1. Quanti Teddy bisogna inventare per tutta la vita ?  
        Mi trovi su: Homepage #5860301
    Sesta puntata dell'inchiesta sulla Gomorra del calcio. Un boss svela ai giudici di Bochum la corruzione dell'ex leccese Poleksic prima del match di Champions League contro la Fiorentina. Ma i viola erano ignari di tutto
    BERLINO (Germania), 2 febbraio 2011 - C'è un pezzo d'Italia nel fiume di partite taroccate che parte dalla Germania e attraversa mezza Europa. L'indagine che potrebbe sconquassare diversi campionati è in mano ai giudici di Bochum. Sono loro che hanno inchiodato Ante Sapina, 34 anni, il regista di tutte le operazioni (leggi la carriera). Il re delle scommesse che ha corrotto giocatori e arbitri a botte di 50-100 mila euro alla volta. Un'inchiesta nata per caso (frutto d'intercettazioni per scoprire i traffici illegali della criminalità locale) e che in poco tempo ha riempito pagine e pagine di verbali tanto da costringere i magistrati a dividere il materiale in due tronconi: il primo ha già portato alla condanna di diverse persone (anche fuori dalla Germania), il secondo inizia il 24 febbraio e tra le carte dell'accusa c'è anche un faldone dedicato a Debrecen-Fiorentina 3-4. Partita di Champions che secondo la Procura di Bochum e Sapina è stata truccata alle spalle della società viola. Sulle modalità ci sono divergenze, ma tutto ruoterebbe intorno al portiere degli ungheresi Poleksic, Vecchia conoscenza italiana avendo difeso la porta del Lecce dal 2003 al 2005.
    ok il prezzo è giusto — "Centomila euro per prendere più gol possibili", le carte dei giudici sostengono questo. E lo sostiene anche Sapina: "Volevamo scommettere sull'over: quale migliore garanzia che comprare un portiere?". Il racconto è ricco di particolari: dopo aver concordato con Poleksic il prezzo del tarocco, si fissa un incontro a Vienna per la consegna del denaro. Il finale però è diverso. Sapina afferma: "Si presentò un intermediario (Ivan P. giocatore di basket, dicono i verbali del processo, ndr), ci disse che i soldi erano arrivati da un'altra parte". Una versione contestata dai magistrati che ritengono l'affare andato in porto. Di sicuro entrambe le versioni convergono su un punto: i 4 gol della Fiorentina (inconsapevole dell'accordo) furono agevolati da Poleksic, nazionale montenegrino, che gioca ancora in Ungheria. Ora non resta che aspettare il processo per capire la verità su Debrecen-Fiorentina e su moltissime altre partite. E non è escluso che saltino fuori altri club italiani. Del resto l'inchiesta tedesca regala colpi di scena continui.

    il sistema tedesco — Intercettazioni, interrogatori, deposizioni e confessioni hanno svelato il sistema Sapina (già condannato a 2 anni e 11 mesi dopo il primo troncone). Un sistema che come ha ammesso lo stesso indagato avrebbe alterato oltre 300 gare di Bundesliga e B tedesca, Champions, Europa League, qualificazioni Europee e Mondiali (anche Under 21) e sfide di campionati minori come Svizzera, Austria, Belgio, Croazia e Turchia. Un giro d'affari di circa 32 milioni di euro tra il 2008 e il 2009. E siamo solo all'inizio. I giudici sostengono che quella emersa è la punta dell'iceberg: "E' la più grande rete di corruzione del calcio mai vista". Una rete che potrebbe aver dei punti di contatto con la camorra. La Dda di Napoli sta studiando le carte e aspetta di sapere se per caso Sapina facesse affari anche in Romania, zona di business acclarata del clan D'Alessandro (quello che gestiva 4 punti di scommesse Intralot a Castellammare di Stabia ed era pronta a far fuori il calciatore Biancone se non fosse riuscito a taroccare Juve Stabia-Sorrento dopo un pagamento di 20 mila euro: leggi qui prima puntata della nostra inchiesta sulla Gomorra del calcio). La tesi investigativa, per ora senza conferme, è questa: le due organizzazioni si scambiavano le informazioni sulle partite truccate, in modo da raddoppiare le giocate sicure. Si spiegherebbe in questo modo il fatto che Biancone sapesse in anticipo il risultato di Bochum-E. Cottbus 3-2, la madre di tutte le stangate on line.
    http://www.gazzetta.it/Calcio/02-02-2011/abbiamo-comprato-portiere-8013963034.shtml
    :-O :-O :-O
    Non consiste forse nel rompere il tuo pane con chi ha fame, nel portare a casa tua i poveri senza tetto, nel vestire chi è nudo, senza trascurare quelli della tua stessa carne?

  "Abbiamo comprato il portiere Così il Debrecen finì k.o."

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina