1. Lolloso  
        Mi trovi su: Homepage #5459468
    Ciao a tutti, apro questa discussione perchè mi serve un informazione riguardante il funzionamento del nostro serivzio sanitario nazionale:

    Pochi giorni fa sono stato scartato alle visite per l'ammissione nell'esercito come volontario in ferma prefissata ad 1 anno (VFP1) per inidoneità psicologica (tratti di insicurezza) e voglio fare ricorso.
    Per fare questo ricorso devo spedire entro 30 giorni una documentazione medica rilasciata da una struttura pubblica o privata convenzionata che attesti l'assenza della "patologia" motivo di esclusione dall'arruolamento (i "tratti di insicurezza" di cui sopra).
    Ora, per avere questa documentazione immagino che dovrò farmi visitare da uno psicologo, però non ho la più pallida idea di come mettermi in contatto con una struttura che sia in grado di rilasciarmi la documentazione di cui sopra.
    Qualcuno sa forse darmi un indicazione su come fare? a chi mi devo rivolgere? all'ospedale? alla USL? qualcuno ha forse qualche idea?
    Grazie in anticipo per le risposte ^_^
  2.     Mi trovi su: Homepage #5459482
    Per la tua domanda non posso aiutarti, però mi è capitata la stessa cosa tre anni fa, ho fatto un concorso come pilota alla marina militare,e dopo un botto di prove mi ha scartato lo psicologo per lo stesso motivo (quando un paio di candidati che si vergognavano di fare l'urina in provetta sono passati)...
    Appena ricevuto il responso mi sono informato direttamente da loro per come fare il ricorso, e mi è stato detto di non provarci neanche perchè...beh si è capito il perchè!
    In bocca al lupo!
  3.     Mi trovi su: Homepage #5459496
    DrRos ha scritto:
    Per la tua domanda non posso aiutarti, però mi è capitata la stessa cosa tre anni fa, ho fatto un concorso come pilota alla marina militare,e dopo un botto di prove mi ha scartato lo psicologo per lo stesso motivo (quando un paio di candidati che si vergognavano di fare l'urina in provetta sono passati)...
    Appena ricevuto il responso mi sono informato direttamente da loro per come fare il ricorso, e mi è stato detto di non provarci neanche perchè...beh si è capito il perchè!
    In bocca al lupo!
     Occhio però che inibizione e disinibizione non sono strettamente collegati alla sicurezza, quanto con la propria privacy ed intimità. Uno che si vergogna di farsi la doccia con gli altri non è quindi necessariamente insicuro.
    Mi spiace per voi, ma io sono d'accordo a fare una selezione dura a livello psicologico per posti che riguardano la pubblica sicurezza e/o l'esercito. Troppo spesso si trovano in divisa persone emotivamente inadeguate al ruolo e rischiano poi di combinare disastri.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5459529
    Lightside ha scritto:
    Occhio però che inibizione e disinibizione non sono strettamente collegati alla sicurezza, quanto con la propria privacy ed intimità. Uno che si vergogna di farsi la doccia con gli altri non è quindi necessariamente insicuro.
    Mi spiace per voi, ma io sono d'accordo a fare una selezione dura a livello psicologico per posti che riguardano la pubblica sicurezza e/o l'esercito. Troppo spesso si trovano in divisa persone emotivamente inadeguate al ruolo e rischiano poi di combinare disastri.
      Vergognarsi al punto di non riuscire proprio a farla? XD
    A maggior ragione se ti vergogni fai finire quanto prima la situazione imbarazzante, invece di bloccarti... ma vabbè, non m'importa più ormai :)
  5.     Mi trovi su: Homepage #5459541
    DrRos ha scritto:
    Vergognarsi al punto di non riuscire proprio a farla? XD 
       Non c'entra nulla la vergogna in quel caso, perchè se fosse quello una volta che ti slacci i pantaloni la pipì la fai. In caso di vergogna il blocco è slacciarsi i pantaloni, non farla. Non riuscire proprio a farla, invece, è un'inibizione data dal vegetativo che non sblocca i muscoli appropriati. E' un riflesso, nè più nè meno come il vomitare davanti a qualcosa di osceno. Non succede a tutti, perchè di riflessi ognuno ha i suoi che sono più o meno sviluppati. E' una situazione che non ha niente a che fare con l'insicurezza. L'insicurezza è l'espressione di una personalità che non si fida della sua capacità di giudizio e/o delle sue azioni volontarie, non di quelle riflesse.
  6. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5459561
    Lightside ha scritto:
    Occhio però che inibizione e disinibizione non sono strettamente collegati alla sicurezza, quanto con la propria privacy ed intimità. Uno che si vergogna di farsi la doccia con gli altri non è quindi necessariamente insicuro.
    Mi spiace per voi, ma io sono d'accordo a fare una selezione dura a livello psicologico per posti che riguardano la pubblica sicurezza e/o l'esercito. Troppo spesso si trovano in divisa persone emotivamente inadeguate al ruolo e rischiano poi di combinare disastri.


    ok, ma qui nn si tratta di essere scartati per tratti psicologici che possono portare a reagire male al lavoro, o a essere disonensti o simili.... io a bloody lo capisco bene perchè a un concorso per carabiniere mi hanno scartato per "note di introversione". e, anche ammesso che nn fosse un esito sbagliato, che caspita centra col mio essere o no un buon tutore della legge? vi assicuro che leggendo il rifiuto mi sono sentito una m...a, perchè mi sembrava un motivo del tutto ingiusto per venir buttato fuori (dopo essermi fatto il mazzo fra studi per i test, allenamenti per le prove fisiche e spese per i viaggi)
    tornando it, direi che la migliore è chiedere al tuo medico di famiglia perchè ti metta in contatto con lo psicologo della asl.... ma in quel caso potresti metterci più tempo del limite per il ricorso. se sei disposto a spendere apri le pagine gialle e chiama il primo che trovi... ma occhio che potrebbe essere una spesa inutile. le possibilità che questo tipo di ricorsi vengano accettati a mio parere sono zero.... se non è dimostrabile un errore macroscopico o la malafede dello psicologo direi che c'è poco da fare
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  7.     Mi trovi su: Homepage #5459570
    Origami ha scritto:
    ok, ma qui nn si tratta di essere scartati per tratti psicologici che possono portare a reagire male al lavoro, o a essere disonensti o simili.... io a bloody lo capisco bene perchè a un concorso per carabiniere mi hanno scartato per "note di introversione". e, anche ammesso che nn fosse un esito sbagliato, che caspita centra col mio essere o no un buon tutore della legge? vi assicuro che leggendo il rifiuto mi sono sentito una m...a, perchè mi sembrava un motivo del tutto ingiusto per venir buttato fuori (dopo essermi fatto il mazzo fra studi per i test, allenamenti per le prove fisiche e spese per i viaggi)
    tornando it, direi che la migliore è chiedere al tuo medico di famiglia perchè ti metta in contatto con lo psicologo della asl.... ma in quel caso potresti metterci più tempo del limite per il ricorso. se sei disposto a spendere apri le pagine gialle e chiama il primo che trovi... ma occhio che potrebbe essere una spesa inutile. le possibilità che questo tipo di ricorsi vengano accettati a mio parere sono zero.... se non è dimostrabile un errore macroscopico o la malafede dello psicologo direi che c'è poco da fare
       Lo psicologo e lo psichiatra ne sanno cmq sicuramente più di noi che non lo siamo e se decidono di scartare hanno sicuramente i loro motivi. Il fatto di essere un buon tutore della legge ed avere buoni princpii non evita i disastri. Se sei una persona emotiva puoi finire facilmente nel panico e il panico è in grado di alterare temporaneamente la capacità di attenzione quel tanto che basta per commettere un errore che può risultare fatale a te o a qualcuno, è semplice. 
    Un esempio? Toh. http://www.youtube.com/watch?v=gtC14RpKAJI
    Questo poliziotto si è rovinato la vita e l'ha rovinata ad un ragazzo e alla sua famiglia per un'azione scomposta, sicuramente dettata dalla concitazione del momento. Ma se avesse avuto un minimo di sangue più freddo gli sarebbe venuto in mente di non colpire col calcio della pistola ma piuttosto con un manganello.
    Il fatto che adesso scartino tenendo conto dell'emotività della persona è proprio per cercare di far diminuire episodi come quello del video, che uiltimamente sono stati abbastanza frequenti anche in Italia.
  8. LoTopichino DOC  
        Mi trovi su: Homepage #5459602
    Origami ha scritto:
    ok, ma qui nn si tratta di essere scartati per tratti psicologici che possono portare a reagire male al lavoro, o a essere disonensti o simili.... io a bloody lo capisco bene perchè a un concorso per carabiniere mi hanno scartato per "note di introversione". e, anche ammesso che nn fosse un esito sbagliato, che caspita centra col mio essere o no un buon tutore della legge? vi assicuro che leggendo il rifiuto mi sono sentito una m...a, perchè mi sembrava un motivo del tutto ingiusto per venir buttato fuori (dopo essermi fatto il mazzo fra studi per i test, allenamenti per le prove fisiche e spese per i viaggi)
      Guarda, capisco che a te non sembri di avere problemi e quindi credi sia ingiusto essere scartato per quel motivo, però trovo giustissimo che valutino alla perfezione il carattere di ogni individuo che faccia richiesta per diventare un pubblico ufficiale. Perché anch'io ho senso civico e teoricamente potrei essere un buon tutore della legge. Però sono sicuro che per la mia eccessiva timidezza e scarsa intraprendenza non riuscirei ad affrontare neanche la minima emergenza, andando subito nel panico. Insomma per fare questi lavori non devi avere il minimo problema di interazione sociale imho, visto che devi sempre lavorare a contatto con ogni tipo di persona ;)
    /!\L'eLbano di Nextgame :cool:/!\
    Salite anche voi sulla giostra, è gratis, è Lo Topic!
  9. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5459641
    ragazzi, ma per favore.... il "test psicologico" è un paio di fogli a risposte multiple e un colloquio di 5 minuti. Se avessi seguito il consiglio di un tizio che era alla 3a prova e avessi raccontato anch'io un mucchio di balle sarei passato senza poblemi.... cosa che intendo fare la prossima volta cmq. quel test, presumibilmente, è solo uno dei tanti modi per scremare i partecipanti con ogni scusa possibile visto che ci sono centinaia di canditati per ogni posto libero. nn immaginatevi che ci sia chissà quale serietà o profondità... ogni volta che sento di qualche poliziotto o carabiniere corrotto mi ripeto che io, con tutte le mie "note di introversione", sarei cmq stato 10.000 volte meglio di quelli che cmq il test di sicuro l'hanno passato
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  10.     Mi trovi su: Homepage #5459663
    Origami ha scritto:
    ragazzi, ma per favore.... il "test psicologico" è un paio di fogli a risposte multiple e un colloquio di 5 minuti. Se avessi seguito il consiglio di un tizio che era alla 3a prova e avessi raccontato anch'io un mucchio di balle sarei passato senza poblemi....  
     Se fosse come dici tu basterebbe il test. Puoi sparare tutte le palle che ti pare ma non ce n'è, sei sgamabile per uno psicologo, perchè il linguaggio del corpo e il tuo atteggiamento ti tradiscono perchè non mentono: ecco perchè fai anche il colloquio. Vogliono vedere se quello che hai dichiarato nel test corrisponde al tuo atteggiamento reale.
    A maggior ragione, se tu a voce dici di essere un figo stratosferico e poi mentre lo dici giochicchi con la penna (classico atteggiamento di chi dice una cosa e ne pensa un'altra), fai peggior figura di chi onestamente dice subito di essere emotivo e insicuro. Nel secondo caso, infatti, dimostri coerenza di giudizio e piena coscienza dei tuoi limiti e delle tue possibilità. Questo, per uno psicologo che ti sa leggere anche nell'atteggiamento, vale mille volte di più di uno che dice di essere Superman.
    .
    Che poi passino paraculati, etc... è un'altra storia, una piaga che di certo non nego, ma è un discorso a parte quello. Se viene fuori che uno è troppo emotivo è giusto che venga scartato, indiupendentemente che poi passino i paraculati o no.
    E scusami se mi permetto di farti un appunto: finchè non hai provato sul campo non puoi giudicare chi è meglio o peggio di te, o che tu sia meglio di loro. Parti già proprio con l'atteggiamento sbagliato.
  11. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5459785
    ma guarda che la differenza nn è mica solo tra uno "normale" e uno con sintomi evidenti. prendendo il tuo esempio, ci sono tutta una serie di gradi da passare..... o credi che l'autore di questo thread, a cui hanno affibbiato appunto i "tratti di insicurezza" fosse tutto sudato sulla sedia, giocherellando con quello che aveva in mano, e balbettando mezze risposte dalla tensione? pensare che in 5 minuti di colloquio uno possa farsi un'idea anhe solo vaga di una persona è ridicolo.... ripeto, per me gli dicono "senti, dobbiamo eliminare X persone oggi" e lo psicologo scarta tutti quelli che potrebbero, magari perchè hanno starnutito al momento sbagliato, rientrare in X paramentri che magari poi col lavoro nn c'entrano nulla. o almeno questa è l'impressione che ne ho ricavato io.
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  12.     Mi trovi su: Homepage #5459808
    Origami ha scritto:
    ma guarda che la differenza nn è mica solo tra uno "normale" e uno con sintomi evidenti. prendendo il tuo esempio, ci sono tutta una serie di gradi da passare..... o credi che l'autore di questo thread, a cui hanno affibbiato appunto i "tratti di insicurezza" fosse tutto sudato sulla sedia, giocherellando con quello che aveva in mano, e balbettando mezze risposte dalla tensione? pensare che in 5 minuti di colloquio uno possa farsi un'idea anhe solo vaga di una persona è ridicolo.... ripeto, per me gli dicono "senti, dobbiamo eliminare X persone oggi" e lo psicologo scarta tutti quelli che potrebbero, magari perchè hanno starnutito al momento sbagliato, rientrare in X paramentri che magari poi col lavoro nn c'entrano nulla. o almeno questa è l'impressione che ne ho ricavato io.
    la penso come te, figurati se in 5 minuti si possono capire i tratti di una persona e decidere il suo futuro; lo capirei se fossero una serie di sedute, ma 5 minuti non scherziamo dai.
    Per dire una cavolata, io sono abbastanza timido e muovo spesso le mani, mangiarmi le unghie, giochicchiare con la biro mentre parlo con le persone...embè? sono insicuro? mentalmente instabile? sto dicendo bugie?  ma dai...(ora non venitemi a dire che è così ma in realtà non me ne rendo conto :DD )
    .
    Sono convinto che la visita dallo psicologo si debba fare nei casi di cui parla Origami, ma solo per vedere se ci sono casi che vanno esageratamente oltre (perchè in 5min non si può capire altro).
    Tral'altro ne sentiamo tante di notizie negative su carabinieri/poliziotti (fra corruzione ed altro), vuol dire che lo psicologo in quei 5 minuti non ha fatto bene il suo lavoro? :))
    Che vadano a risolvere i problemi dei VERI malati mentali o a spillare soldi alle coppiette in crisi matrimoniale, ma decidere il futuro di una persona in 5 minuti, neanche per sogno ;)
  13.     Mi trovi su: Homepage #5459909
    Lightside ha scritto:
    Non c'entra nulla la vergogna in quel caso, perchè se fosse quello una volta che ti slacci i pantaloni la pipì la fai. In caso di vergogna il blocco è slacciarsi i pantaloni, non farla. Non riuscire proprio a farla, invece, è un'inibizione data dal vegetativo che non sblocca i muscoli appropriati.
    Confermo per esperienza personale. Non è vergogna (anche perché con la nudità non ho alcun problema, in realtà), ma proprio un blocco muscolare inconscio e, se attivato, non eliminabile in alcun modo. :*)
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  14.     Mi trovi su: Homepage #5460089
    Origami ha scritto:
    ma guarda che la differenza nn è mica solo tra uno "normale" e uno con sintomi evidenti. prendendo il tuo esempio, ci sono tutta una serie di gradi da passare..... o credi che l'autore di questo thread, a cui hanno affibbiato appunto i "tratti di insicurezza" fosse tutto sudato sulla sedia, giocherellando con quello che aveva in mano, e balbettando mezze risposte dalla tensione? pensare che in 5 minuti di colloquio uno possa farsi un'idea anhe solo vaga di una persona è ridicolo.... ripeto, per me gli dicono "senti, dobbiamo eliminare X persone oggi" e lo psicologo scarta tutti quelli che potrebbero, magari perchè hanno starnutito al momento sbagliato, rientrare in X paramentri che magari poi col lavoro nn c'entrano nulla. o almeno questa è l'impressione che ne ho ricavato io.
     Dipende da quanto è bravo uno psicologo. Per alcuni bastanoa nche 30 secondi per inquadrarti, dipende da cosa ti devono inquadrare. L'insicurezza è uan cosa che si nota subito anche da come ti siedi se è per questo, non c'è bisogno di sudare.
    Come detto non nego che possa averlo liquidato per esuberanza di posti (leggi c'era qualche paraculato), ma scartare a priori il fatto che possa essere stato inquadrato subito è sbagliato anche quello. E' come all'esame per la patente superiore (che io ho fatto): non c'è bisogno che ti facciano 350 domande per vedere se sei veramente preparato, ne basta una e semplice. Se la superi allora te ne fanno altre, ma se non la superi è anche inutile che vadano avanti.
    Se uno già solo nel sedersi ha un atteggiamento insicuro (basta abbassare lo sguardo diretto) uno psicologo può anche scartarti subito se quello che cerca in te è la sicurezza. Non è a parole che la dimostri, e nemmeno non sudando, ma proprio nell'atteggiamento generale.
  15.     Mi trovi su: Homepage #5460092
    DevilRyu ha scritto:
    Che vadano a risolvere i problemi dei VERI malati mentali o a spillare soldi alle coppiette in crisi matrimoniale, ma decidere il futuro di una persona in 5 minuti, neanche per sogno ;)
       I problemi dei malati mentali li "risolve" lo psichiatra, non lo psicologo.
    E per quanto riguarda i carabinieri è invece possibilissimo che proprio dopo gli episodi gravi successi negli ultimi anni i selezionatori abbiano dato un giro di vite imponendo agli psicologi di eliminare immediastamente quelli che gli dimostravano immediata insicurezza. Cosa che magari prima non facevano, non ritenendolo necessario.
    E se è così per me hanno fatto bene.

  Visita dallo psicologo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina