1.     Mi trovi su: Homepage #5800936
    In questo freddo pomeriggio di dicembre, in piena atmosfera natalizia, con una tazza di cioccolata fumante sotto il naso, un fetta di torta sempre al cioccolato e Mariah Carey che canta Silent Night di sottofondo, leggo una notizia  mi viene in mente di aprire un topic dove postare le notizie scientifiche, o para-scentifiche, di interesse generale.
    Vorrebbe essere pseudo-ufficiale. Io comincio, vediamo come e se prosegue: male che vada si rimane a discutere sull'articolo che sto per riportare.
    Da "Il Mattino di Napoli", scrive lo psicanalista Claudio Risé.
    La migliore ricetta per rimanere giovani, ben svegli di testa e di
    cuore? Non consiste né nella chirurgia plastica, né in pilloline
    colorate, ma nel continuare a studiare, e a imparare. Grazie alla
    plasticità del cervello, infatti, le nuove conoscenze apprese sviluppano
    nuovi circuiti neurali che le immagazzinano ed organizzano, rinnovando
    così in continuazione le varie zone cerebrali, ed insieme il
    funzionamento del sistema nervoso, il tono della psiche e di tutto
    l’organismo.
    L’apprendimento di nuove nozioni e competenze mantiene allenato
    l’emisfero cerebrale destro, il primo a svilupparsi ed il primo a
    invecchiare con l’avanzamento dell’età. E’ quella la parte preposta
    appunto a cogliere le novità, i nuovi terreni su cui impegnarsi, e le
    loro caratteristiche principali. Quando poi saranno diventate più
    famigliari, le elaborazioni più durature delle “novità” passeranno
    all’emisfero sinistro, portando anche in quelle zone una ventata di
    sviluppo e rinnovamento.
    Tuttavia è necessario che nuovi saperi entrino, altrimenti diventerà più
    difficile evitare il decadimento della parte destra del cervello, non
    più impegnata. L’esercizio cognitivo, imparare, aggiornarsi, cimentarsi
    in nuovi campi, sviluppa nuove cellule nervose, contribuendo (ed anzi
    accelerando) il ricambio all’interno dei tessuti e dei circuiti neurali,
    ed il benessere fisico e psichico della persona.
    Questi dati, prodotti dalle ricerche delle neuroscienze nell’ultimo
    decennio, hanno rivoluzionato la tradizionale visione neurologica e
    psicologica dell’essere umano, considerato prima come un’entità che
    passava inesorabilmente da una sorta di “tabula rasa” dell’infanzia,
    allo sviluppo, infine a una maturazione che si concludeva
    inevitabilmente con la decadenza, il restringimento della masse
    cerebrali, e la perdita di capacità di apprendere. Non è così.
    I tassisti londinesi che rimangono in attività hanno un ippocampo (zona
    cerebrale in cui si collocano - tra l’altro - anche le cognizioni sullo
    spazio e l’orientamento), straordinariamente sviluppato, e la loro
    capacità di apprendere nuove strade e direzioni è molto maggiore di
    quando avevano cominciato l’attività, da ragazzi.
    La mente dell’uomo, come tutto il corpo e la stessa psiche, è in
    continua attività, e la legge che con maggiore evidenza regola la sua
    vita e i suoi organi è: “Use it or loose it”: o lo usi, o lo perdi.
    Queste scoperte hanno un’enorme portata sociale in una fase storica come
    quella attuale, nella quale gli incessanti cambiamenti e sviluppi nelle
    tecniche produttive, scientifiche ed economiche, creano in
    continuazione nuove competenze e rendono obsolete e spesso
    inutilizzabili quelle precedenti. Ciò mette ogni giorno “fuori gioco”
    masse di persone, non solo anziane, che si sentono inesorabilmente
    “spinte ai margini” dalla continua evoluzione e sviluppo dei saperi
    produttivi e professionali.
    Anche i 2.2 milioni di giovani italiani che non studiano né cercano un
    lavoro (sia pur bamboccioni, viziati ed altro), sono in parte
    paralizzati dalla visione del mondo dello studio e del lavoro come
    qualcosa di straordinariamente difficile, impegnativo, nel quale o entri
    subito, e bene, o entri mai più.
    Eppure, proprio la nuova conoscenza del cervello portata dalle
    neuroscienze dimostra il contrario: la partita non è mai chiusa, purché
    anche il cervello, come il corpo, venga tenuto allenato, tonico, attivo.
    Purché lo si impegni in una continua “brain fitness”, ginnastica
    mentale che, come la “body fitness” mantenga cervello, psiche e corpo
    costantemente impegnati, quindi vitali ed in continua trasformazione.

    Che dire: interessante
  2. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5800987
    timmy ha scritto:
    In questo freddo pomeriggio di dicembre, in piena atmosfera natalizia, con una tazza di cioccolata fumante sotto il naso, un fetta di torta sempre al cioccolato e Mariah Carey che canta Silent Night di sottofondo, leggo una notizia  mi viene in mente di aprire un topic dove postare le notizie scientifiche, o para-scentifiche, di interesse generale.
    Vorrebbe essere pseudo-ufficiale. Io comincio, vediamo come e se prosegue: male che vada si rimane a discutere sull'articolo che sto per riportare.
    Da "Il Mattino di Napoli", scrive lo psicanalista Claudio Risé.
    [i]La migliore ricetta per rimanere giovani, ben svegli di testa e di
    cuore? Non consiste né nella chirurgia plastica, né in pilloline
    colorate, ma nel continuare a studiare, e a imparare.[...]

    onestamente non mi sembra sta gran scoperta... lo sento dire dalla notte dei tempi.
  3.     Mi trovi su: Homepage #5808557
    L'idea di un topic su queste notizie è interessante. Ecco, magari si potrebbe fare un po' di selezione sulle fonti... :D

    Intanto direi che come punto di partenza è interessante la classifica di Science delle più importanti rivelazioni scientifiche del decennio che si sta per concludere:

    http://www.sciencemag.org/site/special/insights2010/

    In generale confermano quello che si sa da tempo, e cioè che la scienza viaggia spesso molto più veloce di quanto ci si aspettava. Molte delle scoperte descritte riguardano eventi considerati impossibili o comunque avanzamenti che si ritenevano possibili solo in tempi lunghissimi. E' incredibile: si stanno facendo passi da gigante in ogni settore. Ben al di là delle aspettative. E il futuro è ancora più roseo. Molte scoperte fanno spesso meno notizia perché sono principalmente evoluzioni di conoscenze già consolidate...i grandi cambi di paradigma (nella fisica e nella biologia, soprattutto) sono le grandi conquiste del XIX-XX secolo ed hanno posto le basi per ciò che vediamo ora...ma in realtà sono tutte incredibili. Non avremo macchine volanti e viaggi interstellari, ma dal punto di vista scientifico e tecnologico siamo già ben oltre quanto ipotizzato dalla fantascienza, solo che la rivoluzione è stata più sottile, quasi invisibile all'uomo comune. :sbav:
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  4.     Mi trovi su: Homepage #5808962
    Maximus ha scritto:
    L'idea di un topic su queste notizie è interessante. Ecco, magari si potrebbe fare un po' di selezione sulle fonti... :D
    Intanto direi che come punto di partenza è interessante la classifica di Science delle più importanti rivelazioni scientifiche del decennio che si sta per concludere:
    http://www.sciencemag.org/site/special/insights2010/
    In generale confermano quello che si sa da tempo, e cioè che la scienza viaggia spesso molto più veloce di quanto ci si aspettava. Molte delle scoperte descritte riguardano eventi considerati impossibili o comunque avanzamenti che si ritenevano possibili solo in tempi lunghissimi. E' incredibile: si stanno facendo passi da gigante in ogni settore. Ben al di là delle aspettative. E il futuro è ancora più roseo. Molte scoperte fanno spesso meno notizia perché sono principalmente evoluzioni di conoscenze già consolidate...i grandi cambi di paradigma (nella fisica e nella biologia, soprattutto) sono le grandi conquiste del XIX-XX secolo ed hanno posto le basi per ciò che vediamo ora...ma in realtà sono tutte incredibili. Non avremo macchine volanti e viaggi interstellari, ma dal punto di vista scientifico e tecnologico siamo già ben oltre quanto ipotizzato dalla fantascienza, solo che la rivoluzione è stata più sottile, quasi invisibile all'uomo comune. :sbav:
      Beh, benché la notizia che ho riportato non sia nuovissima, Risé è uno che sa il fatto suo, solo che in Italia viene spesso considerato da certi "intellettuali" - che quasi mai si degnano di approfondire le cose - come reazionario, omofobo ed altre falsità.
    Riguardo al tuo link, è molto interessante :clap:.
  5. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5852099
    timmy ha scritto:
    Tornando alla psiche...
    http://www.repubblica.it/salute/ricerca/2011/01/04/news/la_depressione_ha_anche_origine_genetica-10847299/
    Anche questa notizia, tutto sommato, non è questa gran novità :asd:.
       Ovvio.
    .
    Secondo me dobbiamo un po' uscire da un'ottica riduzionista. Non c'è nessuna malattia, nessun disturbo (soprattutto mentale) che non abbia una "commistione"o che comunque risenta dell'influenza di cause genetiche, biologiche o ambientali/sociali; persino la schizofrenia che è una malattia essenzialmente organica risente e viene favorita da numerose cause ambientali...
    Altro esempio: numerose richerche hanno trovato una diretta correlazione tra status socio-economico e livello di salute generale degli individui.
    .
    La depressione specialmente è un disturbo estremamente complesso quanto invalidante dove entrano in gioco tantissime variabili.Proprio per questo, nonostante esistano numerosi rimedi (psicoterapie e psicofarmaci) si parla di processi di guarigione piuttosto lunghi...e nel caso degli psicofarmaci si possono incontrare numerosi effetti collaterali, nonché fenomeni di dipendenza e ricadute una volta che si interrompe l'assunzione. La psicoterapia invece si è dimostrate efficace proprio nel prevenire ricadute, ma è una terapia che richiede ovviamente un maggior impegno e attenzione.
    .
    Per quanto riguarda il primo discorso è estramemente interessante il fenomeno dell' LTP. Cioè il potenziamento e la creazione nel cervello di nuovi legami sinaptici causati dall'apprendimento. Quindi un cervello continuamente attivo e in salute è proprio "anatomicante" diverso da uno meno allenato.
    Così come le sinapsi scarsamente utilizzate vengono proprio potate (fenomeno del pruning). Basti pensare che quando nasciamo abbiamo un numero di sinapsi estramente maggiore rispetto a stadi di sviluppo successivi. :)
  6. LoTopichino DOC  
        Mi trovi su: Homepage #5864680
    arcturus85 ha scritto:
    Importante per chi ha un parente o un amico/a malato/a di Sclerosi Multipla.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/04/sclerosi-multipla-la-speranza-scorre-nelle-vene/90082/
     Avevo già visto un servizio alle iene dove praticavano un intervento del genere...
    /!\L'eLbano di Nextgame :cool:/!\
    Salite anche voi sulla giostra, è gratis, è Lo Topic!
  7.     Mi trovi su: Homepage #5865062
    arcturus85 ha scritto:
    Importante per chi ha un parente o un amico/a malato/a di Sclerosi Multipla.

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2011/02/04/sclerosi-multipla-la-speranza-scorre-nelle-vene/90082/
    Manco a farlo apposta, un mio amico di infanzia che mi ha contattato di recente su Facebook l'ho trovato proprio sulla sedia a rotelle per la sclerosi multipla; mi ha detto che si è messo in fila fare una visita con il prof. Zamboni per vedere cosa può ottenere da questa terapia.
  8.     Mi trovi su: Homepage #5943776
    Nuova invenzione rivoluzionaria nel campo delle energie alternative. Il MIT sforna "la foglia" artificiale, grande quanto una carta da gioco produrrebbe elettricità per un intera abitazione:

    http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/energia_e_ambiente/11_marzo_29/foglia-artificiale-energia-francesco-tortora_c20e2f38-59f5-11e0-b755-6c1c80e280c5.shtml
    Доброе утро всем вам товарищей
    il fratello di Mc Cloud
  9.     Mi trovi su: Homepage #5955027
    Hanno ricreato dalle cellule staminali di un topo un occhio in provetta! O meglio, una massa indifferenziata di staminali s'è riuscita ad organizzare ed ha formato un occhio "embrionale". O meglio, non ci ho capito poi molto :asd:
    Vendo amplificatore da 15 W Fender
    ed elli avea del cul fatto trombetta // La madre dei FDP è sempre incinta.
    LOOOO TOPIIIIIC for everyone, specie per i nuovi
    [EDITATO DALLO STAFF]
    Sorry for epilessia

  Scienze & Affini

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina