1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5269758
    La Repubblica ha deciso che deve farsi portavoce dei problemi fondamentali dell'Italia.
    Tra questi, ovviamente, rientra anche il palinsesto di Rai4, rete televisiva passata inosservata tra "gli esperti del settore" del quotidiano di De Benedetti.
    Fino a che non hanno visto il telefilm Angel, in onda regolarmente il pomeriggio quando i poveri e indifesi pargoli potrebbero traumatizzarsi nel vedere le scene di un così cruento serial americano.
    Carlo Freccero, a cui si può dire tutto tranne che sia un incompetente, ha risposto di tutto punto all'articolo di Valentini.
    .
    A pagina 36 di Repubblica del 19/09/2009 Giovanni Valentini nella sua
    rubrica “Il Sabato del Villaggio” invoca interventi censori nei
    confronti di Rai 4. Poche pagine più in là prosegue la raccolta di
    firme in calce all’appello dei giuristi per la libertà di stampa. Sono
    stato tra i primi ad aderire e firmare l’appello. Ma mi chiedo:
    “E’coerente invocare la libertà di stampa ed insieme la censura?”. E’
    una censura che chiede di espellere dal servizio pubblico i nuovi
    telefilm e per estensione anime e fiction non tradizionali. Vuole
    “normalizzare” la rete imponendole lo stile e la programmazione delle
    reti generaliste. Possibile che ogni volta che c’è un tentativo di
    rinnovamento, i benpensanti decidano (fortunatamente sino ad oggi senza
    successo) di stroncarlo sul nascere? Spiace vedere che sia sempre la
    parte “progressista” la più conservatrice. Ci interroghiamo perchè i
    giovani votino a destra e votino Berlusconi.
    Oggi la
    fiction è serie e anime, non biografie di santi e di eroi del passato.

    Lasciamo questi prodotti a chi non condivide l’immaginario
    contemporaneo globale. Il servizio pubblico deve comunicare e
    diffondere ciò che è vivo. Non può continuare ad impersonare solo
    l’archeologia della comunicazione.
    Se la sua missione è una missione
    culturale, bisogna ammettere che accanto alle reti generaliste che
    ripropongono la cultura di ieri, esistano reti nuove che diffondano la
    cultura di oggi. La televisione sta vivendo una fase di rinascita e
    sperimentazione, nei confronti di un cinema che stenta a trovare nuove
    identità. Oggi le serie si traducono in film e non viceversa. Oggi la
    fiction americana ricostruisce intrecci narrativi complessi, mentre il
    cinema, per attirare il grosso pubblico, ha spesso sceneggiature
    elementari. Siamo in molti a condividere il culto per le serie
    televisive, per l’animazione giapponese, per i videogiochi, per gli
    scambi di informazione e di contatti in rete, per la convergenza tra
    mezzi digitali diversi, per un ruolo attivo dello spettatore.

    Difendiamo la nostra identità, combattiamo l’immaginal divide.
    Oggi solo la destra
    detiene l’immaginario e lo spettacolo, perchè finanzia e produce tutti
    i prodotti di culto delle nuove generazioni. Non è ora di riflettere?
    La cultura di oggi, l’immaginario della nostra epoca, deve essere a
    disposizione di tutti, non solo delle televisioni a pagamento.
    .
    Non è mancata la contro-risposta di La Repubblica:
    Dobbiamo una risposta al direttore di Rai 4, Carlo Freccero, che ha
    ribattuto con un proclama sul blog della sua rete alle riserve espresse
    su Angel, il serial americano di genere horror e fantasy.
    Tranquillizziamo lui e i suoi fans: nessuna censura, solo la richiesta
    di applicare semmai il Codice di autoregolamentazione dei minori in tv.
    Continuiamo a ritenere comunque che un prodotto del genere non sia
    adatto al servizio pubblico
    e soprattutto che non sia opportuno
    trasmetterlo nella fascia pomeridiana. Questo però non ha niente a che
    fare con il diritto all’informazione ed è tanto pretestuoso quanto
    vergognoso accostare un episodio del genere alla campagna in corso per
    difendere la libertà di stampa.

    .
    Della serie: l'ignoranza regna sovrana. Il culo di Belen Rodriguez e di Raffaella Fico alle 7 e alle 8 di sera vanno bene, un telefilm, su una rete tematica per giunta, no.
    ùAh, qualcuno avverta Repubblica che Rai4 non è finanziata dal canone ed è una rete commerciale prodotta da RaiSat spa, in barba a tutta la dietrologia sul servizio pubblico.

    [Modificato da PasdaMorom il 28/09/2009 12:46]

  2. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #5269781
    Non per dire "te l'avevo detto" Pasda, ma ehm... :D
    .
    .
    E comunque: CHE PALLE! Sempre con la storia dei minori turbati. E' una vita che va avanti 'sta pantomima, e lo so che ci morirò (nel 3214 :P ) con giornalistucoli che dicono "traviano i piccoli!!!".
    .
    .
    .
    E comunque si, clamorosa gaffe visto il discorso della libertà di stampa. :))  Anche qui avrei un'idea ma forse non è il topic...
  3.     Mi trovi su: Homepage #5270325
    Tutto questo caos per Angel?
    Se neppure programmi così all'acqua di rose possono andare in onda senza problemi, allora facciamo prima a mandare gli orsetti del cuore dalle 7 alle 23...
    Ma smetterla di piazzare i bambini davanti alla tv, da soli, proprio no?
    PS: che poi, essendo rai4 visibile solo con tv dotate di decoder, o decoder esterno, nel 95% dei casi basta utilizzare il blocco dei canali, troppa fatica?
    Il fu BerserK
    Vendicarsi e'come affilare una spada arrugginita dal sangue, immergendola in un lago di sangue. Per riparare la lama del tuo cuore intaccata dalla tristezza, la stai inabissando nel sangue. Ma quanto più l'affili, più si arrugginisce. E più si arrugginisce, più l’affili. Alla fine rimarrai solo con un pugno di ruggine
  4. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #5271243
    Piccolo ha scritto:
    Freccero ha ragione da vendere.
    Anche se Angel in effetti è un pò uno schifo. Buffy tutta la vita.
      
    Bah se è per questo a me fa schifino angel, buffy, streghe e tutta la sfilza di serial pseudo dark-demone-vampireschi.
    .
    Ci sparassero roba serie invece, tipo Stargate Atlantis o Star Trek NG. :cool:
  5. Il miglior Halo resta ancora Reach. Halo 4 segue la politica del gambero  
        Mi trovi su: Homepage #5271251
    Onslaught ha scritto:
    Tutto questo caos per Angel?
    Se neppure programmi così all'acqua di rose possono andare in onda senza problemi, allora facciamo prima a mandare gli orsetti del cuore dalle 7 alle 23...
    Ma smetterla di piazzare i bambini davanti alla tv, da soli, proprio no?
    PS: che poi, essendo rai4 visibile solo con tv dotate di decoder, o decoder esterno, nel 95% dei casi basta utilizzare il blocco dei canali, troppa fatica?
      
    "Luigino, fai vedere a papà come si mette il blocco canali?"
    -"fai così, così e così, che password metto?"
    "questa"
    -"fatto, ora Rai 4 non si vede"
    .
    .
    i genitori escono a cena:
    "caro hai bloccato il decoder?"
    -"si tranquilla tutto fatto!:cool: "
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5271470
    Atlas ha scritto:
    Bah se è per questo a me fa schifino angel, buffy, streghe e tutta la sfilza di serial pseudo dark-demone-vampireschi.
    .
    Ci sparassero roba serie invece, tipo Stargate Atlantis o Star Trek NG. :cool:

    No, fermati. Buffy sta avanti. E' tutto fuorchè qualcosa che si prende sul serio. Sceneggiature favolose.
  7.     Mi trovi su: Homepage #5272948
    E poi che palle con sta storia che un cartone animato o un videogame violento farebbe diventare il bambino violento...  Sono cresciuto a pane e Kenshiro e non vado di certo in giro a premere gli tsubo alla gente, e gli omicidi c'erano anche prima che esistesse la TV, e non meno di adesso. Che la piantino quindi con ste cagate da cariatidi medioevali. Se un bambino va in giro ad imitare quello che vede in TV i casi sono solo due: 1) non è normale 2)è maleducato (nel senso che i genitori non gli spiegano che quello che vede in TV è finto e/o non va fatto).

  L'ignoranza regna: Repubblica contro Rai4

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina