1.     Mi trovi su: Homepage #5727332
    E pensare che mi dispiaceva per lui quando Ibra lo aveva un po' attaccato. Ora mi sa che comincio a capirlo. A Contro Campo stavano facendo il giro degli ospiti chiedendo di scegliere fra 10 il gol in serie A più bello dei 178 di Del Piero. Arrivati a Sacchi invece di rispondere qual'era il gol che preferiva come tutti gli altri, questo sentenzia cose del tipo....."si, grande giocatore, ma gli è mancato di dimostrarlo in occasioni fondamentali..." insomma una cosa del genere o peggio, e non dice il gol che preferisce.
    tutti aspettano che dica il gol ma lui finisce il discorso (che nessuno gli aveva per altro chiesto) lì. Un genio.
    Mi sembrava uno di quei tifosi del Milan che per salutare l'addio di Maldini appendevano striscioni e lo fischiavano.

    Povero Sacchi. Deve avere seri problemi.
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #5727818
    però ha detto una cosa sacrosanta :cool: :asd:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  3.     Mi trovi su: Homepage #5728040
    marcomix ha scritto:
    però ha detto una cosa sacrosanta :cool: :asd:
      Per tutti gli antijuventini come lui, si. Per il mondo no.   :)  
    Ma al di là delle opinioni, ti rendi proprio conto che è abbastanza andato di testa danche da come si muove o  appunto da questi interventi fuoriluogo che non c'entrano nulla con la domanda che ti fanno, creando imbarazzo nella trasmissione.
    Comunque sta storia dei momenti importanti vorrei ancora capire a che si riferisce....si parla di un mondiale alla fine.  
    Chissà come mai non si parla mai dei mondiali di Totti, lui si che fuori Roma non se lo ricorda nessuno...e mi dispiace, ma è la realtà. Del Piero si è consacrato in momenti importanti..ha vinto una champion's con una gran finale, ha disputato altre 3 o 4 finali di champion's segnando pure di tacco, ha vinto la coppa intercontinentale con un suo gol decisivo, ha vinto un mondiale segnando... insomma, tutti  a parlare del mondiale '98 e basta.
    ma quanta invidia c'è per un così grande giocatore...che da 5 anni continua ad essere tartassato e continua a strabiliare, segnare  e a vincere classifiche cannonieri, fra l'altro.....
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5728127
    Odisseo&MarcoPisellonio ha scritto:
    Per tutti gli antijuventini come lui, si. Per il mondo no.   :)  
    Ma al di là delle opinioni, ti rendi proprio conto che è abbastanza andato di testa danche da come si muove o  appunto da questi interventi fuoriluogo che non c'entrano nulla con la domanda che ti fanno, creando imbarazzo nella trasmissione.
    Comunque sta storia dei momenti importanti vorrei ancora capire a che si riferisce....si parla di un mondiale alla fine.  
    Chissà come mai non si parla mai dei mondiali di Totti, lui si che fuori Roma non se lo ricorda nessuno...e mi dispiace, ma è la realtà. Del Piero si è consacrato in momenti importanti..ha vinto una champion's con una gran finale, ha disputato altre 3 o 4 finali di champion's segnando pure di tacco, ha vinto la coppa intercontinentale con un suo gol decisivo, ha vinto un mondiale segnando... insomma, tutti  a parlare del mondiale '98 e basta.
    ma quanta invidia c'è per un così grande giocatore...che da 5 anni continua ad essere tartassato e continua a strabiliare, segnare  e a vincere classifiche cannonieri, fra l'altro.....
         :asd::asd: alle 18.00 post come questo sono sempre un toccasana :asd:
  5.     Mi trovi su: Homepage #5728260
    common ha scritto:
    il solo leggere dei post denigratori da NON-Tifosi della Juve se esprime il suo parere su DeLPiero o dei tifosi del Milan quando ha una discussione col Temero Ibra, mi fa pensare che Sacchi sia ancora un grande :clap:
    1. Non c'entrava niente il parere sul del Piero : stavano scegliendo a turno il miglior gol dei 178 in serie A e arrivato il suo turno invece di sceglierlo ha fatto un commento che non c'entrava nulla, specie se negativo quando si festeggia qualcuno. Totalmente fuoriluogo e gratuito. E tutti infatti son rimasti zitti come si fa coi poveri vecchietti che non capiscono più ormai cosa succede intorno a loro (e a Sacchi mi par succeda ormai da parecchio....  :)  )
    2. Beh, tutto mi ricordo nella vita fuor che un sacchi "grande"...magari l'avessi visto allenare una squadretta per poterlo giudicare... Il Parma l'ha portato in B .. e poi?
    ricordo solo che quando allenava l'Italia (con Baggio e Baresi prima e Zola poi) sarebbe riuscito nella probabile impresa di andar fuori al primo turno ancor prima di Lippi se non fosser esistiti i ripescaggi delle terze del girone, a differenza di ora. per non parlare dell'arroganza e del culo stratosferico di quel mondiale in cui, se invece di Lui ci fosse stato mio nonno, era uguale....tanto c'era Roby Baggio. Punto.  Ma lui ce l'aveva quasi fatta ad andar fuori lo stesso. Per non parlare dell'eliminazione addirittura nel girone dell'europeo successivo, o ancora peggio come il suo successivo rientro al Milan, appena in tempo per farlo andar fuori IN CASA e contro niente popò di meno che il Rosenborg. Ricorderò quella partita per sempre...non ho mai riso così tanto con il mio cognato interista...
    ricordatelo per il calcio totale...come se non ci fosse stata una nazionale che lo giocava 20 anni prima di lui...
    Con il suo Milan vinceva chiunque (che poi...parliamoci chiaro, ha vinto SOLO col Milan...e SOLO uno scudetto, oltre alle coppe). Ora, se tu mi avessi parlato di uno come il suo successore al Milan Capello che dovunque va vince e vince tanto...allora ti potevo anche dare ragione...ma io di sacchi mi ricordo tanto culo, ma tanto,  e grandi giocatori a disposizione.... poi, certo, anche vittorie, ma insomma....da lì a grande....
    lo so che sono in minoranza e daran tutti ragione a te..ma figurati..la cosa non mi meraviglia....
    Comunque più che grande, in quel caso, è stato davvero scortese e fuoriluogo...oltre che poco lucido.
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  6.     Mi trovi su: Homepage #5728262
    Zanetti Capitano ha scritto:
    :asd::asd: alle 18.00 post come questo sono sempre un toccasana :asd:
     Lo so, lavoro per voi. Mi fa sempre piacere poter dare delucidazioni....
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  7.     Mi trovi su: Homepage #5728298
    premetto che non guardo nè i tre canali RAi maggiori nè tantomeno quelli mediaset, per far intendere che non ho visto la scenetta in questione
    posso solo riba-scrivere quello che ti scrissi due giorni fa: "Anche se giocasse il Poggibonsi tu vedi sempre l'Inter e parli sempre dell'Inter"
    .
    per dire che evidentemente sono in tanti quelli che sviano dal discorso principale per dire quello che loro vogliono, non è il solo, con la differenza che in questo caso lui si è riferito proprio al personaggio di cui si parlava, non dicendo le solite  sviolinate di circostanza che evidentemente gli voleva far dire il conduttore
    .
    e per dire che queste denigrazioni postume, ad esempio solo dopo che ha parlato male di uno Juventino, le trovo di dubbia obiettività, mettendole sullo stesso piano di quelle di tanti milanisti che si sono accorti di lui solo dopo che si è permesso di discutere con quel trottolino amoroso di Ibra
  8.     Mi trovi su: Homepage #5728514
    common ha scritto:
    premetto che non guardo nè i tre canali RAi maggiori nè tantomeno quelli mediaset, per far intendere che non ho visto la scenetta in questione
    posso solo riba-scrivere quello che ti scrissi due giorni fa: "Anche se giocasse il Poggibonsi tu vedi sempre l'Inter e parli sempre dell'Inter"
    .
    per dire che evidentemente sono in tanti quelli che sviano dal discorso principale per dire quello che loro vogliono, non è il solo, con la differenza che in questo caso lui si è riferito proprio al personaggio di cui si parlava, non dicendo le solite  sviolinate di circostanza che evidentemente gli voleva far dire il conduttore
    .
    e per dire che queste denigrazioni postume, ad esempio solo dopo che ha parlato male di uno Juventino, le trovo di dubbia obiettività, mettendole sullo stesso piano di quelle di tanti milanisti che si sono accorti di lui solo dopo che si è permesso di discutere con quel trottolino amoroso di Ibra
     O QUESTA E' BELLA DAVVERO... specie il PRIMO PUNTO...!
    1. Scusa Common. Con tutto il mio interesse : DOVE E' CHE AVREI PARLATO DELL'INTER IN QUESTO THREAD? INTER? Scusa , sto parlando di Sacchi. Dove ho parlato di Inter e ho visto l'Inter? Mi sembra che tu sia il primo qui a parlare di Inter. Forse dovevi rivolgere questa parte del post a te stesso... MAH...."Anche si parlasse di sacchi , io vedo solo Inter". Mi sa che hai le allucinazioni. Senza offesa, anzi, metto una faccina. ma proprio questo tuo commento mi ha lasciato di stucco ...  :O. A meno che parlare di Inter non significhi citare mio cognato con cui , ripeto, mi son divertito a vedere una partita del Milan e per una volta ci siamo uniti a tifare per la stessa squadra (in quel caso il  Rosenborg). Di Inter...neanche l'ombra.
    2. Veramente non era una discussione, quella c'era già stata. Non c'era da sviolinare nessuno...si stavano festeggiando i 178 gol...era una cosa semplicemente "garbata" sceglierne uno. Erano stati passati 10 gol in video e ognuno (compresi , ora per farti contento li nomino, gli interisti presenti) aveva scelto un gol, niente di più semplice. Lui secondo me non si è neanche accorto di quello che stava succedendo,e arrivato il suo turno ha balbettato qualcosa che non c'entrava nulla. Poi, se a te pare una cosa intelligente...a me sembra uno che è arrivato in ritardo, visto che la discussione su delpiero c'era già stata, e che è un po' rimbambito, visto che non ha neanche spiegato quello che ha detto. E per di più non ha scelto il gol. Così la parola è passata a quello dopo che ha scelto a sua volta il gol. Voglio vederti il giorno che vai a un compleanno, tutti gli fanno gli auguri e tu invece gli dici..."ma che auguri, io invece di farti gli auguri, ti volevo dire che 3 anni fa mi hai rubato un disco, te lo ricordi?" Ecco, un momento perfetto per discuterne direi. Un colpo di genio, come quello di Sacchi. Ma poi, per l'amor di Dio, se te la pensi così, va bene. Sono opinioni.
    3. Sbagli persona. Io parlo male di Sacchi da sempre. O almeno da quando mi nteressava, cioè, da quando allenava la nazionale. Da sempre. Della sua fortuna e della sua sopravvalutazione. E ho sempre trovato esilarante e azzeccatissimo Mai Dire Gol che lo portava in giro ....beccando precisamente i suoi difetti...
    Il discorso della Juve non c'entra...se c'è uno che in questi anni ha parlato non MALE ma MALISSIMO di tantissimi giocatori juventini, son proprio io. Capisco che non li leggi i miei thread..però allora....io che ci posso far? 

    Ah, di Sacchi non va scordato neanche il colpo di genio di eliminare dalla nazionale Vialli... un  genio.
    Buon Divertimento...

    http://www.youtube.com/watch?v=twkdqF2Lm_c


    http://www.youtube.com/watch?v=EJbBalh0rDA&feature=related
    [youtube]EJbBalh0rDA&feature=related[/youtube]

    http://www.youtube.com/watch?v=PwoppmSe8Zw&feature=related
    [youtube]PwoppmSe8Zw&feature=related[/youtube]

    http://www.youtube.com/watch?v=qf71hFEqgl0&feature=related
    [youtube]qf71hFEqgl0&feature=related[/youtube]
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5728792
    Odisseo, è vero che l'Olanda giocava prima di Sacchi un calcio totale, ma non mi ricordo che fosse quello il motivo per cui è stato ricordato Sacchi. Mi pare che abbia rivoluzionato un pò il modo di intendere il calcio in Italia e questo possiamo pure dirlo, portandoci fino ad oggi. Perchè di danni se ne vedono e pagano ancora tanti. Insomma, quel calcio fatto di muscoli e corsa, ecco...
  10.     Mi trovi su: Homepage #5728955
    O QUESTA E' BELLA DAVVERO... specie il PRIMO PUNTO...!
    1. Scusa Common. Con tutto il mio interesse : DOVE E' CHE AVREI PARLATO DELL'INTER IN QUESTO THREAD?
       
    Odissè .. siccome, nella foga di DARTI ragione, travisi quello che scrivo, se permetti,  non leggo nemmeno tutto;
    ed il primo punto si commenta da solo, perché io ho scritto: posso solo riba-scrivere quello che ti scrissi due giorni fa: "Anche se giocasse il Poggibonsi tu vedi sempre l'Inter e parli sempre dell'Inter"
    .
    Quel DUE GIORNI FA secondo te vuol dire che hai parlato dell'Inter in questo Thread ?
    Allora lo spiego col Cucchiaio: per dimostrare che spesso si può uscire da un discorso per dire quel che si vuole, ho semplicemente voluto far intendere che proprio tu, che nel 95% dei tuoi discorsi calcistici ci metti l'Inter, non dovresti meravigliarti di un altro che svia dal binario principale per dire quel che lui vuole, con la differenza che Sacchi ha continuato a parlare del soggetto in questione, Tu invece spesso infili l'Inter in discorsi assolutamente estranei.
    .
    Ah, di Sacchi non va scordato neanche il colpo di genio di eliminare dalla nazionale Vialli... un  genio.
      e per quanto riguarda Vialli, quello di cui tu parli valeva un quarto del favoloso Vialli della Samp, che era un vero fuoriclasse e tra i primissimi al mondo nel suo ruolo, e quel Vialli della Samp fu quasi annullato da un vero asino che magari a te piace, il Trap; per dire che è tutto opinabile, anche che Vialli dovesse per forza tornare in Nazionale.
    .
    ----------------------------------------------------------------------------------
    .
    Zan, io non penso che la colpa di Sacchi sia l'aver puntato solo al calcio fisico, ma che sia stata l'aver esasperato solo l'aspetto tattico, annullando quasi del tutto la fantasia individuale.
    Detto ciò, essendo io d'accordo sul ritenere che il Post-Milan di Sacchi non sia stato entusiasmante (ma ci sono ancora tanti  che difendono la Nazionale del Trap), penso anche che chi continua a dire che ha vinto solo perché aveva grandi giocatori non sappia assolutamente di cosa parla e che in quei pochi anni di Milan l'Arighe abbia veramente rivoluzionato il calcio (non solo Italiano) portando le squadre italiane, che erano delle rinomate difensiviste e rinomate perdenti, in ambito internazionale, ad essere iper offensive e vincenti in tutto il mondo.
    Ed a quel cambiamento si è dovuto adeguare tutto il calcio europeo, mentre in Italia, finita l'era Sacchi, siamo in parte ritornati sui nostri passi ed ora non siamo nè carne nè pesce.
    .
    e per finire (sul serio): l'Arighe di Crozza, con la sua umiltè, è straordinErio :clap:

    [Modificato da common il 19/10/2010 13:43]

  11. Roma non deve essere capitale  
        Mi trovi su: Homepage #5729070
    Ma voi date davvero peso a certa gente? Arrigo Sacchi? Sìsì ok, grande allenatore, ma allora anche Zeffirelli è stato un grande regista, ma non è che i pregi della sportività e cortesia siano di tutti. A me personalmente quello che dice Arrigo Sacchi non me ne può importare di meno.
    Le interviste sportive sono davvero una noia mortale: tutti dicono cose scontate o di circostanza. Perfino i giornalisti ripetono sempre le stesse domande, sembrano quelle della gazzetta di SW :asd:, e a volte per avere un effetto di lettura arrivano anche a fare domande un po' oltre. Fra gli intervistati del mondo del pallone menziono solo Mourinho: era spocchioso e scortese sì, ma genuino, sebbene mi desse estremamente fastidio qualche suo atteggiamento maleducato.
    Uno dice, "beh allora anche Arrigo Sacchi è stato genuino". No, in quel caso è stato non obiettivo o forse sì è vero, ha dimostrato di essere decisamente campanilista.
    Da Juventino vorrei ricordare lo stile dell'ex presidente dell'Inter Avvocato Peppino Prisco, se oggi fosse qua avrebbe ironizzato probabilmente su Del Piero ma gli avrebbe dato anche il giusto onore. Ma di Peppino Prisco non ne sono rimasti più...
    Se si vuole dare un senso alla propria vita, non occorre pensare di diventare dei grandi, ma si deve partire dal fare ogni giorno un qualcosa di piccolo all'interno del proprio micromondo.
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage #5729201
    le parole di sacchi sono parole che fanno male...perchè sono vere




    :cool:
    Superlega Serie A :cool:
    Campione Champions Superleague Apertura 2013/14 :cool:
    Campione Supercoppa Superleague Apertura 2013/14 :cool:

    di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a versare lacrime sulla propria situazione.Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare le cose
  13.     Mi trovi su: Homepage #5729256
    beppojosef ha scritto:
    Le interviste sportive sono davvero una noia mortale: tutti dicono cose scontate o di circostanza. Perfino i giornalisti ripetono sempre le stesse domande, sembrano quelle della gazzetta di SW :asd:, e a volte per avere un effetto di lettura arrivano anche a fare domande un po' oltre.

    Onestamente le interviste dei giornalisti moderne sono assolutamente inconsistenti rispetto alle mitiche interviste fatte da te. Ormai nessuno studia più, si limitano a fare le solite domande inconsistenti e talvolta incomprensibili.
    Peccato che le tue qualità siano al servizio di altre attività!:approved:

    Da Juventino vorrei ricordare lo stile dell'ex presidente dell'Inter Avvocato Peppino Prisco, se oggi fosse qua avrebbe ironizzato probabilmente su Del Piero ma gli avrebbe dato anche il giusto onore. Ma di Peppino Prisco non ne sono rimasti più...

    Come non ricordare l'inarrivabile Avvocato Peppino Prisco, un mito anche per me, milanista...se il mondo del calcio fosse condito da persone della sua stoffa sarebbe molto più affascinante e divertente.
    1 Superlega (Clausura 2007/08)
    1 Champions Superleague (apertura 2011/12)
  14.     Mi trovi su: Homepage #5729295
    common ha scritto:
    e per quanto riguarda Vialli, quello di cui tu parli valeva un quarto del favoloso Vialli della Samp, che era un vero fuoriclasse e tra i primissimi al mondo nel suo ruolo, e quel Vialli della Samp fu quasi annullato da un vero asino che magari a te piace, il Trap; per dire che è tutto opinabile, anche che Vialli dovesse per forza tornare in Nazionale.
    .
    ----------------------------------------------------------------------------------
    .
    Zan, io non penso che la colpa di Sacchi sia l'aver puntato solo al calcio fisico, ma che sia stata l'aver esasperato solo l'aspetto tattico, annullando quasi del tutto la fantasia individuale.
    Detto ciò, essendo io d'accordo sul ritenere che il Post-Milan di Sacchi non sia stato entusiasmante (ma ci sono ancora tanti  che difendono la Nazionale del Trap), penso anche che chi continua a dire che ha vinto solo perché aveva grandi giocatori non sappia assolutamente di cosa parla e che in quei pochi anni di Milan l'Arighe abbia veramente rivoluzionato il calcio (non solo Italiano) portando le squadre italiane, che erano delle rinomate difensiviste e rinomate perdenti, in ambito internazionale, ad essere iper offensive e vincenti in tutto il mondo.
    Ed a quel cambiamento si è dovuto adeguare tutto il calcio europeo, mentre in Italia, finita l'era Sacchi, siamo in parte ritornati sui nostri passi ed ora non siamo nè carne nè pesce.
    .
    e per finire (sul serio): l'Arighe di Crozza, con la sua umiltè, è straordinErio :clap:
     1) Guarda, capire quello che volevi dire con il tuo esempio, era davvero impossibile per me e penso per chiunque altro...ma mi fermo  a me. Per il resto io sono in un forum, mi diverto e non sono una persona con un ruolo in una televisione a cui mi viene chiesto di scegliere un gol mentre si festeggia un personaggio, dai,  cosa c'entra? Davvero, non capisco perché tutto sto rigiro di parole invece di ammettere che sacchi è stato scortese e maleducato a non scegliere il gol, mettendo pure in imbarazzo lo studio. Ha fatto quello che Ibra ha fatto con lui. Solo che Ibra l'ha fatto in maniera violenta, sacchi, un po' da rintontito quale è. Al di là che uno può pensare o no che abbia ragione. Magari anche Ibra aveva ragione. Ma entrambi gli interventi erano fuoriluogo e scortesi, in momenti che non c'entravano nulla.
    2. vialli è stato escluso non certo per motivi tecnici...si sa bene che litigavano negli spogliatoi e che come dice vialli : "mi ha mandato via perché c'eran 2 galli nel pollaio".   Vialli ha segnato perfino nell'ultima partita giocata in nzionale...6 mesi prima aveva disputato la finale di champion's league..non è che si parla di 20 anni prima...e per il discorso del trap...l'aveva fatto arretrare molto...in stile trap... Se tu, Sacchi, sei un bravo allenatore fai vedere al trap come dovrebbe giocare...Ora, con tutto il rispetto per Massaro...dico... Ma lasciamo stare il mondiale '94 (al di là che comunque grazie anche a Vialli la juve aveva vinto la coppa uefa)  e parliamo del dopo...pare che Vialli si fosse addirittura rifiutato di giocare con un allenatore come sacchi non rispondendo più alle convocazioni dopo l'esclusione dal '92. Vialli aveva riportato la juve allo scudetto che non aveva vinto ma Stravinto, con un grandissimo campionato col tridente assieme a Baggio e Ravanelli, poi aveva vinto la Champion's (senza baggio) e da capitano. Forse era diventato anche meglio di quello della Samp. Meno prolifico ma più maturo, sicuramente. E secondo me un allenatore che non sa gestire un grande talento è pur sempre un allenatore poco furbo e bravo.
    3. Rispondendo sia a te che a Zande....è tutto un modo di vedere. Che l'Olanda avesse per prima fatto un calcio rivoluzionario e totale è agliocchi di tutti. Che poi in Italia non sia stata seguita è un altro discorso. Se lui l'ha riportato in Italia, tantomeglio...ma insomma...un allenatore che fa bene nella sua carriera per 2 o 3 stagioni e solo con la stessa squadra, a mio parere non può essere considerato un grande allenatore. E poi, visto che non capisco nulla di calcio, io dico che certo che i giocatori invece hanno contato tantissimo per sacchi (come per tutti). Con l'Italia...il calcio totale se lo scordava...ma ve lo ricordate il mondiale? Non c'era il calcio totale ...c'era il calcio Baggiale...figurette da vergogna poi nelle tre partite eliminatorie, salvati da un rigore a un minuto dalla fine dopo...altro che calcio totale....Baggio dipendenti. Per non parlare delle figurette poi successive, compreso l'europeo. Con grandi giocatori in avanti rischi di fare un bel calcio e in avanti anche con allenatori come il trap... (e nel periodo con il quasi "quadri-dente" Bettega-Rossi-Platini-Boniek forse lo aveva anche fatto).
    Una volta mi sembrava, magari ero un illuso, che nel calcio ci fosse anche un desiderio di aggregazione reale, di divertimento...; adesso mi sembra qualcosa molto vicino alla vendetta, vendetta numero 15. Dico questo per agganciarmi alla prossima canzone che si chiama "Delenda Carthago" e anche per dirvi che Properzio, la nuova ala della Lazio, diceva a proposito del denaro...risparmio la battuta in latino...del loro..."per causa tua", diciamo, "ci avviamo a morte prematura"...Com'è vero!!!
    Delenda Carthago.

  Arrigo Sacchi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina