1.     Mi trovi su: Homepage #5367906
    Tempo fa un NOTO RELIGIOSO, dalle onde radio di Radio Maria, ha
    risposto ad un ascoltatore che l'OMOSESSUALITA' E' UN ABOMINIO, perchè
    a dirlo è la BIBBIA (Levetico, 18,22).

    Un ABOMINIO CHE NON PUO' ESSERE TOLLERATO IN NESSUN CASO.

    10 giorni fa quello stesso ascoltatore ha scritto questa lettera al NOTO RELIGIOSO...

    Lettera del 16 maggio 2009

    Caro sacerdote, le scrivo per ringraziarla del suo lavoro educativo sulle leggi del Signore.

    Ho imparato davvero molto dal suo programma, e ho cercato di condividere tale conoscenza con più persone possibile.

    Adesso, quando qualcuno tenta di difendere lo stile di vita
    omosessuale, gli ricordo semplicemente che nel Levitico 18:22 si
    afferma che ciò è un abominio.

    Fine della discussione.

    Però, avrei bisogno di alcun consigli da lei, a riguardo di altre leggi specifiche e come applicarle.-


    Vorrei vendere mia figlia come schiava, come prevede Esodo 21:7. Quale pensa sarebbe un buon prezzo di vendita?-

    Quando do fuoco ad un toro sull’altare sacrificale, so dalle scritture
    che ciò produce un piacevole profumo per il Signore (Levitico 1.9). Il
    problema è con i miei vicini. Quei blasfemi sostengono che l’ odore non
    è piacevole per loro. Devo forse percuoterli?-

    So che posso avere contatti con una donna quando non ha le mestruazioni
    (Levitico 15:19-24). Il problema è: come faccio a chiederle se ce le ha
    oppure no? Molte donne s’offendono.

    - Levitico 25:44 afferma che potrei possedere degli schiavi, sia maschi
    che femmine, a patto che essi siano acquistati in nazioni straniere. Un
    mio amico afferma che questo si può fare con i filippini, ma non con i
    francesi. Può farmi capire meglio? Perché non posso possedere schiavi
    francesi?-

    Un mio vicino insiste per lavorare di sabato. Esodo 35:2 dice
    chiaramente che dovrebbe essere messo a morte. Sono moralmente
    obbligato ad ucciderlo personalmente?

    - Un mio amico ha la sensazione che anche se mangiare crostacei è un
    abominio (Levitico 11:10), lo è meno dell’omosessualità. Non sono
    d’accordo. Può illuminarci sulla questione?

    - Levitico 21:20 afferma che non posso avvicinarmi all’ altare di Dio
    se ho difetti di vista. Devo effettivamente ammettere che uso occhiali
    per leggere … La mia vista deve per forza essere 10 decimi o c’è
    qualche scappatoia alla questione?

    - Molti dei miei amici maschi usano rasarsi i capelli, compresi quelli
    vicino alle tempie, anche se questo è espressamente vietato dalla
    Bibbia (Levitico 19:27). In che modo devono esser messi a morte?

    - In Levitico 11:6-8 viene detto che toccare la pelle di maiale morto
    rende impuri. Per giocare a pallone debbo quindi indossare dei guanti?

    - Mio zio possiede una fattoria. E’ andato contro Levitico 19:19,
    poiché ha piantato due diversi tipi di ortaggi nello stesso campo;
    anche sua moglie ha violato lo stesso passo, perché usa indossare vesti
    di due tipi diversi di tessuto (cotone/acrilico). Non solo: mio zio
    bestemmia a tutto andare. È proprio necessario che mi prenda la briga
    di radunare tutti gli abitanti della città per lapidarli come
    prescrivono le scritture? Non potrei, più semplicemente, dargli fuoco
    mentre dormono, come simpaticamente consiglia Levitico 20:14 per le
    persone che giacciono con consanguinei?


    So che Lei ha studiato approfonditamente questi argomenti, per cui sono sicuro che potrà rispondermi a queste semplici domande.

    Nell’occasione, la ringrazio ancora per ricordare a tutti noi che i comandamenti sono eterni e immutabili.

    Sempre suo ammiratore devoto.”
  2. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #5368206
    Mah, sa molto di bufala. Comunque il noto religioso avrebbe potuto semplicemente citare il canone 2357 del catechismo cristiano (quindi attualmente insegnato): "L'omosessualità designa le relazioni tra uomini o donne che provano un'attrattiva sessuale, esclusiva o predominante, verso persone del medesimo sesso. (...) Appoggiandosi sulla Sacra Scrittura, che presenta le relazioni omosessuali come gravi depravazioni, la Tradizione ha sempre dichiarato che « gli atti di omosessualità sono intrinsecamente disordinati ». Sono contrari alla legge naturale. Precludono all'atto sessuale il dono della vita. Non sono il frutto di una vera complementarità affettiva e sessuale. In nessun caso possono essere approvati".

    Oppure citare la lettera di Ratrzinger del 3 giugno 2003: "La Chiesa insegna che il rispetto verso le persone omosessuali non può portare in nessun modo all'approvazione del comportamento omosessuale".

    Oppure ancora la lettera del 1 ottobre 1986, approvata da Giovanni Paolo II, che recita, fra le altre cose "Nessun programma pastorale autentico potrà includere organizzazioni nelle quali persone omosessuali si associno tra loro, senza che sia chiaramente stabilito che l'attività omosessuale è immorale". La lettera è intitolata "Cura pastolare delle persone omosessuali".

    Insomma, che la Chiesa veda l'omosessualità come una malattia non è roba paragonabile alle situazioni allegoriche o arcaiche delle vecchie scritture. L'omosessualità non è disprezzata dalla Chiesa, ma è considerata immorale e gli omosessuali considerati malati. Questo dalla bocca di Giovanni Paolo II (più di una volta), da Ratzinger (come cardinale e come Papa), dalla catechesi e da tutto il resto. La lapidazione delle adultere non è una cosa che la Chiesa moderna predica, la presa di distanza dagli omosessuali sì, sempre e comunque.

  Ora di religione

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina