1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5774907
    Uccisa a 25 anni con 20 coltellate dal suo ex
    Luigi Facetti, 24 anni è stato arrestato a Giugliano dove si era rifugiato
    GIUGLIANO. Venti coltellate al corpo e al volto per uccidere la sua amata.
    Emiliana Femiano, ragazza 25enne, è stata uccisa dall'ex-fidanzato,
    Luigi Facetti, 24 anni a Terracina. Solo un anno fa la vittima era
    riuscita a salvarsi dopo una coltellata infertagli dal 24enne, grazie
    all’intervento di una guardia giurata rimasta anch’essa ferita.
    Dopo quella aggressione, Faccetti, incensurato, originario del popoloso rione
    Borgo S.Antonio Abate a Napoli, si costituì in carcere. In primo grado,
    al termine del processo con rito abbreviato, fu condannato ad otto anni
    di reclusione per tentativo di omicidio.
    In estate il gip di Napoli di turno “feriale” gli aveva concesso gli arresti domiciliari nella casa di
    Terracina dove il giovane abitava
    .
    I familiari di Emiliana si sono costituiti parte civile, assistiti dall’avvocato Andrea Terenzio.
     Il magistrato aveva tenuto conto del fatto che l'indagato fosse
    incensurato e la circostanza che si era costituito in carcere, due
    elementi che avrebbero determinato una attenuazione delle esigenze
    cautelari
    .
    Domenica sera, la 25enne, è stata attirata in una trappola
    mortale.
    Era uscita di casa verso le 22, dicendo che andava a ballare,
    ma a casa non è più tornata.
    Emiliana Femiano, è stata aggredita
    violentemente e massacrata a coltellate, non è stato risparmiato nemmeno
    il volto, sembra al culmine di una lite per gelosia.
    Il delitto è  avvenuto a Terracina presso l’abitazione dove Facetti stava scontando
    agli arresti domiciliari.
    Ad allertare i carabinieri i sanitari dell’ospedale San Giuliano di Giugliano dove il ragazzo si era fatto
    medicare per una ferita alla mano.
    Facetti aveva dichiarato di essersi ferito durante un tentativo di rapina a Lago Patria, ma i medici non
    hanno creduto alla sua versione ed hanno avvertito i carabinieri.
    Quando quest'ultimi sono giunti all'ospedale di Giugliano, l'omicida era già
    andato via. I carabinieri lo hanno ritrovato che vagava per le strade
    del centro storico di Giugliano e l'hanno condotto nella caserma di
    Villaricca.
    Dopo un lungo interrogatorio i militari hanno avvertito i  loro colleghi di Terracina (LT), l'uomo ha confessato l'atroce delitto, consumatosi nel suo appartamento di Terracina. Dolore e sconcerto tra i
    familiari ed amici di Emiliana.
    La vittima è stata ritrovata nell’appartamento dove è avvenuto l’incontro tra i due giovani.
    Ora le indagini dei carabinieri dovranno verificare chi e come ha ingannato la
    ragazza, portandola ad un appuntamento a cui lei da sola non sarebbe
    mai andata.
    Da mesi viveva nel terrore, aveva paura che il suo ex le potesse fare ancora del male. Rabbia e sconcerto dei familiare della giovane vittima che dal primo momento hanno condannato la scelta del
    magistrato di mandare ai domiciliare l’uomo che aveva tentato di
    uccidere già una volta la loro figlia.
    http://www.internapoli.it/articolo.asp?id=19569
    NAPOLI (23 novembre)
    Due cugini di 21 e 19 anni, Giuseppe e Marco Prisco, sono stati fermati con l'accusa di
    favoreggiamento per l'omicidio di Emiliana Femiano, la ragazza uccisa a coltellate a Terracina.
    I due sono stati bloccati uno a Villaricca e l'altro a Napoli. Secondo
    una prima ricostruzione degli investigatori, Emiliana e il giovane
    fermato, Luigi Faccetti, si sarebbero risentiti tramite Facebook qualche
    tempo fa e avevano deciso di incontrarsi a Terracina domenica scorsa.
    Si sarebbero visti verso mezzanotte.
    Ad accompagnare la giovane i due cugini che l'hanno poi lasciata con
    l'ex fidanzato per circa due ore. Tra Emiliana e Luigi sarebbe scoppiata
    una lite e lui l'avrebbe uccisa con un coltello da cucina.
    Autopsia. Impossibile stabilire il numero esatto di fendenti
    inferti sul corpo di Emiliana Femiano. Lo ha dichiarato il medico legale
    Silvestro Mauriello che nel pomeriggio di oggi ha eseguito l'esame
    autoptico sul corpo della 25enne di Napoli massacrata in un appartamento
    di Terracina la notte di domenica per mano dell'ex convivente Luigi
    Faccetti. Le coltellate che hanno martoriato Emiliana sono decine, ma è
    difficile stabilire quante.
    La morte inoltre, come ha precisato il dottor Mauriello, dovrebbe
    risalire alle due di notte. Le coltellate hanno riguardato soprattutto
    la parte superiore del corpo di Emiliana, senza risparmiare il viso e il
    collo
    Foto della ragazza
    http://www.ilmattino.it/articolo.php?id=127920&sez=NAPOLI
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  Giudicate voi...

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina