1. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5583695
    Intervista
    Salve ragazzi, mi servirebbe un favore enorme. Su rai 3 a chi l'ha visto sono stati intervistati alcuni miei amici in relazione ad una situazione verificatasi negli anni 80 riguardante la trasmissione di malattie tramite trasfusioni.
    In pratica, sia persone sane che persone che usano le trasfusioni per la cura di malattie (ma anche derivati dal sangue) sono stati contagiati e in buona parte condannati a morte a causa della trasmissione di altre malattie ben più gravi come HIV, epatite etc. E' una questione che alcune volte avevo citato sul forum ma non sono mai entrato nei dettagli dato che ne sono interessati anche 3 miei fratelli (di cui due non ci sono più).
    .
    Comunque, ho fretta e non posso dilungarmi. Mi servirebbe estrarre  il pezzo del seguente video in streaming:
    video dal minuti 1.30.00. dove si inizia a parlare di questo caso, fino alla fine della trasmissione (circa 18 minuti di video). Non mi importa della qualità ma dovrei acquisire il video in questa parte e convertirlo in modo da poterlo condividere su youtube.

    Ora, in genere faccio queste operazioni di acquisizione tramite firefox e DownloadHelper ma su questo sito non funziona, tra le altre cose non ho il tempo materiale per farlo...qualcuno di voi è così gentile da perderci qualche minuto o dirmi quali strumenti usare sia per l'acquisizione streaming che per eventuali conversioni (che formato posso usare su tube?).
    Grazie, se potete farmi trovare il video pronto (e poi dirmi che strumenti potrei usare la prossima volta) mi fareste un gran piacere. Se non potete fare nulla, guardatevi comunque l'intervista.
    EDIT: Quì il pezzo specifico del video che mi serve.

    [Modificato da lucacat il 09/06/2010 12:03]

    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  2. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5583759
    Niente da fare, almeno con i soliti strumenti di firefox (downloadHelper e Ant Video) non riesco ad acquisire il flusso video. Su tube e molti altri siti in streaming si, ma su questo rai...nisba, appena ho tempo cerco di capire perché non mi fa acquisire quel video. Qualche protezione?
    Qualcuno di voi ha provato o almeno visto il video? (tanto per commentare una cosa che spesso viene coperta e evitano di parlarne).
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  3. non lo so, davvero...  
        Mi trovi su: Homepage #5583794
    Ho provato anch'io ma il video sembra ben "incastrato" nel sito.
    Quindi ho cercato su youtube :D
    Qui c'è la prima parte della puntata(trovi pure le altre parti) http://www.youtube.com/watch?v=dZ50AGmNoDk
    dal tubo lo puoi scaricare facilmente.
    Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio andò ad aprire e non c'era nessuno.
    *Codice amico 3DS 3566 1524 6005*
    the cake is a lie
  4. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5583801
    Kimahri ha scritto:
    Ho provato anch'io ma il video sembra ben "incastrato" nel sito.
    Quindi ho cercato su youtube :D
    Qui c'è la prima parte della puntata(trovi pure le altre parti) http://www.youtube.com/watch?v=dZ50AGmNoDk
    dal tubo lo puoi scaricare facilmente.
     Ti ringrazio, da tube non ho problemi.
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  5. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5583889
    Ho visto il filmato.

    Che dire? Non penso ci sia molto effettivamente. Fa spavento sapere che in Italia intere categorie di persone che soffrono vengono completamente abbandonate e isolate. Che non hanno oppportunità (non solo lavorative) nè assistenza, di alcun genere. E' come una bolla, dentro la quale entri e sparisci, non esisti più, e prima ti togli dall'incomodo e meglio è.

    Questa è una delle infinite storie. Il fatto che siano infinite non fa certo stare meglio, non impedisce che, a sentir raccontare delle sofferenze e delle preoccupazioni quotidiane, le lacrime scendano impotenti.

    E sì, è giusto che lo stato paghi e risarcisca, ma la vera tragedia è proprio la mancanza di un risarcimento vero. Nessuno restituirà a questa gente la salute o la vita, per quanti soldi possano pagare e quante pene scontare i responsabili.

    La cosa che a me fa più paura? Il silenzio. Il fatto che queste vicende (come quella dei militari ammalati di leucemia e tumori vari a causa dell'utilizzo dell'uranio impoverito in molte campagne militari, o ancora di tutte quelle persone fatte ammalare dall'amianto o dall'inquinamento elettromagnetico, tanto per citarne alcune) vengono prese e nascoste sotto lo zerbino come si fa con la polvere spazzata via dal pavimento. Non solo non hai diritti e vieni abbandonato, ma non devi fare neanche rumore. Non si deve sapere, non si deve capire, non si deve comprendere chi e per quale motivo.

    Ecco, il silenzio è il peggior nemico che queste persone devono affrontare, secondo me...

    Allucinante
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]
  6. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5583939
    Ziska ha scritto:
    Ho visto il filmato.
    Che dire? Non penso ci sia molto effettivamente. Fa spavento sapere che in Italia intere categorie di persone che soffrono vengono completamente abbandonate e isolate. Che non hanno oppportunità (non solo lavorative) nè assistenza, di alcun genere. E' come una bolla, dentro la quale entri e sparisci, non esisti più, e prima ti togli dall'incomodo e meglio è.

     Cito questa parte perché sia chiaro che solo una minima parte di quelle persone è stata risarcita. Non con cifre milionarie come si possa credere, ma qualche decina di migliaia di euro, soldi che (se ancora vivi gli interessati) sono serviti più per cure mediche che per altro. Molti, per paura di perdere il lavoro, la patente e tutto (come fai notare anche tu) hanno esitato a chiedere il rimborso per non essere prese di mira. In seguito, lo "stato" (uso le virgolette perché bisognerebbe citare governi, politici etc e non lo stato che siamo noi tutti) ha rifiutato le richieste di risarcimento perché presentate in ritardo. Quelle persone non hanno pensione, ne risarcimenti. Con il governo Prodi, sono stati stanziati dei fondi per queste persone che riguardano pensioni e risarcimenti (sono due cose distinte). Di questi soldi, ancora oggi si sa poco o nulla se non che sono usciti dalle casse dello stato.
    Ripeto, non entro nei dettagli perché  "in parte" sono uno dei diretti interessati e la mia identià in rete è abbastanza nota. Volevo solo farvi notare come di fronte ad una evidenza schiacciante, continuano a nascondersi e prolungare i termini tramite ridicoli cavilli legali. Ma vi sembra normale che ci sia un termine, una scadenza, per denunciare un fatto così, tra le altre cose ben documentato? Se leggete le varie sentenze...
    .
    Comunque, il video parla da solo e non servono i miei commenti, vi invito solo a vederlo per una vostra pura consapevolezza di cosa è successo pochi anni fa, e cosa continua a verificarsi oggi. Tra le altre cose, vi faccio notare che esistono dei responsabili ma non sono perseguiti penalmente. Si tratta di una sorta di strage, non di una banale influenza dove sono stati spesi, da poco, milioni e milioni di euro prontamente intascati dalle case farmaceutiche.
    .
    Ultima nota, quando sentite parlare di un elevato tasso di disabili al sud e nelle isole, fate attenzione perché temo si siano scordati di alcune malattie tipiche di queste regioni, aggravate poi da eventi come questo. Sia mai che con la scusa dei falsi invalidi...si dia un altro colpo di spugna. Vi basti pensare che se periodicamente (ogni tre o sei mesi) queste persone non presentano tutta una serie di documentazioni (come esistenza in vita...ridicolo, oltre al danno devono prendersi la briga di dimostrare tramite carte che sono ancora vivi, e tutta la burocrazia assurda che ne segue), rischiano di perdere la pensione. Chi è riuscito ad averla!
    .
    Imho, quando si parla di falsi invalidi, mi chiedo perché quelli falsi non sono soggetti a tutti i controlli che devono svolgere i veri invalidi. E se vengono svolti, chi li firma?
    .
    In conclusione, ignorate quanto ho scritto perché imperfetto e non dettagliato, ma date almeno una occhiata al video con testimonianze concrete di quanto avviene (anche se quella del risarcimento "enorme", milionario, non mi risulta o è un caso isolato perché di quelle cifre non ne so nulla, ancora molti aspettano pensioni da 600 euro).
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  7. sommersa  
        Mi trovi su: Homepage #5583958
    lucacat ha scritto:
    In conclusione, ignorate quanto ho scritto perché imperfetto e non dettagliato, ma date almeno una occhiata al video con testimonianze concrete di quanto avviene (anche se quella del risarcimento "enorme", milionario, non mi risulta o è un caso isolato perché di quelle cifre non ne so nulla, ancora molti aspettano pensioni da 600 euro).


    La cosa che più stupisce e almeno a me fa rabbia è che dal filmato io non ho sentito procunciare la parola "omicidio volontario"; perchè se te ne freghi dei controlli, se vai a recuperare plasma e altri prodotti ematici per gli emoderivati nelle carceri o nelle bidonville LO SAI che stai prendendo sangue che ha alte probabilità di essere infetto, LO SAI che al 99% le persone che assumeranno quei farmaci verranno contagiate. LO SAI CAZZO, NO?

    E se lo sai E LO FAI a casa mia si chiama omicidio volontario. Cioè te SAI che quelle persone un giorno moriranno a causa tua e TE NE FREGHI. Ma non vedo nessuno in galera...

    E' questo che dico. E serve che vi sia una trasmissione in TV per farlo sapere alla gente, o un forum, come questo, o che qualcuno faccia una piazzatta. Insomma in Italia (ma forse un po' ovunque nel mondo, non lo so), se sei vittima di certe situazioni sei SOLO. Nessuno ti aiuta, nessuno ti ascolta ed oltre a dover penare tra cure, medici, lavori che non ci sono o che si perdono, si passa anche il purgatorio della burocrazia, delle mille vicende legali che logorano sempre più non solo il fisico, ma soprattutto lo spirito.
    Non ti ho tradito. Dico sul serio. Ero... rimasto senza benzina. Avevo una gomma a terra. Non avevo i soldi per prendere il taxi. La tintoria non mi aveva portato il tight. C'era il funerale di mia madre! Era crollata la casa! C'è stato un terremoto! Una tremenda inondazione! Le cavallette! Non è stata colpa mia! Lo giuro su Dio! [cit.]

  Importante: acquisizione video streaming "intervista malati sangue infetto"

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina