1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5366080
    Filippo il principe delle gaffe
    ha colpito ancora una volta



    LONDRA - Il principe delle gaffes colpisce ancora. Filippo di Edimburgo accompagna la moglie, Elisabetta II, a una cerimonia ad Hyde Park. Ci sono la solita banda che suona marcette militari, i soliti fans della monarchia che sventolano l'Union Jack, come viene chiamata la bandiera britannica, i soliti granatieri col colbacco di pelo d'orso. Una madre spinge avanti il figliolo di 15 anni perché si inchini davanti alla regina: lui si chiama Stephen Menary, ha perso quasi completamente la vista in un attentato dell'Ira in Irlanda del Nord e Sua Maestà si sforza di dimostrare un po' di calore umano. "Quanto riesce a vedere, il ragazzo?", domanda la regina, non si capisce bene se a Stephen, a sua madre o qualcun altro dei presenti che le stanno intorno.

    Ma prima che qualcuno possa aver dato una risposta, il principe Filippo si intromette con una delle sue tipiche battute: "Non deve vedere molto, a giudicare dalla cravatta che porta". I vistosi colori dell'indumento gli sembrano pacchiani e dunque meritevoli di una spiritosaggine su un ragazzino rimasto vittima del terrorismo.

    Doppia gaffe, in questo caso, perché i colori non li ha scelti Stephen: è la cravatta dell'uniforme della Middlesex and North London Army Cadet Force, una milizia di giovani cadetti, composta dai colori del reggimento, che sono rosso, blu e giallo.


    È accaduto nel 2002, ma si è saputo soltanto oggi, perché la madre del ragazzo si è decisa a raccontare l'episodio alla Bbc e ai giornali. "La regina fece una faccia, alle parole di Filippo, da cui sembrava che avrebbe voluto prendere un albero e piantarlo in testa al marito", dice Carol Menary. "Forse il principe disse quelle cose perché voleva metterci a nostro agio, ma non c'è dubbio che fu la spiritosaggine sbagliata al momento sbagliato". Suo figlio, che ha sempre sognato di diventare un soldato, ha perso quasi del tutto la vista e gli è stato amputato un braccio quando raccolse una bomba-carta nascosta dall'Ira nella sua caserma, a Londra, nel 2001. "Ci rimanemmo male", ricorda la donna, "ma purtroppo tutti sanno come'è fatto il principe".

    Su questo non c'è dubbio: in oltre 50 anni come principe consorte, Filippo ha accumulato gaffes senza uguali. C'è quella durante una visita ufficiale in Cina, quando disse a uno studente britannico: "Attento, che se rimani qui troppo a lungo ti verranno gli occhi a mandorla". O quella detta a un bianco incontrato in Nuova Guinea: "Ma come ha fatto a non farsi mangiare dagli indigeni".

    Repubblica.it

    ---------------
    :asd: :asd: :asd:

  Filippo il principe delle gaffe colpisce ancora

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina