1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6055575
    Me lo recupero davvero ASAP!
    Sto finendo di leggere "Homo Game" e lo trovo un attimo dispersivo. Piuttosto prende una rincorsa notevole prima di toccare l'argomento videogiochi. Prima ho letto "Silent Hill: il motore del terrore" e mi è piaciuto moltissimo.
    Ho già in lista "Virtual Geographic" e ci aggiungo subito questo La realtà in gioco, che pare interessantissimo!
    Grazie del consiglio ;)
    /!\La nemesi degli zombie di Next-game/!\
    Il mio blog: Panino al salame
  2. Wal Owner  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6055828
    Percezione condivisibile quella su Homo Game, ma considera che non è propriamente un libro di "game studies" tecnico, moderno e focalizzato su specifici aspetti del videogioco, ma nasce come testo accademico. Quindi la "rincorsa notevole" e l'ampio respiro sono giustificati dal suo essere libro universitario (sociologia della conoscenza).

    Non smetterò mai di leggerlo.
    fotone.tumblr.com
  3. hora et labora  
        Mi trovi su: Homepage #6056200
    Ho acquistato a inizio anno il libro della McGonigal in lingua originale, perché mi aveva catturato il titolo. Parte col botto e a metà un po' si ferma, ma è innegabile che il suo contributo sia fondamentale per l'evoluzione di questo medium e, soprattutto, per la sua percezione presso il mondo accademico e il pubblico generalista. Un po' per invidia, mi permetto anche di dire che la bella presenza e la buona verve (e l'essere americana) l'hanno aiutata a farsi dare ascolto. Non è per incensarmi il capo, ma alcune sue considerazioni sono la chiusura della mia tesi del 1998 dal titolo Homo Videoludens (poi pubblicata come "Mi gioco il cervello", il che fa capire quanto l'editore l'avesse preso sul serio l'argomento). Ovviamente il suo discorso è meglio articolato e strutturato e nei miei corsi ho inziato a citarla (che fa figo) piuttosto che discutere delle mie considerazioni (chi sono io?). Magari potete pensare che c'entri poco, ma a fine dello scorso anno avevo scritto questo pezzo (http://www.videogame.it/ludonauti/93203/un-game-designer-salvera-il-mondo.html), e mi sono imbattuto nel testo della McGonigal proprio cercando le immagini di corredo su google alla parola "reality"... Non so, magari tutto ha un senso...
    Non siamo soli nell'universo: è che nessuno ci invita mai alle feste
  4. hora et labora  
        Mi trovi su: Homepage #6056207
    FotonePercezione condivisibile quella su Homo Game, ma considera che non è propriamente un libro di "game studies" tecnico, moderno e focalizzato su specifici aspetti del videogioco, ma nasce come testo accademico. Quindi la "rincorsa notevole" e l'ampio respiro sono giustificati dal suo essere libro universitario (sociologia della conoscenza).

    Non smetterò mai di leggerlo.

    Piuttosto Fotone, sono andato a leggere il rimando a Pecchinenda in una tua videolettura precedente e nello scambio di messaggi che segue citi 5 pagine (da 9 a 13) scritte da Bittanti che sono il testamento della cultura videoludica: mi dici di quale libro che voglio andarmele a ricercare? Grazie
    Non siamo soli nell'universo: è che nessuno ci invita mai alle feste
  5. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6057667
    Molto interessante, non conoscevo questa autrice :)

    Che videogiocare facesse bene in letteratura scientifica (specialmente psicologica) è abbastanza risaputo da anni. Produce emozioni positive, gratificazione (attraverso il meccanismo di premi/punzioni), può favorire la socializzazione ecc. Ma da qui e affermare "non c’è nulla di meglio da fare nel nostro tempo libero" ce ne passa.
    I risultati sono contraddittori. Ci sono una serie di altre evidenze che affermano che i videogiochi fanno male per tutta una serie di circostanze (per esempio ci sono evidenze che alti livelli di obesità sono correlati ad un uso eccessivo di videogiochi, c'è una relazione tra sintomi adhd e videogiochi, in alcuni casi promuovono isolamento sociale ecc..) Quindi a mio modo di vedere è sempre bene contestualizzare. E' indubbio che videogiocare può avere effetti positivi (come fare sport...) ma bisogna capire principalmente "quando" e "come".
    Aspetto comunque con curiosità l'occasione di leggere cosa scrive l'autrice. :)
  6. i am alive  
        Mi trovi su: Homepage #6057825
    L'ho sentita durante una lezione a Milano un paio di mesi fa, ha anche proposto una sfida al record europeo di Wrestling con il pollice (ma credo che lo faccia tutte le volte). Comunque è piuttosti simpatica, sul sito di Meet the Media Guru c'è il video completo della confereza.

  Rubrica Videoletture: La Realtà in Gioco

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina