1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5643379
    Appena finito di leggere questo libro (più che altro libretto, visto che si tratta di 400 pagine scritte con font abbastanza ciccione...).

    E' l'inizio di una saga ambientata in una versione alternativa della prima guerra mondiale: nel 1914 l'Europa è divisa in due principali fazioni, quella dei Cigolanti (Impero austro-ungarico, Germania) e quella dei Darwinisti (Inghilterra, Francia, Italia e via dicendo).

    I primi, i Cigolanti, basano la propria civiltà sull'uso di potenti motori diesel creati prima di quanto sia avveuto nella storia "reale". Le città sono molto "robotizzate" e i principali mezzi da guerra sono i camminatori (ovviamente dei mezzi bipedi e corazzati) e le fortezze semoventi (grossi "camminatori"...).

    I Darwinisti basano invece le loro tecnologie sulle scoperte di Charles Darwin e di altri scienziati, che già a inizio secono hanno decodificato il DNA e creato così le bestie di sintesi, belve di ogni genere nate intrecciando filamenti genetici di vari animali. Una di queste è proprio il Leviathan del titolo, ovvero una gigantesca balena di sintesi riempita di idrogeno e usata come fortezza volante.

    La storia prende il via dal ben noto assassinio dell'arciduca austro-ungarico da parte di sicari serbi e dalla conseguente fuga del figlio Aleksander a bordo di un camminatore da guerra per sfuggire all'orda di omicidi politici generati dalla morte del duca.

    Questa storia si incrocia con quella di Deryn, ragazza darwinista inglese con la passione dell'aviazione che decide di fingersi maschio per arruolarsi nell'esercito di Sua Maestà...

    Qui c'è un trailer del libro, che mostra tra l'altro le belle illustrazioni presenti nel volume (oltre trenta).

    Purtoppo a fronte delle premesse promettenti il libro in se e per se non mi ha convinto. Innanzitutto è scritto in uno stile che strizza troppo l'occhio ai teenager. Inoltre è spudoratamente la primissima parte di una storia più grande, monco e privo di un finale vero e proprio, persino troppo breve per quello che vuole narrare. Insomma, un'operazione molto commerciale.

    Certo, la commistione tra steampunk e fanta-scienza è simpatica e regge molto bene (belle le varie spiegazioni sul funzionamento delle Bestie di Sintesi, per esempio). Per ora mi sembra un'occasione mezzo-sprecata. Il secondo libro, Behemoth, uscirà a Ottobre... non so ancora se lo leggerò, ma in ogni caso vi segnalo questa opera quantomeno singolare.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5681541
    Letto, non mi è dispiaciuto anche se è davvero un po' tanto per ragazzi.
    Lo tenevo sott'occhio da un pezzo fra l'altro (e l'avevo preso pure 6 mesi fa in versione USA) a causa dei disegni di Keith Thompson, un illustratore che mi piace da morire.  
    PS: chissà cosa contengono le cose di cui si parla nel finale.
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..

  Leviathan di Scott Westerfeld

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina