1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5941188
    E si ritorna in pista, anche quest'anno seguiremo passo-passo tutte le tappe del Motomondiale classi 125, Moto2 e MotoGp
    Questo week-end da Jerez seguiremo il Gp di Spagna

    Presentazione
    : a cura di <a href="http://www.pianetariders.it/%3C/b%3E" target="_blank" rel="nofollow">http://www.pianetariders.it/</a>
    Dopo l’avvio di stagione in Qatar, che ha visto il trionfo al debutto di Casey Stoner su Honda, il Motomondiale si sposta in Spagna, Andalusia, per la prima tappa europea del Circus. Un appuntamento che potrebbe riservare molte sorprese e capovolgimenti di fronte, perché, se da un lato è vero che qui sono favoriti i piloti di casa (lo scorso anno, vittoria capolavoro di Lorenzo davanti a Pedrosa), e che Casey Stoner sembra inarrestabile sulla sua Honda Repsol, dall’altro va detto anche che a Jerez, più che il mezzo, conta il manico. E allora, via libera a possibili exploit da parte di chi magari, con la moto non esattamente in forma, potrebbe far pesare ben altri valori in pista. Avete capito di chi stiamo parlando? Ma prima di continuare la panoramica sulla situazione di Team e Piloti, diamo uno sguardo agli orari del week-end spagnolo e alle DIRETTE TV

    Per Valentino Rossi l’appuntamento spagnolo potrebbe essere una buona occasione per un deciso balzo in avanti rispetto al Qatar. Nonostante il Campione di Tavullia dichiari, infatti, che sia lui che la moto necessitino ancora di tempo per tornare in forma, i cordoli di Jerez potrebbero rappresentare il terreno ideale per mettere in campo talento, classe e “polso destro” sufficienti per puntare al podio.

    Ma attenzione anche a Spies e Simoncelli. Il texano – tra gli outsider – è sicuramente uno di quelli che maggiormente può impensierire il trio “SupeRRiders“, Stoner, Lorenzo e Pedrosa: voglia di vincere, ambizione, manico e “mezzo” potrebbero essere un mix esplosivo per il pilota Yamaha in cerca di soddisfazione dopo il Qatar. SuperSic, invece, ha dimostrato grinta e “generosità” agonistica tali da renderlo idoneo a qualunque impresa. Gara delicata, invece, per Andrea Dovizioso chiamato a dimostrare di non essere il fanalino di coda dello squadrone Honda.

    Passiamo al circuito. La pista andalusa di Jerez de la Frontera è una di quelle che solitamente presentano meno problemi di setting (per via dei numerosi test che vi si corrono durante l’anno). Diversamente da altri circuiti, sui quali è fondamentale la spinta propulsiva del motore, a Jerez la situazione si inverte e a fare la differenza sono l’istinto e la capacità del pilota di infilare le traiettorie giuste. Una pista, in altri termini, dove far emergere a pieno il talento lungo un tracciato che impone continui cambi di direzione e violente staccate tra dislivelli e brevi rettilinei. Il circuito è lungo 4423 metri, con tredici curve (cinque a sinistra, otto a destra) ed un rettilineo principale di appena 600 metri.


    Venerdi 01-04-2011:
    **ore 9.15-9.55, Prove libere 1, 125
    **ore 10.10-10.55, Prove libere 1, Moto GP
    **ore 11.10-11.55, prove libere 1, Moto 2
    **ore 13.15-13.55, Prove libere 2, 125
    **ore 14.10-14.55, Prove libere 2, Moto GP
    **ore 15.10-15.55, prove libere 2, Moto 2


    Sabato 02-04-2011:

    ore 0.40, Prove libere, Italia 1, sintesi
    **ore 9.15-9.55, Prove libere 3, 125
    **ore 10.10-10.55, Prove libere 3, Moto GP
    **ore 11.10-11.55, Prove libere 3, Moto 2
    **ore 13.00-13.40, Qualifiche, 125
    **ore 13.55-14.55, Qualifiche, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    ore 15.00, Qualifiche, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
    **ore 15.10-15.55, Qualifiche, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta


    Domenica 03-04-2011:

    **ore 8.40-9.00, Warm up, 125
    **ore 9.10-9.30, Warm up, Moto 2
    **ore 9.40-10.00, Warm up, Moto GP
    **ore 11.00, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    **ore 12.15, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    **ore 14.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
    **Questi eventi saranno trasmessi in diretta su Mediaset Premium


    L'ora indicata è riferita all'inizio dell'evento, ed è l'ora italiana


    post in aggiornamento
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5942239
    Classe 125 -- Terol guiderà la 125 nel sud di Spagna
    Il pilota della Bankia Aspar sarà l'uomo da battere nella categoria cadetta durante il secondo round di Jerez.
    Terol guiderà la 125 nel sud di Spagna

    In questo fine di settimana, Jerez de la Frontera darà il via alle tappe europee di questo 2011, e il pilota spagnolo Nico Terol proverà a continuare quest’ottimo inizio di stagione sul circuito casalingo, dopo aver dominato in Qatar.

    Il pilota della Bankia Aspar ha vinto la prima gara della stagione 125 con piu’ di 7 secondi sugli avversari, sottolineando così il suo status di favorito al titolo 2011. L’anno scorso ha chiuso secondo sul circuito di Jerez e proverà sicuramente a migliorarsi. Terol è l’unico pilota tra i primi cinque ad aver tagliato il traguardo a Jerez nella stagione passata in 125.

    Sandro Cortese (Intact Racing Team Germany) e Sergio Gadea (PEV-Blusens-SMX Paris Hilton) hanno chiuso il podio in Qatar e proveranno a ridurre il grosso vantaggio ottenuto da Terol durante il weekend passato. Efrén Vázquez (Avant-AirAsia-Ajo) e Jonas Folger (Red Bull Ajo Motorsport), entrambi frai i primi cinque, andranno avanti con l’obiettivo di ottenere maggiori progressi dopo l’inizio di stagione.

    Tempo di riscatto per Héctor Faubel (Bankia Aspar) dopo un undicesima posizione che sa di delusione in Qatar. Lo spagnolo starà ben attento a non concedere al rivale, nonché compagno di squadra, Terol , un gap eccessivo già al via della gara.

    gli esordienti Maverick Viñales (PEV-Blusens-SMX Paris Hilton) e Miguel Oliveira (Team Andalucía Banca Cívica) hanno impressionato chiudendo fra I primi dieci a Losail. I giovani talenti Josep Rodrigues (Wild Wolf – RACC), Daniel Ruiz (Larresport) e Kevin Hamus (Team Hanusch) saranno le new entry del prossimo round di Jerez.


    Fonte: http://www.motogp.com
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5942240
    Classe Moto2 -- Bradl e rivali pronti per Jerez
    La classe Moto2 va in scena sul circuito spagnolo in questo fine settimana dopo un grande inizio 2011 in Qatar, dove Stefan Bradl ha lanciato la sfida al titolo.
    Bradl e rivali pronti per Jerez

    Dopo un’entusiasmante gara d’apertura in Qatar, che ha visto la vittoria di Stefan Bradl, la classe Moto2 arriva in questo fine settimana a Jerez, nel sud della Spagna, per il secondo round di questo 2011.

    A condurre l’attuale classifica è Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing), dopo la vittoria numero due della sua carriera in Moto2 ottenuta grazie alla sua prima pole position in Qatar. Il pilota ha preceduto sul traguardo di Losail, Andrea Iannone (Speed Master) e Tom Lüthi (Interwetten Paddock Moto2), con Alex de Angelis (JiR Moto2) e Yuki Takahashi (Gresini Racing) pronti a giocarsi tutte le proprie carte in questa stagione.


    Lüthi si è piazzato sul podio nella gara dell’anno scorso a Jerez e proverà a ripetersi in questo inizio di stagione. Come i top5 in Qatar, anche tutti gli altri proveranno in ogni modo a migliorarsi creando così un’atmosfera elettrizzante per questa seconda gara.

    Simone Corsi (Ioda Racing Project) e Jules Cluzel (Forward Racing) proveranno a dare battaglia, così come farà il favorito per il titolo Julián Simón (Mapfre Aspar), posizionatosi decimo nella gara d’apertura e deciso ad ottenere il podio. Da parte sua, Scott Redding (Marc VDS Racing) tenterà di rimediare al suo 31esimo posto finale di Losail.

    Bradley Smith (Tech 3 Racing) ha impressionato con il suo piazzamento fra i primi dieci nel suo debutto in Moto2 e cercherà di continuare la striscia positiva inaugurata a Losail. Marc Márquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) avrà il compito di mettersi alle spalle la caduta occorsa durante la sua prima gara nella categoria.

    A scendere in pista questo fine settimana anche due new entry, Ivan Moreno (Andalucia Cajasol) e Steven Odendaal (MS Racing), regalando così ulteriore spettacolo alla Moto2.


    Fonte:http://www.motogp.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5942242
    Classe MotoGp -- Per la classe MotoGP, prossima fermata Jerez
    La seconda gara del Campionato del Mondo 2011 si terrà sul circuito spagnolo, con il dominatore Casey Stoner marcato stretto dal campione uscente Jorge Lorenzo, dal compagno di squadra Dani Pedrosa e dal resto dei piloti della classe regina.

    Jerez de la Frontera sarà la prima fermata europea nel calendiario del Campionato del Mondo MotoGP 2011, con il famoso circuito spagnolo ad ospitare la seconda tappa della stagione in questo fine settimana. Con un pubblico che puntualmente supera i 120,000 nel giorno della gara sulla pista Andalusa, il Gran Premio bwin de España promette un intero weekend carico di atmosfera e divertimento.

    Dopo la vittoria ottenuta sulla sua Repsol Honda nel debutto in Qatar, Casey Stoner è l’attuale leader del 2011 nonché primo pilota Honda ad aver vinto la gara inaugurale dalla stagione dal 2003. Stoner, finora, ha avuto modo di salire sul podio di Jerez solo una volta nelle precedenti esperienze mondiali (nel 2009), e dovrà vedersela con l’attuale detentore del iitolo Mondiale Jorge Lorenzo e con il suo compagno in Repsol Honda Dani Pedrosa, entrambi pronti ad esaltare il pubblico spagnolo.

    Lorenzo è stato l’unico pilota non Honda fra i primi cinque a tagliare il traguardo in Qatar, e l’uomo del Factory Yamaha Racing sarà determinato nel ribadire il messaggio lasciato con il suo secondo posto a Losail. Archiviata la sua prima vittoria in MotoGP sul suolo spagnolo, ottenuta l’anno scorso con un sorpasso su Pedrosa nel giro finale, i due proveranno entrambi a migliorare il loro primo podio del 2011. Pedrosa spera inoltre di aver superato il dolore alla clavicola che non gli ha dato tregua nella parte finale della gara in Qatar e che lo ha costretto ad un checkup medico subito dopo il round 1.

    Andrea Dovizioso (Repsol Honda) e Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) hanno conseguito successi su questa pista con le categorie minori e si giocheranno tutte le loro chances per ottenere il primo posto sul podio di Jerez durante questo weekend, mentre Ben Spies (Factory Yamaha Racing) proverà a ripartire dal buon sesto posto con il quale ha chiuso la gara d’apertura.

    Con le sue sei vittorie nella prima classe, Valentino Rossi è il pilota che ha ottenuto piu’ successi sul circuito di Jerez. L’italiano, al debutto con Ducati, ha strappato un settimo posto in Qatar: nonostante i problemi alla spalla, Rossi e il suo compagno Ducati Nicky Hayden, saranno concentrati nel far ottenere alla loro squadra il primo podio nell'ultima stagione dell’era 800.

    Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) è già salito sul podio di Jerez nel 2007, mentre il suo compagno di squadra Cal Crutchlow si presenterà a questo secondo gran premio MotoGP dopo l’ottimo debutto in Qatar. Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini) sarà sulla griglia di partenza dopo il buon inizio fra i primi dieci di questa stagione e con una vittoria a Jerez ottenuta nella classe 250. Héctor Barberá (Mapfre Aspar Team) e l’esordiente Karel Abraham (Cardion AB Motoracing) proveranno a migliorarsi.

    La coppia del Pramac Racing team, Loris Capirossi e Randy de Puniet, cercherà di mettersi alle spalle lo sfortunato inizio di questo 2011 così come Toni Elías (LCR Honda), su una pista che l’ha visto vincitore in Moto2 lo scorso anno.

    Ancora assente Álvaro Bautista dopo l’operazione al femore sinistro fratturato durante le libere in Qatar. L’americano John Hopkins sarà chiamato a sostiturire il pilota spagnolo di Rizla Suzuki, nel suo primo GP da Valencia del 2008.


    Fonte:http://www.motogp.com
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945439
    Classe 125 -- Prime prove libere del venerdì a Terol
    Nella classe cadetta è di nuovo lo spagnolo di Bankia Aspar a farsi notare.

    Al via le prime sessioni libere in questo soleggiato venerdì mattina di inizio aprile: in 125 è Nico Terol (Bankia Aspar) il primo nome a farsi notare qui a Jerez. A giocarsela con lui per le parti alte della classifica ci sono Sandro Cortese (Intact-Racing Team Germany) e l’uomo di Ajo Motorsport, Efrén Vázquez che vanno a chiudere rispettivamente in seconda e terza posizione.

    Dietro di loro, l’altro pilota di Bankia Aspar, Hector Faubel, fa registrare un buon quarto posto nonostante la caduta, per fortuna senza conseguenze, che lo ha visto protagonista a circa 14 minuti dalla fine delle libere. A chiudere la top 5, il tedesco Jonas Folger (Red Bull Ajo MotorSport).

    Sotto gli 1’50 anche Sergio Gadea (Pev-Blusens-SMX-Paris Hilton), finito 6º, il compagno di squadra Maverick Viñales, 7º, ed il francese Johann Zarco (Avant-AirAsia-Ajo).


    Fonte: http://www.motogp.com
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945440
    Classe MotoGp -- Stoner dà il via al weekend di Jerez
    È l’australiano a dominare le libere del venerdì mattina, dietro di lui il compagno Pedrosa e Valentino Rossi.
    Stoner dà il via al weekend di Jerez

    Casey Stoner (Repsol Honda) ha cominciato nel migliore dei modi il weekend di Jerez, come già fece due settimane fa in Qatar, chiudendo in vetta nelle prime prove del venerdì con un tempo di 1:39.551. Subito dopo di lui il compagno di squadra Dani Pedrosa, che nonostante i problemi al braccio sinistro, segna un ottimo 1:39.579.

    Molta attesa per Valentino Rossi (Ducati Team), impaziente di tornare in pista dopo Losail: attesa pienamente ripagata visto il prezioso terzo posto dell’italiano che termina poco sopra l’1:40. Quarta piazza per un altro italiano, Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini), che con il suo 1:40.176 conferma la sua buona condizione.

    Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), vincitore qui a Jerez l’anno scorso, ha chiuso con un 1:40.420, tempo che lo inquadra fra i cinque più veloci. Da segnalare la caduta dello spagnolo a circa 20 minuti dal termine delle libere, senza nessun conseguente problema.

    Stessa sorte per Andrea Dovizioso (Repsol Honda) che, nonostante lo scivolone in chiusura di sessione, conquista però la sesta piazza con un 1:40.429. Chiudono la top ten, Ben Spies (Yamaha Factory Racing) con 1:40.887, Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3) con 1:41.063, Randy De Puniet (Pramac Racing Team) con 1:41.064 e Nicky Hayden (Ducati Team) con 1:41:233.


    Fonte: http://www.motogp.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945465
    Luthi al comando
    Prima sessione di libere con lo svizzero protagonista.

    Piloti pronti per il primo giorno di libere di questo weekend di Jerez: Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) scende sul circuito e subito mostra il proprio valore facendo segnare un 1:43.528 che lo pone in vetta a circa tre decimi dal tedesco Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) che mette a referto un 1:43.843. Con loro, fra i primi tre, il sanmarinense Alex De Angelis (JIR Moto2) che chiude con 1:44.199.

    Il pilota di Ioda Racing Project, Simone Corsi, e il finlandese Mika Kallio (Marc VDS Racing Team) vanno ad aggiungersi alla top 5 con rispettivamente 1:44.202 e 1:44.258. Si piazza 6º Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2) con 1:44.260, lo seguono Michele Pirro (Gresini Racing Moto2), Scott Redding(Marc VDS Racing Team), Jules Cluzel (Forward Racing) e Dominique Aegerter (Technomag-CIP).

    Partenza in sordina, invece, per l’italiano Andrea Iannone: il pilota di Speed Master finisce solo 12º in questa sessione di libere facendo registrare un tempo di 1:44.705, ovvero poco più di un secondo dalla vetta.


    Fonte: http://www.motogp.com
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945468
    MotoGp, Pedrosa sotto i ferri dopo Jerez
    Al pilota della Honda è stata diagnosticata una compressione dell'arteria succlavia. Tornerà in pista a Estoril il 1° maggio

    Dani Pedrosa sarà operato al braccio dopo la gara di MotoGp in Spagna sulla pista di Jerez. A Pedrosa è stato diagnosticata una compressione intermittente dell'arteria succlavia che causa la perdita di forza nel braccio sinistro. "Ora sono tranquillo perché ho capito che problema ho - spiega il pilota a Marca - . Voglio concentrami per la gara di Jerez, lavorando col mio team per preparare nel migliore nei modi la gara". Del resto Pedrosa corre in casa sua: "E' una gara speciale. La folla è sempre lì per dare un aiuto in più. Il circuito mi piace, ho sempre fatto bene e voglio dare il massimo per ottenere i risultati migliori".

    Il pilota della Honda Hrc, che ha subito un intervento chirurgico lo scorso ottobre per una doppia frattura della clavicola sinistra rimediata a Motegi nel Gp del Giappone, dopo un periodo di riabilitazione, dovrebbe tornare in sella alla moto a Estoril in Portogallo il 1° maggio.


    Fonte: http://www.datasport.it
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945609
    Classe 125 -- Cortese beffa Terol e si dichiara leader del venerdì
    Il tedesco riconferma le buone impressioni mostrate durante la mattinata e va a chiudere in prima posizione.
    Cortese beffa Terol e si dichiara leader del venerdì

    Condizioni di pista decisamente migliorate, dopo il primo turno di prove. Sandro Cortese, pilota di Intact-Racing Team Germany, beffa Nicolas Terol (Bankia Aspar), leader durante le libere della mattina: il tedesco fà registrare un tempo di soli 5 decimi superiore rispetto a quello dello spagnolo nella prima sessione.

    Hector Faubel (Bankia Aspar) balza in avanti di una posizione e a sorpresa Luis Salom (RW Racing GP) ne guadagna ben dieci. Il tedesco, Jonas Folger (Red Bull Ajo MotorSport) riconferma il proprio quinto piazzamento con un ritardo di circa cinque decimi rispetto al tempo della prima sessione.

    Johann Zarco, il pilota francese di Avant-AirAsia-Ajo, sale dall’ottava posizione alla sesta, nonostante la caduta che lo vede protagonista a circa 30 minuti dal termine delle libere. Miglioramenti anche per Moncayo (Andalucia Banca Civica), che da 10º passa a 7º. Perde invece due posizioni lo spagnolo Sergio Gadea (PEV-Blusens-SMX Paris Hilton) che chiude 8º.

    A completare la top ten, Maverick Viñales (PEV-Blusens-SMX Paris Hilton), da 7º a 9º, e Miguel Oliveira (Andalucia Banca Civica), che fa un passo in avanti rispetto alla mattinata.

    Numerose le cadute: oltre a quella di Johann Zarco, poco dopo l’inizio, da segnalare quella di Zulfahmi Khairuddin, a 10 minuti dal termine, e quella che ha coinvolto ben 4 dei piloti in pista, per fortuna senza spiacevoli conseguenze, a circa 6 minuti dalla chiusura delle libere.


    <a href="Fonte:%20http://www.motogp.com" target="_blank" rel="nofollow">Fonte: http://www.motogp.com</a>
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945650
    Classe MotoGp -- Sfida tutta Honda al vertice
    Battaglia nella zona alta della classifica per i due piloti Repsol Honda, durante questo secondo turno di prove libere del venerdì.

    Dura lotta ai vertici per i due piloti della Scuderia Repsol Honda, che hanno continuato a migliorare i loro tempi fino alla conclusione di questo secondo turno, che ha visto Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) chiudere primo con 1:40.289 ovvero con circa 5 decimi in ritardo rispetto al tempo mattutino del compagno Casey Stoner (Repsol Honda Team). L’australiano termina con 1:40.289 ovvero 7 decimi in più rispetto alla crono del primo turno.

    Valentino Rossi (Ducati Team), seppur mantenendosi sotto la barriera dell’1:41, registra un tempo di 1:40.956 che supera il primo risultato della giornata di 9 decimi ma che gli permette di rimanere comunque ben saldo in terza posizione. L’altro italiano, il pilota di San Carlo Honda Gresini, Marco Simoncelli, con il suo 1:40.701 ribadisce il quarto piazzamento della mattinata.

    Perde circa 2 decimi, l’attuale campione del mondo Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing) che va così a concludere 5º. Come lui, Andrea Dovizioso (Repsol Honda Team) e Ben Spies (Yamaha Factory Racing) non riescono a perfezionare i tempi segnati durante il primo turno confermando l’1:40.429 per l’italiano e l’1:40.887 per l’americano.

    Margini di miglioramento, invece, per il francese Randy De Puniet (Pramac Racing Team) che guadagna circa un decimo, conquistando così l’8º posto. Subito dietro di lui, il pilota del Ducati Team, Nicky Hayden che abbassa il suo 1:41.233 ad un 1:41.058, finendo così 9º. Nell’ultima piazza della top ten, troviamo un altro americano, Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), che mantiene il tempo segnato nella prima tornata di prove libere.

    Prove positive anche da parte di Hiroshi Aoyama (San Carlo Honda Gresini), Karel Abraham (Cardion AB Motoracing), vittima di una caduta fortunatamente priva di conseguenze, Loris Capirossi (Pramac Racing Team), Cal Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3). Mantengono invece i tempi mattutini Hector Barbera (Mapfre Aspar Team) e Toni Elias (LCR Honda MotoGP), rispettivamente 1:41.601 e 1:42.157.

    Buona la prova di John Hopkins, pilota di Rizla Suzuki, chiamato a sostituire l’infortunato Alvaro Bautista per questo GP: per lui 2 decimi di miglioramento rispetto alla mattina.


    Fonte: http://www.motogp.com/
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5945740
    Sorpresa Takahashi in vetta
    Lo svizzero e il tedesco chiudono davanti la prima giornata di libere. Ma è il giovane giapponese ad aver la meglio nelle FP2.

    È il pilota di Interwetten Paddock 2, Thomas Luthi, a chiudere primo le libere del venerdì: lo svizzero mantiene l’1:43.528 della mattinata ed è subito seguito da Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) sotto di soli 3 decimi. A completare la triade al vertice, è un sorprendente Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2) che guadagna quasi ben 2 secondi rispetto al tempo del primo turno e termina col primo piazzamento le FP2.

    Marc Marquez (Team CatalunyaCaixa Repsol) e Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2), si migliorano entrambi rispettivamente con un 1:44.139, ovvero un guadagno di 7 decimi, e 1:44.153, con solo un decimo, andando così a chiudere la top 5.

    Amaro in bocca per il sanmarinense Alex De Angelis (JIR Moto2) che non migliora il suo 1:44.199 mattutino e scivola in sesta posizione. Lo seguono a ruota, Simone Corsi (Ioda Racing Project), che con l’1:44.202 della prima tornata si piazza 7º e Aleix Espargaro (Pons HP 40) che abbassa di 5 decimi il tempo di stamane (1:44.248 per lui), balzando così in ottava posizione. È poi la volta del finlandese Mika Kallio (Marc VDS Racing Team) che purtroppo non scende sotto la soglia del suo 1:44.258 mattutino, scivolando così in nona posizione. Chiude la top ten, l’italiano Andrea Iannone (Speed Master) che fa registrare un 1:44.263, riducendo di 5 decimi l’esito della mattinata.

    Serie di cadute nei dieci minuti finali: De Angelis e il giovane pilota spagnolo Ricky Cardus (QMMF Racing Team), scivolano entrambi ma riescono a risalire in sella alle loro moto, rifugiandosi nei box. Sorte differente per Max Neukirchner(MZ Racing) e Raffaele De Rosa (G22 Racing Team), che si sono visti costretti al ritiro anticipato da questa sessione.


    Fonte: http://www.motogp.com/i
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5946508
    Classe 125 -- È di Sandro Cortese l’ultimo turno delle libere
    Il tedesco riconferma l’ottima prestazione delle sessioni di ieri. Dietro di lui Terol.

    Con il vento che concede una piccola tregua in questo sabato mattina di Jerez, prende il via la terza sessione di libere del Gran Premio bwin di Spagna. È subito il pilota della Intact-Racing Team Germany, Sandro Cortese, a far registrare un gran tempo con il suo 1:47.066 ovvero un secondo in meno rispetto alla FP2 di ieri pomeriggio.

    Subito dietro di lui lo spagnolo Nicolas Terol (Bankia Aspar) a circa 6 decimi con il suo 1:47.620. Un ottimo Miguel Oliveira (Andalucia Banca Civica) ferma il cronometro su 1:48.347 guadagnando quasi ben 2 secondi rispetto al tempo segnato durante le FP1.

    Hector Faubel, l’altro uomo di Bankia Aspar, firma un 1:48.532 chiudendo 4º il turno di prove. Dietro di lui Jonas Folger (Red Bull Ajo MotorSport) 1:48.659, miglior tempo delle FP, Maverick Viñales (Pev-Blusens-SMX-Paris Hilton), 6º piazzamento per lui con 1:48.729, il francese Johann Zarco (Avant AirAsia Ajo), Efren Vasquez (Avant AirAsia Ajo), Adrian Martin (Bankia Aspar) e Alberto Moncayo (Andalucia Banca Civica).

    Piccoli fuori pista per Cortese, a 28 minuti dal termine delle libere, e per l’italiano Luigi Morciano, a circa 6 minuti. Caduta per Sergio Gadea (Pev-Blusens-SMX-Paris Hilton) in una curva che già ieri ha dato problemi ad alcuni piloti 125: rientro rapido per lui ai box con un conseguente ritorno immediato in pista.


    Fonte: http://www.motogp.com
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5946540
    Classe MotoGp -- Pedrosa domina le FP3
    Il catalano vola e chiude in prima posizione l’ultimo turno di libere di Jerez. Lo seguono Stoner e Simoncelli.

    Come sperato da molti dei piloti, quest’oggi il tempo atmosferico è stato magnanimo regalando un cielo bianco velato dalle nuvole e un vento decisamente meno fastidioso di quello del venerdì. Aiutato da queste condizioni, Dani Pedrosa (Repsol Honda) ha concluso primo l’ultimo turno delle libere di questo weekend di Jerez con uno straordinario 1:38.864, quasi un secondo in meno del suo stesso record su questo circuito.

    Il compagno di squadra, Casey Stoner, è sotto solo di una posizione con 1:39.171, circa 4 decimi in meno del tempo delle FP1. La top 3 è chiusa dall’italiano Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) che termina con 1:39.355 con un gap di 5 decimi rispetto a Pedrosa.

    Il campione attuale, Jorge Lorenzo (Yamaha Factory Racing), si piazza in quarta posizione 1:39.682 con un guadagno di 8 decimi sulla crono registrata durante le prove di ieri mattina. Il quintetto in vetta, è ultimato dal francese Randy De Puniet (Pramac Racing Team) con 1:39.695.

    Finisce 6º l’uomo della Ducati, Valentino Rossi, che perde 2 decimi rispetto al terzo tempo fatto registrare ieri durante la prima sessione. A seguire, troviamo Crutchlow (Monster Yamaha Tech 3), Colin Edwards (Monster Yamaha Tech 3), Ben Spies (Yamaha Factory Racing), e l’altro italiano, Andrea Dovizioso (Repsol Honda).

    Undicesima piazza per l’altro pilota Ducati, Nicky Hayden, e solo quindicesima per Loris Capirossi (Pramac Racing Team).


    Fonte:http://www.motogp.com
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5946568
    Classe Moto2 -- Stefan Bradl si ripete e chiude primo le FP3
    Come nel round inaugurale di Losail, è il tedesco a vincere le FP3 del Gran Premio bwin di Spagna.

    Bandiera rossa dopo circa 10 minuti dall’inizio di quest’ultima sessione di prove libere qui a Jerez: una caduta, fortunatamente senza nessuna conseguenza, ha coinvolto i due piloti Steven Odendaal (MS Racing) e Aleix Espargaro (Pons HP 40) costringendo le moto ad un lento rientro ai box. Una breve attesa e libere di nuovo al via con uno Stefan Bradl (Viessmann Kiefer Racing) che ha dominato le FP3 come già fece due settimane fa in Qatar, mettendo a referto un 1:42.906, miglior tempo assoluto delle FP.

    Seconda posizione per Marc Marquez (CatalunyaCaixa Repsol) che registra un 1:43.310 nell’ultimissimo giro, abbassando di quasi un secondo il risultato delle sessioni pomeridiane di ieri. È lo svizzero Thomas Luthi (Interwetten Paddock Moto2) a definire il trio al vertice con un tempo che però nn è migliore di quello delle FP1: per lui 1:44.578.

    La sorpresa del secondo turno di prove, Yuki Takahashi (Gresini Racing Moto2), finisce 4º riducendo di ben mezzo secondo il suo giro più veloce di ieri. Un’altro spagnolo fra i primi 5, si tratta di Julian Simon (Mapfre Aspar Team Moto2) che segna un 1:43.411 continuando la scia positiva di buoni risultati fatta registrare nelle libere.

    Coppia di italiani in sesta e settima piazza: Claudio Corti (Italtrans Racing Team), con 1:43.722, e Michele Pirro (Gresini Racing Moto2), per lui 1:43.772. Chiudono la top ten Aleix Espargaro (Pons HP 40), 4 decimi in meno di ieri, il turco Kenan Sofuoglu (Technomag-CIP), con 8 decimi in meno, e Simone Corsi (Ioda Racing Project) che grazie al suo 1:43.837, scende sotto la barriera dell’1:44.


    Fonte: http://www.motogp.com
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5946712
    Qualifiche Classe 125 -- Beffa sul finale: la pole del secondo round a Sandro Cortese
    Il tedesco la spunta all’ultimo giro sullo spagnolo Terol sempre al suo fianco durante le sessioni libere.

    Dopo una sessione intera di libere a scambiarsi la leadership con Nicolas Terol (Bankia Aspar Team), è Sandro Cortese a conquistare la pole position qui a Jerez per il Gran Premio bwin di Spagna. Perfetto per tutto l’arco delle sessioni libere della mattinata e di ieri, il tedesco ha fermato il cronometro sull’1:47.399, ottenendo così la terza pole position della sua carriera.

    Come era facile immaginare, a seguirlo poco dietro c’è lo spagnolo di Bankia Aspar Team, Nicolas Terol, che si piazza in seconda posizione con solo 2 decimi di ritardo dalla vetta. Completa la prima fila Hector Faubel, l’altro uomo di Bankia Aspar Team, sotto di quasi 6 decimi rispetto alla pole.

    Seconda fila che vede posizionati Efren Vazquez (Avant AirAsia Ajo), un secondo in più per lui, Johann Zarco (Avant AirAsia Ajo), +1.2 secondi, e l’altro pilota francese Luis Salom (RW Racing GP) con quasi 1.4 secondi di distacco dalla prima posizione.

    Settima piazza per Jonas Folger (Red Bull Ajo Motorsport) ed ottava per Miguel Oliveira (Andalucia Banca Civica), entrambi con un gap di 1.4 secondi. Supera invece i 2 secondi di distacco dalla vetta il pilota spagnolo Maverick Viñales (Pev-Blusens-SMX-Paris Hilton) che conclude nono.

    Solo decimo l’altro spagnolo Sergio Gadea (Pev-Blusens-SMX-Paris Hilton) che termina anche lui con poco più di 2 secondi dal leader delle qualifiche.

    Da segnalare la caduta dell'italiano Simone Grotzkyj di Phonica Racing, mentre sono ben due le cadute che vedono come protagonista il francese Louis Rossi (Matteoni Racing): una ad inizio turno, con uno scivolone fuori pista, ed un’altra a circa 7 minuti dal termine. Per lui 13º posto.


    <a href="http://www.motogp.com" target="_blank" rel="nofollow">Fonte:http://www.motogp.com </a>

    -----------
    Risultati completi qualifiche classe 125

    Pos Pilota Naz. Team Tempo
    1 Sandro Cortese GER Racing Team Germany 01:47.399
    2 Nicolas Terol Peidró SPA Bankia Aspar Team 01:47.608
    3 Hector Faubel SPA Bankia Aspar Team 01:47.969
    4 Efren Vazquez Rodriguez SPA Avant-airasia-ajo 01:48.413
    5 Johann Zarco FRA Avant-airasia-ajo 01:48.601
    6 Luis Jaime Salom Horrach SPA Rw Racing Gp 01:48.791
    7 Jonas Folger GER Red Bull Ktm Moto Sport 01:48.799
    8 Miguel Oliveira POR Andalucia Banca Civica 01:48.825
    9 Maverick Viñales SPA Pev-blusens-smx-paris Hilton 01:49.463
    10 Sergio Gadea SPA Pev-blusens-smx-paris Hilton 01:49.472
    11 Danny Kent GB Red Bull Ktm Moto Sport 01:49.553
    12 Alberto Moncayo Bernal SPA Andalucia Banca Civica 01:49.562
    13 Louis Rossi FRA Matteoni Racing 01:49.682
    14 Jasper Iwema OLA Fontana Racing 01:49.975
    15 Taylor Mackenzie GB Phonica Racing 01:49.977
    16 Jakub Kornfeil CEC Ongetta Team I.s.p.a. 01:50.025
    17 Zulfahmi Khairuddin MAS Champions Ride Days 01:50.082
    18 Adrián Martín Lucas SPA Bankia Aspar Team 01:50.165
    19 Daniel Webb GB Mahindra Racing 01:50.169
    20 Josep Rodriguez SPA -- 01:50.258
    21 Hiroki Ono GIA Caretta Technology Forward Team 01:50.276
    22 Niklas Ajo FIN Tt Motion Events Racing 01:50.492
    23 Marcel Schrotter GER Mahindra Racing 01:50.527
    24 Luigi Morciano ITA Team Italia Fmi 01:50.611
    25 Simon Grotzkyj ITA Phonica Racing 01:50.612
    26 Alessandro Tonucci ITA Team Italia Fmi 01:50.971
    27 Harry Stafford GB Ongetta Team I.s.p.a. 01:51.192
    28 Gulian Pedone SVI Phonica Racing 01:51.687
    29 Daniel Kartheininger GER Caretta Technology Forward Team 01:51.714
    30 Joan Perelló SPA Matteoni Racing 01:52.262
    31 Daniel Ruiz SPA -- 01:52.417
    32 Kevin Hanus GER -- 01:53.236
    33 Francesco Mauriello ITA Wtr-ten10 Racing 01:54.097
    34 Sarath Kumar IND Wtr-ten10 Racing 01:55.366

  Motomondiale 2011: Gp di Spagna

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina