1.     Mi trovi su: Homepage #5917150
    Uncle Anesthesia ha scritto:
    Complimenti per l'articolo. Molto esaustivo. Mi chiedevo, però, tutte queste informazioni dove le hai prese: memoria fenomenale, archivio personale o c'è qualche sito dove reperirle? Mi piacerebbe studiare un pò di storia. Ancora complimenti.
    Grazie. Dunque, memoria personale, esperienza di gioco, tonnellate di materiale cartaceo che mi occupa 1/4 di casa (riviste di settore italiane, americane, giapponesi) e una passione smodata per la storia del videogioco, e ovviamente per alcune console e generi in particolare (chiedimi qualcosa sugli FPS e il massimo che ti so rispondere è Doom).
    .
    Ci sono però alcuni siti fondamentali se vuoi ricostruire il percorso compiuto da certe saghe. Hardcoregaming101 è uno di questi. qui. Se vuoi immergerti in un mare di "nozionismo" fatto con estrema passione e competenza, beh, qui ne hai per giornate intere di lettura. :)
  2.     Mi trovi su: Homepage #5917311
    In quegli anni ho avuto il megadrive e la playstation, quindi molti dei giochi che citi non li ho giocati. Per quanto voglia trovare del tempo, quei titoli non avrò mai tempo per giocarli. Comunque grazie per il sito, e per quanto riguarda gli FPS: siamo sulla stessa barca. Anche se credo che questo mese ne comprerò un paio.
  3. la vita è tutto ciò che succede mentre noi siamo affaccendati altrove  
        Mi trovi su: Homepage #5917460
    ma quanto era nintendoso il mercato di quegli anni?
    Io Estpolis2 non me lo ricordo così assoluto. Sinceramente a me deprimeva un po' il fatto che tutti i dungeon erano ambientati o in cave o in segrete o nelle torri, e così alla fine si assomigliavano un po' tutti. Un bel dungeon all'aria aperta non c'era, se non qualche stralcio di scenario montano quando occore andare a cercare un particolare legno di rosa per costruire la nave.
    E notare che il gioco aveva i mostri visibili ed evitabili!
    L'erede di Lufia però c'è stato, Wild Arms. Il primo WA citava l'interfaccia di Lufia anche nei menù di battaglia. Peccato che la serie MediaVision sia naufragata anch'essa e nessuno ha raccolto il testimone.
    Però WA aveva gli scontri random e la cosa cozzava coi puzzle nei dungeon. :D
    .
    il 95...il 95 è stato l'anno in cui uscì Magic knight Rayearth su saturn! graficamente era spettacolare, per caso ricordi cosa hai pensato quando vedesti qualche suo screen su famitsu? :|3
    La formicuzza dal grande dolore, prese uno spillo e se lo ficcò nel core...
    La Compagnia del Saturn...cari vecchi ricordi di Next.
  4. Giovane cattolico  
        Mi trovi su: Homepage #5917803
    E' incredibile come ancora oggi, dopo aver scavato per anni interi tra le rom e le cartucce di quelli che credevo esser stati tutti i titoli più interessanti dell'epoca 16 bit, ancora mi capita di scoprire, grazie a Chrono, giochi che non conoscevo, come Mystic Ark.
    Sorge spontanea la domanda: ma quante vite avevano i giapponesi, all'epoca, per giocare a tutta i (lunghissimi) giochi che uscivano?
    http://www.myspace.com/giovanecattolico

    Il nuovo progetto musicale.
  5.     Mi trovi su: Homepage #5918279
    sona ha scritto:
    ma quanto era nintendoso il mercato di quegli anni?
    Io Estpolis2 non me lo ricordo così assoluto. Sinceramente a me deprimeva un po' il fatto che tutti i dungeon erano ambientati o in cave o in segrete o nelle torri, e così alla fine si assomigliavano un po' tutti. Un bel dungeon all'aria aperta non c'era, se non qualche stralcio di scenario montano quando occore andare a cercare un particolare legno di rosa per costruire la nave.
    E notare che il gioco aveva i mostri visibili ed evitabili!
    L'erede di Lufia però c'è stato, Wild Arms. Il primo WA citava l'interfaccia di Lufia anche nei menù di battaglia. Peccato che la serie MediaVision sia naufragata anch'essa e nessuno ha raccolto il testimone.
    Però WA aveva gli scontri random e la cosa cozzava coi puzzle nei dungeon. :D
    .
    il 95...il 95 è stato l'anno in cui uscì Magic knight Rayearth su saturn! graficamente era spettacolare, per caso ricordi cosa hai pensato quando vedesti qualche suo screen su famitsu? :|3
     Non ho mai pensato a Wild Arms come erede di Lufia. Forse hai ragione. Sulla qualità del titolo, o meglio sul modo di intendere la caratura di Lufia II, credo giochi molto il fattore innovazione. Io adoravo la miscela tra combattimento, rebus ed esplorazione. Per me era il top. Certo, il titolo non era perfetto, ma conteneva in sé questa formula che meritava di essere approfondita: un connubio RPG/ActionRPG/Fushigi no Dungeon mai più ripetuto... se non in rare eccezioni.
    .
    Caspita, è vero! Magic Knight è del 1995. Folgorazione! Pensa che non mi fece grande effetto a una prima occhiata delle foto: non ho mai apprezzato troppo gli RPG con i personaggi "pucciosi", eccessivamente super deformed.
    Che gioco, però.
  6.     Mi trovi su: Homepage #5918296
    Zakimos ha scritto:
    E' incredibile come ancora oggi, dopo aver scavato per anni interi tra le rom e le cartucce di quelli che credevo esser stati tutti i titoli più interessanti dell'epoca 16 bit, ancora mi capita di scoprire, grazie a Chrono, giochi che non conoscevo, come Mystic Ark.
    Sorge spontanea la domanda: ma quante vite avevano i giapponesi, all'epoca, per giocare a tutta i (lunghissimi) giochi che uscivano?
      Era impressionante la mole di RPG e Tattici che usciva... almeno un paio ogni mese tra il 1992 e il 1995. Su The Super Famicom, a fine anno, c'era sempre un grafico a torta che rappresentava la quantità percentuale di uscite per ogni genere. Gli RPG occupavano metà della torta.
    .
    Non banale la domanda sui tempi di gioco... l'unica cosa che posso dire è che in media gli RPG di allora duravano meno dei tripponi uber gonfiati che ci propinano oggi. A quei tempi, con 30 ore spesso ti godevi un RPG, oggi se non ne dura 100 pare che faccia schifo. Per questo ho adorato Grandia 3, pur con tutti i suoi limiti: essenziale, lungo il giusto e senza ottocentomila subquest trita palle. Trenta ore esatte, dense dense.
  7. la vita è tutto ciò che succede mentre noi siamo affaccendati altrove  
        Mi trovi su: Homepage #5919443
    anche perchè al tempo c'erano  molte console in circolazione e ognuna aveva la lua lista di jrpg. Persino il 3DO aveva i suoi titoli. Poi c'erano tanti cloni e in linea di massima fare un nuovo rpg era alla portata di tutti...solo con l'arrivo della ps2 il genere ha cominciato ad aggrapparsi a pochi sviluppatori (magari anche a causa del suo monopolio), nonostante la console sony ne conterà dai tre ai quattrocento.
    Alla fin fine al mondo ci saranno più di 2000 jrpg. Ma anche 3000.
    La formicuzza dal grande dolore, prese uno spillo e se lo ficcò nel core...
    La Compagnia del Saturn...cari vecchi ricordi di Next.
  8. la vita è tutto ciò che succede mentre noi siamo affaccendati altrove  
        Mi trovi su: Homepage #5924078
    eccoci, giusto per rimanere in tema, pare che Lufia 2 sia in dirittura d'arrivo sulla virtual console.
    L'esrb l'ha catalogato, quindi in america è praticamente certo. In europa....se il publisher è squarenix allora arriverà pure qui credo.
    :D
    http://www.siliconera.com/2011/03/11/lufia-the-fortress-of-doom-the-virtual-console-re-release/#
    La formicuzza dal grande dolore, prese uno spillo e se lo ficcò nel core...
    La Compagnia del Saturn...cari vecchi ricordi di Next.
  9.     Mi trovi su: Homepage #5924192
    sona ha scritto:
    eccoci, giusto per rimanere in tema, pare che Lufia 2 sia in dirittura d'arrivo sulla virtual console.
    L'esrb l'ha catalogato, quindi in america è praticamente certo. In europa....se il publisher è squarenix allora arriverà pure qui credo.
    :D
    http://www.siliconera.com/2011/03/11/lufia-the-fortress-of-doom-the-virtual-console-re-release/#
     :O ... mio all'uscita. Me lo rigioco con estremo piacere, soprattutto dove aver sofferto sul remake DS.
    Speriamo che in Europa arrivi e in tempi brevi.
    .
    Edit: nell'articolo però parlano del primo Lufia... vabbé, magari una volta uscito questo arriva anche l'altro.

  [Editoriale Trigger] L’anno del pensiero magico (1/2)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina