1.     Mi trovi su: Homepage #6043426
    Ciao,
    Allora: per una rappresentazione ad una fiera devo portare un gruppo di zombie "che spacchino". Il problema, però, è che in questo campo si è bene o male già visto un po' d tutto.

    A questo proposito, quindi, mi era venuto in mente di portare gli zombie di Dead Snow, che sono molto fighi e abbastanza originali, dato che zombie che corrono e che mantengono le loro capacità cognitive si vedono di rado (forse mai). Si presenta però un problema: questi zombie sono -e anche qui sta parte dell'originalità- nazisti. Ovvero ex militari di una certa divisione delle SS che si risvegliano.

    Ora, un film è un film, e per necessità i costumi devono essere ovviamente storicamente accurati, ma una fiera del fumetto è un'altra cosa.

    Se tolgo però i fregi non sono più il personaggio che voglio portare, anzi, divento un controllore del bus zombie.

    Al limite potrei togliere la banda rossa con la svastica al braccio, che forse è quella più vistosa, per tirarla fuori solo quando devo fare le sessioni fotografiche. A quel punto solo avvicinando il muso al fregio sul cappello si capirebbe che sono un ufficiale delle SS.

    Il costume sarebbe questo (che per altro, a parte banda al braccio e fregi sul cappello, non ha fortunatamente altri simboli o mostrine che rendano il nazista così vistosamente tale).





    Voi che mi consigliate di fare? :-/
  2.     Mi trovi su: Homepage #6043468
    Che tipo di fiera è?
    Se è una fiera comunque legata a fumetti, videogiochi o roba del genere, secondo me puoi portarli così come sono senza bisogno di eliminare nessun simbolo.
    Se, per un motivo assurdo che non riesco a immaginare, dovessi partecipare vestito da zombie alla sagra del carciofo... beh, lì potresti essere un po' fuori luogo.
  3.     Mi trovi su: Homepage #6043479
    E' una fiera del fumetto. I simboli che però il personaggio porta sicuramente non offendono altra gente in costume, che capisce che la cosa è unicamente contestuale e non tenta di fare apologìa (anche perchè lo zombie è di per se personaggio negativo, quindi non si cerca di positivizzare il simbolo), ma c'è anche il resto del pubblico: ovvero mamme, nonne, etc... che potrebbero magari sentirsi offese, o accusarmi di insensibilità o leggerezza.
  4.     Mi trovi su: Homepage #6043497
    LightsideE' una fiera del fumetto. I simboli che però il personaggio porta sicuramente non offendono altra gente in costume, che capisce che la cosa è unicamente contestuale e non tenta di fare apologìa (anche perchè lo zombie è di per se personaggio negativo, quindi non si cerca di positivizzare il simbolo), ma c'è anche il resto del pubblico: ovvero mamme, nonne, etc... che potrebbero magari sentirsi offese, o accusarmi di insensibilità o leggerezza.

    Appunto, all'interno di quel contesto anche chi non è "del settore" dovrebbe capire che state semplicemente recitando una parte e non dovrebbe offendersi, come non si offenderebbe se in un film gli venissero mostrati gendarmi nazisti o Hitler in persona.
    Il nazismo non è un taboo di cui non parlare e tenere nascosto.
    E' un fatto storico la cui iconografia è universalmente riconosciuta. La sua rappresentazione, finchè non ricade nell'esaltazione dell'ideologia, non credo sia da considerare sconveniente in determinati contesti.

    Io fossi in te non mi farei grandi problemi.
    Se poi pensi che ti sentiresti a disagio nel vestire quei simboli di fronte a un pubblico è un altro paio di maniche.
  5. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #6043521
    LightsideE' una fiera del fumetto. I simboli che però il personaggio porta sicuramente non offendono altra gente in costume, che capisce che la cosa è unicamente contestuale e non tenta di fare apologìa (anche perchè lo zombie è di per se personaggio negativo, quindi non si cerca di positivizzare il simbolo), ma c'è anche il resto del pubblico: ovvero mamme, nonne, etc... che potrebbero magari sentirsi offese, o accusarmi di insensibilità o leggerezza.
    Sinceramente non vedo il problema.
    Le mamme, nonne, etc. che vanno ad una fiera del fumetto non dovrebbero sentirsi offese. ;)
  6.     Mi trovi su: Homepage #6043584
    ShuriganAppunto, all'interno di quel contesto anche chi non è "del settore" dovrebbe capire che state semplicemente recitando una parte e non dovrebbe offendersi, come non si offenderebbe se in un film gli venissero mostrati gendarmi nazisti o Hitler in persona.
    Il nazismo non è un taboo di cui non parlare e tenere nascosto.
    E' un fatto storico la cui iconografia è universalmente riconosciuta. La sua rappresentazione, finchè non ricade nell'esaltazione dell'ideologia, non credo sia da considerare sconveniente in determinati contesti.

    Io fossi in te non mi farei grandi problemi.
    Se poi pensi che ti sentiresti a disagio nel vestire quei simboli di fronte a un pubblico è un altro paio di maniche.

    A disagio no, però rispetto. E' che per esperienza personale so che quello che non ha buon senso si trova sempre e il rischio che qualcuno vada poi a lamentarsi con l'organizzatore c'è sempre. Sai com'è...
  7.     Mi trovi su: Homepage #6043595
    LightsideA disagio no, però rispetto. E' che per esperienza personale so che quello che non ha buon senso si trova sempre e il rischio che qualcuno vada poi a lamentarsi con l'organizzatore c'è sempre. Sai com'è...
    E chiedere direttamente all'organizzatore?
    "Love looks not with the eyes, but with the mind;
    And therefore is wing'd Cupid painted blind." (W. Shakespeare)
  8.     Mi trovi su: Homepage #6043616
    Buona idea... ma infattibile. Ho infatti detto "organizzatore" per facilitare il concetto, ma in realtà mi riferivo al responsabile della fiera che sarà li presente e non è sempre la stessa persona, dipende da chi nominano di volta in volta.
    Hai presente al cinema? Ecco. Se fai casino chiamano il responsabile, che non è il proprietario.
  9.     Mi trovi su: #6043725
    Allora è vero che da una parte dovresti fregartene, è una fiera del fumetto, chiaramente non è un'apologia, però anche io al posto tuo un pò di pippe mentali me le farei per paura di possibili lamentele.

    Partendo dal fatto che il costume così spacca di brutto ed è la scelta estetica migliore, l'unica soluzione che mi viene in mente è levare la banda con la svastica (che alla fine è il problema del costume) e mettere su petto qualche fregio tedesco che non sia collegabile solo al nazismo, vedi la Croce di Ferro.

    Anche se così perderebbe ovviamente fedeltà verso il costume del personaggio.
  10. Utente non attivo.  
        Mi trovi su: Homepage #6043855
    Usare delle svastiche rosa?
    Riempire di nero il cerchio che contorna la svastica e farla risaltare col bianco?
    Oppure puoi usare solo il simbolo SS a fulmine, un po' meno noto.
    Magari sono caxxate, però possono essere utili per confondere i sensibili.
    Tutto dipende se certi accorgimenti vanno a snaturare la rappresentazione.
    Le svastiche originarie dell'India sono incastonate in Buddha dorati, però forse fare una svastica dorata è anche peggio... ???
  11.     Mi trovi su: Homepage #6043997
    ShuriganIl nazismo non è un taboo di cui non parlare e tenere nascosto.
    E' un fatto storico la cui iconografia è universalmente riconosciuta. La sua rappresentazione, finchè non ricade nell'esaltazione dell'ideologia, non credo sia da considerare sconveniente in determinati contesti.

    Veramente non del tutto, a dire il vero... Molti manga e anime nipponici subiscono questo tipo di censura per lo stesso motivo: in Giappone la croce uncinata (orientata in senso opposto) e' un simbolo di carattere religioso che deriva, mi pare, dall'induismo. Indica geograficamente la presenza di un tempio, ma da noi in Occidente si cerca di ometterla.
  12.     Mi trovi su: Homepage #6044019
    Infatti per qualcuno può offendere anche solo l'accenno per caso ad alcuni simboli, anche quando non voluto. Ne fu l'esempio il ritiro della maglia della Fiorentina nel 92, quando il computer disegnò dei mosaici che, per caso, incrociando i disegni formavano svastiche.

  13.     Mi trovi su: Homepage #6044035
    ShuriganAppunto, all'interno di quel contesto anche chi non è "del settore" dovrebbe capire che state semplicemente recitando una parte e non dovrebbe offendersi, come non si offenderebbe se in un film gli venissero mostrati gendarmi nazisti o Hitler in persona.
    Il nazismo non è un taboo di cui non parlare e tenere nascosto.
    E' un fatto storico la cui iconografia è universalmente riconosciuta. La sua rappresentazione, finchè non ricade nell'esaltazione dell'ideologia, non credo sia da considerare sconveniente in determinati contesti.

    Io fossi in te non mi farei grandi problemi.
    Se poi pensi che ti sentiresti a disagio nel vestire quei simboli di fronte a un pubblico è un altro paio di maniche.

    Concordo.

  Chiedo consiglio per costume con simboli scomodi

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina