1.     Mi trovi su: #5657310
    kotaku - nel mezzo della classica storia a lieto fine che tanto piace agli americani - ha fatto notare una cosa, sottile... impressionante come molti sviluppatori di piccole o medie dimensioni possano dipendere dal volere di un solo player (in questo caso Valve).
    .
    non è mai piacevole avere 1 sola scelta
  2. next  
        Mi trovi su: Homepage #5657456
    babaz ha scritto:
    kotaku - nel mezzo della classica storia a lieto fine che tanto piace agli americani - ha fatto notare una cosa, sottile... impressionante come molti sviluppatori di piccole o medie dimensioni possano dipendere dal volere di un solo player (in questo caso Valve).
    .
    non è mai piacevole avere 1 sola scelta


    scusa ma mi sembra una considerazione di una banalità sconcertante. a chiunque nella vita può accadere di avere una sola possibilità, di dipendere dalle decisioni di una sola persona, di ritrovarsi o meno in mezzo a una strada per il volere di uno. a questi è capitato valve e gli è andata pure bene. gli errori che avevano commesso (sperperare tutto per un titolo che non si è inculato nessuno di pezza, ovvero darwinia su xbox live arcade) li avevano messi di fronte a un muro, non certo gabe newell. io la vedo così :)
  3. Non è una capra, cretino, è il mio segno zodiacale  
        Mi trovi su: Homepage #5657527
    nn penso che dipenda tanto da valve, quanto dalla promozione di un titolo. quelli dell'indie humble bundle ad esempio, tolta la parte finita in carità, si sono beccati un 200k dollari in una settimana *a testa*. che sia attraverso steam o altro, per i piccoli sviluppatori molto dipende dal riuscire a offrire il proprio gioco a montagne di compratori, possibilmente a basso prezzo (così da incentivare i grandi numeri)
    Il lavoro di cui sono più orgoglioso, anche se ormai datato:
    http://www.gameplayer.it/speciale/speciale_pc_gaming_al_risparmio
  4.     Mi trovi su: #5657577
    babalot ha scritto:
    scusa ma mi sembra una considerazione di una banalità sconcertante. a chiunque nella vita può accadere di avere una sola possibilità, di dipendere dalle decisioni di una sola persona, di ritrovarsi o meno in mezzo a una strada per il volere di uno. a questi è capitato valve e gli è andata pure bene. gli errori che avevano commesso (sperperare tutto per un titolo che non si è inculato nessuno di pezza, ovvero darwinia su xbox live arcade) li avevano messi di fronte a un muro, non certo gabe newell. io la vedo così :)


    non stavo mica inveendo contro Valve perchè li ha "salvati" eh...
    .
    a me (ma non solo a me, a quanto leggo...) fa paura - in ogni caso - l'eccessiva concentrazione di "potere" nelle mani di un singolo player.
    mi piacerebbe che ci fossero alternative concrete alla piattaforma di Valve, non per semplice sfizio ma per continuare a mantenere un sano equilibrio di mercato.
    .
    da che mondo e mondo i monopoli non vanno mica bene
  5. next  
        Mi trovi su: Homepage #5657615
    babaz ha scritto:

    da che mondo e mondo i monopoli non vanno mica bene


    da che mondo e mondo i monopoli "veri" sono quelli statali, cmq creati in forza di leggi. il libero mercato, quello in cui opera valve, non consente naturalmente situazioni di monopolio se non (credo) per motivi contingenti e per breve tempo. nel caso di steam il motivo contingente è palese: sono arrivati per i primi in un settore in cui ancora tutti si devono dare una svegliata.
    .
    già se osservi il mercato digital delivery nella sua interezza è tutto fuorché monopolistico: c'è steam, app store, psn, xbla e svariate alternative minori su pc (impulse, d2d, gamersgate, gog). se consideri solo il pc è ovvio che hai una visione falsata e le cose potrebbero cambiare molto presto non appena si va "in cloud".

    [Modificato da babalot il 26/08/2010 09:50]

  6.     Mi trovi su: Homepage #5657649
    babaz ha scritto:
    mi piacerebbe che ci fossero alternative concrete alla piattaforma di Valve, non per semplice sfizio ma per continuare a mantenere un sano equilibrio di mercato.
    .
    da che mondo e mondo i monopoli non vanno mica bene
     ma guarda che ci sono e ci sono state, ma fra prezzi poco convenienti per gli sviluppatori, scarsa qualità del sistema, utilizzo molto limitato e con poche funzionalità...hanno praticamente fallito tutti.
    E di certo gli sviluppatopri indipendenti (e non) sono stracontenti così, avere un servizio che ti sbatte il tuo gioco in prima pagina con migliaia di visualizzazioni...non è cosa da poco, è una vera e propria campagna pubblicitaria

  [Notizia DefCon] Introversion ha rischiato di chiudere

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina