1. muuuu!  
        Mi trovi su: Homepage #5336673
    L' analisi della situazione italiana attuale meriterebbe tante taaaantissime pagine, non propriamente lusinghiere. Non mi stancherò mai di ripeterlo: perchè quando si parla di videogiochi in Italia ,a parte Milestone e UbiSoft, saltano sempre fuori decine di nomi di emeriti impostori? Ci vogliono più serietà e più informazione.
  2.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5338640
    Conosco benissimo la situazione stando a contatto con l'Archivio Videoludico di Bologna e un gruppo di prodi umanisti (semiologi e non) circondanti da istituzioni universitarie e sacre capocce togate in grado di imbastire discorsi "videoludici" per moda più che per convinzione. Cosa spiacevole, se si considera lo stato di avanzamento degli studi di settore all'estero.
    [trattiva conclusa positivamente con: beewo, Housemusic]
  3. hora et labora  
        Mi trovi su: Homepage #5338801
    A me, sinceramente, la cosa che dispiace di più, è che non si riesca a trovare un modo per fare le cose insieme. Non esiste un'industria dei videogiochi in Italia, figuriamoci un'istruzione. Per quanto mi riguarda, mi rendo sempre disponibile per qualsiasi progetto e sono sempre ben disposto a condividere le mie risorse e i materiali che ho messo insieme in tutti questi anni. L'esperienza però è sempre stata che qualcuno usasse i miei appunti per farsi dei corsi per suo conto. Lancio un appello: giocatori seri di tutta Italia, uniamoci! E facciamoci noi la nostra accademia, ma per crescere internamente, non per ciuffare i soldi ai giovani di belle speranze...
    Non siamo soli nell'universo: è che nessuno ci invita mai alle feste

  [Editoriale Ludonauti] L’accademia del gioco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina