1. Back to the Next  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5379656
    "forse per i modesti risultati di quel gioco"

    sarà che nintendo ormai è abituata a vendere ben di più, ma LCT ha venduto più di 4 milioni di copie in tutto il mondo.. non mi paio così modesti visto tra l'altro che non deve essergli costato praticamente nulla svilupparlo...
    http://cartellonista.wordpress.com/2011/03/14/eppur-vi-rialzerete-a-prayer-for-japan/
    *Io credo in Nintendo*
    Giuro solennemente che ora e sempre la farò fuori dal vaso
  2. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5379789
     Tristan ha scritto:
    "forse per i modesti risultati di quel gioco"
    sarà che nintendo ormai è abituata a vendere ben di più, ma LCT ha venduto più di 4 milioni di copie in tutto il mondo.. non mi paio così modesti visto tra l'altro che non deve essergli costato praticamente nulla svilupparlo...
     
    Ok, ma secondo me le vendite vanno anche contestualizzate. Vendeva per l'add-on, secondo me, più che per il "gioco" vero e proprio.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  3. Back to the Next  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5379890
    checco ha scritto:
    sulle vendite niente da dire...il mio commento era più dettato dai "risultati" veri e proprio del gioco, decisamente modesti a mio parere (e non solo mio) :)
     Se intendiamo qualitativamente non sono proprio d'accodo ^^
    Era una demo con un motore grafico riciclato  e ok, nulla da dire fin quì. Ma il gameplay delle fasi "avventurose" se sviluppato in un gioco serio e completo (magari affidato ai retro o NST dato che stanno a contar soldi a quanto pare XD) anche dal lato multiplayer sarebbe potuto uscirne un bel prodotto e soprattutto di un genere (fps online) che su wii non è che spopoli. Poi se è per dare precendenza a zelda wii niente da dire, ma di team di sviluppo N ne ha ed imho è un peccato non sviluppare per bene quell'idea, magari creando pure un nuovo ip staccato da zelda.
    http://cartellonista.wordpress.com/2011/03/14/eppur-vi-rialzerete-a-prayer-for-japan/
    *Io credo in Nintendo*
    Giuro solennemente che ora e sempre la farò fuori dal vaso
  4. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5379896
    Tristan ha scritto:
    Se intendiamo qualitativamente non sono proprio d'accodo ^^

    Strano! C'è scritto "Wii! sopra...

    Era una demo con un motore grafico riciclato  e ok, nulla da dire fin quì. Ma il gameplay delle fasi "avventurose" se sviluppato in un gioco serio e completo
     Appunto... "se". Così com'è stato pubblicato (cioè, nel mondo reale), LCBT è scrausetto anche come "demo".
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  5. Back to the Next  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5379908
    Stefano Castelli ha scritto:
    Ok, ma secondo me le vendite vanno anche contestualizzate. Vendeva per l'add-on, secondo me, più che per il "gioco" vero e proprio.
     Sicuro, e inoltre in usa veniva venduto a 20$ gioco+zapper quindi era anche un ottimo prezzo.
    Però potevano tranquillamente rischiare con un sequel/gioco completo: avevano alle spalle un prequel/demo che aveva avuto un ottimo successo, l'ambientazione di zelda comunque non proprio sconosciuta e potevano venderlo in bundle nuovamente con la zapper (o col wii speak puntando al'online) dato che i giochi venduti con accrocchi vari piacciono un sacco a quanto pare.
    E' N che non ha avuto le palle di rischiare a sto giro ed è ancora più vergognoso visto che se lo possono tranquillamente permettere di "rischiare". Bah.
    http://cartellonista.wordpress.com/2011/03/14/eppur-vi-rialzerete-a-prayer-for-japan/
    *Io credo in Nintendo*
    Giuro solennemente che ora e sempre la farò fuori dal vaso
  6. Back to the Next  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5380009
    Stefano Castelli ha scritto:
    Appunto... "se". Così com'è stato pubblicato (cioè, nel mondo reale), LCBT è scrausetto anche come "demo".
        Ma infatti io lodato l'idea di una sola delle modalità del gioco (intendiamoci, le parti di tiro al bersaglio puro non hanno entusiasmato neanche me) l'ho pure detto che è una tech demo con motore grafico riciclato, rimpiango il fatto che sia rimasta a mera tech demo  ;)

    Strano! C'è scritto "Wii! sopra...
      ti ringrazio, visto e considerato che è due anni che il mio goty è un gioco per 360 stavo inziando a preoccuparmi :D  fede nintendara ancora intatta! :cool:
    http://cartellonista.wordpress.com/2011/03/14/eppur-vi-rialzerete-a-prayer-for-japan/
    *Io credo in Nintendo*
    Giuro solennemente che ora e sempre la farò fuori dal vaso
  7.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5380011
    A me LCT è parso un'ottima shooting gallery, nel suo piccolo.
    Al massimo peccava di quantità, non di qualità, per la natura di pseudo-demo.
    Certo che quella che è una pseudo-demo, integrata in uno Zelda vero e proprio, diventerebbe un mini-gioco epico :'D Per cui spero che la cancellazione del seguito possa portare un'inclusione nello zeldone futuro.

    [Modificato da xPeter il 28/12/2009 17:41]

    Rise the cup and let's propose a toast. To the thing that hurts you most
    wonderland tavern

  [Notizia Link's Crossbow Training] Sequel sfumato per Link's Crossbow

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina