1.     Mi trovi su: Homepage #5351082
    Ebbene sì io e mio padre abbiamo deciso di rimettere in piedi (non ora, tra qualche mese, terminati alcuni lavoretti) il nostro vecchio acquario che ci aveva dato soddisfazioni qualche anno addietro.

    Ora, sinceramente io ero piccolo e non ricordo molto, ma so per certo che avevamo sbagliato alcune cose:
    - filtro interno, che devi cambiare molto spesso
    - poche piante che non depurano a sufficienza l'acqua
    - pesci provenienti da parti diverse del globo, che spesso non erano compatibili.

    Ora sto spulciando siti su siti, ma non riesco ad avere un'idea ben precisa.
    Qualcuno ha acquari (parlo di tropicali d'acqua dolce) e può dare consigli? A me piacerebbe ricreare l'ambiente di qualche lago africano oppure di qualche fiume del Sud America :)
  2.     Mi trovi su: Homepage #5351305
    James Mc Cloud ha scritto:
    cut
     io invece ho ringraziato il cielo quando mio fratello ha portato via il suo (lol).
    comunque, i siti sono utili, ma mai come una persona che ti segue passo passo. ti consiglio quindi, se puoi, di trovare un piccolo negozietto dove il proprietario potrà aiutarti.
    passiamo ai 3 punti:
    - mi pare che questo si cambi una volta al mese, mentre i carboni meno di frequente (ma non ricordo bene).
    - devi avere pazienza e prestare molta attenzione se vuoi usare le piante vere, se queste si ammalano ammazzano tutto, se i pesci si ammalano amazzano le piante, alcuni pesci non potresti metterli perchè si mangerebbero le piante (una strage insomma). io avevo solo piante finte.
    - qui un negoziante esperto e appassionato potrebbe darti le dritte giuste, anche perchè spesso ci sono pesci di specie tranquille che però si comportano da strozi, e in questi casi a mio fratello glie lo cambiavano.
    per ricreare un lago africano dovresti prendere pesci che appartengono ai "ciclidi africani", se metti questi però non potrai inserire nessun altra specie (sono parecchio incazzosi).
    Tu sei l uomo con i "big cojones!!"
    Tommy Vercetti, let's go!
  3.     Mi trovi su: Homepage #5351624
    robbe_881 ha scritto:
    io invece ho ringraziato il cielo quando mio fratello ha portato via il suo (lol).
    comunque, i siti sono utili, ma mai come una persona che ti segue passo passo. ti consiglio quindi, se puoi, di trovare un piccolo negozietto dove il proprietario potrà aiutarti.
    passiamo ai 3 punti:
    - mi pare che questo si cambi una volta al mese, mentre i carboni meno di frequente (ma non ricordo bene).
    - devi avere pazienza e prestare molta attenzione se vuoi usare le piante vere, se queste si ammalano ammazzano tutto, se i pesci si ammalano amazzano le piante, alcuni pesci non potresti metterli perchè si mangerebbero le piante (una strage insomma). io avevo solo piante finte.
    - qui un negoziante esperto e appassionato potrebbe darti le dritte giuste, anche perchè spesso ci sono pesci di specie tranquille che però si comportano da strozi, e in questi casi a mio fratello glie lo cambiavano.
    per ricreare un lago africano dovresti prendere pesci che appartengono ai "ciclidi africani", se metti questi però non potrai inserire nessun altra specie (sono parecchio incazzosi).
     
    Esatto, il problema dei ciclidi africani mi par di capire che sono animali estremamente territoriali e aggressivi anche verso altre specie.
    Difatti mi orientavo più verso :
    Pesci Neon
    Guppy
    Black Molly

    E magari uno scalare o un discus... solo che sono difficili da tenere e sono anche loro un po'aggressivi.
  4. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352029
    James Mc Cloud ha scritto:
    Esatto, il problema dei ciclidi africani mi par di capire che sono animali estremamente territoriali e aggressivi anche verso altre specie.
    Difatti mi orientavo più verso :
    Pesci Neon
    Guppy
    Black Molly
    E magari uno scalare o un discus... solo che sono difficili da tenere e sono anche loro un po'aggressivi.
     scalari e discus necessitano di vasche capienti (specialmente i secondi) e non possono vivere da soli.
    Proud member of Outcast.it
  5. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352031
    James Mc Cloud ha scritto:
    Ora, sinceramente io ero piccolo e non ricordo molto, ma so per certo che avevamo sbagliato alcune cose:
    - filtro interno, che devi cambiare molto spesso
    - poche piante che non depurano a sufficienza l'acqua
    - pesci provenienti da parti diverse del globo, che spesso non erano compatibili.
    Ora sto spulciando siti su siti, ma non riesco ad avere un'idea ben precisa.
    Qualcuno ha acquari (parlo di tropicali d'acqua dolce) e può dare consigli? A me piacerebbe ricreare l'ambiente di qualche lago africano oppure di qualche fiume del Sud America :)
      il filtro interno, come qualsiasi altro filtro esterno, necessita di manutenzione. quindi il discorso interno/esterno non ha senso da questo punto di vista.
    le piante non depurano (o incidono in minima parte) nulla, a meno di non voler fare un "olandese". :)  
    i pesce devono essere scelti con cura in fase di progettazione dell'allestimento.
    io ho la passione degli acquari, e quindi qualche dritta te la posso dare: innanzitutto di che acquario si tratta, con che illuminazione, filtro, dimensioni. poi vediamo assieme. :)
    p.s. www.acquaportal.it è un buon posto dove informarsi con cura. ;)
    Proud member of Outcast.it
  6. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352036
    robbe_881 ha scritto:
    passiamo ai 3 punti:
    - mi pare che questo si cambi una volta al mese, mentre i carboni meno di frequente (ma non ricordo bene).
    - devi avere pazienza e prestare molta attenzione se vuoi usare le piante vere, se queste si ammalano ammazzano tutto, se i pesci si ammalano amazzano le piante, alcuni pesci non potresti metterli perchè si mangerebbero le piante (una strage insomma). io avevo solo piante finte.
    - qui un negoziante esperto e appassionato potrebbe darti le dritte giuste, anche perchè spesso ci sono pesci di specie tranquille che però si comportano da strozi, e in questi casi a mio fratello glie lo cambiavano.
    per ricreare un lago africano dovresti prendere pesci che appartengono ai "ciclidi africani", se metti questi però non potrai inserire nessun altra specie (sono parecchio incazzosi).
     il filtro non va cambiato, assolutamente. la manutenzione dipende dal tipo di materiale di cui si dispone, e al limite si deve risciacquare il materiale con la stessa acqua dell'acquario. il carbone si mette solamente per depurare l'acqua dopo uso di sostanze medicinali, oppure per schiarirla (ma se contemporaneamente usi fertilizzanti l'effetto è quello di assorbirli).
    piante si ammalano=pesci che si ammalano e viceversa non esiste proprio. ma proprio no. :)
    occhio ai negozianti: su cento ne trovi uno competente e appassionato, il resto è pura vendita (e che guadagno avrebbero se tutto funzionasse sempre alla perfezione?).
    i ciclidi africani (tipi gli mbuma) necessitano di vasche dai 120cm in su (a partire dai 240 litri), e allestite in modo particolare.
    Proud member of Outcast.it
  7.     Mi trovi su: Homepage #5352056
    toghy ha scritto:
    il filtro non va cambiato, assolutamente. la manutenzione dipende dal tipo di materiale di cui si dispone, e al limite si deve risciacquare il materiale con la stessa acqua dell'acquario. il carbone si mette solamente per depurare l'acqua dopo uso di sostanze medicinali, oppure per schiarirla (ma se contemporaneamente usi fertilizzanti l'effetto è quello di assorbirli).
    piante si ammalano=pesci che si ammalano e viceversa non esiste proprio. ma proprio no. :)
    occhio ai negozianti: su cento ne trovi uno competente e appassionato, il resto è pura vendita (e che guadagno avrebbero se tutto funzionasse sempre alla perfezione?).
    i ciclidi africani (tipi gli mbuma) necessitano di vasche dai 120cm in su (a partire dai 240 litri), e allestite in modo particolare.
     con "cambare il filtro" intendevo cambiare la lana che c è dentro.
    a quanto pare mi sbagliavo sulle malattie...
    Tu sei l uomo con i "big cojones!!"
    Tommy Vercetti, let's go!
  8. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352077
    robbe_881 ha scritto:
    con "cambare il filtro" intendevo cambiare la lana che c è dentro.
      dipende: se il filtro è fatto con cannolicchi, spugne e lana come strato iniziale allora la lana tipicamente si cambia, ma diversamente le cose cambiano. :)
    Proud member of Outcast.it
  9.     Mi trovi su: Homepage #5352118
    toghy ha scritto:
    il filtro non va cambiato, assolutamente. la manutenzione dipende dal tipo di materiale di cui si dispone, e al limite si deve risciacquare il materiale con la stessa acqua dell'acquario. il carbone si mette solamente per depurare l'acqua dopo uso di sostanze medicinali, oppure per schiarirla (ma se contemporaneamente usi fertilizzanti l'effetto è quello di assorbirli).
    piante si ammalano=pesci che si ammalano e viceversa non esiste proprio. ma proprio no. :)
    occhio ai negozianti: su cento ne trovi uno competente e appassionato, il resto è pura vendita (e che guadagno avrebbero se tutto funzionasse sempre alla perfezione?).
    i ciclidi africani (tipi gli mbuma) necessitano di vasche dai 120cm in su (a partire dai 240 litri), e allestite in modo particolare.
     
    Allora allora: la vasca è troppo piccola per i Discus in quanto sono circa 65 litri.
    Io non volevo arrivare ai limiti dell'olandese per la concentrazione di piante però volevo farlo abbastanza pieno con magari una radice di torba per abbellire il tutto ed offrire riparo ai pesci.

    Il filtro esterno lo avrei messo per guadagnare un po'di spazio e per non avere quell'effetto corrente che mi provocava la prima volta che lo avevo montato.
    Per i pesci cosa mi consiglieresti tu, visto che a questo punto abbandono i ciclidi africani per i pesci del bacino dei fiumi sudamericani?
    Fondali? Accorgimenti vari? Piante consigliate?

    P.S. Ho visto il Betta Splendens e so che due maschi non convivono assolutamente, ma se metto un maschio nella vasca (senza guppy maschi che potrebbero trarlo in inganno vista la coda), mi attacca tutti gli altri pesci?
  10. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352166
    James Mc Cloud
    P.S. Ho visto il Betta Splendens e so che due maschi non convivono assolutamente, ma se metto un maschio nella vasca (senza guppy maschi che potrebbero trarlo in inganno vista la coda), mi attacca tutti gli altri pesci?
     
    ho avuto betta tranquilli, come betta rompi palle. dipende dal carattere. :)
    fossi in te propenderei per varie opzioni: un asiatico, con rasbore caridine e un betta, oppure un classico neon/cardinali più caridine, oppure una coppia di ciclidi nani (apistogramma trifasciata, borelli) e altri "target fish" più classici. dipende se poi anche la riproduzione ti interessa, e fino a che punto vuoi spingere la coltivazione delle piante. ci vedrei bene anche una vasca per gli endler e le neocaridine (come vedi adoro le caridine). come filtro esterno un pratiko 100 ti è ok.
    Proud member of Outcast.it
  11.     Mi trovi su: Homepage #5352173
    toghy ha scritto:
    ho avuto betta tranquilli, come betta rompi palle. dipende dal carattere. :)
    fossi in te propenderei per varie opzioni: un asiatico, con rasbore caridine e un betta, oppure un classico neon/cardinali più caridine, oppure una coppia di ciclidi nani (apistogramma trifasciata, borelli) e altri "target fish" più classici. dipende se poi anche la riproduzione ti interessa, e fino a che punto vuoi spingere la coltivazione delle piante. ci vedrei bene anche una vasca per gli endler e le neocaridine (come vedi adoro le caridine). come filtro esterno un pratiko 100 ti è ok.
      
    Umh i ciclidi nani mi sanno troppo di triglie, preferirei a quel punto qualcosa di più piccolo ma più colorato... abbandonata l'idea di fare un acquario biotipo di un lago africano visto che consigliano vasche dai 150 lt in sù nonchè un buon fondo (magari in futuro, per ora mi accontento).

    A questo punto un classico abbinamento del tipo:

    15 neon cardinali
    4 guppy (tre femmine e un maschio)
    2 platy (maschio e femmina)
    2 spazzini da fondo(non ricordo il nome)
    2 pesci a ventosa (non ricordo il nome manco di questi :DD)

    e magari più avanti una coppia di portaspada... convivono dici?
  12. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352190
    James Mc Cloud ha scritto:
    Umh i ciclidi nani mi sanno troppo di triglie, preferirei a quel punto qualcosa di più piccolo ma più colorato... abbandonata l'idea di fare un acquario biotipo di un lago africano visto che consigliano vasche dai 150 lt in sù nonchè un buon fondo (magari in futuro, per ora mi accontento).
    A questo punto un classico abbinamento del tipo:
    15 neon cardinali
    4 guppy (tre femmine e un maschio)
    2 platy (maschio e femmina)
    2 spazzini da fondo(non ricordo il nome)
    2 pesci a ventosa (non ricordo il nome manco di questi :DD)
    e magari più avanti una coppia di portaspada... convivono dici?
     con 65 litri l'acquario esplode. scegli una tipologia di pesce per ogni zona: bassa, media, alta (o media/alta). per come la vedo io un acquario di endler e neocaridine con una buona scelta di piante a crescita medio/lenta fa un figurone. 
    altrimenti un asiatico con  una decina di rasbore, un betta, e caridine japonica di fondo. magari costruendoti l'arredamento con il plastivel e qualche canna di bamboo (ad esempio guarda qua http://www.acquaportal.it/Articoli/Dolce/Pesci/stagni_e_risaie/default.asp).
    Proud member of Outcast.it
  13.     Mi trovi su: Homepage #5352191
    toghy ha scritto:
    con 65 litri l'acquario esplode. scegli una tipologia di pesce per ogni zona: bassa, media, alta (o media/alta). per come la vedo io un acquario di endler e neocaridine con una buona scelta di piante a crescita medio/lenta fa un figurone. 
    altrimenti un asiatico con  una decina di rasbore, un betta, e caridine japonica di fondo. magari costruendoti l'arredamento con il plastivel e qualche canna di bamboo (ad esempio guarda qua http://www.acquaportal.it/Articoli/Dolce/Pesci/stagni_e_risaie/default.asp).
      
    Dici troppa roba?

    Umh sinceramente l'ambiente palude non mi è mai troppo piaciuto :-\
  14. Deo Gratias  
        Mi trovi su: Homepage #5352639
    Sempre meglio un pesce in meno e una pianta in più. Altrimenti l'acqurio diventa una bomba a orologeria che prima o poi scoppia. Come ti dicevo prima: ti interessano le riproduzioni? CHe impianto di illuminazione hai? (inutile sperre di mettere delle rosse senza 1w litro, un buon ciclo di fertilizzazione e la co2)
    Proud member of Outcast.it
  15.     Mi trovi su: Homepage #5352882
    toghy ha scritto:
    Sempre meglio un pesce in meno e una pianta in più. Altrimenti l'acqurio diventa una bomba a orologeria che prima o poi scoppia. Come ti dicevo prima: ti interessano le riproduzioni? CHe impianto di illuminazione hai? (inutile sperre di mettere delle rosse senza 1w litro, un buon ciclo di fertilizzazione e la co2)
      
    Dunque sono anni che non guardo, ma ricordo che erano 2 neon integrati nel coperchio dell'acquario penso di circa 30 watt l'uno.
    Ricordo anche che mettevo due palline di fertilizzante per pianta e quelle non avevano mai avuto problemi.

    Comunque a me sta benissimo anche mettere molte piante in modo da ossigenare l'acqua e rinunciare a qualche pesce (anche se sui Neon non transigo, mi piacciono troppo :))!)

  Acquariofilia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina