1.     Mi trovi su: Homepage #5764540
    bonsetter ha scritto:
    Chi lo va a vedere? E' il nuovo film di David Fincher che racconta la storia di Zuckenberg.
     Dopo la favoletta fight club e l'obrobrio seven ancora vai a dare soldi a sto pecoraio?
    bah
    Sono come Re Mida al contrario, tutto ciò che tocco diventa merda!
  2. Thanks Bioware!  
        Mi trovi su: Homepage #5764633
    Lem ha scritto:
    Dopo la favoletta fight club e l'obrobrio seven ancora vai a dare soldi a sto pecoraio?
    bah
     Rispetto quello che hai scritto però...
    ma anche no, non lo rispetto per nulla, ora sei tenuti a spiegare il perchè!!! :D
    ho 37 voti
    FF è diventato EMO, Kojima fa solo MG, Project Zero è passato a Nintendo, Toyama s'è rincoglionito, la saga Onimusha...boh?
    PS3 --- SOLIDSOLIDINO addatemi!!
  3. LoTopic Caesar - Bye Bye Next  
        Mi trovi su: Homepage #5764924
    Lem ha scritto:
    Dopo la favoletta fight club e l'obrobrio seven ancora vai a dare soldi a sto pecoraio?
    bah
     Provochi sapendo di provocare.
    Lo Topic ovvero "qui mi da proprio l'idea di essere seduto davanti a uno spritz a fare quattro chiacchere" [cit. DocGeo]
    Storia delLo Topic Parte I - Storia delLo Topic Parte II - Statuto LoTopichino - La Grande Disfatta, per non dimenticare
    - Pilota SDR
  4.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5764938
    Parliamo del film invece.

    Non il quasi-capolavoro che molti ventilano, ma un lavoro realizzato in maniera impeccabile.
    2 ore che scorrono veloci, pur presentando eventi che, sulla carta, potrebbero annoiare anche l'adrenalina; una combriccola di nerd, gli eterni problemi di approccio con l'altro sesso, creazione di siti internet e stuoli di avvocati che combattono a colpi di parole.
    Ma la narrazione è avvincente, e dal quadro, oltre alla figura abbastanza complessa di Zuckeberg (al quale i soldi forse interessano poco, ma non ha problemi a pugnalare alle spalle, più o meno inconsapevolmente, conoscenti e amici) emerge una triste analisi della realtà attuale, dove ancora una volta il dio denaro si rivela l'unica cosa che conta.
    E in secodo piano, il potere dei media attualizzato nell'epoca di internet.
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  5.     Mi trovi su: Homepage #5765671
    Jeff ha scritto:
    Parliamo del film invece.
    Non il quasi-capolavoro che molti ventilano, ma un lavoro realizzato in maniera impeccabile.
    2 ore che scorrono veloci, pur presentando eventi che, sulla carta, potrebbero annoiare anche l'adrenalina; una combriccola di nerd, gli eterni problemi di approccio con l'altro sesso, creazione di siti internet e stuoli di avvocati che combattono a colpi di parole.
    Ma la narrazione è avvincente, e dal quadro, oltre alla figura abbastanza complessa di Zuckeberg (al quale i soldi forse interessano poco, ma non ha problemi a pugnalare alle spalle, più o meno inconsapevolmente, conoscenti e amici) emerge una triste analisi della realtà attuale, dove ancora una volta il dio denaro si rivela l'unica cosa che conta.
    E in secodo piano, il potere dei media attualizzato nell'epoca di internet.
     
    Condivido. E' un bel film, ben recitato e con una storia interessante. Niente che rimarrà ai posteri ma vale decisamente il prezzo del biglietto.
    Voto: 7.5
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5765918
    Però c'è da dire che in futuro, penso, guarderanno anche a questo film come interessante analisi di che piega sta prendendo parte della società "occidentale"; la vita virtuale che quasi vale di più, e si vive con più pathos rispetto a quello che c'è oltre lo schermo.

    E tutto ciò è avvenuto in pochi anni, anche grazie e sopratutto per a facebook.
    Emblematico l'incontro con il co-creatore di Napster, viveur con tutti i crismi, che è agli antipodi di Zukeberg e del ragazzofeibuc.
    Ma non solo come persona, anche come fruitore di internet, del tempo libero e della nuova socialità.
    "A un’altra vita".

    Bangkok
  7. primi sempre. per dna.  
        Mi trovi su: Homepage #5766718
    Vidi.

    Sicuramente il miglior film che ho visto quest'anno ma devo dire che è l'annata in se ad avermi offerto davvero poco.

    Fincher è meno istrionico rispetto a Benjamin Button o a un Fight Club, direi che la sua regia è più marcata dagli stessi timbri di Zodiac, sobria ma senza rinunciare al dinamismo per sottolineare la significanza di alcune svolte narrative (come il trasferimento in California).

    Il racconto è tratto da un libro, una biografia non ufficiale e (anche per questo) assolutamente romanzata quanto pungente su un'icona del nostro tempo, quel Zuckerberg diventato simbolo della rivalsa nerd nel mondo contemporaneo mediato da internet. Un personaggio assolutamente sopra le righe, impregnato di arrivismo e invidia e privo di scrupoli se non nello strato più superficiale della propria indole (quello delle reazioni comportamentali). Un personaggio riuscito a mio avviso solo all'80%, se da un lato la figura di Parker riesce a cinematografizzare al meglio l'evoluzione di Zuckerberg, dall'altro l'attore - per quanto somigliante - è lievemente fuori parte, sempre troppo costantemente incattivito in un'espressività troppo accentuata rispetto all'originale (sulla figura di Parker non mi esprimo non avendo mai visto l'originale, però è sicuramente funzionale al racconto la caratterizzazione di Timberlake). Non indimenticabile ma molto bello, un biografico sui-generis, tagliato su una piccolissima porzione di vita (del resto Zuckerberg non ha neanche 30 anni) e dunque manca la formazione, è più che altro la storia di una rimozione sociale, il proprio successo professionale come palliativo di un privato inaridito. Non un prezzo da pagare, come lo slogan erroneamente suggerisce, ma un conto saldato, perchè Zuckerberg non si emargina per arrivare al successo, ma arriva al successo per rivalersi della propria inadeguatezza sociale.
    I videogiochi sono come le gnocche: una bella grafica te la porti a letto, ma è di un gran gameplay che ti innamori!

  The Social Network

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina