1.     Mi trovi su: Homepage #5284029
    Tra poco la decisione sul Lodo Alfano.
    La costituzione dice:
    Art. 3
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
    Mi spiegate come fa ad essere costituzionale una legge del genere? Dovrebbero modificare la Costituzione per poterla rendere approvabile.
    Comunque, vedremo che deciderà la Consulta. Massimo rispetto per la decisione. Anche se, nel frattempo con grande senso dell'equilibrio Bossi dice "In caso di bocciatura del Lodo Alfano "trascineremo il popolo", che aggiunge: "Il popolo ce l'abbiamo".
  2.     Mi trovi su: Homepage #5284058
    tengolapalla ha scritto:
    Tra poco la decisione sul Lodo Alfano.
    La costituzione dice:
    Art. 3
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
    Mi spiegate come fa ad essere costituzionale una legge del genere? Dovrebbero modificare la Costituzione per poterla rendere approvabile.
    Comunque, vedremo che deciderà la Consulta. Massimo rispetto per la decisione. Anche se, nel frattempo con grande senso dell'equilibrio Bossi dice "In caso di bocciatura del Lodo Alfano "trascineremo il popolo", che aggiunge: "Il popolo ce l'abbiamo".
     Bellissimo Travaglio.. Il lodo l'ha già ribattezzato "Alnano".
    Scherzi a parte lo volevo aprire anche io questo post ieri (mi hai anticipato!) e ciò che hai scritto è esattamente quello che penso anche io. Il problema è che B è già andato a cena con due giudici della corte costituzionale.. Non dico altro per non beccarmi la seconda sospensione del mese!
    "Siamo impegnati in un gioco in cui non possiamo vincere. Alcuni fallimenti sono migliori di altri, questo è tutto" G.Orwell
  3.     Mi trovi su: Homepage #5284219
    James Mc Cloud ha scritto:
    Finchè non vedo non ci credo.
     Repubblica di oggi, pagina 4. Pace, Merlini, Ainis.
    «È un caso di forte incultura costituzionale». «Siamoarrivati al lodo ad personam». «La legge ordinaria non intacca certo la Carta». L’idea di un premier “primus super pares” non piace affatto ai costituzionalisti, che in coro criticano l’arringa difensiva di Gaetano Pecorella davanti alla Consulta. Né convince i giuristi italiani l’affermazione dell’altro avvocato del presidente del Consiglio, Niccolò Ghedini, secondo il quale «la legge è uguale per tutti, ma non sempre lo è la sua applicazione». Segue il resto dell'articolo.
    Ora ci credi, o ti devo trascrivere il resto?
  4.     Mi trovi su: Homepage #5284221
    tengolapalla ha scritto:
    Repubblica di oggi, pagina 4. Pace, Merlini, Ainis.
    «È un caso di forte incultura costituzionale». «Siamoarrivati al lodo ad personam». «La legge ordinaria non intacca certo la Carta». L’idea di un premier “primus super pares” non piace affatto ai costituzionalisti, che in coro criticano l’arringa difensiva di Gaetano Pecorella davanti alla Consulta. Né convince i giuristi italiani l’affermazione dell’altro avvocato del presidente del Consiglio, Niccolò Ghedini, secondo il quale «la legge è uguale per tutti, ma non sempre lo è la sua applicazione». Segue il resto dell'articolo.
    Ora ci credi, o ti devo trascrivere il resto?
     
    Non ci credo che lo bocciano finchè non lo vedo. Secondariamente citare Repubblica come fonte super partes mi fa un po'ridere, e lo dico da lettore.
  5.     Mi trovi su: Homepage #5284236
    James Mc Cloud ha scritto:
    Non ci credo che lo bocciano finchè non lo vedo. Secondariamente citare Repubblica come fonte super partes mi fa un po'ridere, e lo dico da lettore.
      Ti farà anche ridere, ma siccome sono riportate le dichiarazioni virgolettate di Michele Ainis, costituzionalista
    all’università di Roma Tre, Gaetano Azzariti, docente di diritto costituzionale alla Sapienza di Roma, Roberto Borrello, docente di diritto costituzionale italiano e comparato a Siena, che non sono esponenti di partito, QUESTO articolo lo potevi anche leggere su Libero, in teoria...
    E poi, comunque, indipendentemente da quel c'e' su Repubblica, da ignorante nel mio primo post ho spiegato perche', in fondo, secondo me il Lodo èincostituzionale.
    Argomenta, no? Sono curioso di sentire opinioni discordanti.
  6.     Mi trovi su: Homepage #5284240
    tengolapalla ha scritto:
    Ti farà anche ridere, ma siccome sono riportate le dichiarazioni virgolettate di Michele Ainis, costituzionalista
    all’università di Roma Tre, Gaetano Azzariti, docente di diritto costituzionale alla Sapienza di Roma, Roberto Borrello, docente di diritto costituzionale italiano e comparato a Siena, che non sono esponenti di partito, QUESTO articolo lo potevi anche leggere su Libero, in teoria...
    E poi, comunque, indipendentemente da quel c'e' su Repubblica, da ignorante nel mio primo post ho spiegato perche', in fondo, secondo me il Lodo èincostituzionale.
    Argomenta, no? Sono curioso di sentire opinioni discordanti.
     
    Ma chi sta dicendo che è costituzionale! Pure per me è incostituzionale! Ma per quanto se ne sa ora potrebbe pure venir approvato! Ergo fino a quando non vedo scritto a caratteri cubitali LODO BOCCIATO non ci credo!
  7.     Mi trovi su: Homepage #5284308
    tengolapalla ha scritto:
    Tra poco la decisione sul Lodo Alfano.
    La costituzione dice:
    Art. 3
    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.
    Mi spiegate come fa ad essere costituzionale una legge del genere? Dovrebbero modificare la Costituzione per poterla rendere approvabile.
      Questa legge è fallace all'origine e razzista (visto che si dice che la Costituzione va benissimo così) e andrebbe già modificata a prescindere, poichè dice "tutti i cittadini" quando dovrebbe dire "tutti gli individui presenti sullo Stato". Parlando di "cittadini" la legge esonera quindi dall'uguaglianza davanti alla legge chi cittadino non lo è, come molti stranieri.
    .
    Quanto al Lodo Alfano boh, non conosco il testo completo del Lodo, ma mi pre che qualcosa fosse poi stato modificato (tipo che non è rinnovabile e altre cose del genere).
    Cmq quello che è o non è costituzionale dovrebbe essere la Corte Costituzionale a deciderlo. Corte di cui nessun docente che rilascia interviste a Repubblica fa parte, fino a prova contraria.
  8.     Mi trovi su: Homepage #5284316
    Lightside ha scritto:
    Questa legge è fallace all'origine e andrebbe già modificata a prescindere, poichè dice "tutti i cittadini", il che sta a significare che non varrebbe per chi non è cittadino Italiano, diventando così una legge razzista.
    .
    Quanto al Lodo Alfano boh, non conosco il testo completo del Lodo, ma mi pre che qualcosa fosse poi stato modificato (tipo che non è rinnovabile e altre cose del genere).
    Cmq quello che è o non è costituzionale dovrebbe essere la Corte Costituzionale a deciderlo. Corte di cui nessun docente che rilascia interviste a Repubblica fa parte, fino a prova contraria.
     Cosa avrebbero dovuto scrivere al posto di cittadini? Il tuo ragionamento e' alla rovescia. Avessero scritto "cittadini italiani", ci potrebbe stare, ma parlano di cittadini e basta.
    I costituzionalisti e la mia citazione si riferivano alle parole di Ghedini.....
    Ovvio poi che nessuno si vuole qui sostituire alla corte, infatti siamo in un forum, si fa per discutere con i mezzi che abbiamo a disposizione. Vedo che nessuno pero' e' ancora riuscito a smontare l'articolo 3: da quello sembra chiaro che nessuno possa porsi al di sopra della legge, ergo...
  9.     Mi trovi su: Homepage #5284332
    beh ragazzi se passa questa legge significa che si è arrivati  a toccare il punto più basso nella storia di questo Stato
    :(
    PSN:Vero85
    è solo questione di intendersi, di terminologia. Lei dice “padroni” e io “datori di lavoro”, lei dice “sfruttatori” e io dico “benestanti”, lei dice “morti di fame” e io “classe meno abbiente”. Ma per il resto, la penso esattamente come lei.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5284343
    tengolapalla ha scritto:
    Cosa avrebbero dovuto scrivere al posto di cittadini? Il tuo ragionamento e' alla rovescia. Avessero scritto "cittadini italiani", ci potrebbe stare, ma parlano di cittadini e basta. 
      La Costituzione è la base della giurisprudenza e per tanto da origine al linguaggio giuridico, e in giurisprudenza è cittadino chi ha la cittadinanza. (http://it.wikipedia.org/wiki/Cittadino) Ergo quell'articolo, nato in un momento in cui il termine "cittadino" era sicuramente più ampio, è diventato incostituzionale nel tempo per causa del suo stesso effetto.
    Quando parlammo della Costituzione da adeguare ai tempi ero a corto di esempi. Ecco, me ne hai dato uno.

  Lodo Alfano

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina