1.     Mi trovi su: Homepage #5670765
    La Samp sfiora l'impresa:
    beffata ai supplementari


    Werder in Champions: finisce 3-2 per i blucerchiati che non riescono a ribaltare l'1-3 dell'andata. Squadra di Di Carlo avanti con una doppietta di Pazzini e un gol di Cassano. Rosenberg al 93' porta il match ai supplementari. Pizarro chiude il discorso qualificazione. Samp in Europa League

    GENOVA, 24 agosto - La Sampdoria sfiora l'impresa contro il Werder Brema. I blucerchiati fino al 93' erano in Champions in virtù del 3-0 firmato da una doppietta di Pazzini e un gol di Cassano. Poi il gol di Rosenberg porta i tedeschi ai supplementari, dove Pizarro chiude i conti. Finisce 3-2 per la squadra di Di Carlo, una vittoria che però non basta dopo l'1-3 dell'andata. Nel tabellone principale di Champions entra il Werder, per la Samp c'è l'Europa League.

    UNO-DUE SAMP - Di Carlo si affida alla coppia Pazzini-Cassano. La Samp ha bisogno dei suoi due uomini di punta per centrare la rimonta. E il bomber ex Fiorentina ci mette meno di dieci minuti a mettere la sua firma. All'8, infatti, Cassano crossa dalla sinistra e l'attaccante segna con un colpo di testa sul primo palo. Il Werder prova ad attaccare e crea qualche ansia alla difesa blucerchiata, ma dietro sbanda paurosamente. E allora Pazzini può firmare il raddoppio al 13'. Stankevicius batte una punizione dalla trequarti, il centravanti anticipa nettamente il suo marcatore e gira al volo di destro. Gol stupendo: in questo momento la Samp è virtualmente qualificata. I tedeschi provano a riorganizzarsi, ma riescono raramente ad essere pericolosi.

    BEFFA IN EXTREMIS - Nella ripresa la Samp gestisce, in alcuni casi deve stringere i denti per respingere gli assalti degli avversari. È anche sfortunata quando Tissone si fa male pochi minuti dopo il suo ingresso in campo (era entrato al posto di Guberti): al suo posto in campo Mannini. A cinque minuti dalla fine la Samp cala il tris: Semioli sfugge a tutti sulla fascia destra, cross rasoterra al centro: Cassano segna uno splendido gol di tacco. Sembra fatta. L'arbitro concede cinque minuti di recupero. Al terzo passa il Werder. Rosenberg lascia partire un gran destro in diagonale che beffa Curci. Si va ai supplementari.

    SUPPLEMENTARI - I blucerchiati non riescono a riprendersi dalla delusione, i tedeschi ora viaggiano sulle ali dell'entusiasmo. Dopo due minuti Marin centra in pieno la traversa con un tiro potentissimo. Non serve a scuotere la Samp. Al 100' arriva il gol di Pizarro con un tiro rasoterra che finisce alle spalle di Curci. Per passare alla squadra di Di Carlo servirebbero altri due gol. Ma la Samp non ne ha più. Passa il Werder.

    PALOMBO - «Era un sogno. Ci riproveremo»: così ai microfoni di Sky Sport il capitano della Sampdoria Angelo Palombo commenta l'eliminazione dalla Champions League della formazione doriana. «Una partita che vinci 3-0 la devi gestire meglio - l'analisi del giocatore - Forse siamo calati fisicamente. Loro sono una squadra espereta e ci hanno colpito nel finale. E l'esperienza pesa. Poi hanno grandi giocatori. Peccato, era un sogno ma ci riproveremo».

    LE ALTRE QUALIFICATE - Sporting Braga, Werder Brema, Partizan Belgrado, Basilea e Hapoel Tel Aviv sono le prime qualificate alla fase a gironi della Champions League. Risultati: Siviglia-Sporting Braga 3-4 (0-1) qual. Sporting Braga Sheriff-Basilea 0-3 (0-1) qual. Basilea Hapoel Tel Aviv-Salisburgo 1-1 (3-2) qual. Hapoel Tel Aviv Sampdoria-Werder Brema 3-2 (1-3) qual. Werder Brema Anderlecht-Partizan Belgrado 2-3dr(2-2)qual. Partizan Domani: Ajax Amsterdam- Dyinamo Kiev (1-1) Auxerre-Zenit S. Pietroburgo (0-1) Tottenham-Young Boys (2-3) Copenhagen-Rosenborg (1-2) Zilina- Sparta Praga (2-0).
  2.     Mi trovi su: Homepage #5670767
    Lo Zenit di Spalletti
    eliminato dall'Auxerre


    Si qualificano i francesi che vincono 2-0 dopo il ko 1-0 dell'andata. Qualificate anche Ajax, Tottenham e Copenaghen

    ROMA, 25 agosto - Niente Champions League per Luciano Spalletti. Lo Zenit San Pietroburgo, allenato dall'ex tecnico della Roma, è stato battuto per 2-0 dai francesi dell'Auxerre nel match di ritorno dei playoff di ammissione alla massima competizione europea. All'andata lo Zenit, che oggi ha concluso la partita in 9 per le espulsioni del portiere Malafeev e di Hubocan, aveva vinto per 1-0 ed è quindi stato eliminato. Le reti del match odierno sono state segnate da Hengbart al 9' pt e da Jelen all'8' st.

    2-1 ALLA DINAMO KIEV, AJAX QUALIFICATO - L'Ajax Amsterdam si è qualificato per la fase a gironi della Champions League battendo per 2-1 la Dinamo Kiev nel ritorno dei playoff di ammissione. Queste le reti: nel pt 43' Suarez; nel st 30' El Hamdaoui, 39' Shevchenko (rigore). All'andata le due squadre avevano pareggiato per 1-1.

    4-0 A YOUNG BOYS, TOTTENHAM QUALIFICATO - Il Tottenham si è qualificato per la fase a gironi della Champions League battendo gli svizzeri dello Young Boys per 4-0 nel ritorno dei playoff. Queste le reti: nel pt 5' Crouch, 32' Defoe; nel st 16' e 33' (rigore) Crouch. All'andata aveva vinto lo Young Boys per 3-2 e quindi passa il Tottenham

    1-0 A ROSENBORG, COPENAGHEN QUALIFICATO - Il Copenaghen Fc si è qualificato per la fase a gironi della Champions League battendo i norvegesi del Rosenborg per 1-0 nella partita di ritorno dei play-off di ammissione. All'andata in Norvegia si era imposto il Rosenborg per 2-1. La rete che ha deciso la partita di oggi è stato segnato da Ottesen al 33' pt.

    1-0 ALLO SPARTA PRAGA, ZILINA QUALIFICATO - Gli slovacchi dello Zilina si sono qualificati per la fase a gironi della Champions League battendo lo Sparta Praga per 1-0 (gol di Ceesay al 18' pt) nella partita di ritorno del playoff di ammissione. Lo Zilina aveva vinto anche all'andata, per 2-0.
  3.     Mi trovi su: Homepage #5670774
    La Roma trova il Bayern
    Il Milan pesca Mourinho


    Ai rossoneri di Allegri tocca il Real Madrid, l'Ajax e l'Auxerre, mentre i giallorossi dovranno affrontare i vicecampioni d'Europa, il Basilea e il Cluj. Il Werder Brema, club che ha eliminato la Sampdoria, troverà i campioni dell'Inter nel gruppo A insieme al Tottenham e al Twente. Per il Chelsea di Ancelotti c'è il Marsiglia di Deschamps, lo Spartak Mosca e lo Zilina. Milito giocatore dell'anno 2010: premiati anche Julio Cesar, Lucio e Sneijder

    MONTECARLO (PRINCIPATO DI MONACO), 26 agosto - Mourinho torna subito a S.Siro e ritrova il Milan sfidato nei derby (e forse anche Ibrahimovic, con cui ha vinto lo scudetto del 2009). Il G della Champions League, di cui oggi ci sono stati i sorteggi, è un girone come minimo complesso, perchè ne fanno parte anche l'Ajax di quel Luis Suarez protagonista del Mondiale, e l'Auxerre che ha eliminato lo Zenit di Spalletti. La Roma trova per la prima volta il Bayern Monaco, privo di Robben a meno di miracoli, e affronterà due vecchie conoscenze, quel Cluj che l'ha già battuta in Champions League all'Olimpico (ed è allenato da Andrea Mandorlini e ha in attacco l'ex barese Sforzini), ed il Basilea del tifoso eccellente Roger Federer sconfitto nella scorsa stagione in Europa League. Claudio Ranieri deve stare attento a non sottovalutare le partite in trasferte, ma non superare la fase a gironi, viste le avversarie, sarebbe per i giallorossi un autentico fallimento. A tenere alta l'attenzione dei romanisti sarà il fatto che anche del girone dell'Italia ai Mondiali sudafricani, con Slovacchia, Paraguay e Nuova Zelanda, si diceva che fosse come minimo facile, ma tutti sanno com'è andata a finire.

    GRUPPO INTER E GLI ALTRI - L'Inter è favorito del suo gruppo, ma contro il Werder Brema che ha eliminato la Sampdoria (e che ha quel Pizarro che contro le italiane segna sempre) ed il Tottenham del bomber Crouch e del fenomenale croato Modric non sarà tutto facile. Ci sono poi gli olandesi del Twente, che a maggio hanno vinto a sorpresa il loro campionato, guidati dall'ex ct inglese McClaren. Bene sembra essere andata al Chelsea di Carlo Ancelotti che sogna la finale in casa a Londra, ma a Wembley, e intanto dovrà vedersela con Marsiglia, Spartak Mosca e i sorprendenti slovacchi dello Zilina. Sul velluto il Barcellona, con Rubin Kazan (che però l'anno scorso vinse al Camp Nou), Copenaghen e Panathinaikos, mentre l'equilibrio regna sovrano nel girone B, con Lione, Benfica (che punta dichiaratamente ad un posto nelle semifinali) e Schalke 04 a lottare per i due posti buoni e l'Hapoel Tel Aviv del bomber con la kippah in testa, Schechter, a cercare di fare da outsider. Tutto facile, in teoria, anche per le altre due inglesi Arsenal e Manchester United. Insomma, sarà ancora una volta una Champions League tutta da vedere, ma con le tre italiane che hanno grosse chances di superare la fase a gironi.

  4. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5684031
    Twente 2 - Inter 1 :cool:

    Il secondo l'han fatto due minuti dopo che ho iniziato a vedere la partita :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  5.     Mi trovi su: Homepage #5684196
    Inter, solo un pari in Olanda
    Non bastano Sneijder-Eto'o


    La squadra di Benitez pareggia 2-2 contro il Twente all'esordio in Champions League. Vantaggio del fantasista al 14' pt. Solo 6' dopo arriva l'1-1 di Janssen con una punizione magistrale. Al 30' un autogol di testa di Milito dà il vantaggio agli olandesi ma Eto'o trova il pareggio al 41' pt. Nella ripresa i nerazzurri provano a vincere ma il gol vittoria non arriva

    ENSCHEDE (OLANDA), 14 settembre - L'Inter ha pareggiato 2-2 sul campo del Twente nell'esordio in Champions League da campione in carica. La squadra di Rafael Benitez ha sofferto tantissimo nel primo tempo, chiuso in parità solo grazie ad una magia di Samuel Eto'o, abile nel chiudere in gol con un preciso tiro da destro dal limite dell'area. In precedenza la squadra di Preud'homme era andata addirittura in vantaggio ribaltando il gol di Wesley Sneijder al 14' del primo tempo. Poi, al 20' pt, una stupenda punizione di Janssen dai 20 metri aveva portato il punteggio sull'1-1 e successivamente un autogol di uno spento Milito (altra prestazione in difficoltà per l'argentino) aveva dato l'incredibile, quanto inaspettato vantaggio alla formazione campione d'Olanda. Il 2-2 di Eto'o, in ogni caso, sembrava far pensare ad una ripresa più tranquilla per Zanetti e soci.

    SECONDO TEMPO IN SOFFERENZA - Nel secondo tempo, invece, le maglie della difesa tulipana si sono chiuse in maniera più ermetica e né le discese di Maicon (Zanetti più bloccato sull'altra fascia) né il doppio ingresso in campo di Coutinho e Muntari (al posto di Pandev, infortunato, e Milito) ha permesso alla formazione nerazzurra di strappare un successo che sarebbe stato molto importante ai fini della qualificazione. Unica grande occasione quella di Mariga al 29' il quale, con un tiro incrociato di destro dall'interno dell'area di rigore, ha sfiorato la rete del 3-2 che alla fine, per quanto visto sul terreno di gioco, sarebbe stato anche meritato da parte dei campioni d'Europa. Alla fine, dunque, esultano solo il Twente e i suoi tifosi (letteralmente impazziti al fischio finale dell'arbitro Proença), mentre per l'Inter è un'altra serata in cui le ombre hanno la prevalenza sulle luci. Per Benitez e lo staff tecnico nerazzurro c'è ancora molto da lavore per trovare il miglior smalto della passata stagione.
  6.     Mi trovi su: Homepage #5684197
    Il Barça fa 5-1: Messi show
    Rangers fermano lo United


    Gli spagnoli, dopo essere andati sotto 1-0 al Camp Nou con un gol di Govou, stendono il Panathinaikos grazie ad una doppietta dell'argentino, Villa, Pedro e Dani Alves. Solo 0-0 per il Manchester di Ferguson che deve fare i conti anche con il brutto infortunio di Valencia: si teme la frattura di tibia e perone. Vittorie per Benfica, Copenaghen e Lione. Pareggi per Werder e Tottenham. Il Valencia vince 4-0 in casa del Bursaspor

    ROMA, 14 settembre - Il Barcellona dimentica in fretta il ko interno in campionato con l’Hercules di Trezeguet e, all’esordio nella Champions 2010-2011, travolge i greci del Panathinaikos: 5-1 con doppietta di Messi. Passano in vantaggio gli ospiti con Govou al 20’, ma il folletto argentino pareggia due minuti dopo e David Villa porta avanti i blaugrana al 33’. Da quel momento in poi i catalani passeggiano: in rete va di nuovo Messi, Pedro Rodriguez e infine Dani Alves su assist del solito ineffabile Messi.

    MANCHESTER STOP, VALENCIA CHE INFORTUNIO - Stenta ancora, invece, il Manchester United: la squadra di Ferguson, che sabato si è fatta rimontare due gol dall’Everton in Premier League, non va oltre lo 0-0 all’Old Trafford con i Rangers di Glasgow. Momento magico, al contrario, per il Valencia. La squadra di Emery, che guida la Liga a punteggio pieno insieme con l’Atletico Madrid, distrugge in trasferta i semisconosciuti turchi del Bursaspor: 4-0 con Tino Costa, Aduriz, Hernandez e Soldado. Bene anche il Benfica: 2-0 all’Hapoel di Tel Aviv con Luisao nel primo tempo e Cardozo nella ripresa.

    LIONE E COPENHAGEN, PARI WERDER - Prosegue il momento-no dello Shalke 04. Nonostante l’arrivo di giocatori come Raul e Huntelaar, il club di Gelsenkirchen è a 0 punti in Bundesliga e incappa in un ko all’esordio anche in Champions: la formazione di Magath cade a Lione (1-0 con rete di Michel Bastos). Serata di gloria per il Copenhagen, che in casa supera 1-0 il Rubin Kazan (N’Doye all’88’). Spettacolo, infine, a Brema nell’incontro tra il Werder e il Tottenham. Inglesi avanti 2-0 dopo appena 18 minuti: prima Pasanen mette alle spalle di Wiese tentando di anticipare Crouch, poi lo stesso pennellone degli Spurs va a segno con la sua specialità, vale a dire il colpo di testa. sembra fatta per gli uomini di Redknapp, ma i tedeschi riescono ad accorciare le distanze al 43’ con Almeida e a pareggiare al 47’ con il giovane talento Marin.
  7. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5684218
    Pezzotto ha scritto:
    Solo 0-0 per il Manchester di Ferguson che deve fare i conti anche con il brutto infortunio di Valencia: si teme la frattura di tibia e perone.


    :-O :-O :-O
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  8. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5684229
    Pandev sicuramente k.o per Palermo 8-( 8-( 8-(
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  9.     Mi trovi su: Homepage #5684438
     Pezzotto ha scritto:
    MANCHESTER STOP, VALENCIA CHE INFORTUNIO - Stenta ancora, invece, il Manchester United: la squadra di Ferguson, che sabato si è fatta rimontare due gol dall’Everton in Premier League, non va oltre lo 0-0 all’Old Trafford con i Rangers di Glasgow. Momento magico, al contrario, per il Valencia. La squadra di Emery, che guida la Liga a punteggio pieno insieme con l’Atletico Madrid, distrugge in trasferta i semisconosciuti turchi del Bursaspor: 4-0 con Tino Costa, Aduriz, Hernandez e Soldado. Bene anche il Benfica: 2-0 all’Hapoel di Tel Aviv con Luisao nel primo tempo e Cardozo nella ripresa. 
     Manchester sottotono decisamente, ma vi sconsiglio di vedere l'infortunio di valencia, roba da far tremare i polsi e sulla falsariga di eduardo (arsenal se non sbaglio) gamba da una parte e piede ciondolante....:berto:
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  10. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5684768
    jackal! ha scritto:
    Manchester sottotono decisamente, ma vi sconsiglio di vedere l'infortunio di valencia, roba da far tremare i polsi e sulla falsariga di eduardo (arsenal se non sbaglio) gamba da una parte e piede ciondolante....:berto:


    :-| :-| :-|
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?
  11. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5686168
    Milan 1 - Auxerre 0 Gol di Ibracadabra :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Speciale Champions League 2010/2011

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina