1. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5641808
    Questione semplice semplice. I titoli di oggi sono sempre più facili, a patto di non iniziare con un livello di difficoltà superiore fin da subito. E questo mi sta anche bene. Non è il punto.

    C'è una cosa, invece, che non capisco: i restart. Molti, moltissimi giochi hanno dei checkpoint che definire idioti è un complimento. Prendiamo Turok. Devo uccidere una caterba di soldati, poi prendere un lanciagranate, backtrackare ed infine combattere con un bossone che ti rompe sistematicamente le terga. E se muoio, tu da dove mi fai ricominciare? Da PRIMA della caterba di soldati, che da uccidere sono pura routine. Follia assoluta. Potremmo addurre la scusa della longevità, ma è un modo troppo stupido per farlo. Cioè: io volevo mollare il gioco a causa di quel passaggio.

    Eppure c'è di peggio. Mi tengo sul vago, altro esempio:  discorso di un personaggio importante, raccolta di oggetti, corridoio, porta, qualche nemico da uccidere senza problemi, altro corridoio, boss. Crepo? Riparto dal... DISCORSO. Ma come cazzarola fai a non farmi ricominciare dall'ultimo corridoio??? Che senso ha risentire il discorso del tizio, farmi rifare tre minuti di camminata, due di combattimento (contro i soliti nemici standard che non ti ucciderebbero nemmeno se giocassi ad occhi chiusi), stanze e corridoi vuoi, e poi il boss?

    E di esempi così ce ne sono a dozzine. Alla fine del gioco, il tempo "guadagnato" in longevità (che non oso nemmeno definire tale) grazie a questi passaggi (non tanto quelli di Turok, volutamente masochista, quanto quelli del secondo esempo, accomunabile ad una marea di giochi) ammonta a quanto? 20/30 minuti in più?

    Ma come cazzarola si fa a non sfoltire questi passaggi, creando checkpoint intelligenti? Io preferirei anche un boss più difficile, ma se muoio voglio ricominciare dal boss, cacchio. Sta cosa davvero non la capisco. L'ho notato soltanto io?
  2. Darksoulizzato...  
        Mi trovi su: Homepage #5641822
    il playtest è l'ultima delle voci a budget per la realizzazione del gioco: se i tempi sono stretti e i soldi pochi, il playtest lo fanno direttamente delle persone che fanno parte della softco e che sanno già giocare il gioco e per poco tempo...
    è tutto qui il problema...tempo e denaro...
    poi ora che tutte le console sono online non c'è neanche bisogno che il gioco sia perfettissimo all'uscita...tanto con un cerottino passa tutto... e nessuno si lamenta più
  3. Mors tua VITA mea  
        Mi trovi su: Homepage #5641831
    Queste situazioni sono probabilmente ereditate dai vecchi giochi.
    Se ci pensi, una volta il gioco era strutturato cosi':
    inizi il livello, superi nemici vari (spesso non troppo difficili), arrivi al boss che con una mossa a sorpresa ti sega in un secondo. Ricominci il livello, altri 5 minuti di compattimenti che romai sai a memoria, di nuovo il boss, schivi l'attacco iniziale per un soffio..... e ti sega col secondo colpo a rorpresa. :DD

    E' vero che e' stupido farti ricominciare dalle cut-scene, ma anche iniziare a 3 pixel dal boss rischia di renderlo facilissimo  ;) Dipende dal gioco.....
    __________/ ANTINOMY \__________/ Inside Human Cruelty \__________/ Nuclear Fest \__________/ RegnOscuro \__________
    ___________________________________________________
    I Semper Fidelis di Xbox720 e PS4 - Aggiornamento al 18 Settembre 2011
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5641833
    Dna ha scritto:
    il playtest è l'ultima delle voci a budget per la realizzazione del gioco: se i tempi sono stretti e i soldi pochi, il playtest lo fanno direttamente delle persone che fanno parte della softco e che sanno già giocare il gioco e per poco tempo...
     Vabè ma non possono far giocare mogli\cugini\zii\parenti se il problema è "solo" quello dei soldi? E poi una campagana di un titolo di sette ore, quanto ti impegna? Sette ore, cacchio. E in sette ore nessuno si accorge che sorbirsi 10 minuti di stanze e corridoi "inutili" prima di un hot-spot non ha NESSUN senso?
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5641840
    DarkGod ha scritto:
    Queste situazioni sono probabilmente ereditate dai vecchi giochi. Se ci pensi, una volta il gioco era strutturato così. [CUT] E' vero che e' stupido farti ricominciare dalle cut-scene, ma anche iniziare a 3 pixel dal boss rischia di renderlo facilissimo  ;) Dipende dal gioco.....
      Sì: Ghost'n Goblin. :D Ma li non c'erano quasi checkpoint e lo sapevi. Era un altro tipo di gioco.

    Oggi ci sono gli adventure, le campagne ad 1 player, le "storie". Iniziare a 3 pixel dal boss NON RENDE facilissimo un gioco, se prima di riaffrontarlo mi fai rifare 5/10 MINUTI di cose assolutamente inutili. E' solo perdere tempo, non rendere difficile un gioco.
  6. non lo so, davvero...  
        Mi trovi su: Homepage #5641856
    Shin X ha scritto:
    cut
      Straquotone. Bellissimo sorbolarsi non si sa quanti minuti di cut scene on skippabili per colpa di un checkpoint messo lì da schifo. :-\ A sto punto potrbbero benissimo mettere dei checpoint infiniti ad ogni morte, altrimenti vai di gameover e ricarichi.
    Un giorno la paura bussò alla porta, il coraggio andò ad aprire e non c'era nessuno.
    *Codice amico 3DS 3566 1524 6005*
    the cake is a lie
  7.     Mi trovi su: Homepage #5641860
    Questa è la cosa che mi piace di meno di mario galaxy. A volte rifare e rifare e rifare è inutile e palloso.
    Ma è pieno di giochi così.

    A me invece la cosa che da più fastidio è quando magari tutto il gioco è in uno modo e poi ti fanno un boss diffcilissimo
    che non c'entra nulla.  Tipo, tutto il gioco fai a pugni e calci, arrivi al boss, sali su una moto e diventa un gioco di guida.:O
    Mi è capitato più di una volta, ma non ricordo i titoli.
    Ecco il problema di chi beve, pensai versandomi da bere. Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa.
    Charles Bukowski !!
  8. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5641880
    dr.killex ha scritto:
    Questa è la cosa che mi piace di meno di mario galaxy. A volte rifare e rifare e rifare è inutile e palloso.
    Ma è pieno di giochi così.

    A me invece la cosa che da più fastidio è quando magari tutto il gioco è in uno modo e poi ti fanno un boss diffcilissimo
    che non c'entra nulla.  Tipo, tutto il gioco fai a pugni e calci, arrivi al boss, sali su una moto e diventa un gioco di guida.:O
    Mi è capitato più di una volta, ma non ricordo i titoli.


    Sarà un gioco di Suda. O dei Clover.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5641887
    NMH? :) no, era solo un esempio.
    E pieno di giochi così. Un po come nei picchiaduro, tutti incontri normali arrivi all'ultimo e non centra nulla. Una roba diffcilissima completamente diversa. Meno male non devi più inserire monete per continuare.
    Ecco il problema di chi beve, pensai versandomi da bere. Se succede qualcosa di brutto si beve per dimenticare; se succede qualcosa di bello si beve per festeggiare; e se non succede niente si beve per far succedere qualcosa.
    Charles Bukowski !!
  10. Mors tua VITA mea  
        Mi trovi su: Homepage #5641896
    Shin X ha scritto:
    Sì: Ghost'n Goblin. :D  Ma li non c'erano quasi checkpoint e lo sapevi. Era un altro tipo di gioco.
    Oggi ci sono gli adventure, le campagne ad 1 player, le "storie". Iniziare a 3 pixel dal boss NON RENDE facilissimo un gioco, se prima di riaffrontarlo mi fai rifare 5/10 MINUTI di cose assolutamente inutili. E' solo perdere tempo, non rendere difficile un gioco.
      Non mi sono spiegato  ;)
    Intendo che farti ripartire MOLTO indietro e' inutile e noioso, ma anche farti rinascere 3 pixel prima del boss (e con questo intendo immediatamente prima), rischia di rendere il combattimento contro il boss di turno un puro esercizio di di stile, adto che in pochi minuti muori/ritenti/muori/ritenti/... una marea di volte! E' ovvio che ce la fai molto in fretta....
    Quindi va bene evitare di farti ripetere pezzi inutili, ma ci vuole una via di mezzo, deve restare l'ansia della morte: il morire deve portare a qualche conseguenza, altrimenti uno nemmeno si impegna, tanto ce la fa per forza a furia di tentativi pseudocasuali.

    Esempio pratico: in FF13 quando muori in combattimento rinasci immediatamente prima del nemico, senza perdere nulla e potendio decidere se ritentarlo o meno, quante volte si vuole. In questo modo pero' si evita proprio di impegnarsi giocando, tanto non ci sono conseguenze.... si perde tensione, pathos, e i conseguenza interesse.....
    __________/ ANTINOMY \__________/ Inside Human Cruelty \__________/ Nuclear Fest \__________/ RegnOscuro \__________
    ___________________________________________________
    I Semper Fidelis di Xbox720 e PS4 - Aggiornamento al 18 Settembre 2011
  11.     Mi trovi su: Homepage #5641930
    Assolutamente d'accordo con Shin! Ma tanto proprio! E' una delle cose che mi fa più imbestialire...mi sembra proprio di sprecare il mio tempo, in quei casi.
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  12.     Mi trovi su: Homepage #5642014
    anch'io sono d'accordo, alcuni titoli si perdono davvero in un bicchier d'acqua, ad esempio Trine sarebbe stato anche un bel platform, peccato per i checkpoint.. quindi scaffale ..anzi PS store
    alla fine ne rimettono loro, non ci vuole molto a mettere i salvataggi al posto dei checkpoint
  13. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5642061
    DarkGod ha scritto:
    Non mi sono spiegato  ;)
    ....
     
    Ti sei spiegato, io forse no. Il "muori-ritenti" di cui tu parli è spesso preceduto da azioni SOLAMENTE INUTILI, che fanno perdere tempo.

    Se un boss è difficile mi ci impegno, e mi diverto, anche se muoio. Imparo dai miei errori e ci riprovo. Ma se prima di lottare contro quel boss, devo farmi dei corridoi inutili, poi raccogliere proiettili, poi parlare con un personaggio ed infine riprovarci... Che senso ha? E' questo il pathos della morte? La noia?

    Forse sono io che non mi sono spiegato. Io non voglio checkpoint ogni due passi. Voglio la sfida, voglio passaggi cazzuti e complessi,  e voglio anche morire spesso. Ciò che non vorrei sono dei checkpoint che mi facciano ripetere una serie di azioni inutili (viottolo, stanzone, corridoio, colloquio), prima di una parte difficile. Tanto rimane difficile comunque. In breve, questo non aumenta il pathos. Questo aumenta SOLO la noia.
  14. Videospiel macht frei  
        Mi trovi su: Homepage #5642095
    La cosa migliore sono i save point à la Resident Evil (ovviamente pre-RE4). Te li gestisci tu.
    E la cosa peggiore sono i giochi in cui salvi dove vuoi tutte le volte che vuoi? Ne esistono ancora?
    Tra Half-Life e Haunting Ground, mi tengo Haunting Ground senza pensarci un secondo / Chi pensa di sapere tutto, o anche solo qualcosa, su Silent Hill clicchi qui / Io li boicotto, voi fate un po' come volete / NEXT EVIL Guida per i nuovi utenti / Zeru dignità / Xbox Live: MyauTheReal Playstation Network: MyauTheReal

  Ma i playtester sono morti o gli sviluppatori sono pazzi?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina