1. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #5434684
    E' accaduto in una competizione ufficiale in Arabia Saudita, l'autore della rete da record è Mohamed Mossad che ha firmato con una violentissima conclusione il gol del 2-0 nella partita poi vinta dalla sua squadra per 3-2 e che vale all'Al Ahly l'accesso ai quarti di finale contro l'Al Fatah

    Ottavi di finale della Crown Prince Cup la coppa nazionale dell'Arabia Saudita: allo stadio Principe Abdullah di Al Ahsa, un pallone che chiede solo di essere rinviato viene affrontato con decisione da Mohammed Mossad, maglia numero 14, difensore sinistro dell'Al Ahly e giocatore della nazionale saudita. Mossad non ci pensa due volte: la squadra è in vantaggio 1-0... "volevo anticipare un avversario e tenere lontane i loro attaccanti - dichiarerà a fine gara onestamente il terzino - il fatto che abbia calciato così bene e con così tanta forza è un dono di Dio".
    Inshallah... se Dio vuole. E stavolta senza disturbare Allah ma citando magari Eupalla, la divinità del bel calcio che Gianni Brera di tanto in tanto evocava nei suoi scritti, la palla calciata dal destro di Mossad atterra con una parabola millimetrica poco al di là dei sedici metri, scavalca il portiere avversario e si insacca nella rete dell'Hajer. Un impresa... ma la prima notizia è che non è un record. Anche poco ci manca: gli 86 metri registrati elettronicamente dal punto di battuta del tiro di Mohammed Mossad rappresentano comunque un'impresa straordinaria, in parte resa possibile anche dall'incertezza del portiere avversario Mohammed Al Shabab scavalcato dal potentissimo tiro ma decisamente fuori dai pali e impreparato alla traiettoria improntata dal destro di Mossad. Che, ironia della sorte, è mancino: e calcia quasi esclusivamente di sinistro.
    Per la cronaca la partita si è chiusa sul 3-2 per l'Al Ahli; al gol di Mossad ha seguito il 3-0 del brasiliano Victor Simoes, e la tardiva rimonta dei padroni di casa non è bastata a rimettere le sorti del match in equilibrio. Al Ahly che si qualifica ai quarti di finale della Crown Prince Cup. E che passa alla storia.
    Guarda il video dell'incredibile gol:
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.

  Incredibile gol da 90 metri

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina