1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5532348
    Scavolini, dramma Sakota
    è in coma
    farmacologico
    Il lungo della Scavolini ha ricevuto un colpo
    fortuito in uno scontro di gioco contro Teramo: portato in ospedale, ha
    dovuto subire due operazioni
    PESARO, 27 aprile - Domenica scorsa, in uno scontro di gioco al
    primo minuto di Banca Tercas Teramo-Scavolini Spar Pesaro, il pesarese
    Dusan Sakota riporta un colpo allo stomaco che lo costringe a uscire
    subito dal campo. È l'inizio di un dramma che porterà il 24enne
    giocatore serbo (ma greco di passaporto, per giocare da comunitario) a
    rischiare la vita, dopo aver subito nel giro di poche ore due operazioni
    ed è attualmente ricoverato in coma farmacologico all'ospedale di
    Pesaro. All'inizio lo scontro - forse con Poeta, ma si parla anche di un
    contatto fisico con Hoover - sembra roba di poco conto, tanto che
    Sakota prova a rientrare durante la partita, ma il tecnico Dalmonte
    preferisce risparmiarlo. A fine match, per sicurezza, il 'lungo' della
    Scavolini rientra nelle Marche in auto con il direttore sportivo
    Alessandro Barbalich, ma durante il tragitto accusa di nuovo dolori allo
    stomaco, così il viaggio diventa una corsa disperata sull'autostrada
    verso il pronto soccorso dell'ospedale di Pesaro. Il giocatore, dopo gli
    esami che rivelano una lacerazione all'intestino, viene operato
    d'urgenza nella notte per cinque ore. Al termine i medici si riservano
    la prognosi. Prima di entrare in sala operatoria Sakota ha un gesto di
    grande sensibilità e fair play, scagionando da ogni responsabilità i
    giocatori della Banca Tercas Teramo, come ha poi riferito il team
    manager della Scavolini Spar Barbalich, parlando solo di un fortuito
    incidente di gioco.
    La giornata di lunedì trascorre nel normale decorso post operatorio,
    ma nel primo pomeriggio di oggi le condizioni del giocatore
    improvvisamente si aggravano per una emorragia interna, tanto da
    costringere i medici del San Salvatore di Pesaro a un nuovo intervento
    chirurgico per fermare una emorragia. Sakota torna così di nuovo sotto i
    ferri per altre cinque lunghissime e drammatiche ore, dalle 13:30 alle
    18:00, quando a operazione conclusa i sanitari decidono di sottoporlo a
    coma farmacologico. Nel corso della conferenza stampa che è seguita
    all'operazione, il direttore sanitario del nosocomio pesarese Gabriele
    Rinaldi e il medico della Scavolini Piero Benelli hanno parlato di «una
    criticità determinata dallo scontro fisico, il quale avrebbe causato la
    compressione delle viscere contro la colonna vertebrale con conseguente
    lacerazione del duodeno»
    , tanto da dover intervenire prontamente
    per assicurare la funzionalità degli organi interessati. Il cestista, è
    stato detto, avrebbe corso seri rischi tanto da consigliare i sanitari
    di sottoporlo a coma vigilato. Domani a mezzogiorno sarà emesso un nuovo
    bollettino medico. La squadra, nel frattempo, è sotto choc per quanto
    sta accadendo Sakota. I giocatori oggi non si sono neppure allenati e
    solo domani la Scavolini prenderà la decisione se partecipare o meno
    alle final four di Euro Challenge Cup in programma in questo fine
    settimana a Gottingen, in Germania.
    http://www.corrieredellosport.it/basket/lega_a/2010/04/27-108923/Scavolini%2C+dramma+Sakota%3A+%C3%A8+in+coma+farmacologico

    :-|:-|:-|
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Scavolini, dramma Sakota è in coma farmacologico

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina