1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5956678
    Neanche il tempo di mettere in cantina il Gp di Malesia che si torna nuovamente in pista.
    Questo Week-end,direttamente da Shanghai, seguiremo il Gp di Cina :D


    Presentazione a cura di: http://www.blogf1.it/
    Il circus della Formula 1 non ha tregua. Non abbiamo fatto neppure in tempo a metabolizzare la corsa della Malesia, che siamo già pronti a seguire un altro weekend molto interessante: la tappa allo Shanghai International Circuit.

    Nel GP di Malesia, abbiamo potuto capire qualcosa di più, sia per le potenzialità delle monoposto che del comportamento delle gomme. Su queste ultime, c’è un ampio dibattito e Pirelli è costantemente al lavoro per migliorare le proprie coperture. A Sepang, tutti aspettavano la pioggia che poi non è arrivata. E in Cina? Cosa aspettarci? Sicuramente sarà un’altra gara ricca di spettacolo. O confusione, che dir si voglia, dato che la gestione degli pneumatici Pirelli non è chiara a nessuno.

    Da venerdì, tutti in pista per le prime prove libere del Gran Premio della Cina. Gli oltre cinque chilometri di pista, dalla forma ispirata dall’ideogramma “Shang”, dal 2004 fanno parte del campionato di Formula 1. Lo Shanghai International Circuit regala corse mai scontate. Sedici curve in totale, ma la più bella resta sicuramente la prima, a forma di spirale: il suo raggio va a stringere, costringendo i piloti ad andare al limite e, a volte, anche oltre.

    Anche su questa pista, le Pirelli avranno un ruolo fondamentale per la lettura della corsa. Staccate al limite, carichi laterali estremi ed elevata trazioni all’uscita delle curve lente sono gli elementi che daranno filo da torcere alle Pirelli. Lo scorso anno, proprio grazie ad una strategia intelligente con le gomme, Button ha potuto conquistare una bella vittoria.



    INFO
    Lunghezza del circuito: 5,451 km
    Giri da percorrere: 56
    Distanza totale: 305,066 km
    Numero di curve: 16 – 9 a destra, 7 a sinistra
    Senso di marcia: orario
    Mescole Pirelli: soffici/dure

    RECORD
    Giro prova: 1:34.012 – R Barrichello – Ferrari – 2004
    Giro gara: 1:32.238 – M Schumacher – Ferrari – 2004
    Distanza: 1h29:12.420 – R Barrichello – Ferrari – 2004
    Vittorie pilota: 1 – Vari
    Vittorie team: 3 – Ferrari
    Vittorie motore: 3 – Ferrari
    Pole pilota: 2 – F Alonso, L Hamilton, S Vettel
    Pole team: 2 – McLaren, Red Bull, Renault
    Pole motore: 4 – Renault
    Km in testa pilota: 469 – F Alonso
    Km in testa team: 643 – McLaren
    Km in testa motore: 807 – Renault
    Migliori giri pilota: 2 – L Hamilton
    Migliori giri team: 3 – McLaren
    Migliori giri motore: 4 – Mercedes
    Podi pilota: 4 – K Raikkonen
    Podi team: 6 – Ferrari, McLaren
    Podi motore: 8 – Mercedes
    ———-

    Albo d’oro

    01. 2004 R Barrichello – Ferrari
    02. 2005 F Alonso – Renault
    03. 2006 M Schumacher – Ferrari
    04. 2007 K Raikkonen – Ferrari
    05. 2008 L Hamilton – McLaren Mercedes
    06. 2009 S Vettel – Red Bull Renault
    07. 2010 J Button – McLaren Mercedes




    ORARI TV:
    Venerdì 15 Aprile
    10:00-11:30 (04:00-05:30) Prove Libere 1
    14:00-15:30 (08:00-09:30) Prove Libere 2

    Sabato 16 Aprile
    11:00-12:00 (05:00-06:00) Prove Libere 3
    14:00-15:00 (08:00-09:00) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

    Domenica 17 Aprile
    15:00 (09:00) Gara – Rai DueRai HD

    Tra parentesi gli orari italiani



  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5957559
    Perez punta a passare in Ferrari
    Sergio Perez spera di essere pronto a passare alla Ferrari alla fine del 2011.
    Il debuttante messicano, che ha ben figurato nella gara inaugurale in Australia, ha avuto un weekend meno felice in Malesia, dove si è dovuto ritirare.

    Il suo ingaggio da parte della Sauber è stato ottenuto non solo grazie allo sponsor Telmex ma anche grazie alla Ferrari, poichè Sergio fa parte del Ferrari Driver Academy.

    Inoltre la Ferrari fornisce al team di Hinwil motore, cambio e KERS.

    Felipe Massa ha avuto un 2010 poco felice, e nonostante il brasiliano abbia un contratto per tutto il 2012 si ritiene che dovrà avere un rendimento alto per conservare il posto.

    Quando la BBC gli ha domandato se mira al posto di Massa in Ferrari, il 21enne Perez ha risposto: “Se dicessi di no mentirei. Certamente è un sogno guidare per loro. Per quel che riguarda il 2012 è troppo presto per iniziare a parlarne. Ho molta strada davanti, molto da imparare e molto lavoro. Ma spero di essere pronto a fine anno.”


    -------------
    Sauber ha pagato il bonus punti nonostante la squalifica in Australia
    Il team Sauber ha deciso di pagare ai propri dipendenti il bonus legato ai punti, ottenuti nel GP d’Australia, nonostante la squalifica poi ricevuta dalle due vetture a fine gara.

    Sia Kamui Kobayashi sia Sergio Perez sono stati esclusi dalla classifica poichè la curvatura degli elementi superiori dell’ala posteriore delle due monoposto infrangeva il regolamento di 4 millimetri.

    Gran parte dei team paga il bonus punti sulla base dei punti effettivamente conquistati.
    “Nonostante la squalifica, abbiamo pagato a team e piloti il bonus punti”, ha confermato Monisha Kaltenborn al giornale Sonntagblick.

    Secondo delle voci, per gran parte delle 280 persone che compongono lo staff Sauber, il bonus punti è di 90 dollari.


    ---------
    Ecclestone conferma che McNally va in pensione
    Bernie Ecclestone ha confermato che il responsabile della pubblicità in F1, Paddy McNally, andrà in pensione. Alla fine dello scorso anno, Ecclestone aveva indicato David Campbell come “aiutante” del 72enne McNally nella gestione dell’azienda Allsport, che si occupa della pubblicità lungo i tracciati, e del Paddock Club.

    “Paddy ora ritiene che qualcuno più giovane debba prendere il suo posto. E’ uno dei massimi responsabili dell’organizzazione dei gran premi moderni”, ha dichiarato Ecclestone, 80 anni, al Daily Mail. McNally è anche uno degli uomini più ricchi della Gran Bretagna.



    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5957560

    Confermati cambiamenti ai tracciati di F1 di Abu Dhabi e Brasile
    Richard Cregan, CEO del circuito di Abu Dhabi, ha confermato che saranno apportati cambiamenti al tracciato prima della gara di quest’anno. La scorsa settimana si è appreso che in seguito alle critiche ricevute per l’assenza di sorpassi nell’edizione 2010 gli organizzatori hanno deciso di creare nuove opportunità di sorpasso sul circuito Yas Marina.

    “Gare come quelle di Abu Dhabi nel 2010, dove non si puo’ superare, non sono accettabili” ha dichiarato il presidente della FIA, Jean Todt.

    I potenziali cambiamenti alla configurazione del circuito sono stati discussi durante un meeting a Sepang tra Cregan, ex team manager della Toyota, ed esponenti della FIA.

    I cambiamenti saranno apportati tra le curve 6 e 9 e saranno già ultimati prima della gara di novembre, la penultima del mondiale 2011 di F1.

    Ma Cregan ha ribadito che i cambiamenti non sono stati richiesti a causa di lacune del disegno originale: “Abbiamo parlato con Charlie Whiting e con i piloti, e al momento hanno esposto davvero pochi problemi con il circuito”.

    Intanto si è deciso di abbattere alcune tribune della pista di Interlagos per fare spazio ad una via di fuga, dopo il recente incidente mortale di Gustavo Sonderman nelle stock car.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5958031
    Esclusivo: Schumacher pronto a lasciare la F1
    Michael Schumacher non ne può più! Non ne può più di questa Formula 1, non ne può più di guidare una monoposto non all’altezza della concorrenza, non ne può più di lottare in pista con piloti come Kobayashi, Alguersuari & Co.

    Il sette volte campione del mondo, dopo un 2010 disastroso e un inizio di stagione molto deludente, starebbe già pensando di mollare tutto: addio Mercedes, addio Formula 1.

    Al posto del Campione tedesco, la Mercedes punterebbe tutto su Paul Di Resta, già accasato in Force India al posto del nostro Vitantonio Liuzzi. Il giovane pupillo della casa della stella a tre punte verrebbe affiancato alla prima guida Nico Rosberg.

    E con Schumi, anche Ross Brawn sarebbe pronto a lasciare, dopo gli ultimi diverbi avuto con la proprietà tedesca che ora detiene il 100% delle azioni del Team.

    Seguiremo per voi tutti gli sviluppi della vicenda e, se li avremo, vi sveleremo presto altri particolari.


    Fonte: http://www.circusf1.com/
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5959822
    Gran Premio Cina, si temono alimenti contaminati

    Il terribile terremoto che ha colpito il Giappone con conseguente disastro nella centrale di Fukushima sembra stia avendo conseguenze anche in Cina, prossimo appuntamento del mondiale di Formula 1. I team sono stati infatti avvertiti di una possibile contaminazione da radiazioni dei cibi e si sconsiglia carne di qualsiasi tipo (bovina, ovina e suina). Sempre nella nota inviata ai Team (ma non in maniera ufficiale) si consiglia di evitare uova e latte e anche di far attenzione all’acqua potabile.

    La nota ha ovviamente turbato il circus che si trova a dover affrontare una situazione non facile; infatti se è pur vero che tutti i Team hanno una propria cucina, è anche vero che la maggior parte dei cibi vengono acquistati sul luogo dove si terrà il Gran Premio.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5960354
    Heidfeld scrive una lettera aperta a Kubica
    Pubblicato da Scrittore fiorentino il: 13 aprile 2011

    Nick Heidfeld dopo l’ottimo podio conquistato a Sepang sulla Lotus Renault ha voluto dedicare il proprio risultato a Robert Kubica, lo sfortunato pilota polacco rimasto vittima di un grave incidente al Rally di Andora ai primi di Febbraio.

    Kubica è attualmente ancora ricoverato all’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e ha iniziato da tempo la fase di riabilitazione.

    Nick, ora sostituto di Robert in seno al team Lotus, ha scritto una lettera aperta per Robert che vi pubblichiamo qui di seguito.

    Caro Robert,
    Hai visto? Ho messo il tuo logo sulla parte anteriore del mio casco e la bandiera polacca su quella laterale. Volevo farti vedere che pensiamo sempre a te e far capire ai tuoi tifosi che sei sempre uno di noi. Il terzo posto è anche tuo! Durante la gara mi è capitato di pensare a te e quando ho tagliato il traguardo ho provato una gioia immensa. So che ora starai pensando: “La Lotus Renault ha costruito una gran monoposto quest’anno, quindi voglio tornare il più presto possibile e guidarla”. Sono sicuro che lo potrai fare e ti auguro di proseguire al meglio la tua riabilitazione. Torna presto!
    Tuo,
    Nick


    Fonte:http://www.formula1news.info/


    -------------
    L’autodromo in Texas si chiamerà “Circuit of the Americas”
    La sede del prossimo GP degli Stati Uniti, in costruzione in Texas, è stato ufficialmente battezzato come “Circuit of the Americas”: la notizia è stata data congiuntamente all’inserimento della gara nel calendario della MotoGP nel 2013.

    “Stiamo costruendo un luogo di intrattenimento e business, non una semplice pista, e questa denominazione riflette ciò che abbiamo in mente”, ha dichiarato il promoter Tavo Hellmund. La pista, che dovrebbe costare 250 milioni di dollari, sarà pronta a metà 2012.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5961260
    GP Cina, Prove Libere 1: Red Bull al comando, Vettel precede Webber
    Doppietta Red Bull nella prima sessione di prove libere del Gran Premio della Cina. A Shanghai, Sebastian Vettel ha ottenuto il miglior tempo in 1.38.739 davanti a Mark Webber, staccato di oltre sei decimi. Terzo e quarto tempo per le McLaren di Lewis Hamilton e Jenson Button, a piu’ di due secondi dal tedesco.

    Proprio quest’ultimo ha accusato un problema al KERS durante la sessione, con gli ingegneri dell’inglese che hanno riscontrato un problema di surriscaldamento dopo i primi 60 minuti.

    Nick Heidfeld è quinto con la Lotus Renault GP davanti a Felipe Massa con la Ferrari. Una sessione deludente per il tedesco che è andato a sbattere alla curva 10 a meno di 30 minuti dopo aver perso il controllo della sua vettura dopo aver colpito il cordolo. La vettura ha riportato danni all’anteriore e Heidfeld ha chiuso le sue prove dopo appena 5 giri.

    La Ferrari ha svolto test di aerodinamica con Fernando Alonso che ha completato il suo primo giro cronometrato a meno di 20 minuti dal termine, girando a velocità costanti e con una vernice speciale per analizzare i flussi d’aria all’anteriore.

    Il pilota spagnolo ha chiuso con il 12mo tempo.

    La sessione ha avuto un avvio lento con la maggior parte dei piloti impegnati solo in giri di installazione. Narain Karthikeyan è stato il primo a segnare un tempo dopo 20 minuti. L’indiano è stato poi scavalcato dalla Sauber di Kamui Kobayashi. Poi è toccato alle McLaren scalare la vetta con Hamilton che è stato il primo a girare sotto l’1’42″. Poi Button è sceso a 1.41.092. Hamilton ha quindi risposto girando sul piede dell’1’40″ ma Webber poco dopo ha girato in 1.40.692. L’australiano si è migliorato ulteriormente ma Vettel si è portato al comando dopo 45 minuti con 1.39.540. E a 35 minuti dal termine il campione del mondo ha migliorato sensibilmente il suo tempo limando altri otto decimi. Webber si è avvicinato poco dopo ma è rimasto a oltre mezzo secondo dal compagno di squadra.

    Luiz Razia ha girato con il Team Lotus sostituendo Jarno Trulli nella prima sessione. Il brasiliano ha comunque danneggiato l’ala anteriore della sua vettura e la gomma anteriore destra dopo 40 minuti. Problemi anche per Paul di Resta che si è girato a 25 minuti dal termine ma è stato in grado di continuare. Avvio lento per Timo Glock che ha passato gran parte della mattinata ai box.

    Testacoda anche per Pastor Maldonado con la Williams, a cinque minuti dal termine il debuttante è rimasto fermo su un cordolo. Stop in pista anche per Tonio Liuzzi a fine sessione con diversi problemi meccanici alla sua HRT.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    ------------------
    Risultati completi prove libere1
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m38.739s 23
    2. Mark Webber Red Bull-Renault 1m39.354s + 0.615 27
    3. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m40.845s + 2.106 21
    4. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m40.940s + 2.201 22
    5. Nick Heidfeld Renault 1m40.987s + 2.248 5
    6. Felipe Massa Ferrari 1m41.046s + 2.307 25
    7. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m41.189s + 2.450 20
    8. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m41.222s + 2.483 20
    9. Vitaly Petrov Renault 1m41.231s + 2.492 16
    10. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m41.328s + 2.589 21
    11. Nico Rosberg Mercedes 1m41.361s + 2.622 23
    12. Fernando Alonso Ferrari 1m41.434s + 2.695 15
    13. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m41.494s + 2.755 20
    14. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m41.579s + 2.840 13
    15. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m41.610s + 2.871 18
    16. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m41.752s + 3.013 20
    17. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m41.939s + 3.200 25
    18. Michael Schumacher Mercedes 1m42.301s + 3.562 23
    19. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m43.792s + 5.053 20
    20. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m44.089s + 5.350 20
    21. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m44.359s + 5.620 18
    22. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m44.438s + 5.699 11
    23. Luiz Razia Lotus-Renault 1m44.542s + 5.803 9
    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m45.019s + 6.280 23
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5961329
    GP Cina, Prove Libere 2: miglior tempo per Vettel
    Sebastian Vettel ha ottenuto il miglior tempo anche nella seconda sessione di prove libere del venerdì del Gran Premio della Cina di F1. A Shanghai Vettel dopo il miglior tempo della mattinata si è ripetuto nella sessione pomeridiana girando in 1.37.688 davanti alle McLaren di Lewis Hamilton e Jenson Button, staccate di pochi decimi.

    Nico Rosberg e Michael Schumacher hanno mostrato prestazioni incoraggianti per la Mercedes con il quarto e quinto tempo, a meno di mezzo secondo da Vettel.

    Felipe Massa è sesto con la Ferrari. Il suo compagno di squadra, Fernando Alonso, è solo 14mo dopo aver accusato un problema idraulico sulla sua Ferrari. Lo spagnolo è tornato in pista a fine sessione, completando un run a gomme morbide ma senza l’utilizzo dell’ala mobile (DRS).

    Hamilton e Button hanno mostrato il loro passo dopo una prima sessione in sordina ma hanno iniziato il pomeriggio con ottime prestazioni. I due inglesi sono scambiati le posizioni di vertice piu’ volte prima che Button si portasse al comando con 1.39.431 dopo dieci minuti.

    Piu’ tardi è toccato a Rosberg portarsi al comando. Anche Pastor Maldonado è stato tra le prime posizioni ad inizio sessione dopo aver deciso di utilizzare la mescola morbida.

    Dopo i primi 30 minuti Massa si è portato in testa con gomme morbide in 1.38.570. Rosberg ha risposto scendendo sull’1’37″ con gomme morbide mentre Schumacher è balzato in seconda posizione dopo i primi 60 minuti. Poco dopo Hamilton ha ripreso il comando delle classifica con Button alle sue spalle. Entrambi avevao ottenuto le loro prestazioni con gomme morbide.

    Ma Vettel ha poi risposto alle due McLaren girando in 1.37.688 poco dopo.

    Ancora una sessione difficile per Nick Heidfeld dopo l’incidente della mattinata. Il tedesco ha toccato ancora le barriere dopo un fuoripista alla curva 12. Dopo aver mantenuto acceso il motore Heidfeld è tornato ai box senza ala anteriore, ma è stato costretto a fermarsi prima di raggiungere i box. Heidfeld è poi stato riportato ai box a spinta dai meccanici ed è tornato in pista negl ultimi 25 minuti.

    Sessione difficile anche per Paul di Resta, la sua Force India ha accusato un problema di pressione della benzina che l’ha tenuto ai box per tutte le prove.

    Solo un giro cronometrato per Tonio Liuzzi con la HRT. Ancora problemi per la Virgin di Timo Glock.



    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    -----------
    Risutlati completi prove libere2
    Pos Driver Team Time Laps
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m37.688s 34
    2. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m37.854s + 0.166 22
    3. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m37.935s + 0.247 31
    4. Nico Rosberg Mercedes 1m37.943s + 0.255 34
    5. Michael Schumacher Mercedes 1m38.105s + 0.417 29
    6. Felipe Massa Ferrari 1m38.507s + 0.819 36
    7. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m38.735s + 1.047 35
    8. Nick Heidfeld Renault 1m38.805s + 1.117 26
    9. Vitaly Petrov Renault 1m38.859s + 1.171 31
    10. Mark Webber Red Bull-Renault 1m39.327s + 1.639 33
    11. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m39.538s + 1.850 33
    12. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m39.667s + 1.979 37
    13. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m39.771s + 2.083 18
    14. Fernando Alonso Ferrari 1m39.779s + 2.091 17
    15. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m39.828s + 2.140 25
    16. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m39.925s + 2.237 32
    17. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m39.953s + 2.265 30
    18. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m40.476s + 2.788 30
    19. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m41.482s + 3.794 32
    20. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m42.902s + 5.214 25
    21. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m43.850s + 6.162 3
    22. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m44.008s + 6.320 35
    23. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m44.747s + 7.059 12
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962194
    La FIA ha chiesto alla Sauber di aumentare la sicurezza della cabina di guida
    Pubblicato da Scrittore fiorentino il: 15 aprile 2011

    La FIA ha chiesto alla Sauber se ci sono possibilità di poter migliorare la sicurezza del posto guida del pilota dopo il grave episodio accaduto durante il Gp della Malesia sulla vettura di Perez. Il pilota messicano è stato costretto al ritiro dopo che la sua vettura è stato colpito da un oggetto che ne ha trafitto il telaio.

    Dopo un attenta analisi James Key, direttore tecnico del team ha rivelato che la Sauber di Perez è stata trafitta da un oggetto non identificato che ha danneggiato il telaio, ha colpito la centralina di gestione del motore che ha ammutolito il propulsore costringendo Perez al ritiro. L’oggetto è poi uscito dalla macchina rendendo la sua identificazione problematica.

    Il primo sospetto ha portato alla Toro Rosso ma la scuderia faentina ha dichiarato che le sue vetture sono tornate ai box complete di tutti i particolari.

    “Quello che è successo è spaventoso” ha dichiarato James Key. “L’alettone anteriore è rimasto molto danneggiato come pure la parte posteriore del telaio. E’ passa attraverso il lato inferiore del telaio, nella zona della barca (la parte sotto al muso) e l’ha trafitto. E’ andato dritto verso il pannello di Zylon attraverso il telaio e poi sulla centralina. Ha distrutto la centralina e la macchina si è fermata. Poi si è rotolato attraverso il sidepod ed è uscito fuori dalla macchina. Nell’impatto ha danneggiato le strutture del sidepod stesso. Qualunque cosa fosse, viaggiava molto velocemente oppure era molto pesante e aveva tanto slancio”.


    Fonte: http://www.formula1news.info/
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962195
    GP Cina, Prove Libere 3: Vettel davanti alle McLaren
    Sebastian Vettel ha ottenuto il miglior tempo anche nella terza e ultima sessione di prove libere del Gran Premio della Cina. A Shanghai il campione del mondo della Red Bull Racing ha preceduto le due McLaren Mercedes di Jenson Button e Lewis Hamilton, risalito in terza posizione nelle fasi finali e parso in difficoltà con tanto di fuoripista. Quarto tempo per la Mercedes GP di Nico Rosberg, al vertice della classifica per gran parte della sessione.

    Ferrari in quinta e sesta posizione con Fernando Alonso e Felipe Massa.

    Vitaly Petrov conferma la competitività della Renault con il settimo tempo davanti ad Adrian Sutil (Force India), Michael Schumacher (Mercedes) e Paul di Resta (Force India).

    Lo scozzese è stato il primo a scendere in pista e si è quindi portato subito in testa. Dopo i primi 20 minuti Schumacher si è portato al comando. Poi è toccato alle McLaren prendere il comando verso metà sessione con Button che ha girato in 1.37.367. Il campione del mondo è poi sceso a 1.36.918 ma Vettel, a 28 minuti dal termine ha girato in 1.36.053 mentre Webber ha accusava un problema elettrico, probabilmente legato al KERS.

    A 20 minuti dal termine Schumacher si è portato a 88 millesimi da Vettel con gomme morbide ma Rosberg ha fatto meglio portandosi in testa con 1.35.677. Webber ha finalmente fatto un giro cronometrato a 15 minuti dal termine, ma senza KERS, e dopo aver ottenuto il sesto tempo è tornato ai box, scontento della vettura.

    Rosberg è rimasto al comando fino agli ultimi minuti quando i run a gomme morbide hanno determinato la classifica finale della sessione con Vettel ancora al comando davanti alle McLaren, unico in grado di scendere sotto la barriera dell’1’35″.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/

    ------------
    Risultati completi prove libere3
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m34.968s 13
    2. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m35.176s + 0.208s 15
    3. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m35.373s + 0.405s 14
    4. Nico Rosberg Mercedes 1m35.677s + 0.709s 18
    5. Fernando Alonso Ferrari 1m35.818s + 0.850s 17
    6. Felipe Massa Ferrari 1m35.971s + 1.003s 15
    7. Vitaly Petrov Renault 1m36.098s + 1.130s 18
    8. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m36.125s + 1.157s 15
    9. Michael Schumacher Mercedes 1m36.141s + 1.173s 14
    10. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m36.370s + 1.402s 18
    11. Nick Heidfeld Renault 1m36.404s + 1.436s 16
    12. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m36.582s + 1.614s 18
    13. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m36.596s + 1.628s 17
    14. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m36.717s + 1.749s 16
    15. Mark Webber Red Bull-Renault 1m36.896s + 1.928s 5
    16. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m36.953s + 1.985s 14
    17. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m37.007s + 2.039s 20
    18. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m37.304s + 2.336s 18
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m38.176s + 3.208s 12
    20. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m38.739s + 3.771s 12
    21. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m39.938s + 4.970s 17
    22. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m39.998s + 5.030s 16
    23. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m40.593s + 5.625s 17
    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m40.881s + 5.913s 18
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962206
    Gran Premio della Cina - Sempre e solo Vettel, Ferrari in terza fila a 1"
    Terza pole per il campione del mondo della Red Bull Sebastian Vettel. Jenson Button chiude al secondo posto. Seconda fila formata da Hamilton e l'ottimo Nico Rosberg (Schumacher eliminato in Q2). Terza fila tutta Ferrari con Alonso e Massa. Mark Webber eliminato in Q1

    Terza pole position su tre per il campione del mondo Sebastian Vettel che anche in Cina piazza la sua Red Bull numero 1 al primo posto della griglia. Ormai lo show in solitario del campione tedesco non fa più notizia. Vettel in Q3 rifila un 1:33.706 imprendibile anche per le uniche avversarie in grado di stare dietro al team austriaco, le McLaren. Jenson Button infatti conferma il suo buon momento piazzando la sua monoposto in seconda posizione a oltre mezzo secondo. Seconda fila formata da Lewis Hamilton e dal sorprendente Nico Rosberg che porta la sua Mercedes al quarto posto vincendo, anzi stravincendo la sfida con il compagno Michael Schumacher, eliminato ancora una volta in Q2. Ottima prestazione per la Toro Rosso che conclude con entrambi i piloti in top ten.

    Questa la griglia di partenza ma due sono le grandi notizie del giorno: l'eliminazione di Mark Webber in Q1 e il distacco abissale (quasi un secondo e mezzo) delle Ferrari. Una notizia questa che non fa certo piacere ai tifosi della Rossa. Imbarazzante il giro veloce di Alonso in Q3 con una Ferrari che già nel primo parziale accusa un ritardo di mezzo secondo. Poco da dire e tanta la delusione. Alonso e Massa (non certo colpevoli di questa nuova mezza disfatta) si accomodano, nonostante assenze illustri (Webber su tutti), in terza fila mancando, e non è certo un gran bel risultato, la seconda. Preoccupante in Cina la situazione gomme con i due ferraristi costretti più volte a zigzagare in pista per portare a regime le Pirelli.

    Chi si inserisce in seconda fila è Nico Rosberg che rifila una mazzata non indifferente a Michael Schumacher. Il Kaiser non riesce proprio a inserirsi nella top ten e in Cina rischia addirittura di accompagnare Webber ai box in Q1. Tutto questo mentre il buon Nico Rosberg viaggiava su buoni tempi. Un segnale preoccupante per Ross Brawn e la Mercedes.

    Ottimo sabato di qualifiche per la Toro Rosso che termina in top ten con lo spagnolo Alguersuari settimo (a ben 2" da Vettel) e Sebastien Buemi Nono. Chi continua invece a deludere è la Williams che anche in Cina non riesce a far meglio del quindicesimo posto con l'esperto Ruben Barrichello mentre il campione GP2 Maldonado si accomoda in 17esima posizione.

    Giornata in chiaroscuro per le Lotus Renault. Dopo le ottime prestazioni di Melbourne e Sepang Petrov e Heidfeld pagano un certo ritardo in Cina. Il russo termina al decimo posto ed esce in Q3 per problemi tecnici mentre il tedesco, sostituto di Robert Kubica, chiude in sedicesima posizione.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/


    ----------
    Risultati completi qualifiche

    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962224
    INTERVISTE E COMMENTI POST-QUALIFICHE

    Gran Premio della Cina - Vettel "Bene ma gara è altra storia"
    Vettel contento ma preoccupato per l'eccessivo entusiasmo in casa Red Bull. Il tedesco mette in guardia tutti e avverte: "Non abbassiamo la guardia". Button: "Credevo nella pole ma Vettel ha fatto un tempo stratosferico"

    Sebastian VETTEL "Vietato rilassarsi!" - Per Sebastian Vettel l'unico problema è il rischio di rilassarsi e di sentirsi imbattibile. Il tedesco della Red Bull ha centrato il tris, conquistando la pole anche in Cina e ripetendo il risultato ottenuto in Australia e in Malesia: "Ce l'ho fatta un'altra volta ma devo ricordare a me stesso e alla squadra che ogni volta è difficile centrare la pole. Oggi, per esempio, non tutto è andato così liscio come pensavamo. Nella Q2 non ero a mio agio, ho commesso un errore, ma nonostante tutto ero abbastanza sicuro di me stesso e, infatti, siamo riusciti a migliorare nella Q3. Abbiamo fatto un buon lavoro, ma adesso dobbiamo concentrarci sulla gara di domani che sarà lunga e difficile. Siamo felici perchè la macchina è a posto e abbiamo tutte le ragioni per essere ottimisti, ma la minaccia è sempre quella di sentirsi troppo forti, dobbiamo fare in modo che ciò non accada. Domani è un altro giorno, è come se oggi non avessimo fatto nulla".

    Jenson BUTTON "Tempo Vettel imprendibile" - Jenson Button partirà dalla seconda posizione nel Gp di Cina in programma domani a Shanghai. Il pilota inglese della McLaren-Mercedes si è arreso alla Red Bull guidata dal tedesco Sebastian Vettel: "Si spera sempre, ma il passo della Red Bull nella terza manche è stato fantastico. Ci abbiamo provato, ma abbiamo dovuto accontentarci del secondo posto. Quando ho visto il tempo di Sebastian, ho capito che si poteva lottare solo per il secondo postò. Questo è il migliore risultato dell'anno, siamo soddisfatti. Il team ha fatto un ottimo lavoro ribaltando la macchina negli ultimi due giorni".

    Lewis HAMILTON "Mi sono concentrato sulla gestione delle gomme" - "Già nel venerdì abbiamo avuto ottime sensazioni. E anche in qualifica io Jenson siamo stati sempre davanti. Non posso non fare i complimenti a Jenson che ha fatto un gran bel lavoro. Io potevo forzare di più ma ho preferito tenere buono il set di gomme per la gara. È stato un compromesso ma sono felice di questa decisione. Visti i risultati in Malesia ho dato molta attenzione alla gestione delle gomme per la gara di domenica. Se tutto andrà secondo previsione sarà una domenica positiva per la McLaren".

    Mark WEBBER "E' stata una giornata molto frustrante". Mark Webber non riesce a nascondere la propria amarezza dopo l'errore di strategia che gli è costata l'eliminazione nel Q1 delle qualifiche al Gran Premio di Cina: "Pensavamo di farcela con le gomme Prime, ma non sono riuscito a far funzionare le gomme nel mio secondo giro - prova a spiegare l'australiano della Red Bull, che domani partirà dalla 18esima posizione - Vedremo cosa possiamo fare stasera ma non posso che guardare avanti. Non ricordo nemmeno l'ultima volta che sono stato eliminato nel Q1, credo sia stato tantissimo tempo fa. E' stata una pessima giornata".

    Chris HORNER (Team Principal Red Bull) - "La terza pole di Sebastian è una grande soddisfazione per il lavoro del team, se poi pensiamo alla strategia tutto è andato nel migliore dei modi. Vettel domenica potrà contare su gomme fresche, non abbiamo dovuto fare sforzi eccessivi in questo senso e questo ci aiuterà. Siamo sicuramente molto amareggiati per Mark Webber. Abbiamo scelto le due per il secondo giro lanciato ma non è stata la decisione giusta, le gomme non sono andate in temperatura e Mark ha avuto difficoltà che hanno complicato le cose".

    Martin WHITMARSH (Team Principal McLaren) - "Abbiamo fatto delle ottime qualifiche approfittando del buon assetto trovato nelle libere del venerdì. Positivo anche il lavoro sulle gomme in vista della gara. Devo dire che ottenere in questo momento della stagione un secondo e terzo posto in griglia è davvero una gran bella cosa, un bel segnale. Jenson in Q3 è stato fantastico e Lewis invece penso abbia fatto un discorso da campione preservando le gomme per la gara"

    Michael SCHUMACHER - "Non è certo andata bene al sottoscritto ma la Mercedes ha fatto un buon passo avanti e questo è l'importante. Nico ha chiuso al quarto posto e questo è il nostro obiettivo. Purtroppo non ho fatto un Q2 positiva e domenica partirò dal 14esimo posto in griglia. Sono deluso ma pronto per lottare in gara nel tentativo di recuperare posizioni e portare punti importanti per il team".

    Jaime ALGUERSUARI - "Prima di tutto voglio congratularmi con il team Toro Rosso che ha fatto un lavoro straordinario. Portare Sebastian e il sottoscritto nella top ten è un risultato grandioso. La bandiera rossa sicuramente ci ha aiutato ma siamo stati bravi ad approfittare delle situazioni e fare il nostro lavoro. In gara tutto può succedere e le gomme, ancora una volta, giocheranno un ruolo chiave. Se prenderemo le scelte giuste e avremo un po' di fortuna porteremo a casa un buon risultato".


    -------------
    Gran Premio della Cina - Alonso "Questa è una Ferrari da terza fila"
    Lo spagnolo è realista e conferma l'obiettivo della Rossa. La Ferrari adesso è da terza fila ma in gara il passo della 150° Italia è buono. Questo il pensiero di Fernando Alonso mentre Felipe Massa nota un piccolo passo avanti rispetto alla Malesia...

    ALONSO "Questo è il massimo per questa Ferrari" - Fernando Alonso deve accontentarsi del quinto posto ottenuto nelle qualifiche del Gp di Cina. Il pilota della Ferrari partirà in terza fila con il suo compagno, il brasiliano Felipe Massa, che ha fatto segnare il sesto tempo: Il quinto e il sesto posto erano il massimo che si poteva ottenere», dice l'asturiano ai microfoni della Rai dopo le prove ufficiali sul tracciato di Shanghai. In pole position, ancora una volta, c'è la Red Bull del tedesco Sebastian Vettel. La monoposto del campione del mondo ha rifilato quasi 1.5 alle rosse: "La Red Bull continua ad essere irraggiungibile soprattutto sul singolo giro. Il distacco che abbiamo accusato è simile a quello che avevamo nel Gp d'Australia. Noi non riusciamo ad essere veloci in qualifica e in gara".

    Felipe MASSA "E'andata meglio che in Malesia" - Felipe Massa sul sito ufficiale della Ferrari (Foto AP/LaPresse) analizza il suo sabato di Qualifiche: “E’ andata un pochino meglio che in Malesia ma siamo ancora indietro. Non è una sorpresa la prestazione di Vettel, lo è semmai quella di Webber. Anche la McLaren va più forte di noi e la Mercedes è migliorata e sarà un avversario durissimo domani in gara. In Q2, dopo la bandiera rossa, sono uscito subito per cercare di essere il primo e avere pista libera. Davanti a me c’era Perez ma l’ho superato nel giro di lancio ed è stato un bene perché così sono riuscito a fare un giro pulito e a migliorare il mio tempo. Spero tanto di fare come in Malesia, cioè di avere un salto di prestazione fra qualifica e gara: se dovesse essere così, allora un podio potrebbe non essere impossibile. La pista è migliorata molto rispetto a ieri: c’è più aderenza e le macchine scivolano meno, consumando così meno gli pneumatici: sarà un fattore di cui tener conto nella definizione della strategia ideale.”

    Stefano DOMENICALI "Lavoriamo per essere i migliori..." - Queste le dichiarazioni del Team Principal Stefano Domenicali: “Prima di tutto voglio esprimere, a nome di tutta la squadra, la gioia per l’evoluzione positiva delle condizioni di salute di Paolo Santarsiero, un nostro meccanico che giovedì sera è stato colpito da un aneurisma alla testa ed è stato successivamente operato presso l’ospedale Rui Jin di Shanghai. Detto questo, siamo qui per correre e per cercare di essere i migliori nel nostro sport ma, al momento, non è così. Qui si sono visti distacchi simili a quelli delle prime due qualifiche dell’anno e non poteva essere altrimenti, visto che la nostra macchina è rimasta praticamente uguale. Non possiamo certo essere contenti ma dobbiamo cercare di serrare le fila e tirare fuori il massimo in questo momento così difficile. In Australia e in Malesia abbiamo visto che il nostro passo di gara non è male rispetto agli altri, eccezion fatta per la vettura del leader del campionato: vedremo che cosa succederà qui.”

    Pat FRY "Gran passo avanti della Mercedes" - “Alla vigilia delle qualifiche avrei detto che la terza fila sarebbe stato il massimo cui potevamo aspirare perché ci sono almeno due macchine che, fino ad oggi, avevano dimostrato di essere più veloci della nostra. Oggi si è visto che anche la Mercedes ha fatto un passo avanti e, onestamente, non avevamo sufficiente prestazione per superarla ed approfittare della possibilità che si era presentata con l’eliminazione di Webber in Q1".


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com



  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962564
    F1: Kubica, incidente rally verso archiviazione
    Il pilota non ha sporto querela e le indagini non avrebbero accertato responsabilità

    Si avvia verso l'archiviazione l'inchiesta sull'incidente in cui è rimasto ferito il pilota di Formula 1 Robert Kubica. E' questa, secondo quanto si apprende in ambienti giudiziari, l'intenzione del sostituto procuratore di Savona Giovanni Battista Ferro.

    Le indagini non avrebbero accertato responsabilità: i collaudi e la valutazione del percorso del Rally di Andora, gara che Kubica avrebbe dovuto disputare il 6 febbraio, erano stati effettuati nel rispetto delle norme di sicurezza secondo quanto verificato dalla polizia stradale. A incidere sulla decisione dei magistrati, inoltre, è stata la volontà del pilota polacco, ricoverato da due mesi al Santa Corona di Pietra Ligure, dove è stato sottoposto a numerosi interventi chirurgici. Kubica non ha infatti presentato querela. Stessa decisione da parte del suo team.


    Fonte: http://www.datasport.it/
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962565
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5962832
    Gran Premio della Cina - Strepitoso HAMILTON, delusione FERRARI!
    Lewis Hamilton vince il Gran Premio della Cina con un sorpasso sul campione del mondo Sebastian Vettel a pochi giri dal termine. Massa sesto, Alonso settimo

    Una delle più belle gare degli ultimo tempi. Shanghai regala emozioni che mancavano da troppo tempo in Formula Uno. Merito delle Pirelli? Scelte dei team? Sicuramente i protagonisti assoluti sono stati i tre uomini sul podio: Lewis Hamilton, vincitore e autore di una gara da leggenda, con tanto di sorpasso finale sul fino a oggi imprendibile Sebastian Vettel secondo e forse il più amareggiato del trio. Chi sorride è sicuramente il terso classificato, Mark Webber, partito 18esimo e autore di una gara che passerà alla storia conclusa sul gradino basso del podio.

    Chi mastica amaro, per l’ennesima volta, è la Ferrari. Ormai le parole cominciano a scarseggiare, un po’ come le idee al muretto. Ennesimo fallimento strategico e difficile, davvero difficile trovare colpevoli, unici colpevoli di questo inizio di stagione da lacrime. Non ci siamo e l’unica speranza a questo punto sono, tanto per cambiare, gli errori altrui e qualche colpo dei due piloti. Troppo poco, vivere sperando non è certo lo stile Ferrari. Alonso chiude al settimo posto, Massa sesto dopo aver fatto una buona parte di gara nelle prime posizioni. Imbarazzante il finale con il brasiliano infilato da ogni lato di pista che scivola dalla seconda alla sesta posizione. Fallimentare la scelta delle due soste.

    Comincia male la gara di Sebastian Vettel, consapevole, forse troppo, del suo strapotere in pista. Il campione del mondo sbaglia completamente lo start e viene letteralmente bruciato da Lewis Hamilton. Parte bene anche Nico Rosberg e fino al pit stop la gara segue la trama fino ad oggi vista. Tutto si gioca sulla strategia di gara e proprio la prima sosta regala le prime emozioni. Clamoroso l’errore di Jenson Button che ferma la sua McLaren nel box Red Bull con Sebastian Vettel pronto per il suo pit stop. Imbarazzo dei presenti ma tutto si sistema con la perdita di posizione dell’inglese.

    Proprio sulle strategie si gioca la gara. I team prendono strade differenti e i risultati sono chiarissimi: sbaglia chi sceglie le due soste. Nel frattempo numerosi i sorpassi e contro sorpassi. Bellissimi i duelli tra Alonso e Schumacher e la rimonta, da leggenda, di Mark Webber. Da tempo non si vedevano tanti sorpassi e tanto spettacolo, un buon segnale di risveglio della Formula Uno. Per quanto riguarda la Ferrari è Massa, ancora una votla, a bruciare un Alonso che purtroppo comincia, forse, ad accusare una certa pressione e smarrimento dinanzi alla crisi della Rossa. Alonso ha poi la sfortuna di rientrare in pista dietro al Kaiser e quel Petrov ormai diventato un’ossessione per lo spagnolo.

    Chi approfitta della girandola di soste e attese è Nico Rosberg che beffa tutti e vola al comando della gara. Una prima posizione che il tedesco difenderà fino quasi al termine della gara quando verrà letteralmente travolto dalla Red Bull e dalla McLaren di Hamilton e Button scivolando al quinto posto. Al 37esimo giro un fatto che meriterebbe un pezzo a parte: Alonso riesce, finalmente, a superare Vitaly Petrov. Un sorpasso utile solo all’orgolio dello spagnolo.

    Il finale è da brividi: la Ferrari opta per le due soste ma le dure, pian piano abbandonano il povero Felipe Massa che si vede risucchiato completamente dal gruppone. Webber approfitta di una Ferrari costretta alla difesa ed effettua i sorpassi decisivi che lo riporteranno in scia al podio. Sbaglia anche la Red Bull con Vettel: due soste e Hamilton a cinque giri dalla fine brucia il campione del mondo Sebastian Vettel prendendo il comando della gara. A salvare la giornata della Red Bull ci pensa così Webber che con il sorpasso a Jenson Button completa la sua storica rimonta conquistando il gradino basso del podio.

    Per fortuna della Ferrari il Gran Premio della Cina si conclude al 56esimo giro. Alonso resiste all’attacco del Kaiser e Massa chiude in sesta posizione. Massa che avrà parole molto dure nei confronti della strategia Ferrari.

    Lewis Hamilton vince quindi il terzo appuntamento in terra cinese e lancia un chiaro messaggio: le Red Bull non sono invincibili e io sono un gran bel pilota. Anche perchè, dettaglio non da poco, la McLaren di Lewis ha rischiato seriamente di non prendere il via a causa di un problema tecnico a pochi minuti dal semaforo verde. Bagno d’umiltà invece per la Red Bull. Chi pensava a un mondiale finito dovrà ricredersi, e siamo solo all’inizio. Dopo il via in giro per il mondo il Circus fa ritorno in Europa e il bello deve ancora cominciare...


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/


    --------------
    Risultati completi gara
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/

  F1 2011: Gp di Cina

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina