1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5442650
    Per quanti speravano di ascoltarsi i gialappi, durante il periodo del festival:


    Dopo 9 anni salta Rai Dire Sanremo, la “diretta” radiofonica del Festival commentata dalla Gialappa’s Band su RadioDue. La decisione, un po’ un fulmine a ciel sereno, priva l’evento televisivo dell’anno di un altro essenziale contorno dopo la confermata sparizione del Dopofestival che venne decisa nella trionfale edizione condotta da Paolo Bonolis lo scorso anno. La Gialappa’s, capace di raccontare e spesso di costruire attraverso la radio momenti memorabili nelle edizioni precedenti, pagano il restyling condotto dal direttore di RadioDue Flavio Mucciante.

    Mucciante ha imposto un’autentica rivoluzione ai palinsesti con una lunga serie di nuove produzioni (e conseguenti inspiegabili tagli di programmi come Condor di Luca Sofri e Matteo Bordone), ora la sua longa manus si abbatte anche sul trio composto da Marco Santin, Carlo Taranto e Giorgio Gherarducci.

    Difficile rimanerne contenti della sostituzione di Rai Dire Sanremo con una “speciale programmazione” del programma Moby Dick condotto da Silvia Boschero e John Vignola, con Carlo Pastore e Brenda Lodigiani (voci di “Traffic”) inviati dietro le quinte. Speriamo solo che non si tenti di scimmiottare il formato della Gialappa’s e si provi a fare qualcosa di diverso, anche se inevitabilmente meno divertente. C’è di che essere scontenti a priori e soprattutto preoccupati: mancano pochi mesi ai Mondiali di Calcio, dobbiamo scordarci anche Rai Dire Gol?

    ------------
    Chissà che dietro a ciò non si nasconda la reale motivazione per cui la Gialappa’s Band ha rinunciato a (o è stata costretta a rinunciare) a commentare in diretta il Festival di Sanremo 2010. Tutti i big che prenderanno parte alla kermesse canora, infatti, canteranno in esclusiva su una webradio appositamente creata per l’evento. Si tratta di SanremoWebRadio.it e sarà online da domani sabato 13 febbraio. L’iniziativa è stata promossa dall’agenzia radiofonica Grt e da Ria - Radio Italiane Associate, con il supporto della società specializzata Me Cast e del settimanale Vivo.

    La programmazione sarà composta da centinaia di brani, non soltanto quelli relativi all’imminente edizione: tutti e 60 gli anni di Sanremo saranno ripercorsi, dai vincitori, ai piazzati, finendo per gli sconfitti celebri, semmai quegli artisti piazzatisi in fondo alla classifica ma premiati dal successo nazionale e internazionale negli anni successivi: nell’ultima serata di Festival, i big saranno rappresentati sulla WebRadio dai rispettivi successi del passato. Solo successivamente sarà possibile ascoltare le loro nuove canzoni in gara. I brani delle Nuove Proposte saranno invece on line da subito. Continua, dunque, la sinergia tra il Sanremo televisivo e quello radiofonico e Web. Almeno da questo punto di vista, speriamo, il Festival sembra aver mantenuto un minimo di spirito neo-tradizionale.


    Fonte: Tvblog.it




    --------------------------------------
    8-( 8-( 8-(
  2.     Mi trovi su: Homepage #5442685
    Un motivo in più, oltre alle terribili programmazioni televisive,  per non pagare il canone. Ormai la tv di libero non ha più niente. Il discorso è semplice...
    Siamo il paese più bigotto e ipocrita del mondo forse escludendo un paio di dittature islamiche o sudamericanofascistoidi. Prima hanno tolto dalla tv qualsiasi cosa potesse somigliare ad un programma musicale vero, ora tolgono anche la satira a quelli finti...beh...preparatevi che fra un po' anche il web diventerà controllato. Che tristezza questo paese veramente mediocre.
    E comunque già la Gialappas l'avevano massacrata...le era rimasto solo la satira (ma ci vuol del coraggio a chiamarla così) del grande fratello...il discorso è chiaro : la gialappa's osa fare satira e fare 2 discorsi quasi che possano portare a ragionare 2 persone...su musica o politica? bene, "IO" che devo vendere merce per gente che deve comprarla senza pensare, che devo vendere prodotti musicali mediocri e quindi  devo far rimanere la gente mediocre, che devo vendere spazi pubblicitari di prodotti per gente che non deve pensare, tolgo anche alla gialappa quel poco di satira che osava fare e le lascio però, magnanimo, mai dire grande fratello....cioè la una trasmissione che dovrebbe far ridere...ma che oltre a far piangere per la miseria umana che ti tocca vedere in tv, non fa altro che quei pochi sani di mente che non guardano il grande fratello magari ne parlino ugualmente perché seguono la gialappa.
    Così però alla fine è meglio....due buoni motivi in più, per me, per non sapere assolutamente NIENTE di sanremo e grande fratello, in cuxo anche alla GIALAPPA VENDUTA del grande fratello. Bene. Alla fine o vincerà la totale entropia, o qualcosa, tira tira, poi speriam succeda...e io non vedo l'ora di esserci.
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  3. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5445987
    Però Nino D'Angelo con Maria Nazionale (una delle mie 3 cantanti napoletane preferite )...

    Mariaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #5449827



    :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl: :rotfl:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  5. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5451414
    Mi fa piacere che anche l'orchestra si sia ribellata.Io dopo la partita mi son visto due bei film . Il missionario e Io,loro e Lara :asd:

    http://www.youtube.com/watch?v=KaNWlKdXRYg&annotation_id=annotation_292136&feature=iv

    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Sanremo 2010: quest'anno niente gialappi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina