1.     Mi trovi su: Homepage #5723888
    Scusa, ma cosa vorrebbe dire non ce la fanno a versare i contributi? Quando ero interinale (il primo anno del posto di lavoro attuale), pagavo eccome i contributi, quindi che cavolo vorrebbe dire?
    .
    Cheers
    Purify the earth with fire, the planet will become my temple and we will rise. THIS WILL BE OUR PARADISE!!!!
  2. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5723903
    Il passaggio più inquietante:

    L'unico sistema che l'INPS ha trovato per affrontare l'amara verità, è stato quello di nascondere ai lavoratori che nel loro futuro la pensione non ci sarà, sperando che se ne accorgano il più tardi possibile e che facciano meno casino possibile.


    Sempre ipotizzando che sia una notizia attendibile, c'è da muovere il c*lo!
    Mi sembra impossibile che una cosa del genere possa veramente rimanere nascosta o fatta trapelare solamente in qualche articolo presente sul web...
     O succede qualcosa di veramente epocale o sennò facciamo, come sempre, il gregge di pecore e aspettiamo che qualcuno risolva per noi. Mi sembra un tipico atteggiamente del nostro paese quello di adagiarsi sugli allori e di non preoccuparsi dei problemi se non quando questi gli si presentano sotto il naso.
    Ho 22 anni e vedo un'università allo sfascio, un lavoro che non si trova (se non a progetto o a termine) e in più mi devo beccare anche queste mazzate che rendono ancora più oscuro il mio futuro. E come me conosco tantissimi altri ragazzi nella stessa situazione, con nessuno di loro che abbia uno straccio di contratto a tempo indeterminato, ma viaggiano di rinnovi in rinnovi...

    Ci deve essere stato un errore da qualche parte? Dove sta la falla in questo sistema? Ho paura che questa generazione, oltre che dover campare con le pensioni dei suoi genitori debba scontare anche un sacco di errori che sono stati fatti in passato!

    Altro che bamboccioni!
    [i]
    [/i]
  3. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5723909
    Andhaka ha scritto:
    Scusa, ma cosa vorrebbe dire non ce la fanno a versare i contributi? Quando ero interinale (il primo anno del posto di lavoro attuale), pagavo eccome i contributi, quindi che cavolo vorrebbe dire?
    .
    Cheers
     
    Idem. Lavoro con contratto a termine e i contributi li pago, e anche salati!
  4.     Mi trovi su: Homepage #5723931
    Andhaka ha scritto:
    Scusa, ma cosa vorrebbe dire non ce la fanno a versare i contributi? Quando ero interinale (il primo anno del posto di lavoro attuale), pagavo eccome i contributi, quindi che cavolo vorrebbe dire?
    .
    Cheers

    Pardon, volevo dire maturare.
    Il precario, o parasubordinato (come dice il sito) non ha gli stessi requisiti di un lavoratore dipendente.
    Ora, mia madre che lavora proprio all'inps combinazione a pranzo parlava di questo argomento e mi faceva questo discorso (a me che ne capisco POCO)
    5 anni di un lavoratore a un call center = 1 anno del suo lavoro (in termini di contributi)
  5.     Mi trovi su: Homepage #5723951
    DrRos ha scritto:
    Pardon, volevo dire maturare.
    Il precario, o parasubordinato (come dice il sito) non ha gli stessi requisiti di un lavoratore dipendente.
    Ora, mia madre che lavora proprio all'inps combinazione a pranzo parlava di questo argomento e mi faceva questo discorso (a me che ne capisco POCO)
    5 anni di un lavoratore a un call center = 1 anno del suo lavoro (in termini di contributi)

    Ok, ma il motivo? Perchè io ho lavorato anche in call center durante l'università e facevo turni da 8 ore attaccato al PC, anche fino a mezzanotte (turno serale) e non certo a girellare per i siti porno.
    .
    Quale sarebbe il motivo per cui i miei contributi (avevo uno stipendio regolare con contratto e tutto) varrebbero meno di quelli di un qualunque lavoratore?
    .
    cheers
    Purify the earth with fire, the planet will become my temple and we will rise. THIS WILL BE OUR PARADISE!!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage #5723955
    Niente di nuovo, anche se molti non lo sanno (me ne rendo conto)

    Alcune precisazioni:
    - interinali, lavoratori a termine etc versano i contributi all'AGO (Assicurazione generale obbligatoria), che farà maturare il diritto alla pensione come dipendenti a tempo indeterminato o artigiani e commercianti.Logicamente dipenderà sia da quanto hanno versato e sia per quanto tempo hanno versato
    Discorso di verso per i parasubordinati iscritti  alla Gestione Separata.
    Se non versi almeno 5 anni, non maturi nulla. Io stesso ho circa 4 anni versati alla suddetta gestione che sono PERSI.
    Si dovrebbe almeno poter fare domanda di rimborso, ma ovviamente non è possibile
    In conclusione comunque, chiunque versi all'inps, se si ritroverà la pensione sarà peggio di una minima di adesso
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  7. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5723971
    draco ha scritto:
    Niente di nuovo, anche se molti non lo sanno (me ne rendo conto)
    Alcune precisazioni:
    - interinali, lavoratori a termine etc versano i contributi all'AGO (Assicurazione generale obbligatoria), che farà maturare il diritto alla pensione come dipendenti a tempo indeterminato o artigiani e commercianti.Logicamente dipenderà sia da quanto hanno versato e sia per quanto tempo hanno versato
    Discorso di verso per i parasubordinati iscritti  alla Gestione Separata.
    Se non versi almeno 5 anni, non maturi nulla. Io stesso ho circa 4 anni versati alla suddetta gestione che sono PERSI.
    Si dovrebbe almeno poter fare domanda di rimborso, ma ovviamente non è possibile
    In conclusione comunque, chiunque versi all'inps, se si ritroverà la pensione sarà peggio di una minima di adesso
     E quindi cosa bisogna fare? Affidarsi a una pensione "integrativa" per poter vivere dignitosamente anche la vecchiaia?
  8.     Mi trovi su: Homepage #5723985
    Gidus ha scritto:
    E quindi cosa bisogna fare? Affidarsi a una pensione "integrativa" per poter vivere dignitosamente anche la vecchiaia?
     E' difficile dare una risposta. I fondi privati possono dare una mano, ma non saranno sicuramente la soluzione a meno che uno versi 10k l'anno
    L'unica cosa che consiglio è tenere d'occhio la situazione contributiva inps richiedendo l'estratto conto (si puo' fare anceh online richiedendo il PIN)
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  9.     Mi trovi su: Homepage #5724068
    Ma l'avete letta bene la notizia?
    Secondo voi è può essere una cosa sensata?
    La cosa ridicola poi è che la conclusione è stata fatta in base alla frase: "se dovessimo dare la simulazione della pensione ai parasubordinati rischieremmo un sommovimento sociale", che nella peggiore delle interpretazioni (e forse anche la più veritiera) significa che la pensione sarà ridicola.
    Ma sicuramente non che stiamo pagando le future pensioni degli altri e che a noi non la daranno (si anche io faccio parte di loro).
    Mi sembra la classica cazzata estremista per cercare di far casino.

    EDIT: tra l'altro tutto il tam tam è nato da un articolo del corriere della sera che dice di tutto, tranne quella cosa.
    LOL

    [Modificato da xsecuzione il 14/10/2010 19:03]

  10.     Mi trovi su: Homepage #5724235
    Il primo pilastro darà, se va bene, il 20% dell'ultimo stipendio con le attuali previsioni sull'aumento della vita media, riduzione della natalità, ed entrata in pensione di molti dei baby-boomer che lavorano ancora tutt'ora.
    Con il TFR investito nel secondo pilastro si potrebbe arrivare al 40-45%, ma significa perdere la liquidazione, ovviamente.
    Questo è uno dei motivi per cui il settore previdenza privata è in continua espansione attualmente.
    Il fatto è che comunque uno deve avere i soldi da poter mettere da parte li, se non ce la fai a mettere nulla da parte, allora l'unica alternativa sarebbe davvero il ritorno alla famiglia patriarcale...
    Edit: Comunque, è sicuramente innegabile, che se un lavoratore avrà una vita frastagliata da intervalli continui tra occupazione e disoccupazione a causa di contratti a tempo determinato, allora la pensione la vedrà col binocolo per davvero.
  11. I love Chiara  
        Mi trovi su: Homepage #5724261
    Onestamente... ma voi credete che fra 30 anni chi oggi è lavoratore dipendente e regolare percepirà una pensione?
    Se non cambia il vento e non si ritorna a parlare un pò meno di profitti/bilanci e un pò più di stato sociale, dovremo tutti lavorare fino alla morte, se vogliamo campare.
    In 30 anni faranno a tempo a fare altre 10 riforme delle pensioni... e tutte peggiorative. Alla fine ci daranno un piatto di riso e una stretta di mano: "Grazie per la collaborazione. La Caritas è fra 50 metri svoltato l' angolo!"
  12. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5724340
    Clangeddin ha scritto:
    Il primo pilastro darà, se va bene, il 20% dell'ultimo stipendio con le attuali previsioni sull'aumento della vita media, riduzione della natalità, ed entrata in pensione di molti dei baby-boomer che lavorano ancora tutt'ora.
    Con il TFR investito nel secondo pilastro si potrebbe arrivare al 40-45%, ma significa perdere la liquidazione, ovviamente.
    Questo è uno dei motivi per cui il settore previdenza privata è in continua espansione attualmente.
    Il fatto è che comunque uno deve avere i soldi da poter mettere da parte li, se non ce la fai a mettere nulla da parte, allora l'unica alternativa sarebbe davvero il ritorno alla famiglia patriarcale...
    Edit: Comunque, è sicuramente innegabile, che se un lavoratore avrà una vita frastagliata da intervalli continui tra occupazione e disoccupazione a causa di contratti a tempo determinato, allora la pensione la vedrà col binocolo per davvero.
      Non avendo mai affrontato queste questioni primo di ora ammetto candidamente la mia ignoranza in materia...
    Che cosa significa primo e secondo pilastro?

    Se mai troverò un lavoro a tempo indeterminato guadagnando i canonici 1200 euro mensili in pensione mi ritroverò circa la metà?
    I fondi pensionistici privati possono offrire garanzie adeguate? Ma con uno stipendio di 1200 euro, quanto caspita gli devo lasciare mensilmente per poter ricevere un trattamento adeguato?

    Scusate ma queste sono tutte domande che mi frullano in testa e, sarà anche prematuro, ma io sono veramente allarmato per quello che riguarda il mio futuro insieme a quello di tanti giovani della mia età...

    Basterebbe svegliarsi un attimino dal torpore e guardare oltre la bella facciata offerta da tv e media per capire in che razza di situazione ci troviamo. Non funziona niente: a partire dall'istruzione fino ad arrivare alle pensioni.

  Ditemi che è tutta una menzonga, vi prego.

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina