1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5380775
    La Lazio era superindebitata han dilazionato il debito, ma è gambizzata per quanto riguarda il mercato.
    La Fiorentina ed il Napoli li hanno sbattuti in C.
    Il Real è indebitato per 4-5 volte il suo valore e continua a comprare sperperando milioni su milioni.
    In inghilterra tutte le squadre hanno debiti record e non succede nulla.

    Perchè il casino è successo solo in Italia?quali sono le vere differenze?Non riesco a capirlo.
  2. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #5380840
    massituo ha scritto:
    La Lazio era superindebitata han dilazionato il debito, ma è gambizzata per quanto riguarda il mercato.
    La Fiorentina ed il Napoli li hanno sbattuti in C.
    Il Real è indebitato per 4-5 volte il suo valore e continua a comprare sperperando milioni su milioni.
    In inghilterra tutte le squadre hanno debiti record e non succede nulla.
    Perchè il casino è successo solo in Italia?quali sono le vere differenze?Non riesco a capirlo.
     
    penso che le grandi squadre, tipo il real, siano sostenute dalle banche, da una sorta di credito "illimitato"
    tutto bene fino a quando non decidono di batter cassa
  3.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5380849
    .TonyManero. ha scritto:
    penso che le grandi squadre, tipo il real, siano sostenute dalle banche, da una sorta di credito "illimitato"
    tutto bene fino a quando non decidono di batter cassa


    se fosse vero è proprio vero che non guardiamo oltre il proprio naso perchè è uno schifo :asd: Mi pare una cosa assurda però, ci saranno delle limitazioni spero
  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5380861
    Perchè l'Uefa fa ridere i polli.L'anno scorso disse che i club con debiti rischiavano l'esclusione dalle coppe.
    http://www.forza-roma.com/3104/la-uefa-annuncia-una-probabile-esclusione-dalle-coppe-per-societa-piene-di-debiti
    E per il futuro leggere qui :asd::asd::asd:
    http://www.ilgiornale.it/sport/uefa_faremo_pulizia_nei_bilanci_club/13-11-2009/articolo-id=398667-page=0-comments=1
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5. Stramazzarri torna  
        Mi trovi su: Homepage #5380876
    massituo ha scritto:
    se fosse vero è proprio vero che non guardiamo oltre il proprio naso perchè è uno schifo :asd: Mi pare una cosa assurda però, ci saranno delle limitazioni spero
     
    si ma le aziende del calcio fanno storia a se, nella "vita reale" certe aziende sarebbero già fallite, il calcio ha regole tutte sue che di solito valgono solo per le grandi società...
  6. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #5381620
    La Lazio aveva un debito col Fisco. Lo ha rateizzato per evitare il fallimento. La Fiorentina aveva una situazione contabile con irregolarità e mancavano i soldi per pagare i creditori. Il Napoli aveva, in buona sostanza, finito i soldi. Quella della Lazio è una situazione completamente diversa dalle altre 2, da cui la differenza di trattamento.

    Il Real, così come i club inglesi, non hanno debiti verso creditori che devono riscuotere, hanno debiti nei confronti di creditori che prestano denaro, sono cioè di fatto investitori. Tutte queste società peraltro hanno un volume d'affari enorme, alle banche non dispiace affatto avere un controllo su una parte di quel volume d'affari.

    Ma la UEFA non ci ha mai capito nulla: ditemi voi in quale mercato si pensa di mettere regole per impedire agli investitori di immettere denaro.

    Detto questo, basterebbe, a livello europeo, rendere infallibili le società (nel senso che non possano fallire) e quando la società termine i soldi, il titolo passa al comune della città in modo da evitare speculazioni. Per il resto, fino a quando gli istituti di credito mettono soldi, le società stanno in piedi. Si punta il dito sul Real e sulle squadre inglesi, ma la verità è che stanno alla grande. Il Real ha introiti pazzeschi dal marketing, le squadre inglesi hanno saputo vendersi a livello planetario e qualsiasi gruppo o singolo con una vagonata di soldi e interesse per il calcio, in qualsiasi parte del mondo, è pronto a investirci denaro. Su 5 squadre "top", attuali o in procinto di diventarlo, 3 hanno dietro gruppi ricchissimi, che vengono peraltro da 3 aree geografiche del mondo completamente diverse. Milan e Juventus cercano di presentare contabilità positive (e l'Inter prima o poi dovrà farlo) ma nessuno le vuole rilevare (quando un imprenditore albanese è associato all'acquisizione del club capisci che non c'è interesse). La Roma veniva via per un tozzo di pane nella situazione in cui è, ma siamo da capo... Non c'è interesse a investire in Italia, e non serve un genio della finanza per capire che questo, lo scarso interesse, è il problema, non gli indebitamenti colossali là dove il mercato gira alla grande. Peccato che in UEFA non ci siano neanche mezzo genio della finanza...
  7.     Mi trovi su: Homepage #5381647
    scudettoweb ha scritto:
    La Lazio aveva un debito col Fisco. Lo ha rateizzato per evitare il fallimento. La Fiorentina aveva una situazione contabile con irregolarità e mancavano i soldi per pagare i creditori. Il Napoli aveva, in buona sostanza, finito i soldi. Quella della Lazio è una situazione completamente diversa dalle altre 2, da cui la differenza di trattamento.
    Il Real, così come i club inglesi, non hanno debiti verso creditori che devono riscuotere, hanno debiti nei confronti di creditori che prestano denaro, sono cioè di fatto investitori. Tutte queste società peraltro hanno un volume d'affari enorme, alle banche non dispiace affatto avere un controllo su una parte di quel volume d'affari.
    Ma la UEFA non ci ha mai capito nulla: ditemi voi in quale mercato si pensa di mettere regole per impedire agli investitori di immettere denaro.
    Detto questo, basterebbe, a livello europeo, rendere infallibili le società (nel senso che non possano fallire) e quando la società termine i soldi, il titolo passa al comune della città in modo da evitare speculazioni. Per il resto, fino a quando gli istituti di credito mettono soldi, le società stanno in piedi. Si punta il dito sul Real e sulle squadre inglesi, ma la verità è che stanno alla grande. Il Real ha introiti pazzeschi dal marketing, le squadre inglesi hanno saputo vendersi a livello planetario e qualsiasi gruppo o singolo con una vagonata di soldi e interesse per il calcio, in qualsiasi parte del mondo, è pronto a investirci denaro. Su 5 squadre "top", attuali o in procinto di diventarlo, 3 hanno dietro gruppi ricchissimi, che vengono peraltro da 3 aree geografiche del mondo completamente diverse. Milan e Juventus cercano di presentare contabilità positive (e l'Inter prima o poi dovrà farlo) ma nessuno le vuole rilevare (quando un imprenditore albanese è associato all'acquisizione del club capisci che non c'è interesse). La Roma veniva via per un tozzo di pane nella situazione in cui è, ma siamo da capo... Non c'è interesse a investire in Italia, e non serve un genio della finanza per capire che questo, lo scarso interesse, è il problema, non gli indebitamenti colossali là dove il mercato gira alla grande. Peccato che in UEFA non ci siano neanche mezzo genio della finanza...
      Vogliamo Scud in UEFA, Un Sommo per le somme :nworthy:
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5381756
    scudettoweb ha scritto:
    La Lazio aveva un debito col Fisco. Lo ha rateizzato per evitare il fallimento. La Fiorentina aveva una situazione contabile con irregolarità e mancavano i soldi per pagare i creditori. Il Napoli aveva, in buona sostanza, finito i soldi. Quella della Lazio è una situazione completamente diversa dalle altre 2, da cui la differenza di trattamento.

    Il Real, così come i club inglesi, non hanno debiti verso creditori che devono riscuotere, hanno debiti nei confronti di creditori che prestano denaro, sono cioè di fatto investitori. Tutte queste società peraltro hanno un volume d'affari enorme, alle banche non dispiace affatto avere un controllo su una parte di quel volume d'affari.

    Ma la UEFA non ci ha mai capito nulla: ditemi voi in quale mercato si pensa di mettere regole per impedire agli investitori di immettere denaro.

    Detto questo, basterebbe, a livello europeo, rendere infallibili le società (nel senso che non possano fallire) e quando la società termine i soldi, il titolo passa al comune della città in modo da evitare speculazioni. Per il resto, fino a quando gli istituti di credito mettono soldi, le società stanno in piedi. Si punta il dito sul Real e sulle squadre inglesi, ma la verità è che stanno alla grande. Il Real ha introiti pazzeschi dal marketing, le squadre inglesi hanno saputo vendersi a livello planetario e qualsiasi gruppo o singolo con una vagonata di soldi e interesse per il calcio, in qualsiasi parte del mondo, è pronto a investirci denaro. Su 5 squadre "top", attuali o in procinto di diventarlo, 3 hanno dietro gruppi ricchissimi, che vengono peraltro da 3 aree geografiche del mondo completamente diverse. Milan e Juventus cercano di presentare contabilità positive (e l'Inter prima o poi dovrà farlo) ma nessuno le vuole rilevare (quando un imprenditore albanese è associato all'acquisizione del club capisci che non c'è interesse). La Roma veniva via per un tozzo di pane nella situazione in cui è, ma siamo da capo... Non c'è interesse a investire in Italia, e non serve un genio della finanza per capire che questo, lo scarso interesse, è il problema, non gli indebitamenti colossali là dove il mercato gira alla grande. Peccato che in UEFA non ci siano neanche mezzo genio della finanza...


    Sono ignorante in materia, ma qualcosa non mi torna. Per quanto il Real e le squadre inglesi abbiano un volume d'affari elevatissimo non ha senso che il debito aumenti ogni anno. Come non ha senso che il Man UTD venda C Ronaldo. Mi sembra molto una bomba ad orologeria che prima o poi scoppierà.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5381937
    massituo ha scritto:
    Sono ignorante in materia, ma qualcosa non mi torna. Per quanto il Real e le squadre inglesi abbiano un volume d'affari elevatissimo non ha senso che il debito aumenti ogni anno. Come non ha senso che il Man UTD venda C Ronaldo. Mi sembra molto una bomba ad orologeria che prima o poi scoppierà.


    scusa perchè dovrebbe esplodere? Fino a prova contraria nessuno investe in nulla se nn ha il suo tornaconto ... e fidati che il real è una macchina da soldi ... c'è proprio oggi su Gazzetta un articolo che parla di quanto possa essere redditizio un Cristiano Ronaldo ... Il problema in italia è diverso, ci sono società che devono giustificare un capitale in borsa, altre che hanno un patron che mette soldi suoi ... finchè c'è il patron no problem, un moratti può spendere quanto gli piace per l'inter senza che nessuno dica nulla, sono soldi del suo portamonete ... il problema è quando manca il patron: per es. Berlusconi ci sta vedendo lungo da questo punto di vista ... ripianare un po' il bilancio per poi potere, quando vorrà, vendere il milan a qualcuno che nn è disposto a rilevare una macchina mangiasoldi ... Se l'inter per es. per sopravvivere ha bisogno di 50 milioni l'anno a fondo perduto, quando e se moratti dovesse venderla, chi potrebbe essere interessato all'acquisto? La juve per es. da questo punto di vista è una società "in salute", appetibile da un eventuale investitore ... La roma no ... L'udinese si ...

    <html>
    <body>
    <font color="blue" size=4 face="Mistral"><b>Io di te non mi stanco, sarò sempre al tuo fianco, sei la cosa più bella che c'è </b></font><br>
  10.     Mi trovi su: Homepage #5381945
    aggiungo una cosa: il fatto che la juve sia in salute lo dimostra anche il fatto che in tre anni ha speso 100 milioni di euro per operazioni di mercato sbagliate, senza che questo abbia intaccato più di tanto il valore del titolo juventus ... da questo punto di vista Blanc è uno dei migliori dirigenti sportivi in italia, a livello manageriale è imbattibile, lavoro che purtroppo è difficile apprezzare quando prendi 4 pere a partita ... Se ne capisse anche di calcio sarebbe fantastico: intanto la juve sarà la prima società italiana ad avere un suo stadio, e anche in questo la società ci ha visto lungo ... tanti tanti soldi di marketing per la società ... che probabilmente potrà spendere altri 25 milioni (+ giovinco) per prendere qualche altro Tiago :)
    <html>
    <body>
    <font color="blue" size=4 face="Mistral"><b>Io di te non mi stanco, sarò sempre al tuo fianco, sei la cosa più bella che c'è </b></font><br>
  11.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5381956
    AlexPinturicchio10 ha scritto:
    scusa perchè dovrebbe esplodere? Fino a prova contraria nessuno investe in nulla se nn ha il suo tornaconto ... e fidati che il real è una macchina da soldi ... c'è proprio oggi su Gazzetta un articolo che parla di quanto possa essere redditizio un Cristiano Ronaldo ... Il problema in italia è diverso, ci sono società che devono giustificare un capitale in borsa, altre che hanno un patron che mette soldi suoi ... finchè c'è il patron no problem, un moratti può spendere quanto gli piace per l'inter senza che nessuno dica nulla, sono soldi del suo portamonete ... il problema è quando manca il patron: per es. Berlusconi ci sta vedendo lungo da questo punto di vista ... ripianare un po' il bilancio per poi potere, quando vorrà, vendere il milan a qualcuno che nn è disposto a rilevare una macchina mangiasoldi ... Se l'inter per es. per sopravvivere ha bisogno di 50 milioni l'anno a fondo perduto, quando e se moratti dovesse venderla, chi potrebbe essere interessato all'acquisto? La juve per es. da questo punto di vista è una società "in salute", appetibile da un eventuale investitore ... La roma no ... L'udinese si ...


    Spiegami perchè una società come il manchester utd vende ronaldo allora :asd:
    A me pare che sia un sistema altamente instabile. Nel momento in cui mancano nuovi investitori o gli stessi che già finanziano smettono di buttarci soldi come fanno?mi pare un sistema altamente instabile che ritarda esclusivamente il problema. Che i soldi li metta berlusconi, moratti od un terzo ente cambia poco.
  12.     Mi trovi su: Homepage #5381991
    massituo ha scritto:
    Spiegami perchè una società come il manchester utd vende ronaldo allora :asd:


    allora, Ronaldo voleva andar via, il ManUTD nn è stato "costretto" da debiti di fronte a un'offerta irrinunciabile ... Ti svelo una cosa ... Ronaldo hai tempi di manchester aveva un marchio depositato, CR7 ... depositato con tutti i diritti etc ... un anno PRIMA del trasferimento i suoi legali avevano depositato un altro marchio, CR9 ... dal punto di vista di prestigio, di soldi, di qualità di vita, di ritorno pubblicitario, manchester nn rappresenta nulla in confronto a madrid ... quindi è stato ceduto perchè voleva andare al real e giustamente il manchester se l'è fatto pagare ...

    massituo ha scritto:
    Nel momento in cui mancano nuovi investitori o gli stessi che già finanziano smettono di buttarci soldi come fanno?


    questo è il punto: perchè un investitore "esterno" dovrebbe smettere di finanziare il real? Solo di stadio e marketing il ritorno economico è esagerato ... altro discorso è l'italia: io investitore metto soldi nell'inter per passione, quando ho deciso che nn ne metto più il giocattolo è rotto ... quando moratti smette con l'inter, l'inter finisce (nn è anti-interismo, è una constatazione), che interesse avrei a mettere soldi nell'inter senza prospettiva di guadagno? Altro discorso è il Milan, società più affascinante a livello mediatico, per questo B. sta cercando di renderla un po' più in salute: quando la venderà, cordate e investitori nn mancheranno di certo ... Anche la juve ha un certo carisma mediatico da questo punto di vista, infatti juve e milan sono conosciute e hanno impatto pubblicitario anche nel medio e nell'estremo oriente ... Hanno giocatori più rappresentativi di altri: nn conta che del piero e ronaldihno giochino bene o male, a osaka il tifoso di calcio pensa che siano i giocatori più forti del mondo e un pubblicitario di sapporo spende soldi di conseguenza. Il fortissimo Milito è sconosciuto ... Per questo si comprano i Beckam e si fanno tournè in arabia saudita ... Se come dici tu il sistema è destinato a crollare, nn saranno di certo juve, milan, manUTD e real ad avere conseguenze ... ma ti ricordo che il sistema calcio è fatto di investitori (che ci saranno sempre) e di patron multimilionari (che vanno e vengono) ... quando in una società vengono meno i secondi, tutto sta a vedere se i primi hanno interesse a prenderne il posto ...

    <html>
    <body>
    <font color="blue" size=4 face="Mistral"><b>Io di te non mi stanco, sarò sempre al tuo fianco, sei la cosa più bella che c'è </b></font><br>
  13.     Mi trovi su: Homepage #5381994
    caxxo ma nn c'è il tasto "edit" che mi è partita una h di troppo? potrei suicidarmi per aver scritto "hai tempi", ma ad onor del vero l'"h" era rimasta da una cancellazione precedente di una frase
    <html>
    <body>
    <font color="blue" size=4 face="Mistral"><b>Io di te non mi stanco, sarò sempre al tuo fianco, sei la cosa più bella che c'è </b></font><br>
  14. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #5382010
    massituo ha scritto:
    Sono ignorante in materia, ma qualcosa non mi torna. Per quanto il Real e le squadre inglesi abbiano un volume d'affari elevatissimo non ha senso che il debito aumenti ogni anno. Come non ha senso che il Man UTD venda C Ronaldo. Mi sembra molto una bomba ad orologeria che prima o poi scoppierà.


    Allora, in Inghilterra il quadro è variegato, altro motivo per cui le esternazioni UEFA sono da considerare quantomeno poco avvedute. Anzitutto Manchester e Liverpool sono indebite verso le banche soprattutto per via dei debiti pregressi di chi ha acquisito la società. Non solo, l'aumento dei debiti, che è però marginale (parliamo di un 15% rispetto al 2007), è in larga parte da ascriversi all'aumento dei tassi di interesse, o quantomeno alla loro variazione. Il Chelsea invece non ha debiti esterni. Ha un debito, gigante, nei confronti di Abramovich, il quale può decidere di ridurlo quando desidera, come ha già fatto credo proprio l'anno scorso. Infine, il debito dell'Arsenal è sostanzialmente legato al nuovo stadio, che ovviamente produrrà debiti per lungo tempo prima di produrre bei profitti.

    Per finire, buona patre di questi debiti sono soft loan, crediti concessi a tassi superagevolati e a lunghissima scadenza. Ripeto, se Milan, Inter e Juventus fossero in vendita, chi se le piglierebbe? Molto meglio un'azienda con debiti in un mercato ricco che un'azienda con bilanci in pareggio in un mercato senza sbocchi.
  15. Staff ScudettoWeb  
        Mi trovi su: Homepage #5382018
    AlexPinturicchio10 ha scritto:
    infatti juve e milan sono conosciute e hanno impatto pubblicitario anche nel medio e nell'estremo oriente ... Hanno giocatori più rappresentativi di altri: nn conta che del piero e ronaldihno giochino bene o male, a osaka il tifoso di calcio pensa che siano i giocatori più forti del mondo e un pubblicitario di sapporo spende soldi di conseguenza. Il fortissimo Milito è sconosciuto


    In realtà secondo l'ultimo studio di BBDO Consulting, la Juventus è ultima fra le top 3 italiane per valore del marchio. Il Milan conduce ampiamente la classifica delle italiane con un valore del marchio di 824 milioni di euro. L'Inter segue con 715, quindi la Juventus con 709.

  Una cosa che non capisco: debiti nel calcio

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina