1.     Mi trovi su: Homepage #5884709
    Il mio titolare vuole installare delle telecamere in azienda, va bene per quelle dell'ingresso, ma vuole installarne alcune in officina dove ovviamente lavorano gli operai.

    Può farlo ? ci sono delle restrizioni ? del tipo accese solo di notte ovviamente per la sicurezza in caso di furti ?

    Leggendo in giro non ho trovato niente di chiaro sulla questione, chi dice di no per la privacy, chi dice si per controllare la produttività dell'azienda, altri dicono che bisogna consultare prima i dipendenti, insomma c'è un mezzo casino.

    Qualcuno può chiarire i miei dubbi ?
  2.     Mi trovi su: Homepage #5884743
    Ganon79 ha scritto:
    Il mio titolare vuole installare delle telecamere in azienda, va bene per quelle dell'ingresso, ma vuole installarne alcune in officina dove ovviamente lavorano gli operai.
    Può farlo ? ci sono delle restrizioni ? del tipo accese solo di notte ovviamente per la sicurezza in caso di furti ?
    Leggendo in giro non ho trovato niente di chiaro sulla questione, chi dice di no per la privacy, chi dice si per controllare la produttività dell'azienda, altri dicono che bisogna consultare prima i dipendenti, insomma c'è un mezzo casino.
    Qualcuno può chiarire i miei dubbi ?
    L'hanno fatto anche da noi. Il datore di lavoro lo può fare, così come può controllare tutte le mail che mandi o ricevi da / sull'indirizzo dell'ufficio, ma il dipendente deve esserne consapevole e firmare un foglio di accettazione. Generalmente questo è incluso nel contratto che ti fanno firmare quando inizi a lavorare in azienda.
    E' solo una comunicazione, non una richiesta di permesso eh.
    In pratica loro te lo comunicano e tu confermi il fatto che lo sai, tutto lì.




    G.
    "Wrong" is one of those concepts that depends on witnesses.
  3.     Mi trovi su: Homepage #5884757
    gahn ha scritto:
    L'hanno fatto anche da noi. Il datore di lavoro lo può fare, così come può controllare tutte le mail che mandi o ricevi da / sull'indirizzo dell'ufficio, ma il dipendente deve esserne consapevole e firmare un foglio di accettazione. Generalmente questo è incluso nel contratto che ti fanno firmare quando inizi a lavorare in azienda.
    E' solo una comunicazione, non una richiesta di permesso eh.
    In pratica loro te lo comunicano e tu confermi il fatto che lo sai, tutto lì.


    G.
     Ora non ricordo ma credo non ci fosse nessuna comunicazione del genere, questa sera controllo.
  4. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5884767
    Ganon79 ha scritto:
    Il mio titolare vuole installare delle telecamere in azienda, va bene per quelle dell'ingresso, ma vuole installarne alcune in officina dove ovviamente lavorano gli operai.
    Può farlo ? ci sono delle restrizioni ? del tipo accese solo di notte ovviamente per la sicurezza in caso di furti ?
    Leggendo in giro non ho trovato niente di chiaro sulla questione, chi dice di no per la privacy, chi dice si per controllare la produttività dell'azienda, altri dicono che bisogna consultare prima i dipendenti, insomma c'è un mezzo casino.
    Qualcuno può chiarire i miei dubbi ?
     Aspetto mia moglie che nel periodo di praticantato si occupava di privacy e se non l'hanno già fatto cerco di darti una risposta.
  5.     Mi trovi su: Homepage #5884797
    La legge 300/70 (statuto dei lavoratori), all'articolo 4 dice chiaramente che è vietato il controllo a distanza dei lavoratori
    Per farlo ci vuole un accordo sindacale da sottoscrivere con la rappresentanza aziendale, o territoriale (se non è presente il sindacato in azienda)
    L'accordo va poi inviato alla Direzione Provinciale del Lavoro
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  6. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5884811
    Ganon79 ha scritto:
    Grazie
         Detto in due parole perchè era in macchina e quindi andando a memoria.
    Non possono essere installate per il semplice controllo del lavoratore, deve esserci un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali e l'autorizzazione della direzione provinciale del lavoro che viene data se vi sono reali esigenze di sicurezza o protezione del patrimonio aziendale.
    ho trovato poi un provvedimento del garante della privacy pubblicato sulla G.U. del 29 aprile 2010 che detta le condizione per l'installazione di impianti di videosorveglianza sui posti di lavoro:
    1 ) le immagini registrate possono essere conservate per un periodo limitato e fino ad un massimo di 24
    ore. Si possono superare le 24 ore solo in caso di esigenze tecniche (ad esempio per i mezzi di trasporto) o per la particolare rischiosità
    dell’attività (ad esempio, in una banca l’esigenza può essere giustificata per identificare gli autori di una rapina).
    2) I sistemi che integrano la ripresa con videocamera a meccanismi di acquisizione di dati biometrici (ad
    esempio l’iride dell’occhio) devono essere verificati dal Garante della privacy prima del loro utilizzo;
    3) negli ospedali è vietata l’acquisizione di immagini di persone malate mediante l’utilizzo di monitor
    quando questi sono collocati in locali accessibili al pubblico;
    4)i dati raccolti mediante sistemi di videosorveglianza devono essere protetti con misure di sicurezza che riducano al minimo i rischi di distruzione, di perdita e di accesso non autorizzato.
  7.     Mi trovi su: Homepage #5884812
    draco ha scritto:
    La legge 300/70 (statuto dei lavoratori), all'articolo 4 dice chiaramente che è vietato il controllo a distanza dei lavoratori
    Per farlo ci vuole un accordo sindacale da sottoscrivere con la rappresentanza aziendale, o territoriale (se non è presente il sindacato in azienda)
    L'accordo va poi inviato alla Direzione Provinciale del Lavoro
     Sei stato chiarissimo, quindi non può fare niente di sua iniziativa, pensare che giusto ieri si è messo d'accordo con la persona che verra a installarle, rimane solo il dubbio su quante telecamere, quattro mi pare, due per i diversi ingressi e di conseguenza ne rimangono due per l'officina.
  8.     Mi trovi su: Homepage #5884814
    _MoRbO_ ha scritto:
    Detto in due parole perchè era in macchina e quindi andando a memoria.
    Non possono essere installate per il semplice controllo del lavoratore, deve esserci un accordo con le rappresentanze sindacali aziendali e l'autorizzazione della direzione provinciale del lavoro che viene data se vi sono reali esigenze di sicurezza o protezione del patrimonio aziendale.
    ho trovato poi un provvedimento del garante della privacy pubblicato sulla G.U. del 29 aprile 2010 che detta le condizione per l'installazione di impianti di videosorveglianza sui posti di lavoro:
    1 ) le immagini registrate possono essere conservate per un periodo limitato e fino ad un massimo di 24
    ore. Si possono superare le 24 ore solo in caso di esigenze tecniche (ad
    esempio per i mezzi di trasporto) o per la particolare rischiosità
    dell’attività (ad esempio, in una banca l’esigenza può essere giustificata per
    identificare gli autori di una rapina).
    2) I sistemi che integrano la ripresa con videocamera a meccanismi di acquisizione di dati biometrici (ad
    esempio l’iride dell’occhio) devono essere verificati dal Garante della privacy
    prima del loro utilizzo;
    3) negli ospedali è vietata l’acquisizione di immagini di persone malate mediante l’utilizzo di monitor
    quando questi sono collocati in locali accessibili al pubblico;
    4)i dati raccolti mediante sistemi di videosorveglianza devono essere protetti
    con misure di sicurezza che riducano al minimo i rischi di distruzione, di
    perdita e di accesso non autorizzato.
     Confermi quello che ha scritto Draco, grazie ad entrambi.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5884831
    Ganon79 ha scritto:
    Confermi quello che ha scritto Draco, grazie ad entrambi.
     Anche perchè, essendo espressamente vietato dal vetusto Statuto dei Lavoratori, la questione della privacy passa in secondo piano, nel senso il divieto è espresso innanzitutto da una legge giurislavoristica, ed in secondo piano da una legge generale (privacy).
    E' da intendersi proprio come una condotta antisindacale, e nel caso non sia regolare, puo' portare parecchi problemi all'imprenditore
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  10.     Mi trovi su: Homepage #5884850
    Chiedo anche io una cosa simile ma diversa. Quello che avete gia' detto potrebbe anche entrare nel mio caso ma cmq chiedo conferma.
    Io gestisco una rete aziendale. E sui computer sono installati dei software per assistenza remota. Che servono a collegarsi e vedere esattamente quello che vede l'utente per fargli assistenza senza muoversi dalla scrivania.
    Fin che lo usiamo noi tecnici quando veniamo chiamati, no problem. Ma delle colleghe mi hanno segnalato che tramite questo sw alcuni capi vanno a controllare in remoto quello che stanno facendo.
    Mi metto nei panni di una mia collega che magari nei suoi 2 minuti di pausa si guarda la mail di libero con le foto nude del marito. (esempio estremo) E nel contempo uno dei capi binocola in remoto quello che vede lei.
    In pratica e' come se ci fosse una telecamera che guarda il monitor di chiunque.
    Ma e' legale?
    Anche se ce lo dicessero?
    Io che gestico la rete aziendale mi sento in dovere di tutelare i miei colleghi. (anche se io non ho questo sw installato).
    PSN: twist1375
    EYES HAVE YOU.
    Batman AA my GOTY.
  11. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5884875
    defender ha scritto:
    Chiedo anche io una cosa simile ma diversa. Quello che avete gia' detto potrebbe anche entrare nel mio caso ma cmq chiedo conferma.
    Io gestisco una rete aziendale. E sui computer sono installati dei software per assistenza remota. Che servono a collegarsi e vedere esattamente quello che vede l'utente per fargli assistenza senza muoversi dalla scrivania.
    Fin che lo usiamo noi tecnici quando veniamo chiamati, no problem. Ma delle colleghe mi hanno segnalato che tramite questo sw alcuni capi vanno a controllare in remoto quello che stanno facendo.
    Mi metto nei panni di una mia collega che magari nei suoi 2 minuti di pausa si guarda la mail di libero con le foto nude del marito. (esempio estremo) E nel contempo uno dei capi binocola in remoto quello che vede lei.
    In pratica e' come se ci fosse una telecamera che guarda il monitor di chiunque.
    Ma e' legale?
    Anche se ce lo dicessero?
    Io che gestico la rete aziendale mi sento in dovere di tutelare i miei colleghi. (anche se io non ho questo sw installato).
      Dipende, deve essere indicato espressamente nella policy aziendale l'utilizzo delle attrezzature di lavoro, se concesso anche a fini ludici, il datore di lavoro si auto limita il proprio potere di controllo, se chiaramente espresso che può essere utilizzata solo a fini lavorativi può farlo.
  12.     Mi trovi su: Homepage #5885007
    defender ha scritto:
    Chiedo anche io una cosa simile ma diversa. Quello che avete gia' detto potrebbe anche entrare nel mio caso ma cmq chiedo conferma.
    Io gestisco una rete aziendale. E sui computer sono installati dei software per assistenza remota. Che servono a collegarsi e vedere esattamente quello che vede l'utente per fargli assistenza senza muoversi dalla scrivania.
    Fin che lo usiamo noi tecnici quando veniamo chiamati, no problem. Ma delle colleghe mi hanno segnalato che tramite questo sw alcuni capi vanno a controllare in remoto quello che stanno facendo.
    Mi metto nei panni di una mia collega che magari nei suoi 2 minuti di pausa si guarda la mail di libero con le foto nude del marito. (esempio estremo) E nel contempo uno dei capi binocola in remoto quello che vede lei.
    In pratica e' come se ci fosse una telecamera che guarda il monitor di chiunque.
    Ma e' legale?
    Anche se ce lo dicessero?
    Io che gestico la rete aziendale mi sento in dovere di tutelare i miei colleghi. (anche se io non ho questo sw installato).
     Siamo al limite.
    Il citato articolo 4 della legge 300/70 dice che sono vietati "sistemi di controllo a distanza".
    Logicamente nel 1970, non si parlava ancora di accesso da remoto, pero' secondo la mia opinione ci puo' tranquillamente rientrare
    Senza contare la giurisprudenza, che negli ultimi anni è piena di sentenze che riguardano il controllo del pc da parte dell'imprenditore, sia posta elettronica che altro.
    "Sappiamo gioire, sappiamo soffrire, sappiamo stringere i denti.
    Siamo la gente della Juve.
    Gente che si riconosce quando si guarda negli occhi.
    Gente che sa accettare i risultati conseguiti SUL CAMPO"
  13.     Mi trovi su: Homepage Homepage #5885018
    io lavoro in un supermercato e le telecamere ci sono, sono per prevenire il taccheggio,  i primi giorni era un po' strano ma poi ci si abitua, so che il datore di lavoro nn potrebbe utilizzarle per controllare i lavoratori ma qualche tempo fa abbiamo avuto con noi una collega che rubava e le riprese sono state usate per smascheralra..
    in sostanza le telecamere possono essre messe ma nn per controllare se una persona fa il suo dovere (se il datore vede che tu invece di lavorare stai a chiaccherare tutto il giorno nn può licenziarti portando il video come prova)
    smentisco categoricamente ciò che ho appena scritto
    stringimi madre ho molto peccato, ma la vita è un suicidio l'amore un rogo...
    la tua firma fa schifo™
  14. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #5885029
    draco ha scritto:
    Siamo al limite.
    Il citato articolo 4 della legge 300/70 dice che sono vietati "sistemi di controllo a distanza".
    Logicamente nel 1970, non si parlava ancora di accesso da remoto, pero' secondo la mia opinione ci puo' tranquillamente rientrare
    Senza contare la giurisprudenza, che negli ultimi anni è piena di sentenze che riguardano il controllo del pc da parte dell'imprenditore, sia posta elettronica che altro.
     Vero, come è vero anche che se il datore di lavoro lo ha esplicitamente vietato, viene a mancare un presupposto fondamentale per sforare nella sfera personale del lavoratore,controllando solo materiale riguardante l'azienda.
    Ripeto, un datore di lavoro dovrebbe esplicitamente vietarlo o consentirlo, in caso contrario ci sono pareri discordanti a riguardo.

  Telecamere di sorveglianza sul lavoro

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina