1.     Mi trovi su: Homepage #5548492
    Rémi Gaillard

    « É facendo non importa cosa che si diventa non importa chi. »

    Rémi Gaillard (Montpellier, 7 febbraio 1975) è un giocoliere e umorista francese.

    È specializzato nel creare situazioni comiche con l'aiuto di vestiti allusivi o ricreanti scene che trasferite nell'ambito in cui Gaillard agisce provocano ilarità. La sua celebrità è dovuta comunque soprattutto alla sua abilità nel riuscire ad inserirsi in contesti a lui estranei, principalmente in ambito sportivo.

    Ha acquisito una certa attenzione da parte dei media francesi dopo aver eseguito una ben documentata serie di scherzi, tra i quali la famosa apparizione nella finale della Coupe de France del 2002 fingendosi un giocatore della squadra trionfante, Lorient, prendendo parte alla celebrazione e ricevendo il saluto del presidente francese Jacques Chirac. Più tardi è apparso in altri eventi sportivi, show televisivi e manifestazioni politiche, violando facilmente le misure di sicurezza.


    Apparizioni

    * Gaillard, indossando una maglietta della squadra Lorient, ha superato la sicurezza ed ha preso parte alla celebrazione dopo la vittoria nella finale della Coupe de France allo Stade de France. È riuscito a salutare l'allora presidente Jacques Chirac, a festeggiare con i giocatori della squadra Loirent, correndo in campo con la coppa in mano, parlando con i giornalisti e firmando autografi. È apparso in diverse foto giorni dopo ne L'Equipe, giornale francese.
    * Gaillard, vestito con la stessa maglietta (senza numero e nome) della nazionale francese di pallavolo maschile, apparve il 27 luglio 2002 in una partita di qualificazione per i mondiali di pallavolo, accanto ai giocatori, cantando ad alta voce La Marseillese. Questo episodio è stato trasmesso in diretta su Eurosport.
    * Gaillard è apparso anche vestito da giocatore di rugby della squadra Montpellier Herault rugby union, entrando in campo con una palla da rugby in mano, e successivamente, inseguito dalle guardie di sicurezza ha segnato una meta ed ha messo a segno un calcio piazzato. È stato infine cacciato, accompagnato da diverse guardie fuori dallo stadio.
    * Gaillard è apparso in una trasmissione televisiva, "Des Chiffres e des Lettres", intervenendo dagli spalti, fingendo di sapere la soluzione di un calcolo matematico.
    * Gaillard, vestito con completo da tennis e dotato di una racchetta, è sceso dagli spalti ed è entrato nel campo da tennis durante un match di esibizione tra Yannick Noah e Henri Leconte. Noah è sorpreso, ma inizia a giocare e, dopo aver segnato un punto, Rémi ha pronunciato il suo motto al pubblico con il microfono del giudice di gara.
    * Gaillard, saltando facilmente i controlli di sicurezza, è salito sul palco per l'elezione di Mister Universo 2002, figendo di essere uno dei partecipanti. Rémi, probabilmente riconosciuto come un impostore per il suo fisico inadatto a partecipare alla competizione, è stato subito fermato dalle guardie di sicurezza.
    * Gaillard, scavalcando la bassa recinzione delle tribune, è interventuto durante l'inizio di una partita di pallamano, salutando i giocatori della squadra di casa. Poi è stato allonanato dal campo e, uscendo, è intervenuto in un'intervista che si stava svolgendo a bordo campo, citando il suo motto.
    * Gaillard, vestito come un concorrente, è intervenuto in un'intervista dopo il Tour de France, sedendosi tra l'intervistatore e i ciclisti.
    * Gaillard, riuscendo ad eludere la sicurezza antiterrorismo fuori dal palazzo della M6, si è intromesso durante una trasmissione in diretta, Morning Live, pubblicizzando il suo sito web, fondato da poco, per poi essere allontanato dalla sicurezza.
    * Gaillard, durante un comizio di Jacques Blanc, presidente della regione Languedoc-Roussillon, è salito sul palco pronunciando il suo motto e pubblicizzando il suo sito web al pubblico.
    * Gaillard, durante una gara di freestyle estremo, ha scavalcato la recinzione, cercando di imitare i concorrenti, ma con una bicicletta ed un vestito non adatti alla situazione.

    :clap: :clap: :clap:
  2.     Mi trovi su: Homepage #5549125
    che pazzo!

    non mi ha fatto ridere alla fine quando spruzzava schiuma dentro ad un fast food,
    però il resto faceva scassare..

    certi travestimenti da animali erano troppo belli.

    tipo i conigli sull'aiuola!
    "al mio segnale...scatenate l'inferno!" dissi io, davanti alla colazione dell'hotel a 4 stelle di Padova...
  3.     Mi trovi su: Homepage #5562517
    Per chi conosce l'inglese..anche questo era un classico....quando lo vidi per la prima volta anni fa, non potei smettere di ridere.
    http://www.youtube.com/results?search_query=superbowl+is+gay&aq=f
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.

  Il Genio

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina