1. Forest of Jigramunt  
        Mi trovi su: Homepage #5801513
    Io personalmente ho gradito molto anche il "nuovo" inizio di Ys VII, pur con tutti gli sbilanciamenti del caso.
    Anche se è vero che l'ho giocato poco... (non ho una PSP e non sopporto le console portatili)

    Magari uscisse su PC :( Oppure su emulatore PSP :( Esisterà un emulatore PSP per PC? Chissà... quasi quasi dopo mi metto a cercare.
    You say that I can't wait for nothing, alone
    Too far from here, where the time it's just a memory
    Too far form here, where the cold dust lacerate the streets
    Too far from here, in a desolate illusory mobility
  2.     Mi trovi su: Homepage #5801962
    roccy ha scritto:
    Domanda secca da profano.
    Meglio o peggio di the ark of napishtim?
    Uff, se prendiamo la versione PSP di Naphistim ti direi meglio The Oath in Felghana, dato che - da quel che so, non possedendo la versione portatile - l'adattamento del sesto capitolo sulla console Sony non è dei migliori.
    .
    Se invece devo confrontare the Oath in Felghana PSP con Naphistim PS2, allora, forse direi quest'ultimo, per dei dungeon ancora più profondi e un sistema di controllo migliore.
    .
    Vediamo cosa ne pensano anche Sona e Zakimos.
  3. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5802163
    Urca, davvero poco da aggiungere, hai scritto tutto quello che volevo dire io su questo Oath in Felghana!

    Mi è piaciuto, mi è piaciuto proprio tanto, per tutti i motivi che hai detto e soprattutto per il suo essere "concentrato", essenziale, senza fronzoli, senza perdite di tempo, ho potuto "spalmarlo" in tre mesi quasi senza soffrirne.

    Personalmente non ho apprezzato i checkpoint a ogni stanza, che ammazzano la tensione, ma ben si sposano con la natura portatile del titolo.

    Giocato direttamente ad Hard è una bella mazzata - 19 ore necessarie per finirlo senza contare le quintalate di morti contro i boss - e per il boss finale ho deciso di fare grinding fino al livello 53 perché non avevo voglia di imparare alla perfezione a evitare la seconda, difficilissima fase.

    Ma è tutto fattibile anche senza il minimo grinding, anche ad hard, e in questo è migliore di Napishtim.

    Dato che hai detto quasi tutto tu sul gioco facciamo i consueti confronti con gli altri giochi:

    - rispetto a Ys Seven, Oath è sicuramente più divertente da giocare, in quanto più essenziale, con meno dialoghi, meno perdite di tempo. Tuttavia Seven si controlla molto, molto meglio, e questo rende le battaglie contro i boss decisamente migliori nel titolo in 3D.
    In Oath mi mancava la superba parata e la fluidità di gioco del Seven, ma in Seven mi mancava il salto, le piattaforme, il level design e l'essenzialità di Oath.
    Altra cosa in cui Oath eccelle: gli extra.
    Time Attack, assente ingiustificato in Seven, bestiario, stupenda galleria di immagini da sbloccare, new game plus.

    - rispetto a Napishtim (PSP), Oath soffre di più l'essere porting come visuale (in certi punti Adol e i nemici sono minuscoli!), ma non come performance: niente scatti, niente caricamenti. Sparisce il peggior difetto di Napishtim, e cioè il dover essere necessariamente a un certo livello per combattere un boss (facendo in caso contrario danno 0) e la possibilità di spammare l'attacco verso il basso come unica arma utile.
    Però Napishtim mi sembra migliore come ambienti, design dei dungeon e atmosfera, nonché platforming: in Oath, col doppio salto e il vortice, saltare diventa presto una formalità.
    C'è da dire che Napishtim è stato il mio primo Ys, e si sa che il primo gioco di una serie che giochiamo ci sembra sempre il migliore.

    Quindi in fondo direi che tra i tre Ys disponibili per PSP non ce n'è uno universalmente migliore degli altri, hanno ognuno i loro punti di forza e debolezza. A livello generale, comunque, Oath è il più giocabile e divertente, e piacerà sicuramente a chi ha amato Napishtim sia esso su PC, PSP o PS2.

    Come già dissi nella recensione di Ys Seven, spero in un ottavo capitolo che prenda la struttura di Oath/Napishtim ma con la fluidità e la perfezione dei controlli di Seven.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  4.     Mi trovi su: Homepage #5802169
    Zakimos ha scritto:
    Come già dissi nella recensione di Ys Seven, spero in un ottavo capitolo che prenda la struttura di Oath/Napishtim ma con la fluidità e la perfezione dei controlli di Seven.
    Grande Zakimos, hai aggiunto tutto quello che si poteva dire. Bella esperienza, comunque, questo Oath!
    .
    Adesso, non posso che aspettare di godere di un superbo remake di Ys I e Ys II e, chissà, magari di un ottavo capitolo proprio come lo descrivi tu (anche se temo uno sviluppo strutturale della saga in direzione di Ys Seven).
  5. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5802211
    chrono ha scritto:
    Grande Zakimos, hai aggiunto tutto quello che si poteva dire. Bella esperienza, comunque, questo Oath!
    .
    Adesso, non posso che aspettare di godere di un superbo remake di Ys I e Ys II e, chissà, magari di un ottavo capitolo proprio come lo descrivi tu (anche se temo uno sviluppo strutturale della saga in direzione di Ys Seven).


    Aspetto anche io con estrema curiosità Ys Chronicles e mi chiedo se arriverà mai su PSP (ma mi sembra tardi purtroppo..) Ys Origins.

    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  6. giocati il tuo penny e premi start  
        Mi trovi su: Homepage #5802232
    Zakimos ha scritto:
    Ma è tutto fattibile anche senza il minimo grinding, anche ad hard, e in questo è migliore di Napishtim.
    - rispetto a Napishtim (PSP), Oath soffre di più l'essere porting come visuale (in certi punti Adol e i nemici sono minuscoli!), ma non come performance: niente scatti, niente caricamenti. Sparisce il peggior difetto di Napishtim, e cioè il dover essere necessariamente a un certo livello per combattere un boss (facendo in caso contrario danno 0) e la possibilità di spammare l'attacco verso il basso come unica arma utile.
    Però Napishtim mi sembra migliore come ambienti, design dei dungeon e atmosfera, nonché platforming: in Oath, col doppio salto e il vortice, saltare diventa presto una formalità.
    C'è da dire che Napishtim è stato il mio primo Ys, e si sa che il primo gioco di una serie che giochiamo ci sembra sempre il migliore.
    Quindi in fondo direi che tra i tre Ys disponibili per PSP non ce n'è uno universalmente migliore degli altri, hanno ognuno i loro punti di forza e debolezza. A livello generale, comunque, Oath è il più giocabile e divertente, e piacerà sicuramente a chi ha amato Napishtim sia esso su PC, PSP o PS2. 
      
    Questo è quello che volevo sentir dire!! lo prendo e tolgo la polvere dalla psp!
    XBOX LIVE : yellowandred
    PSN: roccy77
    Steam: roccy77
  7. la vita è tutto ciò che succede mentre noi siamo affaccendati altrove  
        Mi trovi su: Homepage #5802242
    io Oath ce l'ho da più o meno dalla sua release americana (comprato da vsplus col corriere super fast di cui non so ancora quanto ho speso...), ma non l'ho mai scartato.
    C'ho il blocco da jrpg, non riesco più a giocarli.
    .
    Ark of N però è decisamente più user friendly di Oath e probabilmente ha pure una storia e un cast migliore. L'assenza degli oggetti in Oath potrebbe spaventare un po' troppo un new user, Ys6 invece è la quinta essenza dell'armonia ludica in tutti i sensi (grinding per i boss a parte). Solo che appunto la versione psp, ad opera di un team satellite di Konami, non è che sia venuta fuori perfetta. Sarebbe meglio cercare, se si può, la versione americana per ps2 (non quella europea). O spearre che in futuro Falcom decida di sfruttare i servizi digitali, steam o console.
    La formicuzza dal grande dolore, prese uno spillo e se lo ficcò nel core...
    La Compagnia del Saturn...cari vecchi ricordi di Next.
  8. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5802357
    sona ha scritto:
    io Oath ce l'ho da più o meno dalla sua release americana (comprato da vsplus col corriere super fast di cui non so ancora quanto ho speso...), ma non l'ho mai scartato.
    C'ho il blocco da jrpg, non riesco più a giocarli.
    .
    Ark of N però è decisamente più user friendly di Oath e probabilmente ha pure una storia e un cast migliore. L'assenza degli oggetti in Oath potrebbe spaventare un po' troppo un new user, Ys6 invece è la quinta essenza dell'armonia ludica in tutti i sensi (grinding per i boss a parte). Solo che appunto la versione psp, ad opera di un team satellite di Konami, non è che sia venuta fuori perfetta. Sarebbe meglio cercare, se si può, la versione americana per ps2 (non quella europea). O spearre che in futuro Falcom decida di sfruttare i servizi digitali, steam o console.


    Anche io ho il tuo stesso blocco, ma giocando ad Hard, in 3 mesi e una trentina di ore totali, Oath l'ho finito.

    Se lo giochi a normal, ti dura e ti diverti una settimana senza impegno.
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.

  [Recensione Ys: The Oath in Felghana] Questa volta Adol combatte da solo

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina