1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5355331
    Visto che siamo un forum aperto al dialogo, con civiltà ed educazione e visto che nessuno ha già aperto un thread, lo apro io.


    Opinioni e pensieri personali a parte, sottolineo solo la differenza di trattamento tra quanti andarono in piazza a manifestare contro Prodi ed erano quasi a rete unificate, ed oggi quelli che manifestano contro Silvio, sono solo via Web (o su rainews24, che copre il 30% del territorio).


  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5355332
    A Roma il No B-Day "Siamo 350mila"

    ROMA - E' giunto in piazza San Giovanni in Laterano in Roma il corteo No Berlusconi Day, partito da piazza della Repubblica. Ad accogliere i manifestanti sulla piazza già diverse migliaia di persone che stanno ascoltando la musica rock diffusa dal palco allestito sulla piazza. Mentre il sole sta tramontando sono centinaia le bandiere che punteggiano la folla: da quelle rosse di Rifondazione Comunista e del quotidiano l'Unità, a quelle bianche di Di Pietro-Italia Dei Valori, si stanno man mano mescolando gli stendardi viola portati dagli esponenti della società civile che hanno scelto questo colore per rappresentare la loro non appartenenza politica. Sulla piazza persone di tutte le età: tanti i giovani, ma tantissime anche le famiglie con bambini, le coppie di mezza età, gli anziani e gli immigrati. Quasi tutti indossano qualcosa di viola: sciarpe, maglioni, gilet o gonne e c'é anche chi, come qualche ragazza, è scesa in piazza completamente vestita di viola, dalle scarpe al berretto.

    "Siamo 350 mila". E' quanto affermano gli organizzatori in testa al corteo del No B Day, ormai quasi in vista di piazza San Giovanni in Laterano a Roma. In testa al corteo un enorme striscione viola che recita 'Berlusconi dimissioni' e c'é anche un cartello che, facendo la parodia di una nota frase del premier, dice 'siamo il miglior corteo degli ultimi 150 anni'. "Si fa solo i c... suoi e a pagare siamo noi" gridano i manifestanti.

    "Buffone, buffone". "Ladro e mafioso". E' quanto scandiscono i manifestanti del No B Day a Roma che sono giunti ormai a via Merulana. Il gruppo più acceso, ammantato di viola - il colore scelto dai manifestanti che caratterizza la giornata - è quello che innalza un fantoccio con le fattezze del presidente del Consiglio. Numerosi intonano cori: "Berlusconi a San Vittore"; qualcuno grida anche insulti in riferimento all'affare escort. In molti cartelli si elogia il presidente della Camera Gianfranco Fini: "Meno male che Gianfranco c'é", recita uno slogan. Molti i riferimenti in positivo al capo dello Stato Giorgio Napolitano. Ci sono anche dei manifestanti che si fanno fotografie vicino alle migliaia di manifesti sui muri del No B Day. Spesso il corteo, che procede comunque spedito, si ferma a saltellare al grido di "Chi non salta Berlusconi è".

    Sono arrivati anche Nanni Moretti e Silvio Orlando ad assistere alla manifestazione a piazza San Giovanni, dove ha da poco finito di parlare Ascanio Celestini. Secondo Celestini, ''l'unico dato importante politico di questa giornata e' l'auto organizzazione, che da un po' di anni funziona in Italia come dimostrano anche i casi del no Tav e di Chiaiano''. Per Celestini pero' le manifestazioni non bastano: ''E' vero che senza criminali al potere staremmo tutti meglio ma in questo paese anche se non ci fossero avremmo comunque una destra pericolosa e violenta e una sinistra invadente. Quello che serve e' una prospettiva''

    DI PIETRO, OGGI PRIMO GIORNO DEMOCRAZIA CHE VERRA' - "Oggi è una giornata di democrazia partecipata dove il popolo viola viene a ricordare ciò che ha fatto e ciò che non ha fatto il governo Berlusconi e che lo vuole mandare a casa prima che faccia altro male al Paese". Lo ha detto il leader dell'Idv Antonio Di Pietro a piazza della Repubblica a Roma partecipando al No B Day. "Siamo un popolo senza bandiere e con tante bandiere - ha aggiunto - che oggi in riferimento all'agenda rossa di Borsellino vuole sapere chi ha voluto quelle stragi, chi ha trattato con la mafia e vuole una giustizia uguale per tutti e non persone che in Parlamento si fanno le leggi per non farsi processare. Oggi è la prima giornata della democrazia che verrà". Riguardo al leader del Pd Bersani, Di Pietro ha sottolineato: "Questa non è una guerra tra onesti ma contro quello che riteniamo disonesto".

    BINDI, QUI POPOLO INDIGNATO E NON FRUSTRATO - "Qui non c'é un popolo di frustrati, ma di indignati". Lo ha detto Rosi Bindi, presidente del Pd, alla manifestazione del No B Day. Bindi ha detto di essere presente alla manifestazione "per capire qualcosa di più di quello che abbiamo letto in questi mesi sul web". "Quando le persone si incontrano - ha proseguito - c'é sempre un valore aggiunto, ed è molto positivo che qui ci siano molte persone, soprattutto giovani e donne che ancora hanno una capacità di indignazione e reazione rispetto alla vita del paese". Bindi ha poi definito "superate" le polemiche interne al Pd sulla partecipazione alla manifestazione: "Il fatto che io sia qui, che sono il presidente, vuol dire che queste divisioni sono superate".

    BOCCHINO, ANOMALIA PAESE INCONSISTENZA OPPOSIZIONE -''L'opposizione, anziche' discutere con la maggioranza sulle riforme utili al Paese, non ha di meglio da fare che scendere in piazza a gridare forte l'unico punto del suo programma, che e' l'odio verso Berlusconi. La vera anomalia del Paese non e' il premier, ma l'inconsistenza politica e programmatica dell'opposizione''. E' quanto afferma il vice presidente dei deputati Pdl, Italo Bocchino, in occasione del No B day.

    LA DIRETTA SULLA TV DANESE - Il No B day trasmesso in diretta dalla Tv danese, oltre che da Rainews 24, Sky Tg24, Red Tv e You Dem. Ad annunciarlo sono gli organizzatori della manifestazione, che rendono noti anche alcuni dettagli dell'iniziativa. "Possiamo essere soddisfatti - ha detto Gianfranco Mascia, uno degli organizzatori - del fatto che ci sarà la diretta di una rete televisiva pubblica nazionale: quella Danese. Infatti abbiamo saputo che il canale televisivo pubblico della Danimarca ha deciso di mandare in onda non solo P.zza San Giovanni, ma seguirà tutto il corteo. Una bella dimostrazione di democrazia nei confronti di chi - alla RAI - ha preferito non concedere la diretta TV. Vorrà dire - conclude Mascia - che chi vorrà seguire la diretta in Italia dovrà collegarsi - via satellite - con la tv danese". Per altro anche se nessuna rete Rai diffusa su segnale analogico seguirà la manifestazione, lo farà Rainews 24, che va su satellite e digitale terrestre.

    ansa.it

  No Berlusconi Day

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina