1. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5979392
    Dopo 3 settimanae di sosta si torna nuovamente in pista.
    Questo Week-end,direttamente da Istanbul, seguiremo il Gp di Turchia :D


    Presentazione a cura di http://www.blogf1.it/
    Dopo tre lunghe settimane di pausa, la Formula 1 torna in pista il prossimo 8 maggio a Istanbul, per il Gran Premio della Turchia. Ad ospitare la quarta prova del mondiale è l’Istanbul Park, ossia uno dei circuiti più riusciti dell’architetto Herman Tilke.

    L’impianto, fortemente voluto da Bernie Ecclestone – che dal 2007 ne è diventato il proprietario – ha ospitato il suo primo GP nell’agosto del 2005. Da allora è sempre stato presente in calendario, nonostante l’interesse per la F1 da queste parti è davvero scarso. Ogni anno le tribune sono quasi deserte e per gli organizzatori sta diventando sempre più difficile mantenere la corsa in calendario.

    Il circuito è stato spesso definito come una piccola Spa Francorchamps, perché sorgendo in una zona collinare, presenta numerosi saliscendi e curvoni veloci, dove anche il talento dei piloti può fare la differenza. Tra le pieghe più famose, l’Istanbul Park può vantare la famigerata curva 8: si tratta di un insieme di quattro curve, da percorrere come se fosse una sola. Ne viene fuori una percorrenza di circa cinque secondi, con forze laterali costantemente sopra i 4G, rappresentando di fatto una sfida per i piloti, ma anche per la tenuta delle gomme.

    Il degrado delle gomme Pirelli potrebbe essere, ancora una volta, l’elemento chiave per l’attuazione della giusta strategia che permettere di vincere una corsa. La società italiana ha comunicato che per il GP di Turchia, porterà le gomme dure (Prime) e le gomme morbide (Option), esattamente come le prime tre gare che hanno inaugurato il mondiale.

    Lungo 5,338 Km, l’Istanbul Otodrom è un circuito molto tecnico, dove negli anni passati abbiamo assistito a noiosi trenini in corsa. Fa eccezione il 2010, dato che la lotta fraticida in Red Bull, finita con il botto, è uno degli eventi più eclatanti in questi anni di presenza della corsa turca. Quest’anno, sfruttando l’incognita Pirelli, il Kers e l’ala mobile, sicuramente assisteremo ad una gara tutt’altro che scontata.


    INFO
    Lunghezza del circuito: 5,338 km
    Giri da percorrere: 58
    Distanza totale: 309,396 km
    Numero di curve: 14 – 8 a sinistra, 6 a destra
    Senso di marcia: antiorario
    Mescole Pirelli: soffici/dure

    RECORD
    Giro prova: 1:25.850 – M Schumacher – Ferrari – 2006
    Giro gara: 1:24.770 – J Montoya – McLaren Mercedes – 2005
    Distanza: 1h24:34.454 – K Raikkonen – McLaren Mercedes – 2005
    Vittorie pilota: 3 – F Massa
    Vittorie team: 3 – Ferrari
    Vittorie motore: 3 – Ferrari, Mercedes
    Pole pilota: 3 – F Massa
    Pole team: 3 – Ferrari
    Pole motore: 3 – Ferrari
    Km in testa pilota: 806 – F Massa
    Km in testa team: 854 – Ferrari
    Km in testa motore: 854 – Ferrari
    Migliori giri pilota: 2 – K Raikkonen
    Migliori giri team: 3 – Ferrari
    Migliori giri motore: 3 – Ferrari
    Podi pilota: 3 – K Raikkonen, F Alonso, F Massa
    Podi team: 6 – McLaren, Ferrari
    Podi motore: 7 – Mercedes
    ———————————————–

    Albo d’oro
    01. 2005 K Raikkonen – McLaren Mercedes
    02. 2006 F Massa – Ferrari
    03. 2007 F Massa – Ferrari
    04. 2008 F Massa – Ferrari
    05. 2009 J Button – Brawn GP Mercedes
    06. 2010 L Hamilton – McLaren Mercedes




    ORARI TV:
    Venerdì 6 Maggio
    10:00-11:30 (09:00-10:30) Prove Libere 1
    14:00-15:30 (13:00-14:30) Prove Libere 2

    Sabato 7 Maggio
    11:00-12:00 (10:00-11:00) Prove Libere 3
    14:00-15:00 (13:00-14:00) Qualifiche – Rai Due/Rai HD

    Domenica 8 Maggio
    15:00 (14:00) Gara – Rai Uno/Rai HD

    tra parentesi gli orari italiani
  2. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5979399
    FIA: L’ultimatum di maggio per il GP Bahrain di F1 è sempre in vigore
    La FIA è ferma sulla data del primo maggio come termine ultimo per decidere il reinserimento del Bahrain nel campionato 2011.
    Con la deadline che si avvicina e i problemi nell’Emirato che non sembrano affatto risolti, il patron della F1 Bernie Ecclestone ha tuttavia dichiarato, ieri, che vorrebbe aspettare fino a “inizio giugno” per una decisione definitiva: “Dobbiamo aspettare un po’ per capire esattamente come stanno evolvendo le cose”, scrive riportando le sue parole il Mirror.

    Il corrispondente del Daily Telegraph Tom Cary ha affermato che la nuova posizione assunta da Ecclestone ha colto di sorpresa la FIA: “Per quello che ci riguarda una decisione va presa entro domenica. Magari aspetteremo lunedì mattina per fare l’annuncio, ma non abbiamo parlato con Ecclestone per concedere delle proroghe sulla questione”, ha dichiarato un portavoce.

    E poichè Ecclestone ha dichiarato, sempre ieri, che invece dei colloqui in tal senso con Jean Todt ci sono stati, appare evidente come i due siano ancora ai ferri corti.

    Il portavoce della FIA ha concluso: “La decisione sarà un incontro tra le volontà della FIA, della Formula One Management [cioè Ecclestone] e delle autorità del Bahrain”.

    ---------
    La Formula 1 ritornerà in Bahrain in un “futuro prossimo”
    Gli organizzatori del Bahrain Grand Prix hanno comunicato che la Formula 1 tornerà “nel prossimo futuro”, ma non sono ancora in grado di capire se sarà possibile ospitare la gara di quest’anno.

    Il termine per gli organizzatori di Sakhir per informare la FIA se sarà possibile inserire in calendario la gara di F1 in questa stagione scade oggi, anche se Bernie Ecclestone ha accennato all’inizio di questa settimana che avrebbe voluto dare al Bahrain più tempo.

    La gara avrebbe dovuto aprire la stagione a metà marzo, ma è stata rinviata a causa delle tensioni politiche nel paese.

    Benché tale situazione sia ancora in corso, il presidente del Bahrain International Circuit, Zayed Rashid Alzayani, ha detto in un comunicato oggi che le condizioni stanno migliorando in Bahrain.

    “Siamo profondamente grati per la comprensione della Formula One Management e la FIA in quanto sono stati momenti difficili,” ha detto. “Ringraziamo anche il continuo supporto della comunità internazionale del motorsport e i fans della Formula 1 di tutto il mondo.”

    “Chiaramente la nostra priorità nazionale è quella di trovare una soluzione alle difficoltà che il regno del Bahrain sta vivendo, ma la situazione è in continua evoluzione e la sicurezza nel paese sta progressivamente migliorando.”

    “Il Gran Premio del Bahrain è un momento di festa e di accoglienza, la gara è una fonte di grande orgoglio per il Bahrain. Si tratta di una vetrina per il mondo e siamo lieti di accogliere i team e piloti e tutti i soggetti coinvolti nella Formula 1 qui in un futuro molto prossimo.”

    Ecclestone è convinto che la F1 potrebbe fare un ritorno di successo in Bahrain, ma ha anche omesso di dire se ciò avverrà nel 2011 o 2012.

    “L’impegno del Bahrain in Formula 1 è stato chiaro sin dall’inizio,” ha detto Ecclestone. “Anche se ovviamente il regno ha dovuto far fronte a problemi di importanza nazionale, non è mai stato messo in dubbio il futuro del Gulf Air Bahrain Grand Prix, considerato di fondamentale importanza.”

    “In otto anni, il mio rapporto con il Bahrain è sempre stato finalizzato a produrre un evento speciale.”


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  3. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5979404
    Ecclestone: “La Commissione Europea bloccherebbe l’acquisto della F1 da parte di Murdoch”
    Bernie Ecclestone ha dichiarato ieri che la Commissione Europea si opporrebbe all’acquisto dei diritti commerciali della F1 da parte di Rupert Murdoch.

    Il boss della Formula 1 ha spiegato all’Indipendent che c’è un accordo per mantenere la categoria su televisioni gratuite mentre Murdoch è il proprietario dei canali a pagamento BSkyB e Sky Italia ed è uno dei piu’ convinti sostenitori dei contenuti a pagamento su Internet tanto che le versioni online del Times e di News of The World sono già disponibili solo per gli abbonati.

    “Sono sicuro che la Commissione Europea non darebbe il via libera perchè l’accordo con loro prevede che la F1 vada in onda su televisioni gratuite” ha dichiarato Ecclestone.

    Secondo l’80enne “la FIA o i Team” sarebbero riluttanti a supportare la vendita.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com


    -----------
    Formula 1 - Ecclestone vuole salvare Istanbul
    Continua la corsa contro il tempo per salvare il Gran Premio di Turchia. L'accordo tra Fia e Istanbul non c'è ma Ecclestone vuole evitare la rottura totale tra le due parti

    Bernie Ecclestone tenta di salvare il gp della Turchia. Quello del prossimo 8 maggio potrebbe essere l'ultimo visto che già nei giorni scorsi è trapelato che gli organizzatori non sono riusciti a trovare un'intesa col boss della F.1 per prorogare l'accordo.

    "La Turchia è in generale uno dei nostri circuiti migliori. Tutta l'organizzazione è buona in Turchia, l'unico problema è il numero degli spettatori. Sarei deluso se perdessimo questo evento, ma non possiamo continuare a sovvenzionarlo".

    Ecclestone ha ribadito che non c'è alcuna possibilità di trattare con Rupert Murdoch e col miliardario messicano Carlos Slim per la vendita dei diritti della F.1 e sulla cessione della quota di maggioranza (62%) della squadra di calcio del Qpr, vicina alla promozione in Premier League ha detto:

    "Penso che abbiamo bisogno di aspettare e vedere cosa succede. Se siamo fortunati e vinciamo il campionato faremo il punto della situazione. Sento in giro un sacco di fesserie".

    Infine Bernie Ecclestone sembra intenzionato a prorogare il termine per la decisione degli organizzatori del Gran Premio del Bahrain, rinviato a causa della situazione politica del paese. La FIA ha dato tempo agli organizzatori fino all' 1 maggio per capire se è possibile organizzare la gara in questa stagione, ma la situazione della sicurezza in Bahrain è ancora critica ed Ecclestone potrebbe offrire qualche settimana di tempo in più.

    "Abbiamo bisogno di attendere un po' per vedere esattamente come si evolve esattamente la situazione". La nuova data più probabile per il Gp del Bahrain potrebbe essere quella del 6 o 20 novembre”.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  4. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5979409
    F1: Kubica può tornare a casa
    A 76 giorni dall'incidente nel rally, il pilota lascia l'ospedale

    Robert Kubica ha lasciato l'ospedale. Settantasei giorni dopo l'incidente nel rally di Andora, in cui è rimasto gravemente ferito alla gamba destra (frattura) e alla mano destra (lesioni multiple), il pilota della Lotus-Renault è stato dimesso dall'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Lo rende noto un comunicato dell'Asl locale.

    Il polacco, che in questo mondiale 2011 di Formula 1 è stato soStituito da Nick Heidfeld, trascorrerà ora un breve periodo di riposo a Montecarlo, per poi proseguire la lunga riabilitazione. Non mancheranno le visite periodiche al nosocomio ligure: l'equipe medica che lo ha avuto in cura, e lo ha sottoposto a numerosi interventi chirurgici, continuerà a seguire il suo recupero.

    ----------
    F1: Kubica, in estate test per capire se tornerà
    Il medico del pilota è ottimista: "Sta bruciando le tappe, ha buona sensibilità in tutto il corpo"

    "Soltanto verso fine agosto potremo dire se Kubica potrà tornare a correre. Era importante che dopo oltre due mesi ritornasse a casa. Per ora sta bruciando i tempi ed è per questo che gli abbiamo concesso qualche giorno di riposo". Parola del dottor Riccardo Ceccarelli sulle condizioni di Robert Kubica che ha lasciato l'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

    Il 26enne pilota polacco della Renault rimase coinvolto in un incidente a febbraio durante una prova di trasferimento del Rally delle Ronde di Andora, in provincia di Savona. Nell'impatto la mano destra di Kubica ha subito gravi danni. Dopo un'operazione di sette ore, è stata rivascolarizzata e le fratture sono state ricomposte.

    "La natura deve fare il suo corso - aggiunge Ceccarelli - , ma Robert ha più volte dimostrato di essere molto forte". Sono soprattutto i tessuti nervosi della mano a destare le maggiori preoccupazioni: la rigenerazione dei nervi è un processo molto lungo. Per ora il pilota sembra aver recuperato una buona sensibilità, ma non in tutte le zone del corpo. Le gambe, ad esempio, non presenterebbero grossi problemi. Kubica tornerà periodicamente in ospedale per i controlli di routine.


    -------------
    F1: dottor Lanza "Kubica ha grande grinta"
    Il medico che ha eseguito le operazioni sul pilota spiega la decisione di dimetterlo

    "Come sta Robert? Direi che sta decisamente bene, in linea di massima la situazione è molto soddisfacente". Francesco Lanza, direttore di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure, che ha eseguito le quattro operazioni su Robert Kubica, spiega ai microfoni di 422race.com la decisione di dimettere il pilota polacco dal nosocomio. "Anche di umore sta bene - continua - Oltretutto, per come l'ho conosciuto io, è una persona di grande carattere e grande grinta. Direi che senz'altro l'umore è molto alto. La dimissione era già in programma, perchè non è che si può rimanere per sei-sette mesi in un ospedale. Anche lui aveva bisogno di riprendere la sua vita quotidiana. Poi, avendo potuto riprendere la sua autonomia deambulatoria, questo gli permetteva anche di gestirsi più facilmente dal punto di vista ambulatoriale, non necessariamente in ospedale. La riabilitazione si sta svolgendo secondo i tempi previsti. E' andato tutto abbastanza liscio, per fortuna".

    Francesco Lanza illustra i programmi di Kubica per i prossimi mesi. "Dovrà fare ancora dei controlli, mentre la fisioterapia la proseguirà in siti ambulatoriali più consoni alla sua sede. Poi farà dei controlli da noi per vedere l'evoluzione. Con quale frequenza? Più o meno mensile. Poi, per la riabilitazione della mano, ad esempio, è ancora agganciato con alcuni fisioterapisti che l'avevano in cura (il dottor Ceccarelli, ndr)". Per quanto riguarda la possibilità del ritorno in macchina, invece il dottore dice: "Non si possono fare previsioni di questo tipo, nè in un senso nè nell'altro. Direi che le prospettive sono senz'altro molto migliori di quelle da cui siamo partiti e questo è molto importante".



    Fonte: http://www.datasport.it/
  5. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5981196
    l 3 Giugno si decide per il Gp del Bahrain
    Pubblicato da Scrittore fiorentino

    La FIA ha reso noto tramite un comunicato di aver concesso un mese di tempo alla Federazione Motoristica del Bahrain per decidere se disputare o meno il Gp del Bahrain. La decisione è un accordo tra la FIA, le autorità competenti del Bahrain e la FOM (Formula One Management). Il 3 Giugno è in programma il WMSC a Barcellona e in tale sede verrà deciso il da farsi.

    Ecco qui di seguito il comunicato pubblicato sul sito della FIA:



    “La Federazione Internazionale dell’Automobile ha concesso alla Federazione Motoristica del Bahrain e al Bahrain International Circuit una proroga fino al 3 giugno, data del FIA World Motor Sport Council a Barcellona.

    “Questa decisione è stata presa previa consultazione con le autorità competenti del Bahrain e la Formula One Management, il promotore internazionale”.



    Fonte: http://www.formula1news.info


    ------------
    Formula 1 - Coughlan, da 'spia' a 'ingegnere capo'
    Dopo quattro anni, l'ingegnere della McLaren coinvolto nella "spygate" per aver fotocopiato nel 2007 i piani della nuova Ferrari di Formula 1, Mike Coughlan si unirà al team della William F1

    La Williams F1 ha annunciato oggi che Mike Coughlan si unirà al team nel giugno 2011 con il ruolo di ingegnere capo. Mike Coughlan è l'ingegnere della McLaren coinvolto nella "spygate" per aver fotocopiato nel 2007 i piani della nuova Ferrari di Formula 1.

    Dopo cinque anni alla corte di Ron Dennis come Chief Designer, fu licenziato e da allora ha applicato le sue capacità soprattutto come ingegnere capo per lo sviluppo del mezzo militare della Ocelot Light Protected Patrol Vehicle e nella Nascar statunitense per la Michael Waltrip Racing.

    "Mike Coughlan è un ottimo ingegnere con una vasta esperienza sia in Formula Uno che nel genio civile e della difesa. Ha lasciato la F.1 nel 2007 a causa di un comportamento che egli riconosce essere sbagliato e per il quale rammarica profondamente. I suoi due anni di squalifica dallo sport è scaduto da tempo e Mike è ora determinato a dimostrare a se stesso di essere una nuova persona. Williams è felice di essere in grado di dargli l'opportunità di fare questo e siamo molto lieti di avere uno degli ingegneri più bravi e competitivi nello sport che ci aiuterà a tornare verso la parte anteriore della griglia. Questo è il primo passo per ri-costruire e rafforzare il nostro gruppo tecnico" ha detto il team principal Frank Williams.

    "Sono grato alla Williams per avermi dato questa opportunità. La mia esperienza nel 2007 mi ha cambiato la vita. Da allora, ho cercato di mettere le mie competenze a buon uso nella progettazione del veicolo Ocelot il cui scopo è di trasportare i soldati in tutta sicurezza. Ho anche apprezzato il mio tempo con Michael Waltrip Racing: sono un'ottima squadra e a loro vanno i miei migliori auguri per il futuro. Ora, non vedo l'ora di tornare ad uno sport che amo e di entrare in una squadra che ho ammirato per molti anni. Mi dedicherò alla squadra e far sì che torniamo alla competitività nel rispetto delle norme etiche di cui Williams è sempre stato sinonimo" ha commentato Mike Coughlan.


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com
  6. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5982189
    Williams: Head si ritirerà a fine stagione
    La stagione 2011 sarà l’ultima di F1 per Patrick Head. Adam Parr, CEO della Williams, lo ha rivelato oggi. Il 64enne ha ceduto il suo ruolo di direttore tecnico qualche anno fa e ha ammesso che non parteciperà a molte gare quest’anno nel ruolo di direttore dell’ingegneria.

    Head, socio di Frank Williams, ha incassato molti milioni dalla quotazione del team sul mercato azionario di Francoforte e si ritirerà definitivamente a fine 2011.

    Parr lo ha annunciato in una teleconferenza con i media in cui ha anche comunicato l’avvicendamento al vertice del reparto tecnico del team tra Sam Michael e Mike Coughlan che arriverà a Grove il mese prossimo.

    “Coughlan sarà responsabile della FW34, la vettura dell’anno prossimo, e del suo sviluppo” ha dichiarato Parr. Coughlan fu squalificato per due anni dalla F1 nel 2007 per la spy-story Ferrari-McLaren.

    Anche Jon Tomlinson, responsabile dell’aerodinamica, sarà sostituito e Parr ha dichiarato che prossimamente il team annuncerà nuove assunzioni.

    “Ci sono un po’ di cambiamenti in arrivo, quindi verso la fine dell’anno avremo un nuovo gruppo per il 2012 e oltre” ha aggiunto Parr che ha rivelato di aver offerto le sue dimissioni a Frank Williams. “Sono state rifiutate dagli azionisti, ma cio’ non vuol dire che non mi senta responsabile di questo fallimento”.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/
  7. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5983806
    Williams F1: Head smentisce il suo ritiro
    Patrick Head ha reagito con rabbia alla notizia secondo la quale si ritirerà definitivamente dalla F1 alla fine del 2011.

    Finora, il 64enne cofondatore della Williams, aveva messo in vendita la maggioranza delle sue quote del team, dichiarando che il pensionamento non era poi troppo distante.
    “Ma ancora non sono a quel punto, e voglio giocare un ruolo importante nel riportare la Williams in lotta per posizioni importanti”, ha dichiarato a febbraio.
    Mentre spiegava il motivo delle dimissioni di Sam Michael e Jon Tomlinson, martedì, il presidente del team Adam Parr aveva annunciato ai reporter che Head “si sarebbe ritirato, a un certo punto della stagione”.
    Ma Patrick è apparso sorpreso quando è stato informato della dichiarazione di Adam Parr: “Ciò che mi dite mi suona nuovo. Non è nella posizione di fare una dichiarazione simile. I miei piani non sono di dominio pubblico, e lo saranno solo quando sarò io a fare una dichiarazione, nel prosieguo dell’anno”.
    Nel frattempo, la Ferrari non ha voluto fare commenti sull’ingaggio da parte della Williams di Mike Coughlan, che nel 2007 fu allontanato dalla F1 con l’accusa di spionaggio.

    ----------
    Pollock tornerà in F1 con PURE, nuovo fornitore di motori
    L’ex team principal della BAR, Craig Pollock, tornerà in Formula 1 nel 2013 a capo di un nuovo fornitore di motori. Pollock ha lanciato la PURE, acronimo di Propulsion Universelle et Recuperation d’Energie, una nuova azienda che punterà a fornire a team clienti propulsori e tecnologie che seguiranno i regolamenti della stagione 2013 che vedrà l’introduzione dei motori turbo quattro cilindri da 1,6 litri.

    La PURE puo’ contare su diversi tecnici di rilievo come Christian Contzen, ex managing director della Renault F1, e l’esperto aerospaziale Robin Southwell.

    PURE si avvarrà della collaborazione di numerose compagnie, inclusa la Mecachrome, per la produzione dei motori.

    “La visione di PURE è essere leader nello sviluppo di tecnologia della prossima generazione di motori che dovrà rispondere alle richieste di un maggior rispetto per l’ambiente” ha dichiarato Pollock.

    L’iniziativa gode dell’appoggio della FIA: “Diamo il benvenuto alla PURE in Formula 1″ ha dichiarato il presidente della FIA, Jean Todt. “Le nuove regole per il 2013 sono state sviluppate per avere tecnologie dai costi piu’ ridotti, piu’ ecologiche e piu’ efficienti in Formula 1. Auguriamo alla PURE il successo nello sviluppo di motori secondo le nuove regole FIA”.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com
  8. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5984656
    GP Turchia, Prove Libere 1: Piove, Alonso primo e Vettel a muro
    Miglior tempo per Fernando Alonso nella prima sessione di prove libere del GP Turchia di Formula 1, condizionata dalla pioggia e interrotta con una bandiera rossa per un incidente di Sebastian Vettel.

    Il pilota della Ferrari ha girato in 1.38.670 con gomme intermedie precedendo di 1″4 le Mercedes di Nico Rosberg e Michael Schumacher. Quarto e quinto tempo per le Renault di Nick Heidfeld e Vitaly Petrov.

    Kamui Kobayashi è sesto con la Sauber davanti a Felipe Massa e a Daniel Ricciardo, pilota del venerdì della Toro Rosso. Ricciardo ha preceduto il suo compagno di squadra, Sebastien Buemi, e la Force India di Nico Hulkenberg.

    La pioggia ha offerto la prima opportunità a piloti e team di saggiare le gomme Pirelli da bagnato in un weekend di gara, ma come sempre è passato diverso tempo prima che qualcuno segnasse un tempo significativo.

    Dopo mezzora Alonso ha girato in 1.40.897 al suo quinto giro con gomme full wet. Poco dopo Rosberg è sceso a 1.40.072 staccando lo spagnolo di 8 decimi. Mark Webber è entrato in azione solo a metà sessione ed è stato il primo a montare gomme intermedie, sebbene abbia fatto segnare solo il decimo tempo. La pioggia è quindi diventata costante ma piu’ leggera, poi a 40 minuti dal termine l’acquazzone si è fatto piu’ pesante e Rosberg ha comunicato al suo team il rischio di aquaplaning alle curve 2 e 11.

    Cio’ non ha fermato Alonso che si è portato al comando con 1.38.670 con gomme intermedie. Intanto diversi piloti sono finiti larghi proprio alla curva 11, tra cui Timo Glock, Buemi, Schumacher, Massa e Vettel, da poco sceso in pista. Pochi minuti dopo il campione del mondo è finito nelle barriere dopo un’uscita alla curva 8 causando un’interruzione di 10 minuti.

    A 15 minuti dal termiine la pista era troppo bagnata e i piloti scesi in pista non sono riusciti a migliorare. Testacoda per Pastor Maldonado, Paul di Resta e Schumacher. Maldonado nella seconda uscita ha anche riportato dei danni alla vettura. Le due McLaren di Hamilton e Button non hanno girato.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    ----------------
    Risultati completi prove libere1
    Pos Pilota Team Tempo Giri
    1. Fernando Alonso Ferrari 1m38.670s 13
    2. Nico Rosberg Mercedes 1m40.072s + 1.402 14
    3. Michael Schumacher Mercedes 1m40.132s + 1.462 18
    4. Nick Heidfeld Renault 1m40.338s + 1.668 9
    5. Vitaly Petrov Renault 1m40.401s + 1.731 10
    6. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m40.421s + 1.751 16
    7. Felipe Massa Ferrari 1m40.697s + 2.027 14
    8. Daniel Ricciardo Toro Rosso-Ferrari 1m41.094s + 2.424 18
    9. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m41.178s + 2.508 22
    10. Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 1m41.347s + 2.677 16
    11. Mark Webber Red Bull-Renault 1m42.564s + 3.894 5
    12. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m42.597s + 3.927 7
    13. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m43.525s + 4.855 11
    14. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m43.913s + 5.243 5
    15. Karun Chandhok Lotus-Renault 1m43.986s + 5.316 6
    16. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m44.787s + 6.117 20
    17. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m44.954s + 6.284 4
    18. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m45.183s + 6.513 15
    19. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m45.237s + 6.567 11
    20. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m48.461s + 9.791 8
    21. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m51.676s + 13.006 6
    22. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m55.791s + 17.121 13
    23. Jenson Button McLaren-Mercedes 2m00.666s + 21.996 4
    24. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes no time 1
  9. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5985161
    GP Turchia, Prove Libere 2: Button precede Rosberg
    Miglior tempo per Jenson Button nella seconda sessione di prove libere del GP Turchia. L’inglese della McLaren ha battuto Nico Rosberg (Mercedes) sull’asciutto dopo la pioggia della mattinata mentre Sebastian Vettel non ha girato dopo l’incidente della prima sessione.

    McLaren e Mercedes si sono date battaglia per gran parte dei 90 minuti con Button e McLaren in testa inizialmente prima che Rosberg prima e Schumacher poi si portassero al comando alla fine della prima mezzora.

    Felipe Massa si è portato brevemente al comando con la Ferrari ma 3 minuti dopo Rosberg si è ripreso il comando, mantenuto fino allo scoccare dei primi 60 minuti, quando Button si è portato in testa con 1.26.959 con gomme morbide. Rosberg si è portato a 65 millesimi di ritardo dall’inglese.

    Terzo e quarto tempo per Hamilton e Schumacher con il tedesco che ha evitato danni alla curva 11 dopo un episodio con una Force India che stava tentando il sorpasso. Solo long run per Webber, quinto davanti a Massa.

    Settimo tempo per Petrov con la Renault, mentre Sergio Perez è nono tra le Force India di di Resta e Sutil.

    Sessione difficile per Fernando Alonso. Un problema idraulico ha tenuto ai box la sua Ferrari poi un testacoda alla curva 6. Lo spagnolo è 11mo.

    Incidente per Pastor Maldonado, finito nelle barriere con la Williams dopo un’uscita alla curva 8.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    ---------------
    Risultati completi prove libere2
    Pos Driver Team Time Laps
    1. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m26.456s 26
    2. Nico Rosberg Mercedes 1m26.521s + 0.065 29
    3. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m27.033s + 0.577 31
    4. Michael Schumacher Mercedes 1m27.063s + 0.607 21
    5. Mark Webber Red Bull-Renault 1m27.149s + 0.693 31
    6. Felipe Massa Ferrari 1m27.340s + 0.884 37
    7. Vitaly Petrov Renault 1m27.517s + 1.061 37
    8. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m27.725s + 1.269 37
    9. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m27.844s + 1.388 32
    10. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m28.052s + 1.596 37
    11. Fernando Alonso Ferrari 1m28.069s + 1.613 27
    12. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m28.153s + 1.697 36
    13. Nick Heidfeld Renault 1m28.475s + 2.019 35
    14. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m28.765s + 2.309 32
    15. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m28.828s + 2.372 19
    16. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m28.946s + 2.490 20
    17. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m29.409s + 2.953 39
    18. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m29.637s + 3.181 27
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m30.281s + 3.825 37
    20. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m31.035s + 4.579 28
    21. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m31.221s + 4.765 22
    22. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m31.320s + 4.864 29
    23. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m31.989s + 5.533 30
  10. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986009
    Virgin: Penalità di cinque posizioni in griglia per D’Ambrosio
    Jerome D’Ambrosio è stato penalizzato di cinque posizione in griglia per il Gran Premio di Turchia dopo aver ignorato le bandiere gialle nella seconda sessione di prove libere.

    Il pilota della Virgin Racing è stato giudicato per non aver rallentato quando Pastor Maldonado è finito in testacoda con la sua vettura all’uscita della curva 8.

    I commissari hanno esaminato la prova video dell’incidente e accertato che D’Ambrosio ha violato il regolamento.

    La pena quasi certamente relegherà d’Ambrosio in fondo alla griglia, con il pilota belga che ancora non è riuscito a superare la Q1 in questa stagione.


    ---------
    Whitmarsh: I team vogliono essere proprietari della F1
    I team di Formula 1 sono interessati a possedere quote dello sport in cui competono. Lo ha annunciato il presidente della FOTA, l’alleanza dei team di F1, Martin Whitmarsh, oggi in Turchia.

    Si è vociferato che i quattro top team – McLaren, Ferrari, Red Bull e Mercedes – incontreranno prossimamente i rappresentanti dei potenziali acquirenti della F1, News Corporation ed Exor, il boss della McLaren Whtimarsh ha dichiarato che anche altri team sono interessati.

    “Senza dubbio è nostra intenzione avere i team proprietari dei diritti” ha dichiarato, alimendando i timori di chi pensa che la F1 potrebbe abbandonare presto le TV gratuite.

    Eric Boullier della Renault si è detto d’accordo: “Sì, penso che dovremmo essere coinvolti in qualche modo nella proprietà dello show e dovremmo avere un ruolo chiave nell’organizzazione della Formula 1″.




    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com
  11. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986163
    GP Turchia, Prove Libere 3: Vettel precede Schumacher
    Miglior tempo per Sebastian Vettel nell’ultima sessione di prove libere del GP Turchia di Formula 1. Il tedesco della Red Bull, dopo l’incidente di ieri, ha girato in 1.26.037 precedendo di un solo millesimi un ritrovato Michael Schumacher (Mercedes) e di oltre 3 decimi Mark Webber con l’altra Red Bull.

    Quarto tempo per Nico Rosberg a conferma della competitività della Mercedes su questa pista. Quinta e sesta posizione per le McLaren Mercedes di Jenson Button e Lewis Hamilton. I due inglesi sono staccati rispettivamente di 5 e 6 decimi dalla vetta.

    Petrov con la Renault precede le due Ferrari di Fernando Alonso e Felipe Massa, staccati di otto decimi da Vettel.

    Sebastien Buemi completa la top 10 con la Toro Rosso. Dopo la pioggia di ieri, la sessione di oggi si è disputata su pista asciutta e buone condizioni meteo.

    Da segnalare solo un testacoda di Jaime Alguersuari alla curva 4.


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com

    -----------------
    Risultati completi prove libere3
    Pos Pilota Team Tempo Distacco Giri
    1. Sebastian Vettel Red Bull-Renault 1m26.037s 17
    2. Michael Schumacher Mercedes 1m26.038s + 0.001s 17
    3. Mark Webber Red Bull-Renault 1m26.404s + 0.367s 16
    4. Nico Rosberg Mercedes 1m26.420s + 0.383s 19
    5. Jenson Button McLaren-Mercedes 1m26.578s + 0.541s 17
    6. Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 1m26.726s + 0.689s 14
    7. Vitaly Petrov Renault 1m26.755s + 0.718s 20
    8. Fernando Alonso Ferrari 1m26.819s + 0.782s 12
    9. Felipe Massa Ferrari 1m26.883s + 0.846s 12
    10. Sebastien Buemi Toro Rosso-Ferrari 1m27.080s + 1.043s 16
    11. Sergio Perez Sauber-Ferrari 1m27.121s + 1.084s 20
    12. Pastor Maldonado Williams-Cosworth 1m27.255s + 1.218s 18
    13. Adrian Sutil Force India-Mercedes 1m27.318s + 1.281s 19
    14. Nick Heidfeld Renault 1m27.379s + 1.342s 17
    15. Rubens Barrichello Williams-Cosworth 1m27.528s + 1.491s 19
    16. Paul di Resta Force India-Mercedes 1m27.644s + 1.607s 18
    17. Jaime Alguersuari Toro Rosso-Ferrari 1m27.724s + 1.687s 15
    18. Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 1m27.976s + 1.939s 19
    19. Heikki Kovalainen Lotus-Renault 1m28.911s + 2.874s 15
    20. Jarno Trulli Lotus-Renault 1m29.697s + 3.660s 17
    21. Jerome D'Ambrosio Virgin-Cosworth 1m31.097s + 5.060s 25
    22. Timo Glock Virgin-Cosworth 1m31.175s + 5.138s 19
    23. Tonio Liuzzi HRT-Cosworth 1m31.375s + 5.338s 19
    24. Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 1m32.009s + 5.972s 15
  12. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986347
    F1, Gp Turchia: pole a Vettel, Ferrari in ritardo
    Il tedesco domina le qualifiche; Alonso quinto, Massa decimo

    Doppietta Red Bull nelle qualifiche del Gran Premio di Turchia di Formula Uno. La pole position va al campione del mondo Sebastian Vettel: il tedesco ha fermato il cronometro sul tempo di 1'25"049, nuovo record del tracciato di Istanbul, conquistando la quarta pole stagionale (su quattro qualifiche fin qui disputate) e la 19esima in carriera. Dietro di lui il compagno di scuderia, l'australiano Mark Webber. Terza la Mercedes Gp del tedesco Nico Rosberg, davanti alla McLaren-Mercedes di Lewis Hamilton che completa la seconda fila.

    Ancora in ritardo le Ferrari: Fernando Alonso partirà dalla quinta posizione (per lui tempo di 1'25"581) e avrà al suo fianco l'inglese Jenson Button. Addirittura decimo il brasiliano Felipe Massa.



    Fonte: http://www.datasport.it


    --------------
    Risultati completi qualifiche
    In allegato
    Fonte: http://en.espnf1.com/
  13. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986349
    INTERVISTE E COMMENTI POST-QUALIFICHE

    Gran Premio di Turchia - Rosberg "Mercedes è ormai vicina ai big"

    Le dichiarazioni dei protagonisti del sabato di qualifiche a Istanbul. La gioia di Vettel dopo lo spavento per l'incidente delle libere, la soddisfazione di Webber e l'orgoglio di un Nico Rosberg in continua crescita

    Sebastian VETTEL “SCUSATE PER L’INCIDENTE MA OGGI POLE TRANQUILLA” - Sebastian Vettel partirà dalla pole position in occasione del Gp della Turchia, quarto appuntamento della stagione. Il suo è quello della Red Bull è stato un dominio più che netto sugli avversari: "Mi devo scusare con la squadra e i meccanici perchè ieri ho danneggiato molto la macchina e abbiamo perso la sessione del pomeriggio ma oggi hanno fatto un ottimo lavoro. Sono felice del risultato, anche se non ho avuto una mattinata perfetta. E' stato bello vedere che anche con pochi giri sono riuscito a tornare veloce e trovare il passo giusto. E' stato un po' buffo decidere di fermarci prima degli altri nella Q3, ma è importante risparmiare un treno di gomme per domani, la sensazione è stata strana".

    Mark WEBBER: “GARA LUNGA, STRATEGIE IMPORTANTI” – L’australiano sembra aver fatto finalmente pace con la sua Red Bull. Prima fila e ottimismo per la gara di domenica: “Sarà una gara molto lunga e sarà importante sfruttare le strategie scelte oggi. Alla fine siamo primi e secondo e quindi la squadra ha fatto un ottimo lavoro. Siamo nelle condizioni migliori, ottima posizione. Oggi sono contento, Vettel ha fato un giro ottimo. Vedremo domenica”.

    Nico ROSBERG “MERCEDES VICINA AI BIG” - Buon terzo posto per Nico Rosberg in vista della gara di domani in Turchia. La Mercedes continua a evidenziare buoni progressi: "Sono molto felice e questo vale per tutta la squadra. Siamo andati bene, l'inizio è stato difficile e oggi ci stiamo avvicinando dove vorremmo essere. Oggi la macchina era a posto, le qualifiche sono andate bene, sono riuscito a risparmiare un treno di morbide per domani".


    --------------
    Gran Premio di Turchia - Alonso "Quinto posto è il massimo"
    Lo spagnolo analizza i risultati delle qualifiche del Gp di Turchia. "Pensavamo di essere superati anche da Button e Schumacher", dichiara il ferrarista. "Partire decimo non è facile - ammette, invece, il suo compagno di squadra, Massa -. proveremo a fare più punti possibili"

    Felipe Massa partirà dalla decima posizione nel Gp di Turchia, quarto appuntamento del Mondiale di Formula 1, e questa volta per lui sarà difficile bissare le vittorie degli anni precedenti su questo tracciato. "Avevo solo un set di gomme, ho usato la morbida prima degli altri - spiega il brasiliano -. Alla fine nelle Q3 guardando il tempo che dovevo fare ho deciso che era meglio perdere il giro e risparmiare qualcosa per la gara, non sarebbe cambiato molto. Peggio degli altri anni? Posso dire che non ho fatto la qualifica, non ho finito il giro. Partire decimo non è facile, proveremo a fare più punti possibili. Mercedes, Renault hanno fatto passi avanti, Red Bull e Mclaren vanno forti, gli avversari sono tanti. Pioggia? Se è per un aiuto ben venga".

    Fernando Alonso si deve accontentare della terza fila e del quinto posto sulla griglia di partenza. "Come posizione siamo al livello delle precedenti ma il quinto posto è il massimo, anzi pensavamo di essere superati anche da Button e Schumacher - dichiara lo spagnolo -. E' un buon risultato. Penso che abbiamo fatto un passo in avanti rispetto alla Cina, la macchina è stata più performante, manca ancora lavoro, ma la direzione è giusta. In Spagna dobbiamo arrivare con più progressi. La Red Bull non ci sono dubbi che continua a dominare, la Mercedes è competitiva e anche loro hanno fatto un passo in avanti. Possibilità di pioggia? Siamo pronti a tutto, venerdì mattina abbiamo provato, non ci sono grosse preoccupazioni e partendo quinti cercheremo di arrivare al podio".

    "Dobbiamo partire da quello visto oggi, dove considerando dove eravamo nell'ultimo Gp. Abbiamo dimostrato di fare un passo avvicinamento", sono invece le parole di Stefano Domenicali al termine delle qualifiche per il Gp di Turchia.

    "La Mercedes ha migliorato come era già venuto fuori nell'ultimo Gp in Cina. Vedendo i distacchi bisogna essere prudenti, dobbiamo continuare a trovare la prestazione. Peccato per Felipe Massa, in Q1 doveva usare le hard ma ha trovato le macchine in mezzo. Alonso? Alla fine in curva 1 ha commesso un piccolo errore e il giro era inutile richiamare. Ottima prestazione, vediamo domani, con le gomme che abbiamo visto sarà una gara intensa. Si vedrà", conclude il team principal della Ferrari ha aggiunto:


    Fonte: http://it.eurosport.yahoo.com/
  14. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986760
    L’Aviatore Gilles, 29 anni dopo, vola ancora alto nel cuore dei tifosi
    La Formula 1 è uno sport che, come tutte le discipline agonistiche, si basa spesso (forse troppo) sui risultati ottenuti. Spesso, non c’è spazio per i sentimenti, le emozioni. Tutto dipende, principalmente, dalla classifica finale.

    Ma ci sono storie che, a prescindere dai risultati, vengono ricordate col cuore. E non ci sono risultati che tengano.

    Quando si nomina Gilles Villeneuve, i ricordi dei tifosi ferraristi (e non solo) si fanno nitidi, commossi. La foto che abbiano scelto come copertina riassume ciò che era l’essenza del piccolo Aviatore.

    Gilles non ha il Palmares del Campione. In quasi settanta Gran Premi disputati, le vittorie sono state solamente sei. Niente a che vedere, per esempio, con il figlio Jacques, Campione in America, vincitore della 500 Miglia di Indianapolis, Campione del Mondo di F1 nel 1997.

    Eppure ‘Gilles era Gilles’. Chi non l’ha ‘vissuto’ (tra cui lo scrivente) non potrà forse mai capire quello che i tifosi dell’epoca provavano nel vedere questo ragazzo correre. Così come per tutti i Campioni passati della Formula 1, e di ogni sport in genere. Solo vivendoli, si può apprezzare veramente quello che hanno fatto.

    Ma basta leggere negli occhi di chi parla di Villeneuve per intuire che non si era di fronte ad un semplice pilota. Gilles era qualcosa di più. Una specie di eroe del tempo che, con le sue gesta, animava la folla, riempiva il cuore di emozioni indipendentemente dal risultato implacabile della pista.

    E non è un caso, infatti, che sia uno dei piloti più ricordati e amati a quasi 30 anni dalla scomparsa. Grazie ad Internet possiamo trovare centinaia di siti e fans club a lui dedicati, in continuo aumento.

    Villeneuve era spettacolare, in qualsiasi salsa. Quando vinceva tenendosi dietro auto ben più veloci, quando perdeva andando a sbattere, quando usciva di strada e, mai domo, tornava ai box su tre ruote viaggiando sul filo del rasoio.

    Forse, l’emozione che noi tutti ricordiamo maggiormente è di quella domenica del ’79 a Digione, quando assieme a Renè Arnoux diede vita al duello più intenso, emozionante, spettacolare che la Formula 1 abbia mai visto.

    Non a caso si parlava, e si parla ancora oggi, di ‘Febbre Villeneuve’. Gilles era amato da Enzo Ferrari, che lo trattava quasi come un figlio. Era amato dai suoi tifosi, alla follia. Quando si nomina la ‘Ferrari n°27′ il pensiero va subito a lui.

    Per uno scherzo del destino, lui che era chiamato ‘l’Aviatore’, termina la sua breve vita con un ultimo tragico volo. L’8 Maggio del 1982, a Zolder, durante le qualifiche del GP del Belgio, il contatto con la March di Mass gli è fatale. Da lì diviene leggenda, e basterà dire il suo nome, Gilles, per ricordarlo.

    Oggi, 29 anni dopo, le sue imprese e le emozioni lasciate nel cuore dei tifosi sono ancora vivi.

    Salut, Gilles!


    Fonte: http://f1grandprix.motorionline.com/l
  15. Scudetto-Mod  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #5986762

  F1 2011: Gp di Turchia

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina