1.     Mi trovi su: Homepage #5389402
    La necessità di legalizzare il mio lavoro senza bucarmi il portafoglio si fa sempre più pressante. Mi chiedevo se invece che comparire come libero professionista ci fosse modo di avere un contratto per una sera come intrattenitore, dove ovviamente il datore di lavoro sarebbe il proprietario del ristorante.
    Il massimo sarebbe avere una sorta di contratto standard da far firmare al proprietario del locale che noleggia il mio servizio per una sera.
    Spero di trovare qualcuno in grado di rispondermi.
    Il Prestigiatore Bresciano richiesto dalla RAI, Amante delle Pugnette di Nextgame, e Autore Parzialissimo per TheAppleLounge.com e iPhoner.it
    "Kojima Culo" - Duomo Square, Milan 03.06.08
  2.     Mi trovi su: Homepage #5389466
    Il tuo caso secondo me non è configurabile come rapporto di lavoro dipendente nel senso stretto (spettacoli di magia?), ma questo è u parere mio personale e nulla vieta di fare un contratto di tipo subordinato.
    Io lo vedrei bene come una prestazione di lavoro occasionale accessorio , retribuibile con i voucher (buoni lavoro) oppure come una mera prestazione occasionale di lavoro autonomo classica con ritenuta d'acconto etc...
    Dipende anche da come sei regolarizzato adesso, hai una partita iva?fai fattura?
    Nel caso il committente fosse d'accordo a regolarizzarti come dipendente, anche per un  giorno, sicuramente utilizzarei il contratto di lavoro intermittente (a chiamata), ma considera i costi a cui deve andare incontro il "datore di lavoro" :assunzione, cedolino paga, modello cud l'anno successivo, modello 770.....
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  3.     Mi trovi su: Homepage #5390075
    draco ha scritto:
    Il tuo caso secondo me non è configurabile come rapporto di lavoro dipendente nel senso stretto (spettacoli di magia?), ma questo è u parere mio personale e nulla vieta di fare un contratto di tipo subordinato.
    Io lo vedrei bene come una prestazione di lavoro occasionale accessorio , retribuibile con i voucher (buoni lavoro) oppure come una mera prestazione occasionale di lavoro autonomo classica con ritenuta d'acconto etc...
    Dipende anche da come sei regolarizzato adesso, hai una partita iva?fai fattura?
    Nel caso il committente fosse d'accordo a regolarizzarti come dipendente, anche per un  giorno, sicuramente utilizzarei il contratto di lavoro intermittente (a chiamata), ma considera i costi a cui deve andare incontro il "datore di lavoro" :assunzione, cedolino paga, modello cud l'anno successivo, modello 770.....
     Per adesso lavoro senza documenti (ahimè) ma proprio per questo voglio mettermi in regola. E non faccio un vero e proprio spettacolo, ma magia ai tavoli. Vale a dire passo tavolo per tavolo a fare qualche minuto di intrattenimento.
    Il discorso dei voucher mi sembra interessante, però c'è da dire che anche in questo caso non c'è una buona dose di sbattimento per il datore di lavoro causata dalla burocrazia che sta dietro alla richiesta degli stessi?
    Il Prestigiatore Bresciano richiesto dalla RAI, Amante delle Pugnette di Nextgame, e Autore Parzialissimo per TheAppleLounge.com e iPhoner.it
    "Kojima Culo" - Duomo Square, Milan 03.06.08
  4.     Mi trovi su: Homepage #5390084
    Jack is Back ha scritto:
    Per adesso lavoro senza documenti (ahimè) ma proprio per questo voglio mettermi in regola. E non faccio un vero e proprio spettacolo, ma magia ai tavoli. Vale a dire passo tavolo per tavolo a fare qualche minuto di intrattenimento.
    Il discorso dei voucher mi sembra interessante, però c'è da dire che anche in questo caso non c'è una buona dose di sbattimento per il datore di lavoro causata dalla burocrazia che sta dietro alla richiesta degli stessi?
     La pratica del voucher è reativamente semplice.
    Il committente compila un modulo dove richiede i buoni all'inps, lo trasmette via fax ,paga la cifra con bollettino postale e nel giro di due/tre giorni va a prenderli
    Dopodichè, l'unico adempimento da fare, è la denuncia nominativa inail all'inizio della prestazione (anche li tramite fax).
    Non ci sono cedolini, cud e quant'altro
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5390243
    I buoni lavoro sembrano la soluzione ideale per il tuo tipo di lavoro (non richiedono sbattimenti da ambo le parti ed è una bella trovata). Ma considera che dovrai fare i conti con le tasse che verranno detratte. Sul sito dell'INPS puoi vedere a quanto ammonta il netto dei vari buoni.
  6.     Mi trovi su: Homepage #5390254
    PasdaMorom ha scritto:
    I buoni lavoro sembrano la soluzione ideale per il tuo tipo di lavoro (non richiedono sbattimenti da ambo le parti ed è una bella trovata). Ma considera che dovrai fare i conti con le tasse che verranno detratte. Sul sito dell'INPS puoi vedere a quanto ammonta il netto dei vari buoni.
     7,50 per i buoni da 10 euro lordi
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  7.     Mi trovi su: Homepage #5391088
    J0tar0Kjo ha scritto:
    ma il datore di lavoro medio gli risponderebbe
    "guarda, i buoni non li ho e li userei solo per te, se vuoi 50euro in nero nessun problema, altrimenti faccio anche senza prestigiatore"
    :(
      Tuo parere personale
    Tra i miei clienti il voucher è stato ed è molto utilizzato e a mio parere è uno strumento molto valido e di facile utilizzo per il sommerso
    ma siamo ot :)
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  8.     Mi trovi su: Homepage #5392389
    draco ha scritto:
    Tuo parere personale
    Tra i miei clienti il voucher è stato ed è molto utilizzato e a mio parere è uno strumento molto valido e di facile utilizzo per il sommerso
    ma siamo ot :)
      Beh, per me si può pure continuare, l'argomento è interessante. E come j0tar0Kjo anche io pensavo a una risposta del genere, per la serie: "ci metto di meno a pagarti in nero che a fare le cose in regola".
    Il Prestigiatore Bresciano richiesto dalla RAI, Amante delle Pugnette di Nextgame, e Autore Parzialissimo per TheAppleLounge.com e iPhoner.it
    "Kojima Culo" - Duomo Square, Milan 03.06.08
  9.     Mi trovi su: Homepage #5392458
    Jack is Back ha scritto:
    Beh, per me si può pure continuare, l'argomento è interessante. E come j0tar0Kjo anche io pensavo a una risposta del genere, per la serie: "ci metto di meno a pagarti in nero che a fare le cose in regola".
      Ultimamente, e per fortuna direi, c'è una tendenza a cercare di regolarizzare molto più forte che in passato.
    Le maxisanzioni sul lavoro nero sembrano essere un buon motivo.
    Logicamente ci sono anche differenze "geografiche" da prendere in considerazione: nella mia zona sono frequentissimi i controloli delle Dpl, mentre un collega pugliese mi dice che in anni di attività non ha mai avuto una verifica
    Detto questo bisogna anche sentire l'altra campana: se ti propongono 30 euro da regolare e 50 in nero per una serata, tu cosa scegli? (tu inteso come lavoratore generale, non riferito a te nel caso specifico).
    Io sono certo che qualsiasi di noi sceglierebbe i 50 (come per gli straordinari fuori busta)
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  10. Artistico  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5395367
    Jack is Back ha scritto:
    La necessità di legalizzare il mio lavoro senza bucarmi il portafoglio si fa sempre più pressante. Mi chiedevo se invece che comparire come libero professionista ci fosse modo di avere un contratto per una sera come intrattenitore, dove ovviamente il datore di lavoro sarebbe il proprietario del ristorante.
    Il massimo sarebbe avere una sorta di contratto standard da far firmare al proprietario del locale che noleggia il mio servizio per una sera.
    Spero di trovare qualcuno in grado di rispondermi.
     http://www.enpals.it/     
    Ente Nazionale di Previdenza e di Assistenza per i Lavoratori dello Spettacolo e dello Sport Professionistico
    Secondo me devi iscriverti come lavoratore autonomo e versarti tu stesso i contributi detraendoli dal compenso della serata che fai. 33% sul totale
    Oppure ogni volta devi farti fare un contratto, e ci pensa il gestore del locale a versare i contributi, ma se aspetti che lo fanno stai fresco; dai anche un'occhio alla sezione "agibilità" dovrebbe richiederla il gestore del locale, ma se ti iscrivi come lavoratore autonomo puoi richiederla ance tu quindi sarebbe pure responsabilità tua.
    The show must go on
    www.liarqueen.com
    Tag ps3 Redphoenix81

  Contratto da dipendente per una sera?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina