1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5577983
    E' quanto trapela tra i bene informati del mondo del ciclismo. Sospetti
    riguardo alcune biciclette truccate: proviamo a fare chiarezza insieme.
    In coda alla storia un video che potrebbe "sconvogere"...
    Dobbiamo essere onesti. Questa storia l’avevamo appresa già da un
    po'
    , ma volutamente abbiamo preferito non trattarla perchè non certi
    di cosa si sarebbe andato a parlare. Ora che però la notizia è apparsa
    sulle principali testate italiane e straniere, anche noi - per dovere di
    informazione nei confronti di chi con passione ci legge tutti i giorni -
    non possiamo non trattare l’argomento.
    Ed è un argomento complesso. Tratta di doping meccanico, ben
    altra cosa rispetto a quello farmaceutico cui troppo spesso ci si è
    trovati a fare i conti negli ultimi anni. Questo è tema spinoso, da
    trattare con cautela. Soprattutto perchè - ancora - se ne si sa poco o
    nulla. O meglio, si conosce ciò che ci hanno raccontato e voluto
    raccontare. Oppure, per chi ancora non ha ben chiaro quello di cui
    stiamo parlando, quello che vi stiamo per raccontare...
    Qualche settimana dopo la doppietta di Fabian
    Cancellara al Giro delle Fiandre e alla Parigi-Roubaix, tra i
    corridori prima e gli addetti ai lavori poi sono cominciate a circolare
    voci sul possibile utilizzo di una bicicletta "truccata"
    . Una bici
    che al suo interno nascondeva un vero e proprio motore elettrico
    (nascosto nel tubo piantone, quello tiene su la sella) avviato da una
    microscopica batteria e collegato agli ingranaggi del movimento
    centrale. A trattare l’argomento sono stati prima di tutti "Il
    Giornale"
    e "L'Avvenire", quindi la Rai - con Davide
    Cassani
    - ha realizzato uno speciale dove l’ex corridore, e ora
    brillante spalla tecnica durante le telecronache delle corse, spiegava
    il metodo di utilizzo della "biclicletta truccata". "Nonostante abbia
    50 anni
    - ha detto Cassani - con una bici come questa io
    potrei sicuramente essere ancora competitivo e vincere delle tappe al
    Giro d’Italia
    . Come farlo? Semplicissimo, basta schiacciare
    un tasto e la bici parte da sola... Impressionante".

    Nel video che vi proponiamo qui sotto c’è una spiegazione
    dettagliata di quanto vi stiamo raccontando
    . I particolari li
    lasciamo spiegare a chi fa di questi argomenti la propria materia di
    lavoro. Detto alla buona però, così che possa risultare spiegazione
    quanto più immediata possibile a tutti, la “bici truccata” altro non è
    che una bici in apparenza normale (pesa all’incirca 122 grammi di più)
    con un meccanismo elettrico al suo interno. Come si avvia? E'
    sufficiente premere un bottoncino piccolissimo nascosto vicino alle leve
    del cambio-freno perchè la bici cominci a pedalare...da sola! Quando
    farlo? Quando serve, ovviamente, ben consapevoli del fatto che la
    batteria di questo meccanismo dura dai 60 ai 90 minuti.
    Le voci di questo ultimo periodo hanno coinvolto con insistenza
    Fabian Cancellara
    , “indagato” soprattutto per quanto riguarda le
    imprese a Fiandre e Roubaix. In entrambe le Classiche, lo svizzero della
    Saxo Bank aveva staccato il rivale Tom Boonen; prima sul Grammont nel
    finale della Classica fiamminga, quindi andando in fuga con un'azione
    d’altri tempi a 45 km dall’arrivo durante il momento clou della
    Parigi-Roubaix. "E’ una storia talmente folle e idiota che non
    riesco a trovare parole
    - la risposta seccata di Cancellara
    interpellato sull’argomento -. Non ho mai avuto batterie sulla mia
    bicicletta.
    Credetemi, vado così forte perchè lavoro duramente:
    non c’è altro da dire".

    Il presidente dell’Uci, Pat MacQuaid, minimizza la cosa ma
    spiega di voler fare chiarezza sull'argomento: "Non c'è
    nessuna vincenda-Cancellara. In ogni caso, lunedì ci sarà una riunione
    nella sede di Aigle
    tra i nostri esperti e alcuni
    rappresentanti di Case costruttrici. E’ una storia che si è diffusa
    subito in tutto il Mondo anche se non c’è alcuna evidenza. Noi vogliamo
    vederci chiaro...".

    Dobbiamo essere onesti. Questa storia l’avevamo appresa già da un
    po'
    , ma volutamente abbiamo preferito non trattarla perchè non certi
    di cosa si sarebbe andato a parlare. Ora che però la notizia è apparsa
    sulle principali testate italiane e straniere, anche noi - per dovere di
    informazione nei confronti di chi con passione ci legge tutti i giorni -
    non possiamo non trattare l’argomento.
    Ed è un argomento complesso. Tratta di doping meccanico, ben
    altra cosa rispetto a quello farmaceutico cui troppo spesso ci si è
    trovati a fare i conti negli ultimi anni. Questo è tema spinoso, da
    trattare con cautela. Soprattutto perchè - ancora - se ne si sa poco o
    nulla. O meglio, si conosce ciò che ci hanno raccontato e voluto
    raccontare. Oppure, per chi ancora non ha ben chiaro quello di cui
    stiamo parlando, quello che vi stiamo per raccontare...
    Qualche settimana dopo la doppietta di Fabian
    Cancellara al Giro delle Fiandre e alla Parigi-Roubaix, tra i
    corridori prima e gli addetti ai lavori poi sono cominciate a circolare
    voci sul possibile utilizzo di una bicicletta "truccata"
    . Una bici
    che al suo interno nascondeva un vero e proprio motore elettrico
    (nascosto nel tubo piantone, quello tiene su la sella) avviato da una
    microscopica batteria e collegato agli ingranaggi del movimento
    centrale. A trattare l’argomento sono stati prima di tutti "Il
    Giornale"
    e "L'Avvenire", quindi la Rai - con Davide
    Cassani
    - ha realizzato uno speciale dove l’ex corridore, e ora
    brillante spalla tecnica durante le telecronache delle corse, spiegava
    il metodo di utilizzo della "biclicletta truccata". "Nonostante abbia
    50 anni
    - ha detto Cassani - con una bici come questa io
    potrei sicuramente essere ancora competitivo e vincere delle tappe al
    Giro d’Italia
    . Come farlo? Semplicissimo, basta schiacciare
    un tasto e la bici parte da sola... Impressionante".

    Nel video che vi proponiamo qui sotto c’è una spiegazione
    dettagliata di quanto vi stiamo raccontando
    . I particolari li
    lasciamo spiegare a chi fa di questi argomenti la propria materia di
    lavoro. Detto alla buona però, così che possa risultare spiegazione
    quanto più immediata possibile a tutti, la “bici truccata” altro non è
    che una bici in apparenza normale (pesa all’incirca 122 grammi di più)
    con un meccanismo elettrico al suo interno. Come si avvia? E'
    sufficiente premere un bottoncino piccolissimo nascosto vicino alle leve
    del cambio-freno perchè la bici cominci a pedalare...da sola! Quando
    farlo? Quando serve, ovviamente, ben consapevoli del fatto che la
    batteria di questo meccanismo dura dai 60 ai 90 minuti.
    Le voci di questo ultimo periodo hanno coinvolto con insistenza
    Fabian Cancellara
    , “indagato” soprattutto per quanto riguarda le
    imprese a Fiandre e Roubaix. In entrambe le Classiche, lo svizzero della
    Saxo Bank aveva staccato il rivale Tom Boonen; prima sul Grammont nel
    finale della Classica fiamminga, quindi andando in fuga con un'azione
    d’altri tempi a 45 km dall’arrivo durante il momento clou della
    Parigi-Roubaix. "E’ una storia talmente folle e idiota che non
    riesco a trovare parole
    - la risposta seccata di Cancellara
    interpellato sull’argomento -. Non ho mai avuto batterie sulla mia
    bicicletta.
    Credetemi, vado così forte perchè lavoro duramente:
    non c’è altro da dire".

    Il presidente dell’Uci, Pat MacQuaid, minimizza la cosa ma
    spiega di voler fare chiarezza sull'argomento: "Non c'è
    nessuna vincenda-Cancellara. In ogni caso, lunedì ci sarà una riunione
    nella sede di Aigle
    tra i nostri esperti e alcuni
    rappresentanti di Case costruttrici. E’ una storia che si è diffusa
    subito in tutto il Mondo anche se non c’è alcuna evidenza. Noi vogliamo
    vederci chiaro...".

    http://www.youtube.com/watch?v=G0NXGTKnwGY&feature=player_embedded#!
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Nuova frontiera del doping: meccanico...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina