1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5308354
    Di Bruno Longhi
    Dietro alla riesplosione di Nelson Dida, udite, udite, c'è René Higuita. Sì, proprio lui, il pittoresco portiere della Colombia e del Nacional di Medellin, avversario del Milan nella finale Intercontinentale di 20 anni fa. O meglio non c'è lui, in persona, ma una sua creatura, il colpo dello scorpione, di cui possiede ancora oggi il copyright: quella parata tanto rischiosa quanto spettacolare effettuata buttandosi in avanti a pesce, per respingere poi il pallone con un colpo di tacco.
    In italia nessuno ha mai tentato di imitarlo, almeno in partita. In allenamento qualche portiere invece c'ha provato. Ultimo della lista: Marco Storari. ecco i fatti: domenica mattina a Milanello, in attesa della partita serale con la Roma, Leonardo fa svolgere l'abituale rifinitura, al termine della quale manda tutti negli spogliatoi. Storari, invece, si attarda in campo. Sì sente bene, è in forma. Vuole divertirsi, magari a fare l'Higuita. E lo fa, in maniera niente male. Si butta, finisce a terra. Ma non si rialza.
    Niente di grave, apparentemente. Invece c'è un problema. Serio. Stiramento ai flessori. Il colpo della scorpione diviene così un colpo di inattesa fortuna per Dida. Gli si spalanca davanti la porta del Milan che sembrava per lui irrimediabilmente chiusa a doppia mandata.
    Inizia una nuova avventura che comincia nel peggiore dei modi nel primo tempo di Madrid ma che gli regala a verona - dopo l'incredibile parata salva risultato su granoche - l'abbraccio di tutti i compagni di squadra. Il milan lo aveva aspettato, pazientemente. Lui aspettava il milan. Finalmente si sono ritrovati.
    26 ottobre 200920:28
    Fonte: sportmediaset
    Paul Gascoigne
    Dalla prima lettera di SuperPadrePio ai forumisti:
    "Se Mamoski vincesse la SuperLega sarebbe un bel ceffone alla credibilità del motore del giuoco Bassituo.
    Io abbandonerei immediatamente"
  2. having fun with the blues  
        Mi trovi su: Homepage #5308376
    mamoski ha scritto:
    Di Bruno Longhi
    Dietro alla riesplosione di Nelson Dida, udite, udite, c'è René Higuita. Sì, proprio lui, il pittoresco portiere della Colombia e del Nacional di Medellin, avversario del Milan nella finale Intercontinentale di 20 anni fa. O meglio non c'è lui, in persona, ma una sua creatura, il colpo dello scorpione, di cui possiede ancora oggi il copyright: quella parata tanto rischiosa quanto spettacolare effettuata buttandosi in avanti a pesce, per respingere poi il pallone con un colpo di tacco.
    In italia nessuno ha mai tentato di imitarlo, almeno in partita. In allenamento qualche portiere invece c'ha provato. Ultimo della lista: Marco Storari. ecco i fatti: domenica mattina a Milanello, in attesa della partita serale con la Roma, Leonardo fa svolgere l'abituale rifinitura, al termine della quale manda tutti negli spogliatoi. Storari, invece, si attarda in campo. Sì sente bene, è in forma. Vuole divertirsi, magari a fare l'Higuita. E lo fa, in maniera niente male. Si butta, finisce a terra. Ma non si rialza.
    Niente di grave, apparentemente. Invece c'è un problema. Serio. Stiramento ai flessori. Il colpo della scorpione diviene così un colpo di inattesa fortuna per Dida. Gli si spalanca davanti la porta del Milan che sembrava per lui irrimediabilmente chiusa a doppia mandata.
    Inizia una nuova avventura che comincia nel peggiore dei modi nel primo tempo di Madrid ma che gli regala a verona - dopo l'incredibile parata salva risultato su granoche - l'abbraccio di tutti i compagni di squadra. Il milan lo aveva aspettato, pazientemente. Lui aspettava il milan. Finalmente si sono ritrovati.
    26 ottobre 200920:28
    Fonte: sportmediaset


    :asd: :asd:


    er monnezza sempre piu' idolo :nworthy:

  Dida, Storari e... Higuita

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina