1.     Mi trovi su: Homepage #5610213

    ROMA - Pietro Taricone e' in condizioni "disperate" per una caduta dopo un lancio con il paracadute nei pressi di Terni. Taricone, divenuto noto dopo la sua partecipazione alla prima edizione del 'Grande Fratello', quella del 2000, ha intrapreso la carriera di attore ed ha partecipato con successo alla recente fiction 'Tutti pazzi per amore'.

    Quando è avvenuto l'incidente c'erano anche la moglie Kasia Smutniak e la figlia.

    Ora Taricone è ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale di Terni dove viene sottoposto a intervento chirurgico. L'attore - secondo quanto si è appreso da fonti sanitarie - ha riportato numerosi lesioni in diverse parti del corpo e una emorragia interna. Quando è arrivato al pronto soccorso non sarebbe stato cosciente. In ospedale si trova attualmente la moglie, il sindaco di Terni Leopoldo Di Girolamo e il presidente dell'aviosuperficie dove oggi Taricone si è lanciato.

    Il 3 aprile e il primo maggio scorsi due paracadutisti erano morti in seguito a incidenti avvenuti presso l'aviosupeficie di Terni, una sorta di piccolo aeroporto dove e' accaduto oggi l'incidente a Taricone.

    INCIDENTE TARICONE: CONDIZIONI CRITICHE, IN CORSO OPERAZIONE - Sono considerate "critiche" le condizioni di Pietro Taricone dopo l'incidente con il paracadute che ha avuto oggi a Terni. Lo ha detto il direttore sanitario dell'ospedale ternano Leonardo Bartolucci incontrando poco fa i giornalisti. L'attore è sottoposto attualmente a un intervento chirurgico in corso da tre ore e - hanno riferito i sanitari - destinato a durare ancora a lungo. Taricone - hanno riferito ancora i medici - ha tra l'altro avuto un arresto cardiaco subito dopo la caduta all'aviosuperficie di Terni. E' stato soccorso e rianimato sul posto dal personale di un'ambulanza del 118 e poi trasferito in ospedale. Dopo l'incidente non ha mai ripreso conoscenza. Secondo quanto riferito da Bartolucci, l'attore ha riportato fratture importanti lesioni in particolare nell'area addominale. Il direttore sanitario ha quindi parlato di un "contesto di criticità delle condizioni". Nell'intervento al quale è sottoposto Taricone sono impegnati chirurghi generali e vascolari. "Stiamo dando priorità agli interventi salvavita" ha detto il direttore generale dell'ospedale di Terni Gianni Giovannini.

    ACCADUTO DURANTE CORSO SU SICUREZZA - Ha ritardato la manovra di frenata prevista a 50 metri da terra dopo un lancio eseguito nell'ambito di un corso per la sicurezza in volo riservato a paracadutisti esperti Pietro Taricone rimasto gravemente ferito per la caduta che è seguita. A ricostruirlo è Sergio Sbarzella, presidente dell'Azienda trasporti consorziali di Terni che gestisce anche l'aviosuperficie dove oggi è avvenuto l'incidente. Al corso, denominato Vela, hanno partecipato in otto paracadutisti. Come gli altri, Taricone oggi aveva seguito un corso di teoria. Quindi un primo lancio senza problemi. L'attore è poi nuovamente salito su un piccolo aereo che ha raggiunto una quota di 1.500-2.000 metri. Taricone ha lasciato per ultimo il velivolo e - secondo quanto riferito da Sbarzella - il suo paracadute si è aperto regolarmente. A circa 50 metri da terra doveva quindi eseguire una manovra di frenata ma - sempre in base alla ricostruzione del presidente dell'aviosuperficie - l'ha ritardata finendo a terra a una velocità superiore a quella prevista.

    :O
  2.     Mi trovi su: Homepage #5610293
    equus ha scritto:
    cavolo però!
    adesso bisogna vedere le cause, ma pare sia proprio un errore suo...
       Beh, dai....Sarà pure Taricone ma in questo momento non ha troppo importanza se ha sbagliato lui o il paracadute :cool:

    Comunque il signor Sbarzella, direttore del "Campo volo" ternano....Dovrebbe stare zitto e pensare che se ne son morti 2 e uno s'è schiantato in meno di due mesi....Forse qualcosa che non va in quel di Terni c'è....
    Che so, gli insegnanti....il direttore....
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5610450
    Fino all'ultimo gli è rimasta accanto la compagna Kasia Smutniak
    Pietro Taricone non ce l'ha fatta
    L'attore è morto in ospedale dopo un intervento di 9 ore. Lunedì il tragico incidente dopo un lancio in paracadute

    TERNI - Pietro Taricone è morto nel reparto di rianimazione dell'ospedale di Terni, dopo un'operazione durata più di nove ore. Il decesso è stato provocato da improvvise complicazioni. Nel primo pomeriggio di lunedì l'ex concorrente del primo Grande Fratello era rimasto gravemente ferito dopo un lancio con il paracadute dall'aviosuperficie della cittadina umbra. Rianimato sul posto da personale del 118 dopo avere subito un arresto cardio-circolatorio, era stato trasferito in ospedale dove i medici hanno riscontrato diverse fratture, in particolare alle gambe e al bacino. L'attore aveva anche traumi alla testa e all'addome, con emorragie «importanti». L'intervento ha permesso di risolvere il problema legato alle perdite di sangue e di ridurre le fratture, ma poi la morte è arrivata senza che Taricone avesse mai ripreso conoscenza. Fino all'ultimo gli è rimasta accanto la compagna, l'attrice Kasia Smutniak, che si era lanciata con il paracadute poco dopo di lui dallo stesso aereo. Taricone lascia una figlia di sei anni.

    AUTOPSIA - La salma è stata portata all'istituto di medicina legale dell'ospedale di Terni e messa a disposizione della magistratura. Sarà ora l'autorità giudiziaria a decidere se disporre l'autopsia. Il direttore sanitario dell'ospedale di Terni Leonardo Bartolucci ha parlato di uno «stato di choc protrattosi per tutto il tempo» e che ha portato alla morte dopo il lunghissimo intervento chirurgico. Il medico ha ribadito che Taricone non ha mai ripreso conoscenza e la pressione arteriosa è stata sempre praticamente assente.

    ------------

    R.I.P :'(
  4.     Mi trovi su: Homepage #5610609
    Mi spiace molto, aveva 35 anni se non sbaglio, e aveva dimostrato in questi ultimi anni di essere un ragazzo in gamba.
    ieri stavo giusto parlando con mia moglie di cosa si provi a fare lanci col paracadute per sport.
    Magari dà sensazioni uniche che noi non conosciamo o magari è il desiderio di superare sempre i propri limiti, chi lo sa... certo è che morire così lasciando una piccola bambina al mondo senza padre è una grande infinita tristezza.
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  5.     Mi trovi su: Homepage #5610679
    ho sentito che taricone e la moglie avevano recentemente avuto un incidente in paracadute da cui cmq ne erano usciti tranquillamente illesi. mi chiedo quindi fino a che punto ha inciso l'incoscienza, da che punto è subentrata la sfiga dell'incidente.

    premesso che mi dispiace quando uno muore anche lui che mi stava simpatico e aveva cmq fatto delle cose a fin di bene ultimamente, tuttavia finchè sei solo puoi fare il pirla finchè vuoi ma quando hai una bambina secondo me hai delle responsabilità in più e devi pensarci.
    "Xchè? Xchèèè? 3-1, 3-2, 3-3 !!!"
  6.     Mi trovi su: Homepage #5610688
    digital_boy84 ♫ ha scritto:
    premesso che mi dispiace quando uno muore anche lui che mi stava simpatico e aveva cmq fatto delle cose a fin di bene ultimamente, tuttavia finchè sei solo puoi fare il pirla finchè vuoi ma quando hai una bambina secondo me hai delle responsabilità in più e devi pensarci.
      è quello che pensavo implicitamente anche io...e che sicuramente avrei pensato io...:approved:
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  7.     Mi trovi su: Homepage #5610744
    digital_boy84 ♫ ha scritto:
    ho sentito che taricone e la moglie avevano recentemente avuto un incidente in paracadute da cui cmq ne erano usciti tranquillamente illesi. mi chiedo quindi fino a che punto ha inciso l'incoscienza, da che punto è subentrata la sfiga dell'incidente.
    premesso che mi dispiace quando uno muore anche lui che mi stava simpatico e aveva cmq fatto delle cose a fin di bene ultimamente, tuttavia finchè sei solo puoi fare il pirla finchè vuoi ma quando hai una bambina secondo me hai delle responsabilità in più e devi pensarci.
     Beh...Forse è più rischioso andare in autostrada da Milano a Roma che buttarsi col paracadute...
    E quelle madri che girano per Milano in bicicletta col fantolino appeso ?
  8.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5610751
    superpadrepio ha scritto:
    Beh...Forse è più rischioso andare in autostrada da Milano a Roma che buttarsi col paracadute...
    E quelle madri che girano per Milano in bicicletta col fantolino appeso ?


    non offenderti però oggi svegliato, letto la notizia dico a mia madre " vedrai che arriverà il p.... che dirà che è più pericoloso andare in auto che lanciarsi col paracadute" :asd:

    Grazie SPP :asd:
  9.     Mi trovi su: Homepage #5610918
    massituo ha scritto:
    non offenderti però oggi svegliato, letto la notizia dico a mia madre " vedrai che arriverà il p.... che dirà che è più pericoloso andare in auto che lanciarsi col paracadute" :asd:
    Grazie SPP :asd:
         :asd:
    Qui si diceva che se hai una Bambina non puoi lanciarti col paracadute....
    Io ho esagerato un filo :asd: per provocare Te al resveglio ;P Però....


    Sento dire che per 6 anni ha dato tutto alla Bimba. Che è stato un Padre presente (Ci sono molti Padri prudenti che lavorano da mane a sera in ufficio, tornano a casa la sera stanchi, alla domenica vanno allo stadio e la loro Bimba è sola sempre, morti o vivi che siano...Perchè sono morti viventi e padri assenti)....
    Io penso che, per quello che recorderà, quella Bimba avrà un bellissimo recordo del papà parà...

    Dopo di che, mio Padre è ancora vivo adesso ma quando avevo due anni è finito sotto un Tir in piazza napoli a Milano mentre stava andando a fare una visita (medico), è stato 5 anni fermo....e adesso non cammina più....
    Se tu fai una media di quante persone salgono in macchina e finiscono in ospedale o all'obitorio e la paragoni a quanti saltano col paracadute e finiscono all'ospedale o all'obitorio....Non penso che, nonostante fosse una provocazione, di essere molto lontano dalla realtà delle cose.


    Si finirebbe,andando avanti a disquisire, a trattare a reguardo se sia meglio una vita piena e una morte da vivi, che una vita banale e una morte che sempre morte è....Ma fa' meno effetto se fa' parte della solita routine.


    E Tu rengrazia che guidava Beppone la tua rombante vetturetta al retorno dall'Oca Bigia....Altrimenti eri già morto dal 12 Giugno, e il povero Beppone sarebbe morto con Te :rotfl:
  10.     Mi trovi su: Homepage #5611658
    Non sono mai stato un accanito fan di Taricone ai tempi del GF, quando era alle prime armi.
    Avevo in seguito apprezzato molto la sua "trasformazione". Un cambiamento che non tutti sarebbero riusciti a fare. Per questo lo reputavo una persona molto intelligente, più di quanto facesse vedere. Ha saputo godersi la vita, finchè è durata, sempre in cerca del massimo per lui, come dovrebbe fare chiunque. Mi dispiace moltissimo.
    ^Mr-Drakula^

    Inquietante Allenatore del temibile Vampiria F.C., il cui Capitano non può che essere il numero 90 (la paura) Canini.

  Taricone gravissimo dopo lancio paracadute

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina