1. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5711561
    Ok, Bisio è un grande come sempre, ok Valentina Lodovini è un gran bel vedere, ok, il film dichiara esplicitamente di "basarsi" sul capolavoro "Giù al Nord" di Dany Boon.

    Ma qui, alla faccia del "remake", stiamo parlando di copia carbone, con le stesse battute, la stessa progressione degli eventi, gli stessi personaggi.

    Carino, ma avrei preferito un adattamento più originale, che lasciasse più spazio ai paesaggi e alle abitudini del meridione - non ho ancora riflettuto molto sul perché, ma la versione italiana mi è sembrata troppo condensata e precipitosa rispetto a quella francese.

    Mi piacerebbe leggere un commento da parte di chi ha visto questo film ma non Giù al Nord per vedere che impressione gli ha lasciato.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  2.     Mi trovi su: Homepage #5712223
    Visto venerdì sera, spinto dalla mia ragazza.
    Preciso subito che
    a)io parto DICHIARAMENTE prevenuto col cinema italiano
    b) io non ho visto Giù al Nord
    Detto ciò, l'ho trovato davvero un buonissimo film: divertente, fa spesso ridere in maniera genuina, e' ben girato e ancora più incredibilmente ben recitato.
    Per una volta un prodotto lontano anni luce dalla fotografia sfigatissima "da fiction" che imperversa nelle produzioni nostrane, con situazioni simpatiche e godibilissimo da guardare.
    Soltanto il finale -come mi aspettavo- è davvero troppo telefonato e buonista... per il resto promossissimo, 7 Euro spesi bene e 2 ore trascorse in assoluta allegria.
    Benebravibis.
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  3.     Mi trovi su: Homepage #5712295
    Visto questa sera.
    Avevo già visto, e apprezzato, Giù al Nord, per cui non so davvero che dire... Mi sono divertito, è fatto bene...però è veramente copiato al 100%. Pure i particolari sono gli stessi (la polizia in autostrada, ad esempio). Per cui se devo scegliere tra la copia e l'originale, scelgo l'originale, mi dispiace...
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  4. NextGameOver  
        Mi trovi su: Homepage #5712567
    Zakimos ha scritto:
    Ok, Bisio è un grande come sempre, ok Valentina Lodovini è un gran bel vedere, ok, il film dichiara esplicitamente di "basarsi" sul capolavoro "Giù al Nord" di Dany Boon.
    Ma qui, alla faccia del "remake", stiamo parlando di copia carbone, con le stesse battute, la stessa progressione degli eventi, gli stessi personaggi.
    Carino, ma avrei preferito un adattamento più originale, che lasciasse più spazio ai paesaggi e alle abitudini del meridione - non ho ancora riflettuto molto sul perché, ma la versione italiana mi è sembrata troppo condensata e precipitosa rispetto a quella francese.
    Mi piacerebbe leggere un commento da parte di chi ha visto questo film ma non Giù al Nord per vedere che impressione gli ha lasciato.
    lo andrei a vederlo solo per Siani, i suoi spettacoli fanno cappottare dalle risate, chiaramente chi non è napoletano può lasciar perdere ^^
    infatti non lo hai nemmeno nominato :DD
  5. abra-che cazzo-cadabra  
        Mi trovi su: Homepage #5712609
    SixelAlexiS ha scritto:
    lo andrei a vederlo solo per Siani, i suoi spettacoli fanno cappottare dalle risate, chiaramente chi non è napoletano può lasciar perdere ^^
    infatti non lo hai nemmeno nominato :DD
     siani è davvero o' mostr'! vado a vederlo venerdì sera con la cricca ^^
    | || ||| ||||
    All men dream, but not equally.
  6. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5712878
    SixelAlexiS ha scritto:
    lo andrei a vederlo solo per Siani, i suoi spettacoli fanno cappottare dalle risate, chiaramente chi non è napoletano può lasciar perdere ^^
    infatti non lo hai nemmeno nominato :DD


    Già :DD ammetto che la comicità napoletana mi lascia abbastanza indifferente! Come attore non è che valga tantissimo, ha praticamente solo un'espressione per tutto il film, molto meglio le prove di Giacomo Rizzo e del mitico Nando Paone che non vedevo dai tempi di Bomber e lo chiamavano Bulldozer.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  7. NextGameOver  
        Mi trovi su: Homepage #5713078
    Zakimos ha scritto:
    Già :DD ammetto che la comicità napoletana mi lascia abbastanza indifferente! Come attore non è che valga tantissimo, ha praticamente solo un'espressione per tutto il film, molto meglio le prove di Giacomo Rizzo e del mitico Nando Paone che non vedevo dai tempi di Bomber e lo chiamavano Bulldozer.
     purtoppo se non ci nasci "dentro" non la si può apprezzare, mi ritengo fortunato ^^
    cmq no, Siani non è un attore.
  8. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5713154
    Zakimos ha scritto:
    Già :DD ammetto che la comicità napoletana mi lascia abbastanza indifferente! Come attore non è che valga tantissimo, ha praticamente solo un'espressione per tutto il film, molto meglio le prove di Giacomo Rizzo e del mitico Nando Paone che non vedevo dai tempi di Bomber e lo chiamavano Bulldozer.
     

    succede la stessa cosa con molti comici siciliani.......lasciando perdere ficarra e picone che sono riusciti a sdoganarsi a livello nazionale (ma tengono un forte radicamento alla sicilia) potrei citarti almeno 4-5 comici/cabarettisti siciliani che quando fanno spettacoli "in loco" riempiono i teatri e,a volte,i palazzetti.Ma se oltrepassano lo stretto la gente manco sa chi sono.

    Gianni Nanfa
    Ernesto Maria Ponte
    Enrico Guarneri
  9. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5713528
    alexspooky ha scritto:
    succede la stessa cosa con molti comici siciliani.......lasciando perdere ficarra e picone che sono riusciti a sdoganarsi a livello nazionale (ma tengono un forte radicamento alla sicilia) potrei citarti almeno 4-5 comici/cabarettisti siciliani che quando fanno spettacoli "in loco" riempiono i teatri e,a volte,i palazzetti.Ma se oltrepassano lo stretto la gente manco sa chi sono.

    Gianni Nanfa
    Ernesto Maria Ponte
    Enrico Guarneri


    Confermo, mai sentiti (come confermo che da genovese adoro Ficarra e Picone).
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  10.     Mi trovi su: Homepage #5713539
    Penso che tentare di adattare un film come Giù al Nord (assolutamente un film incredibile per me, una delle migliori commedie degli ultimi anni, almeno in Europa) facendone una copia carbone italiana sia riduttivo sia per il film francese sia soprattutto per il meridione italiano.
    Vabbè per il resto il solito Bisio eccellente :)
  11. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5719246
    Per quanto mi riguarda è parecchie spanne sotto all'originale, ma veramente parecchie.

    L'interpretazione di Bisio mi è parsa molto sciatta, tra le altre cose.

    Chissà se farà una brutta fine pure il remake statunitense...

    Ah, il cameo stupidissimo di Dany Boon è verso il 35° minuto, praticamente alla prima giornata di lavoro del nuovo direttore.
  12.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5720480
    Mdk7 ha scritto:
    Visto venerdì sera, spinto dalla mia ragazza.
    Preciso subito che
    a)io parto DICHIARAMENTE prevenuto col cinema italiano
    b) io non ho visto Giù al Nord
    Detto ciò, l'ho trovato davvero un buonissimo film: divertente, fa spesso ridere in maniera genuina, e' ben girato e ancora più incredibilmente ben recitato.
    Per una volta un prodotto lontano anni luce dalla fotografia sfigatissima "da fiction" che imperversa nelle produzioni nostrane, con situazioni simpatiche e godibilissimo da guardare.
    Soltanto il finale -come mi aspettavo- è davvero troppo telefonato e buonista... per il resto promossissimo, 7 Euro spesi bene e 2 ore trascorse in assoluta allegria.
    Benebravibis.
     Beh ma Marco è un pezzo che il cinema italiano ha abbandonato la fotografia sfigatissima da fiction eh?.Ora, non sono un fanatico del cinema italiano, ma in quanto a film sul grande schermo, siamo davvero competitivi in termini sopratutto di sceneggiature. E a livello tecnico anche noi, ora, riusciamo a tirare fuori ottime inquadrature e una ottima qualità visiva. L'unica cosa, secondo me, in cui pecchiamo noi italiani sono il casting. Gli americani sono troppo più avanti a trovare BRAVI ATTORI con visi convincenti. Cosa in cui spesso noi pecchiamo. E non lo dico perchè in televisione bisogna essere super fighi o super perfetti, ma perchè spesso quell'attore per quella parte non c'azzecca proprio niente. E' questione di studio del corpo, del viso, e di come ci sta nel contesto.
    .
    Sono andato un pelo OT?
    .
    E vabbè XD
  13.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5721026
    visto ieri sera, devo dire che a me è piaciuto, trama semplice ma molto divertente, la ragazza è carinissima
    smentisco categoricamente ciò che ho appena scritto
    stringimi madre ho molto peccato, ma la vita è un suicidio l'amore un rogo...
    la tua firma fa schifo™
  14. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5722497
    visto anche io....

    il film e' abbastanza divertente,si ride molto,in alcuni punti anche di cuore.E' un film che,per chi e' "del sudde",riesce a mettere anche un po' di tristezza verso il finale.Quindi anche se ci sono alcune cose che non mi sono piaciute,e' un film che mi sento di promuovere e consigliare

    cosa non mi e' piaciuto (premesso che non ho visto l'originale francese)

    1)il protagonista ci mette troppo poco ad affezionarsi al posto nuovo,posto che peraltro lui all'inizio dimostra di schifare e di temere (bellissima la figura di lui che gira con l'antiproiettile).Basta una cena,4 cozze e gia' parla come uno dei bassi
    2)la storia l'ho vista un po' tirata via.......specie verso il finale.E' come se mancasse qualcosa.....che a un certo punto si dovesse correre per non sforare le 2 ore
    3)non mi parlate di originalita'.Premesso,come ho detto,che ho riso molto e mi e' piaciuto......ma la storia ricalca molto da vicino "io speriamo che me la cavo" con Paolo Villaggio.Anche in quel caso c'era un uomo del nord (ligure) che veniva trasferito,per uno sbaglio,al sud anziche' al nord.Anche in questo caso il protagonista,un maestro elementare,faticava a integrarsi e quando alla fine,
    non senza difficolta' (era un film decisamente piu' amaro rispetto a questo), riusciva a star bene, riceveva il trasferimento al nord,andandosene lasciando dietro di se' tanta tristezza

  Benvenuti al sud

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina