1.     Mi trovi su: Homepage #5588173
    L'ex tecnico bianconero: «Ma non ho nulla da ridire contro quella che è stata la mia società per tanti anni, è stata una bella esperienza chiusa male»

    ROMA, 12 giugno - «Se avessi avuto Marotta e il nuovo corso degli Agnelli...». Ciro Ferrara guarda con un po' di rammarico al nuovo corso della Juve. L'ex tecnico bianconero, esonerato a gennaio e sostituito da Alberto Zaccheroni, è intervenuto a "AvVentura Mondiale", programma condotto da Simona Ventura su Radio 1. Secondo Ferrara la sua esperienza sulla panchina bianconera poteva avere sviluppi diversi con un altro tipo di dirigenza. «Se avessi avuto Marotta e il nuovo corso degli Agnelli... -racconta-, chi lo sa se sarebbe andata così, forse non sarei stato l'allenatore della Juve». Nessun 'dente avvelenato', comunque, da parte dell'ex. «Non ho nulla da ridire contro quella che è stata la mia società per tanti anni -spiega ancora Ferrara-, è stata una bella esperienza chiusa male. E poi non bisogna giudicarla per gli ultimi 6 mesi: io sono stato alla Juve per 16 anni ricoprendo tutti i ruoli...».

    MONDIALI - Concluso il capitolo-Juve, Ferrara ha parlato di Mondiale, cominciando dal suo amico Maradona: «Diego meglio di me come allenatore? Indubbiamente sì! Anche da giocatore, ma io ho vinto di più!. Il problema dell'Argentina è Diego? Mi auguro che smentisca tutti. Ha una grandissima squadra e farà un grande Mondiale». Anche Ferrara ritiene che ci sia troppo scetticismo intorno all'Italia. «Noi italiani siamo maestri nell'essere sempre pessimisti nei confronti della nazionale -ha concluso-. Anche nel 2006 fu così e abbiamo visto com'è andata. In Inghilterra sono convinti di vincerla, per esempio».

  Ferrara: «Juve, se avessi avuto Marotta e Agnelli...»

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina