1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5614598
    leggendo un'altro 3d mi è venuto lo spunto per aprire una nuova discussione...

    a volte succede di provare PAURA e di spaventarsi in situazioni in cui normalmente si dovrebbe essere tranquilli e rilassati...

    cose che tendenzialmente non dovrebbero farci ne caldo ne freddo invece ci incutono timore...


    vi racconto un aneddoto...
    piccola premessa...
    al tempo del racconto avevo circa 23/24 anni, ero un cristiano di 190cm e 85kg... fisico sportivo quindi non proprio una mezza sega...
    insomma...
    lavoravo in questo studio di architettura...
    avevamo l'ufficio al piano terreno...
    quel giorno ero da solo perchè i colleghi e il capo erano andati i fiera...

    suona il campanello ma al citofono non risponde nessuno... così prima di aprire scosto un pò la tenda e guardo di chi si tratta...

    vedo questa ragazza di spalle...
    ben vestita... era estate, scarpa aperta, tacco alto, gonna corta, canottierina e coprispalle... capelli biondi lunghi sciolti dietro la schiena... doveva avere più o meno la mia età...

    vi dico solo una cosa... MI STAVO GIA' FACENDO I FILM :sbav:

    vabbè... ovviamente apro e la faccio entrare... e mi preparo a sfoggiare tutto il mio fascino... :cool: :DD
    la parte anteriore non era da meno infatti anche di fronte era veramente bella... :sbav:
    era una che proponeva contratti del gas e palle varie... ma chissenefrega... poteva pure vendere aria fritta, per com'era l'avrei ascoltata comunque :cool: :DD


    vabbè all'inizio nulla, poi mi ha dato la mano.
    era GHIACCIATA... anzi di più!
    ho cominciato a guardarla negli occhi e ad ascoltarla mentre parlava...
    aveva una voce acuta e tremolante, parlava in modo strano...
    mi è cominciata a salire l'ansia...
    e poi lo sguardo... aveva gli occhi sgranati, un'espressione che descriverei come un mix tra un esaurita e una posseduta... :berto:

    giuro che in quei pochi minuti avevo l'impressione di parlare col diavolo nel corpo di claudia schiffer... terrore allo stato puro...
    poi eravamo in piedi uno di fronte all'altra a circa 1.5/2m di distanza, mentre parlava lei piano piano si avvicinava... io indietreggiavo... dall'ingresso eravamo finiti a metà studio...
    insomma questa chiaccherava, io ovviamente non l'ascoltavo intento com'ero a mantenere l'autocontrollo mentre in realtà mi stavo cagavo nelle mutande...
    ad un certo punto ho troncato tutto con una frase del tipo... "non mi interessa, non mi occupo di queste cose" ...e l'ho letteralmente cacciata... :berto:

    quando è uscita sono andato in bagno, e dopo essermi tolto 4kg di m***a dalle mutande, mi sono guardato allo specchio, ero bianco come il latte e tremavo... :-|
  2. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5614617
    rx2 ha scritto:
    leggendo un'altro 3d mi è venuto lo spunto per aprire una nuova discussione...

    a volte succede di provare PAURA e di spaventarsi in situazioni in cui normalmente si dovrebbe essere tranquilli e rilassati...

    cose che tendenzialmente non dovrebbero farci ne caldo ne freddo invece ci incutono timore...


    vi racconto un aneddoto...
    piccola premessa...
    al tempo del racconto avevo circa 23/24 anni, ero un cristiano di 190cm e 85kg... fisico sportivo quindi non proprio una mezza sega...
    insomma...
    lavoravo in questo studio di architettura...
    avevamo l'ufficio al piano terreno...
    quel giorno ero da solo perchè i colleghi e il capo erano andati i fiera...

    suona il campanello ma al citofono non risponde nessuno... così prima di aprire scosto un pò la tenda e guardo di chi si tratta...

    vedo questa ragazza di spalle...
    ben vestita... era estate, scarpa aperta, tacco alto, gonna corta, canottierina e coprispalle... capelli biondi lunghi sciolti dietro la schiena... doveva avere più o meno la mia età...

    vi dico solo una cosa... MI STAVO GIA' FACENDO I FILM :sbav:

    vabbè... ovviamente apro e la faccio entrare... e mi preparo a sfoggiare tutto il mio fascino... :cool: :DD
    la parte anteriore non era da meno infatti anche di fronte era veramente bella... :sbav:
    era una che proponeva contratti del gas e palle varie... ma chissenefrega... poteva pure vendere aria fritta, per com'era l'avrei ascoltata comunque :cool: :DD


    vabbè all'inizio nulla, poi mi ha dato la mano.
    era GHIACCIATA... anzi di più!
    ho cominciato a guardarla negli occhi e ad ascoltarla mentre parlava...
    aveva una voce acuta e tremolante, parlava in modo strano...
    mi è cominciata a salire l'ansia...
    e poi lo sguardo... aveva gli occhi sgranati, un'espressione che descriverei come un mix tra un esaurita e una posseduta... :berto:

    giuro che in quei pochi minuti avevo l'impressione di parlare col diavolo nel corpo di claudia schiffer... terrore allo stato puro...
    poi eravamo in piedi uno di fronte all'altra a circa 1.5/2m di distanza, mentre parlava lei piano piano si avvicinava... io indietreggiavo... dall'ingresso eravamo finiti a metà studio...
    insomma questa chiaccherava, io ovviamente non l'ascoltavo intento com'ero a mantenere l'autocontrollo mentre in realtà mi stavo cagavo nelle mutande...
    ad un certo punto ho troncato tutto con una frase del tipo... "non mi interessa, non mi occupo di queste cose" ...e l'ho letteralmente cacciata... :berto:

    quando è uscita sono andato in bagno, e dopo essermi tolto 4kg di m***a dalle mutande, mi sono guardato allo specchio, ero bianco come il latte e tremavo... :-|
    Penso fosse più spaventata lei. Magari stava cercando di ricordarsi la lezione da ripetere, magari stava alle sue prime volte, magari si aspettava la vecchietta casalinga e si è ritrovata il bellimbusto, magari voleva sembrare spigliata e naturale e sapeva di non riuscirci, magari si avvicinava perchè ai corsi di marketing che le hanno fatto le dicevano di instaurare un contatto umano fisico e verbale, magari dopo essere stata cacciata in malo modo da te si sarà fatta tremila pippe mentali sul perchè o sul percome.

    Io al posto tuo la cercherei e le direi tutto.
    Se non te la senti, mandala da me! Che glielo spiego io! :D
  3. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5614623
    rx2 ha scritto:
    leggendo un'altro 3d mi è venuto
    lo spunto per aprire una nuova discussione...
    a volte succede di
    provare PAURA e di spaventarsi in situazioni in cui normalmente si
    dovrebbe essere tranquilli e rilassati...
    cose che
    tendenzialmente non dovrebbero farci ne caldo ne freddo invece ci
    incutono timore...



    [...]vabbè all'inizio nulla, poi mi ha dato la mano.
    era
    GHIACCIATA... anzi di più!
    ho cominciato a guardarla negli occhi e ad
    ascoltarla mentre parlava...
    aveva una voce acuta e tremolante,
    parlava in modo strano...

    mi è cominciata a salire l'ansia...
    e
    poi lo sguardo... aveva gli occhi sgranati, un'espressione che
    descriverei come un mix tra un esaurita e una posseduta... :berto:
    giuro
    che in quei pochi minuti avevo l'impressione di parlare col diavolo nel
    corpo di claudia schiffer... terrore allo stato puro...
    poi
    eravamo in piedi uno di fronte all'altra a circa 1.5/2m di distanza,
    mentre parlava lei piano piano si avvicinava...
    io indietreggiavo...
    dall'ingresso eravamo finiti a metà studio...[...]

    Era semplicemente innamorata. Ti sei lasciato sfuggire una grande occasione! :rolleyes:
    .
    Comunque capita molto spesso di aver paura di cose NORMALISSIME. Questo, a mio parere, cambia in base allo stato della persona. Magari quel giorno eri tu ad avere l' ansia, ed è bastata una ragazza a farti mettere paura, non so se mi spiego.
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5614641
    Piccolo ha scritto:
    Penso fosse più spaventata lei. Magari stava cercando di ricordarsi la lezione da ripetere, magari stava alle sue prime volte, magari si aspettava la vecchietta casalinga e si è ritrovata il bellimbusto, magari voleva sembrare spigliata e naturale e sapeva di non riuscirci, magari si avvicinava perchè ai corsi di marketing che le hanno fatto le dicevano di instaurare un contatto umano fisico e verbale, magari dopo essere stata cacciata in malo modo da te si sarà fatta tremila pippe mentali sul perchè o sul percome.
    Io al posto tuo la cercherei e le direi tutto.
    Se non te la senti, mandala da me! Che glielo spiego io! :D
     Perchè non mi capitano mai tipe così? :'(
    Se, come dici tu, questa ragazza forse era alle prime armi, credo proprio che si sia creata non pochi problemi dopo esser stata cacciata in quel modo.
    .
    Ecco un uomo che prende al volo le occasioni, prendete esempio, ragazzi. :D /OT.
    .
    Credo che questo topic sia nato anche per far raccontare le nostre esperienze. Al momento non me ne viene nessuna in mente, quindi iniziate voi (sempre che il topic sia nato per questo). :)
    Cervantes De Leon ha scritto:
    RX sei un genio,
    veramente.:asd:
    Comunque io una sensazione di paura inspiegabile
    la ho ogni qualvolta mi guardo nelle mutande.:mmh:
     8-( (:DD)
  5.     Mi trovi su: Homepage #5614642
    Piccolo ha scritto:
    Tu che avresti fatto invece, grande stallone?? :\

    :D
     Ma io non devo fare nulla....

    Loro mi guardano e si spogliano automaticamente.

    Dopodiche le mortifico cacciandole

    Ma vuoi mettere la differenza di stile tra me e Rx?
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!
  6. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5614652
    Cervantes De Leon ha scritto:
    Ma io non devo fare nulla....

    Loro mi guardano e si spogliano automaticamente.

    Dopodiche le mortifico cacciandole

    Ma vuoi mettere la differenza di stile tra me e Rx?
    Più che altro la differenza di "stile" fra le ragazze che conosci te e quelle che conosce RX! :DD
  7. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5614673
    A me mi spaventano le forze dell' ordine quando mi fermano con la macchina.
    Comincio a sudare freddo e a parlare rigidamente. Le mani mi tremano. Non ragiono più. Dico le cose più sospette che si possano dire.

    L' ultima volta non trovavo il libretto, quello mi puntava la torcia negli occhi, l' altro è tornato alla sua macchina per fare non so cosa. Tremavo, le cose mi cadevano di mano, balbettavo.

    Alla fine riesco a trovarlo e la situazione si calma. Ma penso che se avessi tardato altri 3 secondi mi avrebbero fatto aprire il portabagagli perchè ero troppo sospetto. Avranno pensato che nascondevo un cadavere!
  8. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5614679
    Piccolo ha scritto:
    A me mi spaventano le forze dell' ordine quando mi fermano con la macchina.
    Comincio a sudare freddo e a parlare rigidamente. Le mani mi tremano. Non ragiono più. Dico le cose più sospette che si possano dire.

    L' ultima volta non trovavo il libretto, quello mi puntava la torcia negli occhi, l' altro è tornato alla sua macchina per fare non so cosa. Tremavo, le cose mi cadevano di mano, balbettavo.

    Alla fine riesco a trovarlo e la situazione si calma. Ma penso che se avessi tardato altri 3 secondi mi avrebbero fatto aprire il portabagagli perchè ero troppo sospetto. Avranno pensato che nascondevo un cadavere!


    capiamoci... :-|
    non è che io ogni volta che mi trovo davanti a una donna reagisco così... :-|
    quella è stata un eccezione... :-|
  9.     Mi trovi su: Homepage #5614680
    Piccolo ha scritto:
    Più che altro la differenza di "stile" fra le ragazze che conosci te e quelle che conosce RX! :DD
    Come ti può confermare il mio amico seganto (tra l'altro iscritto a questo stesso forum,) conosco solo ragazze per bene.

    Comunque mi è venuto in mente davvero una volta che ho avuto paura senza motivo. Direi più un attacco di panico.

    Anche io deov fare un apremessa. Non sono claustrofobico, ed in generale non ho fobie strane.
    E tra l'altro è stata una cosa di 2 secondi. Ero in una cantina di vicobarone (cantina intesa come quella del vino) a Piacenza, e ci ero entrato di soppiato con un amico. Avevo 12 anni e andavamo a rubarci il vino:sbav: ( il tizio della cantina lo sapeva benissimo ma ci lasciava fare, tanto dopo una bottiglia eravamo strasi)
    Avevamo bevuto massimo un bicchiere, e avevamo appena fatto giu un salame intero. Il uogo in cui eravamo era davvero una cantina comunque, più specificatamente in un ala della cantina molto chiusa e bassa. C'era molta differenza di luce e gli occhi si stavano ancora abituando. Andavamo li perchè credevamo di essere nascosti alla vista.

    Fatto sta, che ad un certo punto sento una risata satanica, e vedo un qualcosa davanti a me, ma proprio ad un palmo di naso. e mi sento abbracciare. Esco urlando di brutto (con la bottiglia in mano e sputando salame di cui mi ero riempito la bocca) Il mio amico era ancora dentro. i ha guardato, e vedendo la mia faccia è uscito anche lui gridando (ma lui non vide nulla disse solo che lo avevo fatto cagare sotto io)

    Forse un allucinazione strana. Comunque non ero affatto ubriaco.
    Co-sa mi suc-ce-de.bzzbzzz....er-ro-re nei mi-ei cir-cui-ti bzzz mi sto in-na-mo-ran-do bzz BzBzzzz... Tostapane elettrico sei quel che fa per meeeeeeeee
    BAZINGAA!!
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5614681
    DevilRyu ha scritto:
    si poi apri gli occhi ed è il solito pizzaiolo, che puzza pure di kebab
    .
    Io l'unica cosa di cui ho paura sono i controllori :*)
     Lo volevo scrivere anch' io, ma mi sembrava una cosa un pò banale.
    Anch' io ho paura dei controllori. :D
    Piccolo ha scritto:
    A me mi spaventano le forze
    dell' ordine quando mi fermano con la macchina.
    Comincio a sudare
    freddo e a parlare rigidamente. Le mani mi tremano. Non ragiono più.
    Dico le cose più sospette che si possano dire.
    L' ultima volta
    non trovavo il libretto, quello mi puntava la torcia negli occhi, l'
    altro è tornato alla sua macchina per fare non so cosa. Tremavo, le cose
    mi cadevano di mano, balbettavo.
    Alla fine riesco a trovarlo e
    la situazione si calma. Ma penso che se avessi tardato altri 3 secondi
    mi avrebbero fatto aprire il portabagagli perchè ero troppo sospetto.
    Avranno pensato che nascondevo un cadavere!
    Stesso problema...quando fermano mio padre mi viene l' ansia.
  11. °__°  
        Mi trovi su: Homepage #5614711
    Una cosa "tranquilla" che mi fa paura è essere passeggero in auto quando guida qualcuno che sembra insicuro, anche se stiamo andando ai 40 all'ora in centro :-|...

    Ho sempre il terrore di finire contro le auto davanti, contro quelle parcheggiate, di stirare pedoni o ciclisti... Mi metto a guardare fisso la strada, mi attacco alla maniglia della portiera e resto immobile fino all'arrivo a destinazione.

    E non è che normalmente mi faccia paura l'auto, anzi, se vedo che chi guida è affidabile (o se guido io) mi diverto pure a fare cose non esattamente lecite :asd:, ma in questi casi è tremendo per me.
    La cosa brutta è che -penso- chi guida lo nota...
    /!\Il Milanista "Zelda è meglio di Jenna Jameson" di NextGame/!\
  12.     Mi trovi su: Homepage #5614716
    Cervantes De Leon ha scritto:
    Come ti può confermare il mio amico seganto (tra l'altro iscritto a questo stesso forum,) conosco solo ragazze per bene.
    Comunque mi è venuto in mente davvero una volta che ho avuto paura senza motivo. Direi più un attacco di panico.
    Anche io deov fare un apremessa. Non sono claustrofobico, ed in generale non ho fobie strane.
    E tra l'altro è stata una cosa di 2 secondi. Ero in una cantina di vicobarone (cantina intesa come quella del vino) a Piacenza, e ci ero entrato di soppiato con un amico. Avevo 12 anni e andavamo a rubarci il vino:sbav: ( il tizio della cantina lo sapeva benissimo ma ci lasciava fare, tanto dopo una bottiglia eravamo strasi)
    Avevamo bevuto massimo un bicchiere, e avevamo appena fatto giu un salame intero. Il uogo in cui eravamo era davvero una cantina comunque, più specificatamente in un ala della cantina molto chiusa e bassa. C'era molta differenza di luce e gli occhi si stavano ancora abituando. Andavamo li perchè credevamo di essere nascosti alla vista.
    Fatto sta, che ad un certo punto sento una risata satanica, e vedo un qualcosa davanti a me, ma proprio ad un palmo di naso. e mi sento abbracciare. Esco urlando di brutto (con la bottiglia in mano e sputando salame di cui mi ero riempito la bocca) Il mio amico era ancora dentro. i ha guardato, e vedendo la mia faccia è uscito anche lui gridando (ma lui non vide nulla disse solo che lo avevo fatto cagare sotto io)
    Forse un allucinazione strana. Comunque non ero affatto ubriaco.
       uguale, mi capita sempre...vero e proprio panico. L'ultima volta mi è capitato mentre guidavo, ed affianco a me c'era una mia amica...mentre parlavamo e scherzavamo, mi stavo per fermare in un parcheggio per aspettare altri miei amici...proprio in quel momento mi è venuto un attacco di panico, appena fermo avevo la vista annebbiata, così con movimenti super velocissimi ho messo il freno a mano,spento le luci, tolto la chiave, aperto lo sportello e fuggito via fuori dalla macchina inscenando una finta chiamata di un mio amico :-| ed ero lì che parlavo da solo...questa brutta sensazione mi capita purtroppo anche negli esami orali d'università, non riesco proprio a parlare, tutte le volte sembro impreparato...boh non sò davvero cosa fare, possibile che non ci si riesce mai a controllare?

  quella volta... CHE PAURA!!!

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina