1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5417251
    Almeno questo è ciò che accade nel Wisconsin.
    Un condannato per omicidio incarcerato nel 2002, Kevin T. Singer, aveva infatti organizzato partite con il classico Gioco di Ruolo assieme ad altri carcerati. Tutto è andato avanti per anni, al punto che Singer ha anche scritto un suo modulo d'avventura di 100 pagine.
    Nel 2004 però le guardie carcerarie hanno confiscato tutto il materiale. Motivo: Dungeons & Dragon spingeva i detenuti verso "gioco di ruolo di fantasia" (ma dai?) "ostilità competitiva, violenza, assuefazione a desideri di fuga e gioco d'azzardo" (letteralmente "fantasy role playing, competitive hostility, violence, addictive escape
    behaviors, and possible gambling").
    Il ricorso di Singer per riottenere il gioco è stato bocciato questa settimana dalla corte d'appello (non male, 5
    anni per un ricorso simile, no?), con la motivazione che "la detenzione deve anche significare punizione" ("punishment is a fundamental aspect of imprisonment").
    E su questo siamo probabilmente d'accordo. I carcerati sono in prigione per pagare un debito con la società, relativo a ciò che hanno commesso. Però mi domando... le motivazioni elenecate sopra non sono un tantino eccessive e soprattutto deformanti della realtà? Inoltre... non è forse tramite attività sociali che dei detenuti possono in molti casi superare determinate problematiche?
    Lo so, è un argomento delicato e parliamo comunque di delinquenza e omicidi, però forse una chiusura simile, al di la del fatto che parliamo di Giochi di Ruolo, può fare più danni per altro.
    Che ne dite?
    Ah, per chi volesse approfondire, l'articolo in inglese è qui.

    [Modificato da Stefano Castelli il 27/01/2010 12:53]

    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5417257
    sulla storia della punizione potrei anche essere daccordo, ma un gioco che richiede la partecipazione armoniosa con altri e il rispetto delle regole è qualcosa di utile da far fare a un carcerato. Sempre meglio che lasciarlo in cella a tirarsi BEEEEP, comunque....
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5417273
    Stefano Castelli ha scritto:
    Cut.
     Vero, argomento delicato e soprattutto soggettivo, ma trovo ugualmente assurdo privare l'uomo anche della propria fantasia.
    Considerando anche che poi come hai detto certe attività possono essere la spinta iniziale verso il reintegro nella società, mi viene in mente "sorvegliato speciale" con Stallone in cui i carcerieri/aguzzini mettevano i bastoni fra le ruote ad ogni attività che i carcerati svolgevano fino a distruggergli l'auto riparata nella carrozzeria interna.
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5417277
    Origami ha scritto:
    sulla storia della punizione potrei anche essere daccordo, ma un gioco che richiede la partecipazione armoniosa con altri e il rispetto delle regole è qualcosa di utile da far fare a un carcerato. Sempre meglio che lasciarlo in cella a tirarsi BEEEEP, comunque....


    Infatti, meglio la fantasia impegnata in Dungeon & Dragon
  5. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5417328
    oltre il danno la beffa..........quando usciranno i carcerati coveranno tanto odio......privare della libertà fiscica momentanea è giusto su chi ha sbagliato, ma privarli di tutto il resto è assurdo....a questo punto se serve la punizione incatenateli al letto con una camicia di forza e fateli mangiare 1 volta alla settimana
    politici italiani che: "perepé quaqua, quaqua perepé"
    La nostra unica fede si chiama NAPOLI.
    DLC sparisci dalla mia vista, non mi sei mai piaciuto
  6. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5417949
    Vito ha scritto:
    Ma la punizione sta gia' nella limitazione della liberta' di circolare... Allora se sono in prigione non posso neanche leggere libri? boh :-O
      certo che no!!! altrimenti diventi più acculturato degli stessi giudici e guardie carcerarie del luogo!!!

    ps: non diciamo alle guardie che i carcerati possono dormire anche 9 ore....shhhhhh.....se si sparge la voce li appendono a testa in giù nelle celle.....sennò dov'è la punizione???:toghy: 
    politici italiani che: "perepé quaqua, quaqua perepé"
    La nostra unica fede si chiama NAPOLI.
    DLC sparisci dalla mia vista, non mi sei mai piaciuto
  7.     Mi trovi su: Homepage #5435756
    Stefano Castelli ha scritto:
    Almeno questo è ciò che accade nel Wisconsin.
    Un condannato per omicidio incarcerato nel 2002, Kevin T. Singer, aveva infatti organizzato partite con il classico Gioco di Ruolo assieme ad altri carcerati. Tutto è andato avanti per anni, al punto che Singer ha anche scritto un suo modulo d'avventura di 100 pagine.
    Nel 2004 però le guardie carcerarie hanno confiscato tutto il materiale. Motivo: Dungeons & Dragon spingeva i detenuti verso "gioco di ruolo di fantasia" (ma dai?) "ostilità competitiva, violenza, assuefazione a desideri di fuga e gioco d'azzardo" (letteralmente "fantasy role playing, competitive hostility, violence, addictive escape
    behaviors, and possible gambling").
    Il ricorso di Singer per riottenere il gioco è stato bocciato questa settimana dalla corte d'appello (non male, 5
    anni per un ricorso simile, no?), con la motivazione che "la detenzione deve anche significare punizione" ("punishment is a fundamental aspect of imprisonment").
    E su questo siamo probabilmente d'accordo. I carcerati sono in prigione per pagare un debito con la società, relativo a ciò che hanno commesso. Però mi domando... le motivazioni elenecate sopra non sono un tantino eccessive e soprattutto deformanti della realtà? Inoltre... non è forse tramite attività sociali che dei detenuti possono in molti casi superare determinate problematiche?
    Lo so, è un argomento delicato e parliamo comunque di delinquenza e omicidi, però forse una chiusura simile, al di la del fatto che parliamo di Giochi di Ruolo, può fare più danni per altro.
    Che ne dite?
    Ah, per chi volesse approfondire, l'articolo in inglese è qui.
     Bho secondo me bisognerebbe avere altre informazioni del sistema carcerario americano per capirci meglio qualcosa.
    Tipo, possono vedere la TV? Film, leggere liberamente?
    Certo che sa la punizione e la privazione di libertà dovesse riguardare solo D&D sarebbe assurdo.
    Due Minuti D'Odio per Bin Laden
  8.     Mi trovi su: Homepage #5436228
    Emperor Neo ha scritto:
    Bho secondo me bisognerebbe avere altre informazioni del sistema carcerario americano per capirci meglio qualcosa.
    Tipo, possono vedere la TV? Film, leggere liberamente?
    Certo che sa la punizione e la privazione di libertà dovesse riguardare solo D&D sarebbe assurdo.
       A leggere le motivazioni pare che si fossero invasati in maniera allucinante :-O. Una manica di criminali violenti che si nerdizzano, ve lo immaginate? Inizio a capire il provvedimento :DD
  9.     Mi trovi su: Homepage #5436236
    Vito ha scritto:
    A leggere le motivazioni pare che si fossero invasati in maniera allucinante :-O. Una manica di criminali violenti che si nerdizzano, ve lo immaginate? Inizio a capire il provvedimento :DD
      Entri nella taverna, ci sono due donne, che cercano di difendersi da due gendarmi, che, abusando del loro potere  le infastidiscono in maniera piuttosto prepotente.
    Cosa fate?
    Allora, uccidiamo i gendarmi.

    Bene molto bene poi.
    Ora prendiamo le donzelle e le strupiamo violentemente sul bancone. Dopodiche le uccidiamo, le facciamo a fette e le mettiamo nel congelatore, che Brutus immagino vorra mangiarle giusto Brutus.

    Si si

    Ecco, ovviamente se l'oste non è d'accordo lo impalliniamo per bene.

    1500 PX a testa.
    Comunque dovreste comportarvi secondo il vostro allineamento. Voi siete tutti caotici malvagi, non potete comportarvi in modo cosi neutrale.

    //va bhe. non fa tanto ridere....
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!
  10.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5436293
    Sicuramente, come suggerisce Tycho di Penny Arcade, il fatto che il protagonista della vicenda sia dentro perchè ha ucciso qualcuno a martellate fa molto meno simpatia. Colpisce piuttosto nella notizia la visione punitiva piuttosto che rieducativa della prigione.
    All that I take with me is all you've left behind,
    We're sharing one eternity, living in two minds.
    Linked by an endless thread impossible to break.
  11. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5436299
    darkmartin ha scritto:
    Sicuramente, come suggerisce Tycho di Penny Arcade, il fatto che il protagonista della vicenda sia dentro perchè ha ucciso qualcuno a martellate fa molto meno simpatia. Colpisce piuttosto nella notizia la visione punitiva piuttosto che rieducativa della prigione.
    Una visione purtroppo ampiamente condivisa dalla popolazione.
  12. Bandito  
        Mi trovi su: Homepage #5436303
    Piccolo ha scritto:
    Una visione purtroppo ampiamente condivisa dalla popolazione.
      perché qualcuno crede che la prigione sia rieducativa???:X
    ja per favoreeeeeee!!!!!! la prigione resta una punizione, poi se esci e sei recidivo sei ripunito, e così continui.....
    la rieducazione te la fai da solo quando ammetti e sei conscio di aver commesso un reato e ne resti fuori da solo per le prossime volte che potresti essere tentato a far qualcosa (parlo per furti e rapine, gli omicidi sono un pò un caso a parte)
    politici italiani che: "perepé quaqua, quaqua perepé"
    La nostra unica fede si chiama NAPOLI.
    DLC sparisci dalla mia vista, non mi sei mai piaciuto

  D&D in prigione? Meglio di no

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina