1. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5466783
    Innanzitutto considera che, in Italia, abbiamo l'abitudine di doppiare i film, quindi tutti i film stranieri li trovi anche in italiano con sottotitoli in inglese o italiano.

    Purtroppo al momento il cinema italiano non credo che sia al suo meglio (o almeno per me. E' questione di gusti)
    Dipende anche che genere di film preferisci: azione? Commedia? Drammatico? Thriller? Horror?

    Questo serve ovviamente per migliorare la comprensione e il parlato, compresa la pronuncia.

    Per migliorare nella scrittura, invece, consiglio, più che i DVD, di reperire dei libri in lingua. E di quelli ve ne sono di di molto belli, dai classici ai più contemporanei.

    Se ti interessano anche i libri fammi sapere che ti faccio un elenco, magari anche lì con qualche preferenza sui generi.
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]
  2.     Mi trovi su: Homepage #5466795
    Concordo con Ziska, per studiare l'italiano meglio vedere film stranieri
    doppiati in italiano e non recitati in italiano.
    I film italiani
    hanno un linguaggio spesso influenzato dai forti accenti regionali e
    magari potrebbero essere difficili all'inizio. I film doppiati invece
    hanno un linguaggio più neutro, inoltre come diceva anche lei, non ci
    sono molti film validi italiani.
    Forse un buon film potrebbe essere
    "La meglio gioventù", lungo e interessante anche.

    Io all'inizio
    per migliorare il mio spagnolo vedevo film doppiati in spagnolo (anche
    se spesso viene fatto da sud-americani, il che non vuol dire "peggio" ma
    "diverso" da quello che mi serviva).

    Quindi il consiglio è procurati
    se puoi film in dvd o bd con la traccia audio italiana, se ne trovano
    parecchi anche su Play.com (immagino anche su Amazon) se non li trovi
    dalle tue parti (vivi in Texas, giusto?)
    "Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"
    GANDHI'S GUNN - HEAVY ROCK FOR HEAVY PEOPLE!!!
    Kabuto Art Lab
  3. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5466864
    Io penso che sarebbe imprescindibile tutto il neorealismo italiano. Rossellini, Visconti, Germi, De Sica, etc. E un pò fuori dal genere ci sarebbero anche Antonioni, Fellini, Monicelli, Bertolucci e altri. Qualunque di questi autori e qualsiasi dei loro film va bene. Anzi, dovrebbe essere visto a prescindere.

    Io sconsiglio invece di guardare film stranieri con doppiaggio. E' importante capire l' espressività, le inflessioni, la naturalezza e il labiale. Che sono parti integranti di una lingua. Se ne trovano parecchi di grandi film italiani dove non si parla in dialetto e il parlato risulta più veritiero e meno impostato. E in più si imparano le frasi fatte e le espressioni colloquiali dell' italiano, che sono fondamentali tanto quanto la grammatica per comprendere una lingua.

    Juan, vai con questi autori. Fai una ricerca su IMDB.COM e trova i film di questi registi. Non te ne pentirai di certo.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5466871
    Piccolo ha scritto:
    E' importante capire l' espressività, le inflessioni, la naturalezza e il labiale. Che sono parti integranti di una lingua.
      Per quanto tu abbia ragione in senso assoluto, esistono livelli di comprensione delle lingue e per partire è meglio un film doppiato, poi ci sono le eccezioni.
    I consigli cinematografici che dai sono decisamente ottimi, ma non è detto che nel 2010 uno si debba recuperare la storia del cinema (oh, stiamo parlando di film almeno di 30 anni fa) per imparare l'italiano a meno che uno non sia VERAMENTE un cultore del cinema.
    Cmq sono validi entrambi i consigli, dipende dalle inclinazioni del soggetto.

    Cmq il tuo post mette tristezza.
    Comìè messo male il cinema italiano.
    PS E cmq, molti film di Antonioni sono recitati in inglese e doppiati in italiano...ma che due PALLE Antonioni, cmq.
    "Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"
    GANDHI'S GUNN - HEAVY ROCK FOR HEAVY PEOPLE!!!
    Kabuto Art Lab
  5.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5466881
    Kabuto ha scritto:
    Per quanto tu abbia ragione in senso assoluto, esistono livelli di comprensione delle lingue e per partire è meglio un film doppiato, poi ci sono le eccezioni.
    I consigli cinematografici che dai sono decisamente ottimi, ma non è detto che nel 2010 uno si debba recuperare la storia del cinema (oh, stiamo parlando di film almeno di 30 anni fa) per imparare l'italiano a meno che uno non sia VERAMENTE un cultore del cinema.
    Cmq sono validi entrambi i consigli, dipende dalle inclinazioni del soggetto.
    Cmq il tuo post mette tristezza.
    Comìè messo male il cinema italiano.
    PS E cmq, molti film di Antonioni sono recitati in inglese e doppiati in italiano...ma che due PALLE Antonioni, cmq.
     "Bel regista Antonioni!......./fa la faccia annoiatissima" (cit.)
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5466893
    Kabuto ha scritto:
    PS E cmq, molti film di Antonioni sono recitati in inglese e doppiati in italiano.
    Discorso analogo per Bertolucci.
    Leone non ce l' ho proprio messo proprio per quel motivo.

    Si, sono film vecchi. E' vero. Ma immortali.

    Sennò si può puntare su Fulci, Bava o Argento. Ma è decisamente un altro corso del cinema italiano.


    Sennò, per qualcosa di recente, Romanzo Criminale la Serie. :sbav:
  7. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5466906
    Piccolo ha scritto:
    Io penso che sarebbe imprescindibile tutto il neorealismo italiano. Rossellini, Visconti, Germi, De Sica, etc. E un pò fuori dal genere ci sarebbero anche Antonioni, Fellini, Monicelli, Bertolucci e altri. Qualunque di questi autori e qualsiasi dei loro film va bene. Anzi, dovrebbe essere visto a prescindere.
    Io sconsiglio invece di guardare film stranieri con doppiaggio. E' importante capire l' espressività, le inflessioni, la naturalezza e il labiale. Che sono parti integranti di una lingua. Se ne trovano parecchi di grandi film italiani dove non si parla in dialetto e il parlato risulta più veritiero e meno impostato. E in più si imparano le frasi fatte e le espressioni colloquiali dell' italiano, che sono fondamentali tanto quanto la grammatica per comprendere una lingua.
    Juan, vai con questi autori. Fai una ricerca su IMDB.COM e trova i film di questi registi. Non te ne pentirai di certo.
     Dell'Italiano di Cinquant'anni fa forse.
    Io sono per seguire i propri gusti, altrimenti imparare una lingua può diventare una palla. E' vero film italiani "datati" belli ce ne sono a iosa. Ma non si può campare di neorealismo.

    Se a un classico anni Cinquanta uno volesse  però affiancare un qualcosa di più contemporaneo? Desolazione.
    Di italiani belli ci sono:
    - Roma città aperta
    - Sciuscià
    - Ladri di Biciclette
    - Le avventure di Pinocchio, di comencini (bellissimo)
    - La Grande Guerra
    - Nuovo Cinema Paradico
    E solo per citarne alcuni...

    POi ci sono film che io adoro di Nino Manfredi (ma qua e là sono infarciti da intercalari romani, e da romanismi vari)
    - In Nome del Papa Re
    - In Nome del Popolo Sovrano
    - La notte di Pasquino
    Insomma a volerne ce ne sono. Ma sono un po' particolari. Non mi pare che vi siano dei bei film di azione o bei thriller all'Italiana. Per dire. E appprendere una lingua deve essere anche divertente. Devi scegliere quello che ti piace di più, altrimenti vinene a noi. Va bene qualche "classico" per farsi un'idea di cultura... ma che vuoi? Qualche classico. Mica tutti. Non è che gli serve di imparare il cinema italiano, ma la lingua italiana.

    Per film di altri generi l'UNICA è rivolgersi ai film stranieri doppiati in lungua italiana

    p.s.: Fellini lo lascerei proprio fuori. Per uno che sta imparando la lungua non mi pare molto adatto
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]
  8.     Mi trovi su: Homepage #5466911
    Piccolo ha scritto:
    Discorso analogo per Bertolucci.
    Leone non ce l' ho proprio messo proprio per quel motivo.
    Si, sono film vecchi. E' vero. Ma immortali.
    Sennò si può puntare su Fulci, Bava o Argento. Ma è decisamente un altro corso del cinema italiano.
    Sennò, per qualcosa di recente, Romanzo Criminale la Serie. :sbav:
      Allora, sono (ero) un appassionato di cinema, e quindi sarei daccordo con te, ma se uno vuole far pratica di lingua e non approfondire la storia del cinema italiano...doppiati tutta la vita.
    Almeno si diverte.

    Poi che siano film divertenti, come la maggior parte della commedia anni'60, non me lo devi manco spiegare, ma sono quasi tutti con ENORMI inflessioni dialettali, impossibili per uno che stà imparando.

    Una curiosità, hai mai provato a studiare una lingua in questa maniera?
    "Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"
    GANDHI'S GUNN - HEAVY ROCK FOR HEAVY PEOPLE!!!
    Kabuto Art Lab
  9. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5466926
    Ma da come parlate sembra che il cinema degli anni 50-60... e anche 70 va, sia una palla senza fine.
    Invece è forte! E' proprio divertente. La sua forza è proprio quella di far divertire. E' commedia all' italiana in moltissimi casi. Non è detto che Juan debba essere uno che sia incline più al Sylvester Stallone che fa esplodere migliaia di vietnamiti che non uno che ride con Gassman, Mastroianni o Toto. Sono film divertenti in senso assoluto. Di più: attuali.

    Poi per carità, c' è italiano e italiano, come c' è inglese ed inglese. Ma attoroni come Gassman appunto parlano un italiano impeccabile... e secondo me di facilissima comprensione per uno straniero.


    Poi, oh, uno cerca anche di consigliargli qualcosa di bello, che abbia qualche valore didattico che vada oltre la semplice pronuncia. Poi, è chiaro che può anche prendersi Angeli e Demoni e guardarselo doppiato in italiano. Ma non è la stessa cosa.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5466961
    Cinematograficamente sono perfettamente daccordo con te, ma didatticamente, per studiare l'italiano come lingua attuale, non vanno bene.
    Per la cultura, la storia del costume e soprattutto la storia del cinema, sono GRANDIOSI ma per studiare l'italiano parlato...no.
    "Non discutere mai con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza"
    GANDHI'S GUNN - HEAVY ROCK FOR HEAVY PEOPLE!!!
    Kabuto Art Lab
  11. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5466992
    Piccolo ha scritto:
    Ma da come parlate sembra che il cinema degli anni 50-60... e anche 70 va, sia una palla senza fine.
    Invece è forte! E' proprio divertente. La sua forza è proprio quella di far divertire. E' commedia all' italiana in moltissimi casi. Non è detto che Juan debba essere uno che sia incline più al Sylvester Stallone che fa esplodere migliaia di vietnamiti che non uno che ride con Gassman, Mastroianni o Toto. Sono film divertenti in senso assoluto. Di più: attuali.
    Poi per carità, c' è italiano e italiano, come c' è inglese ed inglese. Ma attoroni come Gassman appunto parlano un italiano impeccabile... e secondo me di facilissima comprensione per uno straniero.

    Poi, oh, uno cerca anche di consigliargli qualcosa di bello, che abbia qualche valore didattico che vada oltre la semplice pronuncia. Poi, è chiaro che può anche prendersi Angeli e Demoni e guardarselo doppiato in italiano. Ma non è la stessa cosa.
     
    Piccolo, con me sfondi una porta aperta, considerando che adoro tutto eduardo de filippo e quasi tutto totò. Gassman è un mito e guai a chi me lo tocca. Vogliamo metterci in mezzo anche Alberto sordi e sono daccordissimo.

    Ma come ti hanno già fatto nogtare, non sono film adatti a chi sta imparando una lingua. E' come se uno che impara l'inglese si metta a vedere un film dove tutti parlano con accento scozzese. Follia pura.

    Vogliamo parlare di Thomas Milian? O di Bud Spencer e Terence Hill con gli spaghetti western in salsa comica (lo chiamavano trinità e compagnia bella)? Uno spasso. Ma come impari l'italiano da quei film? lo impari da Pappa e Ciccia, da Fantozzi? Bellissimi ma, e forse non sono stata abbastanza chiara, non sono adatti per chi sta IMPARANDO l'italiano.

    Io non sono certa un'appassionata dei film dove la gente s'ammazza e si squarta, ma cavoli, la fantascienza mi piace, mi piace il fantasy, mi piacciono anche i thriller o gli horror. I Film di azione, se sono BEI film di azione, mi piacciono da morire. Ma in Italia di questi generi non siamo particolarmente ricchi. Nè lo siamo stati in passato. c'è molto di più all'estero.

    In utilmo, ma non meno importante, è difficile reperire on line DVD di film in Italiano a prezzi decenti. Pappa e ciccia a 17 euro?
    Quando un qualsiasi DVD di film contemporanei su Play.com con il doppiaggio e i sottotitoli in italiano li trovi a 4/6 euro?

    Cioè, ok consigliare del cinema italiano, ed io prima pure qualche elenco di titoli l'ho messo (i primi in particolare ottimi per chi vuole imparare la lingua,e veramente belli), non si possono consigliare SOLO film itlaiani, visto che si può attingere con ottima qualità e poco prezzo a tutta una serie di film internazionali.
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]
  12. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5466993
    Kabuto ha scritto:
    Cinematograficamente sono perfettamente daccordo con te, ma didatticamente, per studiare l'italiano come lingua attuale, non vanno bene.
    Per la cultura, la storia del costume e soprattutto la storia del cinema, sono GRANDIOSI ma per studiare l'italiano parlato...no.
      Ah, il dono della sintesi. Hai detto in 5 righe quello che io ho espresso in ... 20?

    :DD
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]
  13.     Mi trovi su: Homepage #5467009
    Povero Juan.
    Chiede una cosa semplicissima, ed arrvano i Piccolo ed i Kabuto di turno a distruggere qualsiasi tipo di intraprendenza che il nostro povero amico poteva avere....











    :mmh:
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!

  Buon film per qualcuno studiare l'italiano?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina