1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5822693
    Nella vostra prova i nemici si spawnano TUTTI con lo stesso criterio (insopportabile) del primo episodio e della demo pubblica del 2?
    A giudicare da quest'ultima, Isaac pare precisamente identico a quello del gioco originale; quali sono le nuove caratteristiche che gli conferiscono più "dimestichezza"?
    Rise the cup and let's propose a toast. To the thing that hurts you most
    wonderland tavern
  2. the last story  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5822703
    Grazie per l'anteprima. Durante la lettura citate una certa diversità delle ambientazioni. Possiamo quindi sperare in una buona varietà che non siano sempre e solo un paio di stanze di metallo di una nave spaziale?
    Ex capoReda di ConsoleGeneration (sempre nei miei ricordi)
    Codice 3DS: 1504-5679-6076
    codice wii Lucacat 4633-3406-7081-5109
  3.     Mi trovi su: Homepage #5823135
    xPeter ha scritto:
    Nella vostra prova i nemici si spawnano TUTTI con lo stesso criterio (insopportabile) del primo episodio e della demo pubblica del 2?


    Che intendi?
    Con l'entratina a sorpresa?

    È proprio come il primo Dead Space, quindi un po' e un po' [ci sono nemici nel primo che anche per loro caratteristiche fisiche gli è difficile fare un qualsiasi tipo di entrata :D]. Però c'è più varietà di situation a livello generale, che si riflette anche nel modo con cui ti vengono 'proposti' i mostri.


    xPeter ha scritto:
    A giudicare da quest'ultima, Isaac pare precisamente identico a quello del gioco originale; quali sono le nuove caratteristiche che gli conferiscono più "dimestichezza"?


    La demo da questo punto di vista non la ricordo proprio, ma qui a me Isaac è sembrato decisamente meno carroarmato nel muoversi, mirare e menarje.

  4.     Mi trovi su: Homepage #5823156
    lucacat ha scritto:
    Possiamo quindi sperare in una buona varietà che non siano sempre e solo un paio di stanze di metallo di una nave spaziale?


    Auff!
    Già nel Capitolo 2 e 3 ci sono...

    ok, no spoiler!


    Comunque a me la varietà [o monotonia] ambientale del primo non aveva dato fastidio, considerandolo un 'dramma sideurgico-metalmeccanico nello spazio' le ambientazioni ci stavano benissimo.

    Però, ecco, complice il backtracking tendevano sicuramente ad ammorbare.


    Questo, anyway, se la gioca diversamente, si vede proprio che gli interessa essere più vario.

  5.     Mi trovi su: Homepage #5823277
    teoKrazia ha scritto:
    Auff!
    Già nel Capitolo 2 e 3 ci sono...
    ok, no spoiler!
      
    Comunque a me la varietà [o monotonia] ambientale del primo non aveva dato fastidio, considerandolo un 'dramma sideurgico-metalmeccanico nello spazio' le ambientazioni ci stavano benissimo.
    Però, ecco, complice il backtracking tendevano sicuramente ad ammorbare.
    Questo, anyway, se la gioca diversamente, si vede proprio che gli interessa essere più vario.
      Beh, cmq si gioca in un ambiente che in teoria dovrebbe essere decisamente più vasto rispetto alla nave del primo, spero ci sia anche decisamente meno backtracking. Non smentirmi...:'(
    We are under attack! Take cover!!!!!!
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5823300
    teoKrazia ha scritto:
    La demo da questo punto di vista non la ricordo proprio, ma qui a me Isaac è sembrato decisamente meno carroarmato nel muoversi, mirare e menarje.
       La demo è quella online negli store, credo sia quella dello scorso E3.
    A me è sembrato perfettamente identico, boh. Per questo chiedevo cosa fosse cambiato nello specifico :'D
    Che intendi?
    Con l'entratina a sorpresa?
    È proprio come il primo Dead Space, quindi un po' e un po' [ci sono
    nemici nel primo che anche per loro caratteristiche fisiche gli è
    difficile fare un qualsiasi tipo di entrata :D]. Però c'è più varietà di situation a livello generale, che si riflette anche nel modo con cui ti vengono 'proposti' i mostri.
      
    Sì intendevo "l'entrata in scena" con effetto "boo!", che dopo la terza volta in tre minuti mi fa paura zero e irritazione tanta :'D Nel primo episodio i mostriciattoli saltavano fuori da ogni santissima grata nel muro, rigorosamente sia prima che dopo aver attivato l'interrutture\interazione della relativa stanza :'D
     E la demo del 2 è esattamente sullo stesso andazzo (c'è pure un analogo del tentacolone che ti afferra alla caviglia e poi bisogna sparare il weak point da terra mentre si viene trascinati).
    Se mi dici che c'è una maggior varietà di situazioni nel gioco completo son ben contento.

    [Modificato da xPeter il 06/01/2011 15:43]

    Rise the cup and let's propose a toast. To the thing that hurts you most
    wonderland tavern
  7.     Mi trovi su: Homepage #5823388
    xPeter ha scritto:
    Sì intendevo "l'entrata in scena" con effetto "boo!", che dopo la terza volta in tre minuti mi fa paura zero e irritazione tanta :'D Nel primo episodio i mostriciattoli saltavano fuori da ogni santissima grata nel muro, rigorosamente sia prima che dopo aver attivato l'interrutture\interazione della relativa stanza :'D


    Sì, infatti, il primo logorava così tanto l'effetto sorpresa che poi i "buh!" diventavano ordinaria amministrazione.
    La questione degli ambienti è relativa, il primo in fondo era un horror in ambientazione spaziale. Tutto succedeva in una nave spaziale, poco organica e molto a scompartimenti stagni, certo, ma astronave era. Uscire da quell'ambientazione che per una buona percentuale definisce un genere, secondo me, non ha senso.
    A closed system lacks the ability to renew itself. Knowledge alone is a poor primer...
  8.     Mi trovi su: Homepage #5823395
    bibbi 76 ha scritto:
    Beh, cmq si gioca in un ambiente che in teoria dovrebbe essere decisamente più vasto rispetto alla nave del primo, spero ci sia anche decisamente meno backtracking. Non smentirmi...:'(


    Più che altro, se proprio bisognerà andare in giro avanti e indietro, spero non si faccia secondo 'sto modello:

    "Isaac, c'è da attivare il propulsore molecolare"
    [fatto]

    "Isaac, s'è spenta la luce, torna a riattivare il pannello"
    [fatto]

    "Isaac, gli equilibri delle particelle atomiche del conduttore fanno infeltrire il bucato"
    [fatto]

    "Isaac, ho scordato le sigarette in sala controllo"
    [fatto]

    "Isaac, potresti...?"

    Non penso che possa bastarmi il fatto che lui ora ha la facoltà di mandare affanculo la gente per farmi reggere ancora una roba così. :asd:
  9.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5823403
    Lucael ha scritto:
    Sì, infatti, il primo logorava così tanto l'effetto sorpresa che poi i "buh!" diventavano ordinaria amministrazione.
    La questione degli ambienti è relativa, il primo in fondo era un horror in ambientazione spaziale. Tutto succedeva in una nave spaziale, poco organica e molto a scompartimenti stagni, certo, ma astronave era. Uscire da quell'ambientazione che per una buona percentuale definisce un genere, secondo me, non ha senso.
    La questione probabilmente è nel level design ancor più che nella differenziazione estetica degli ambienti; quest'ultima si può anche sacrificare in nome di una "coerenza horror", ma la "linearità con backtracking" del primo Dead Space a me ha fatto rimpiangere la mansion del primo Resident Evil :'D
    Rise the cup and let's propose a toast. To the thing that hurts you most
    wonderland tavern
  10.     Mi trovi su: Homepage #5823436
    xPeter ha scritto:
    Sì intendevo "l'entrata in scena" con effetto "boo!", che dopo la terza volta in tre minuti mi fa paura zero e irritazione tanta :'D


    Il primo l'avevo cominciato per lasciarlo lì fermo dopo un'oretta.
    E tra le altre cose a rompermi era proprio 'sto fatto: 3 "boo!" cattivissimi con fiata puzzolente a condire e dopo 10 minuti eri già bello che anestetizzato.

    Poi invece quando l'ho ricominciato qualche tempo dopo alla lunga ho finito per apprezzare questo tipo di approccio. È un titolo cattivissimo, che martella, martella, e se da un lato tante volte perde la possibilità di giocare di fino, risultando meno efficace di quel che potrebbe, dall'altro finisce per definirsi una personalità spietata e godereccia.

    Non lo so, sembra tipo tutta la cattiveria dell'universo sparata a livelli parossistici, senza sconti. E se da un lato perde, dall'altro riesce a definirsi un'estetica dell'orrore sua, che ho finito per gradire assai.


    xPeter ha scritto:
    Se mi dici che c'è una maggior varietà di situazioni nel gioco completo son ben contento.


    Assolutament'.
    Tanti nuovi tipi di... "boo!". :D

    No, dai, come ho scritto c'è tanta varietà e ci sono tante belle influenze sugose alla Silent Hill o altra roba psicologggica.

    Speriamo portino a qualcosa di bbbono.

  [Anteprima Dead Space 2] Con un nodo alla gola

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina