1.     Mi trovi su: Homepage #5458403
    Allora...:
    Che il 12* capitolo sia sotto tono è palese, ma prima lanciare accuse gratuite bisognerebbe vedere quello che è successo negli ultimi tempi per la SNK Playmore...
    E' noto a tutti che la Snk originale fallì nel 2001 con conseguente arresto di tutti i giochi in cantiere. Qualsiasi Software House in quelle condizioni si sarebbe estinta e dimenticata nel giro di pochi mesi, ma non la SNK. Infatti una schiera di ex dirigenti SNK dopo il crack si rimboccarono le maniche e fondarono la nuova Playmore, dopodichè riaquisiti i diritti sui propri marchi cambiò il nome in SNK Playmore....
    Tenete presente che lo sforzo fu titanico: non solo riuscirono a riunire il gruppo, ma addirittura non persero tempo con la tabella di marcia originale, in quanto sia kof 2001 che kof 2002 uscirono in tempo per i rispettivi fini anni e al tempo stesso uscirono anche capitoli delle serie metal slug e samurai spirit.
    Ma questo non fu sufficente. Bisognava rilanciare il marchio dopo il fango del fallimento del neo geo pocket/64/CD. Ovviamente la scelta ricaddè sul cavallo da battaglia per eccellenza... Sua maestà KoF... Dopo il timido tentativo di HD con KoF94 ReBout la strada era ormai segnata, ma i problemi erano Kolossali.
    Realizzare da ZERO un pichiaduro in alta risoluzione con personaggi disegnati TOTALMENTE a mano e animati divinamente era uno sforzo mostruoso per una SoftHouse piccola e appena "ri"nata come SNKP ma bisognava tentare. Tanto è come noto che per un singolo personaggio furono necessari dai 4 ai 6 mesi solo per la realizzazione, dopo di che bisognava bilanciare tutti i personaggi, che per un picchiaduro è la fase più delicata. Tutto sembrava filare bene, almeno al principio...  I personaggi erano magnifici le animazioni da urlo e i primi beta test furono accolti con fiducia... Cosà andò storto allora? Perche ci ritroviamo con un gioco monco tra le mani? La risposta è di una semplicità disarmante... il tempo per lo sviluppo si stava protraedo troppo e bisognava fare cassa. Per cui si prese semplicemente quello che era pronto e si masterizzò il gold per la produzione di massa.
    Il risultato? Niente storia (negli annunci il XII doveva concludere le Ash Tales), pochi fondali (chi si ricorda i filmati con il fondale "Jungla"?!?), pochi personaggi (assenze clamorose come Mai o K' ecc.), niente boss, ma semplicemente un time attack game. L'on line ovviamente orribile per mancanza di ottimizzazione con patch uscite in malo modo. A conferma di ciò furono trovati scavando nei file del gioco anche eventuali liste di personaggi che dovevano comparire, ma che non cè l'hanno fatta: Dark Ash, Iori 98, Vice ecc...
    Ora cosa si prostetta all'orizzonte? Probabilemte un ottimo capitolo per il semplice fatto che ora hanno una base cospicua da qui partire. Bisogna "solo" aggiungere quello che mancava al XII e perfezionare il sistema di gioco in base al feedback dei giocatori da sala ricevuto nel frattempo. Non una passeggiata ma molto piu facile del compito che avevano con il XII.
    Per questo credo che possiamo guardare con fiducia al XIII come al titolo che rilancerà il brand e la casa madre e che per una volta si potrebbe anche perdonare una uscita poco felice per problemi non legati ad incapacità intellettuali, ma economiche... D'altronde quanto stiamo aspettando per FF XIII? E per GT 5? E queste sono SoftHause ad altissimo budget...
    Forza SNKP :clap:
    Un tempo conosciuto come Primo Demone della Sacra Scuola Tre Piccioni...

  ► [Notizia King of Fighters XIII] Annunciato King of Fighters XIII

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina