1.     Mi trovi su: Homepage #5743146
    MILANO - 4 - 26 - 40 - 54 - 55 - 67. Jolly: 41; Superstar: 78. Una combinazione che vale quasi 178 milioni di euro. Il jackpot da favola del Superenalotto (è il montepremi più alto mai assegnato in Italia) cade: il tanto atteso «6» è stato infatti centrato grazie a un sistema da 70 quote, da 24 euro ciascuna. Conti alla mano, ogni quota vale 2 milioni e 538 mila euro. Essendo stato giocato un sistema della Bacheca di Sisal (raggiungibile dalle normali ricevitorie ma anche tramite il Superenalotto online) al momento non è possibile sapere dove è avvenuta la vincita. Ogni singola quota, comunque, potrebbe essere stata comprata da un singolo, suddivisa tra più persone, o un giocatore avrebbe potuto comprare più quote.

    SISTEMA - Il fortunatissimo sistema a caratura a lunghezza 9, ossia con una colonna a 9 numeri, ha generato oltre alla vincita dei record, 18 «5», 45 punti «4» e 20 punti «3», per un totale di oltre 413mila euro oltre ai 177,7 milioni assegnati dal «6». Il sistema a caratura è stato realizzato sulla Bacheca di Sisal riservata ai ricevitori: un sistema a caratura (cioè con suddivisione delle quote di spesa e in questo caso di vincita) in cui, se abbinato alla giocata con Superstar, la spesa totale potrebbe essere di 1680 euro. Il sistema è stato diviso in più quote, scaricate dai ricevitori Sisal di tutta Italia.

    «VINCITA SOSPETTA» - Il «6» da favola ha acceso la miccia delle polemiche. E in particolare di quelle del Movimento Diritti Civili. Il presidente Franco Corbelli ha parlato «vincita sospetta» su cui «deve indagare la magistratura». «Avevo previsto l'uscita del 6 questa sera e avevo anticipato il tutto ad alcuni giornalisti e altre persone - dice Corbelli - E la conferma che si tratti di una truffa arriva dal fatto che per la prima volta la Sisal non è in grado di dire subito in quale zona è stato realizzato il 6». Per questo Corbelli chiede che «la competente Procura della zona dove si è realizzato il 6 apra una immediata inchiesta su questa vincita sospetta».

    corriere.it
  2. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5744847




    GIUGLIANO. Si festeggia a
    Giugliano. Nonostante le cattive notizie che vengono dal fronte dei
    rifiuti e della protesta di Taverna del Re, è giunta la notizia che una
    delle quote vincenti del superenalotto è stata venduta a Giugliano. La
    vincita vale 2,5 milioni di euro. Il sistema creato da Lorenzo Betti, a
    Colico, è stata messa in piedi attraverso statistiche e anniverari. Dei
    quasi 178 milioni, oltre 86,3 sono finiti nel Lazio grazie soprattutto
    alle quote vendute dalla ricevitoria Ilario di Sperlonga, in provincia
    di Latina, che ha assegnato da sola circa 63,4 milioni, il 35,6% del
    totale, alle quali si aggiungono altre nove quote sparse in tutta la
    regione: cinque a Roma citta', poi a Fiumicino, Formello, Rocca Priora e
    Pomezia.
    Il Lazio, con 34 quote complessive, si aggiudica cosi' quasi la meta'
    delle vincite (il 48,6%). Segue la Lombardia con 14 quote complessive (5
    solo nella ricevitoria il Cantuccio di Colico - Lecco), che portano a
    35,5 milioni il totale regionale. Cinque quote in cinque ricevitorie per
    la Campania, oltre 12,6 milioni complessivi: tre in provincia di Napoli
    (una in citta', oltre a due vincite a Giugliano e Castellammare di
    Stabia), una a testa per Avellino e Pellezzano (in provincia di
    Salerno).
    In Toscana vendute quattro delle 70 quote complessive: due a Santa Croce
    sull'Arno (Pisa), una a testa per Orbetello (Grosseto) e Cortona
    (Arezzo). Le 3 vincite della Puglia sono state vendute tutte nella
    stessa ricevitoria di Brindisi. Tre le vincite anche in Calabria, ma
    divise tra Catanzaro, Rossano (Cosenza) e Crotone.
    Tre quote anche in Emilia Romagna: Scandiano (Reggio Emilia), Rimini e
    Torrile (Parma). Una quota a testa finisce in Piemonte (Torino), Marche
    (Montecalvo in provincia di Pesaro Urbino), Sardegna (Cagliari) e Friuli
    Venezia Giulia (Pordenone)
    http://www.internapoli.it/articolo.asp?id=19375
    Il paese limitrofo al mio :cool:
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Superenalotto, centrato il «6» Vince un sistema da 70 quote

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina