1. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5277389
    Non so se avete visto il TG questa mattina, ma ieri notte il maltempo ha causato vittime e distrutto almeno due paesi alle pendici di alcune piccole "montagne" che sono franate. Io sono della provincia di Catania ma se non ricordo male nel forum mi pare di ricordare che c'è qualcuno della prov di Messina.
    Comunque ragazzi...almeno 14 vittime e ancora tanti dispersi per una tragedia annunciata :'(.
    Io ho una casa di villeggiatura da quelle parti e si sapeva che tutti quei paesi erano a rischio. Ogni anno bastava una piccola pioggia che le strade erano sommerse di detriti. Ci sono paesini stupendi da quelle parti come Forza D'agrò, Fiumi Dinisi e tanti altri...qualcuno ha notizie di questi paesini, se è successo qualcosa anche lì?
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  2. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5277403
    Maximus ha scritto:
    Son rimasto sconvolto vedendo che tra i paesi distrutti ve ne è uno praticamente costruito nel letto di un fiume. Ma come diavolo è possibile? :(
     Misteri della Sicilia dove se metti un letto in una mansarda succede un casino tra abitabilità, multe e quant'altro. Poi, i comuni costruiscono strade e abitazioni DOVE SCORRONO I TORRENTI. Io ho un un appartamento in prov di messina, e nel lungomare sfocia una specie di torrente (acque piovane insomma) ed è enorme. Fino a 5 anni fa quel tratto era vietato, poi è nata la strada e poi dei palazzi!
    I cittadini vengono multati per ogni minima cosa, io che sto costruendo casa ne sto vedendo di tutti i colori da parte del comune, ma loro sono i padroni.
    Non ne parliamo che mi prende il nervoso e non prendetevela con quella povera gente ma con quelli che stanno in alto tra comuni, provincie e provincette.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  3.     Mi trovi su: Homepage #5277569
    Ne ho parlato nel topic sulla Meteo.
    In 6 h sono stati scaricati 300 litri d'acqua x metro quadrato.
    I terreni (già pesantemente messi a dura prova coi nubifragi della scorsa settimana) non riuscivano più ad assorbire l'acqua in eccesso, i torrenti hanno assunto proporzioni allarmanti rompendo in più punti. Frane e smottamenti ne sono la conseguenza.
    In Sicilia sappiamo tutti come vanno le cose...se poi ci si aggiunge che l'allerta meteo da quelle parti viene considerata una barzelletta, beh...
  4. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5277975
    Banjo & Kazooie ha scritto:
    Ne ho parlato nel topic sulla Meteo.
    In 6 h sono stati scaricati 300 litri d'acqua x metro quadrato.
    I terreni (già pesantemente messi a dura prova coi nubifragi della scorsa settimana) non riuscivano più ad assorbire l'acqua in eccesso, i torrenti hanno assunto proporzioni allarmanti rompendo in più punti. Frane e smottamenti ne sono la conseguenza.
    In Sicilia sappiamo tutti come vanno le cose...se poi ci si aggiunge che l'allerta meteo da quelle parti viene considerata una barzelletta, beh...
     La stessa cosa, negli stessi paesi, era già successa nell'ottobre 2007 ma in proporzioni minori e senza vittime. Oggi si è ripetuta ma i geologi e gli ambientalisti sono stati ignorati come al solito. Io spero solo che venga data giustizia a queste morti cercando di capire dove diamine vanno a finire i finanziamenti dati al sud. Cavolo, noi semplici cittadini siamo vittima del sistema, servono controlli severi ma non verso il popolo ma ai comuni ed alla regione in generale.
    Io che sto costruendo casa, se non ripristinavo la banchina in pietra (che comunque era in sicurezza, cementata e pianeggiante) entro un tot di giorni, avevo già la multa di 5 mila euro pronta, e quando ho sistemato la banchina sono arrivati i vigili perché volevano pagato il suolo pubblico per aver ripristinato "il suolo pubblico". Poi i cumuni e le provincie fanno i comodi loro. Va buò, mi passa la voglia di parlarne. Non vado via dalla mia regione perché mi piace e non mi va proprio di darla vinta a questa gentaglia.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  5.     Mi trovi su: Homepage #5277982
    lucacat ha scritto:
    La stessa cosa, negli stessi paesi, era già successa nell'ottobre 2007 ma in proporzioni minori e senza vittime. Oggi si è ripetuta ma i geologi e gli ambientalisti sono stati ignorati come al solito. Io spero solo che venga data giustizia a queste morti cercando di capire dove diamine vanno a finire i finanziamenti dati al sud. Cavolo, noi semplici cittadini siamo vittima del sistema, servono controlli severi ma non verso il popolo ma ai comuni ed alla regione in generale.
    Io che sto costruendo casa, se non ripristinavo la banchina in pietra (che comunque era in sicurezza, cementata e pianeggiante) entro un tot di giorni, avevo già la multa di 5 mila euro pronta, e quando ho sistemato la banchina sono arrivati i vigili perché volevano pagato il suolo pubblico per aver ripristinato "il suolo pubblico". Poi i cumuni e le provincie fanno i comodi loro. Va buò, mi passa la voglia di parlarne. Non vado via dalla mia regione perché mi piace e non mi va proprio di darla vinta a questa gentaglia.
       Al sud hanno tutti gli aiuti possibili, tutti i soldi che vogliono...peccato che quei soldi non si sappia che fine facciano...:rolleyes:
    c'è un male troppo profondo e sarà difficile che le cose cambino. Questo disastro sarà dimenticato in 2 giorni, non appena il sole e il tepore estivo, asciugheranno la terra.
    Non c'è molto altro da dire, ahimè :(
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5278014
    E vogliono farci un ponte???
    Ma mettere in sicurezza la città invece? Mettere in sicurezza TUTTE le città, si chiamino esse L'Aquila, Messina o San Giuliano di Puglia?
  7. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5278717
    Piccolo ha scritto:
    E vogliono farci un ponte???
    Ma mettere in sicurezza la città invece? Mettere in sicurezza TUTTE le città, si chiamino esse L'Aquila, Messina o San Giuliano di Puglia?
      Il problema è che dai i soldi per fare piccoli lavori, e i soldi spariscono. Servono controlli, porcaccia miseria. Quì chi lavora viene multato per cavolate, se non metti il disco orario ti trovi la multa...poi chi comanda si sente superiore alle leggi e fa tutto quello che gli pare.
    Io solo per questo sarei favorevole al ponte: almeno i soldi saranno costretti a spenderli (spero, sapessi quanti ponti stradali incompleti che si trovano in Sicilia..).
     Che poi, diciamoci la verità, prima del ponte serve tutto un sistema di potenziamento dei porti per il trasporto merci. Con il ponte non si risolve nulla...noi qui soffriamo tantissimo sul trasporto merci che non può continuare su gomma perché è troppo costoso e lento. Serve tutto un sistema di potenziamento del trasporto merci via mare (nella mia ignoranza eh).
    Tornando al discorso sicurezza...mi rendo conto che tutto non si può fare, ma quì non solo non viene fatto il minimo...ma si persevera a sbagliare.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  8.     Mi trovi su: Homepage #5278756
    Piccolo ha scritto:
    E vogliono farci un ponte???
    Ma mettere in sicurezza la città invece? Mettere in sicurezza TUTTE le città, si chiamino esse L'Aquila, Messina o San Giuliano di Puglia?
     Cavolo volevo dirlo io...
    Il problema però è che l'adeguamento e PREVENZIONE nelle città non se li fila nessuno, non portano voti...
    Ora voglio la sicurezza e il ponte, le promesse sono promesse.
  9. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5279686
    Maximus ha scritto:
    Un'alluvione da 63 morti. Non sono numeri da paese civile. :(
      
    No... e lo sappiamo già da un pò, eh.

    Frane, smottamenti, alluvioni: Italia paese a rischio
    Roma, 3 ott. (Apcom) - La pioggia è ormai sinonimo di paura in molte zone della penisola dove il rischio idrogeologico è a livello alto oppure altissimo. La tragedia che ha colpito la provincia di Messina ha tutte le caratteristiche di un disastro annunciato. Come altri avvenuti in passato. Un filo comune, infatti, lega gran parte di questi eventi che hanno colpito diverse zone dell'Italia, da Nord a Sud, e che trovano origine in cause naturali ma i cui effetti molto spesso sono amplificati dall'opera o dall'inerzia dell'uomo. La cronologia dei principali eventi negativi causati in Italia dagli anni '80 dal maltempo, frane, alluvioni, parla quasi da sola. Il 29 maggio 2008, nel comune di Villar Pellice, in Piemonte, a causa delle forti piogge, nell'alveo del Rio Cassarot, si genera una colata di detriti che travolge una casa e ne danneggia altre tre in una borgata. Il bilancio è di quattro morti. Il 23 settembre 2003, un violentisimo nubifragio colpisce la provincia di Massa Carrara (2 morti). Nel 2000, a metà ottobre, il bilancio del maltempo i Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria che interessò anche il Po è particolarmente pesante con 23 morti, 11 dispersi e circa 40 mila sfollati. Nell'esatte del 2000, un nubifragio si abbatte su Soverato. Dodici persone muoiono in un campeggio inondato dall'acqua. Nella Valle del Sarno, in Campania, il 5 maggio 1998, una valanga di fango si stacca dalla montagna di Pizzo di Alvano e raggiunge alla velocità di 300 metri al minuti i comuni di Sarno, Siano, Bracigliano e Quindici, provocando la morte di 160 persone, di cui 137 solo a Sarno, distruggendo centinaia di case. Nel novembre del 1994, le acque del Tanaro allagano Asti, Alba, Ceva e Alessandria: il Po esonda a Palozzolo Vercellese, allaga Trino, Casale Monferrato e altri paesi fino a Valenza. I morti saranno 70 e oltre 2.200 i senzatetto. Nell'estate del 1987, l'esondazione del fiume Adda e di alcuni torrenti, insieme alla frane provoca 53 vittime. Due anni prima, nel luglio 1985, la catastrofe di Val di Stava (bilancio 268 vittime). Il disastro è causato dalla rottura degli argini nei bacini di decantazione della miniera di Prestavel. Sull'abitato di Stava si scaricano 160 mila metri cubi di fango.

    Mi sembra che purtroppo non siamo nuovi a queste sciagure.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5279703
    Piccolo ha scritto:
    Mi sembra che purtroppo non siamo nuovi a queste sciagure.
    Ah, sì sì... Ed è ancora più avvilente veder passare il tempo ed accorgersi che nulla cambia. Se poi mi citi l'alluvione del '94, lo sconforto è ancora più opprimente. Ero piccolo, ma quella settimana di vacanza forzata da scuola, le vie che conoscevo trasformate in fiumi di due metri d'altezza con le barche dell'esercito che passavano, il mio oratorio trasformato in centro per rifugiati e il mio campetto in campo base dell'esercito non le dimentico facilmente. Grazie al cielo la mia casa era in collina.

    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  11. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5279705
    Maximus ha scritto:
    Ah, sì sì... Ed è ancora più avvilente veder passare il tempo ed accorgersi che nulla cambia.

    Cambia in peggio! Perchè l' abusivismo aumenta, i controlli diminuiscono, la deforestazione è incontrollata e gli argini dei fiumi vengono cementati.
  12. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5279708
    non ho mai avuto preferenze per berlusconi, ma al di là delle idee politiche, a quest'uomo bisogna riconoscere che è stato di parola per l'Abruzzo. Questo vuol dire che promettendo gli stessi benefici per la Sicilia, i cittadini si sono sentiti sicuramente più tutelati.
    Pero una cosa non la capisco:
    in che modo le chiamate al 113 arrivano poi nei tg?
    la vedo una cosa alquanto macabra a dire il vero, oltre che inutile
    Quando non c'è via di scampo, si impara a piangere con il sorriso sul voltoCosa c'è qui dentro? Mentre decidi ogni premio e ogni castigo,mentre decidi se son buono o son cattivo,fa che la morte mi trovi vivo,e se questo avverrà io ti prometto,che mille e mille volte ti avrò benedetto!

  Provincia di Messina, disastri e maltempo e vittime sommerse dalle frane.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina