1. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6077964
    Una rapida lista:
    - Troyes
    Bel gioco "corposo" basato sui dadi. Praticamente un grosso astrattone con un esile tema medievale. Eccellente il modo in cui i dadi sono utilizzati: si ha comunque sempre l'impressione di poter fare delle scelte, senza essere necessariamente in balia dei lanci. Grafica chiara che richiama le illustrazioni dell'epoca, assenza di testo sui componenti (potete comprarlo in qualsiasi versione). Ci sono un po' di obiettivi segreti che magari rischiano di sbilanciare il finale di partita (anche perché danno un SACCO di punti), ma dopo qualche partita si inizia a intuirli. Bello, decisamente bello.

    - Strasbourg
    Il nuovo gioco di Stefan Feld, "reduce" dal successo di Notre Dame. Gioco bizzarro basato su aste e piazzamento. Il sistema di aste è incentrato su una fase di "pesca" da un proprio mazzo di denaro (ogni giocatore ne ha uno identico): questo permette di crearsi dei "mazzetti" che poi useremo per le offerte. Una meccanica intelligente che richiede una buona auto-pianificazione. Non è ai livelli di Notre Dame ma è comunque un buon "tedescone". Non punterei troppo sulla rigiocabilità. Anche qui ci sono alcuni obiettivi segreti che alla fine della partita pesano eccome: se non apprezzate questo elemento state lontano sia da lui che da Troyes. :)

    - Biblios
    Interessante e rapido gioco di carte per 2/4 giocatori. Ogni partita è suddivisa in 2 fasi, una in cui i giocatori scelgono per se e per gli altri le carte che saranno usate in seguito e un'altra in cui si mettono all'asta le carte scartate dalla fase 1. Una doppia-meccanica che funziona molto bene e permette bastardate mica da ridere. Si gioca in 20 minuti, ha un set di regole snello e divertente ed è confezionato in modo splendido. Moooolto carino. Anche questo non ha testo sui componenti, quindi potete acquistare senza problemi qualsiasi versione e poi procurarvi il regolamento in inglese o italiano (ma il primo dovrebbe essere incluso in qualsiasi edizione)

    - Alea Iacta Est
    Ok, non è nuovissimo, ma l'ho provato (e comprato) solo di recente. Bel gioco di dadi, decisamente "casual" e che si gioca in meno di un'ora. Belle le illustrazioni e i componenti, molto simpatico l'uso dei dadi. Funziona bene da 2 a 5 giocatori e risulta pure abbastanza originale. Ho scritto che l'ho comprato subito, no? :)

    - GoSu
    Ovvero: "Goblin Supremacy". Gioco di carte per 2/4 giocatori (ma decisamente preferibile in 2) che simula lo scontro tra due eserciti di goblin. Un rapido sistema di regole permette di schierare fino a 15 goblin, la cui potenza totale viene confrontata con quella degli avversari per decidere chi si aggiudica un round. Il primo a fare 2 punti vince la partita. Facile da spiegare ma non necessariamente veloce da giocare, è purtroppo un gioco molto dipendente dalla "pesca" delle carte e quindi potrebbe non piacere a chi cerca titoli più "rigorosi". Le carte sono zeppe di testo in inglese. Da prendere in considerazione solo se amate i card-game fantasy di stampo prettamente americano, ricchi di regoline sulle carte e un feeling un pò "alla Magic". Altrimenti è trascurabile. Ah, le illustrazioni sono molto belle e il manuale è uno spasso.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  2.     Mi trovi su: Homepage #6078067
    Troyes dai voti sembrerebbe il migliore. Ero stato tentato un po' di tempo fa, ma mi avevano frenato alcuni giudizi negativi "freddo" "astratto" e soprattutto "non divertente". In realta' dovrebbe avere diversi punti positivi a suo favore, lo riconsiderero'.

    Tra i giochi provati personalmente di recente, metto Horse Fever, con le nuove regole (non che siano troppo diverse dalle precedenti). Gioco fracassone, che diverte e ha il suo stile e il suo fascino. Nella modalita' piu' semplice non mi e' pero' piaciuto il basso peso che hanno i denari rispetto ai punti vita. Piu' articolato nella versione completa, dove al contrario ci sono diverse possibilita' di sfruttare il denaro accumulato con le scommesse.
    Non profondissimo, ma molto piacevole.
  3. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6078120
    tengolapallaTroyes dai voti sembrerebbe il migliore. Ero stato tentato un po' di tempo fa, ma mi avevano frenato alcuni giudizi negativi "freddo" "astratto" e soprattutto "non divertente". In realta' dovrebbe avere diversi punti positivi a suo favore, lo riconsiderero'.

    Tra i giochi provati personalmente di recente, metto Horse Fever, con le nuove regole (non che siano troppo diverse dalle precedenti). Gioco fracassone, che diverte e ha il suo stile e il suo fascino. Nella modalita' piu' semplice non mi e' pero' piaciuto il basso peso che hanno i denari rispetto ai punti vita. Piu' articolato nella versione completa, dove al contrario ci sono diverse possibilita' di sfruttare il denaro accumulato con le scommesse.
    Non profondissimo, ma molto piacevole.

    Si, Troyes è freddo ed è la cosa che non gli permette di scavalcare titoli come Caylus, secondo me. Comunque, resta un bel gioco (credo che proprio oggi abbia vinto un premio tipo "Gioco dell'Anno" in Spagna...)
    Horse Fever è stata la sorpresa del 2009 per quanto mi riguarda. :)
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  4.     Mi trovi su: Homepage #6078418
    Ieri sera rispolverato Stone Age. Fatta una partita in tre. L'avevo sottovalutato. Gioco adatto anche in famiglia, ma con ben altro spessore rispetto ai risiko e monopoli vari. In realta' mi è molto piaciuto come il gioco si "apre" spostando le necessita' dal semplice recupero di cibo e accumulo di risorse alla ricerca mirata delle due tipologie di carte che danno punti vittoria immediati e a fine gioco. Bello il ventaglio di possibilita' che si ha ad ogni turno per impostare strategie completamente diverse. Mi sembra equilibrato e veloce. Peccato che pero' ieri sera un niubbo ci abbia staccato subito inspiegabilmente di un centinaio di punti e abbia vinto con facilita' irrisoria. Non capitera' piu'.
  5. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6078479
    tengolapallaIeri sera rispolverato Stone Age. Fatta una partita in tre. L'avevo sottovalutato. Gioco adatto anche in famiglia, ma con ben altro spessore rispetto ai risiko e monopoli vari. In realta' mi è molto piaciuto come il gioco si "apre" spostando le necessita' dal semplice recupero di cibo e accumulo di risorse alla ricerca mirata delle due tipologie di carte che danno punti vittoria immediati e a fine gioco. Bello il ventaglio di possibilita' che si ha ad ogni turno per impostare strategie completamente diverse. Mi sembra equilibrato e veloce. Peccato che pero' ieri sera un niubbo ci abbia staccato subito inspiegabilmente di un centinaio di punti e abbia vinto con facilita' irrisoria. Non capitera' piu'.
    Sai che proprio non lo sopporto?
    Vuole essere un gioco a metà strada tra casual e per "giocatori", ma per la seconda fascia ottenere le risorse coi dadi è qualcosa di davvero insopportabile, specie nelle ultime battute.

    Mai più.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  6.     Mi trovi su: Homepage #6078498
    Stefano CastelliSai che proprio non lo sopporto?
    Vuole essere un gioco a metà strada tra casual e per "giocatori", ma per la seconda fascia ottenere le risorse coi dadi è qualcosa di davvero insopportabile, specie nelle ultime battute.

    Mai più.
    Eh, capisco che sia un gioco-ponte tra giochi "banali" e quelli "seri". L'ho acquistato ai tempi vedendolo al vertice dei family game su boardgamegeek dopo aver letto giudizi lusinghieri. Sempre strameglio dei vari monopoli e risiko. Quel che non mi e' piaciuto e' il potenziale sbilanciamento che si ha quando un giocatore va in fuga. Durante la fase finale del gioco c'e' un'orgia di punti da fare. Se la situazione e' bilanciata bene, altrimenti puo' dare noia. Dipende dai punti di vista e dal tipo di gioco. L'altra sera giocando a Horse Fever un giocatore ha rischiato il tutto per tutto all'ultimo turno, e gli e' andata bene, ha vinto. Per quel tipo di gioco magari lo si ritiene un fatto positivo. Per Stone age la stessa cosa alcuni la potrebbero vedere come negativa, non so.
  7. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6085395
    R@geProvato di recente Pirati dei Caraibi: molto carino per chi ama i dadi e la fortunosa pesca delle carte, bellissimo l'impatto grafico, di difficile lettura il manuale. Lo consiglio per una serata scansonata e divertente.

    Ma è tratto dal film?
    EDIT: ah, aspetta. Parli della versione italiana di Merchants & Marauders?
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  8.     Mi trovi su: Homepage #6113940
    Aggiungo alla lista degli acquisti effettuati: The resistance e Glen More. Il primo è un party game per 5-10 persone. Incuriosito dalle ottime opinioni e recensioni, l'ho potuto provare ieri. Con il gruppo adatto e' veramente molto intrigante e divertente. Sono presenti 2 gruppi, i buoni e le spie. L'assegnazione dei ruoli avviene con la distribuzione delle carte a inizio turno. Le spie sanno chi sono tra loro, i buoni no. Il compito delle spie e' non rivelare la propria identita' e boicottare le missioni. Mano a mano che si procede, i bluff e le scenate abbondano....e' piaciuto a tutti, soprattutto a chi non mastica giochi da tavolo e, abituato a risiko, e' restato sopreso della qualita' e semplicita' del gioco.
    Glen more è un gdt ambientato nella scozia che cerca di riunire alcune meccaniche da giochi diversi: un po' carcassonne per la disposizione delle tessere, che ricordano quelle di Caylus. Un po' seven Wonders e altri per il conteggio dei punti al termine delle tre fasi di gioco. Originale nell'ordine di prelievo delle tessere: chiunque prende cio' che vuole, ma tocca sempre a chi e' posizionato ultimo sul tabellone, ha un modo non comune di conteggio punti che prevede di verificare la differenza per ogni valore tra chi ha il minimo di punteggio e il giocatore. Da valutare meglio, l'inizio e' stato un po' ostico....
  9. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6114001
    tengolapallaAggiungo alla lista degli acquisti effettuati: The resistance e Glen More. Il primo è un party game per 5-10 persone. Incuriosito dalle ottime opinioni e recensioni, l'ho potuto provare ieri. Con il gruppo adatto e' veramente molto intrigante e divertente. Sono presenti 2 gruppi, i buoni e le spie. L'assegnazione dei ruoli avviene con la distribuzione delle carte a inizio turno. Le spie sanno chi sono tra loro, i buoni no. Il compito delle spie e' non rivelare la propria identita' e boicottare le missioni. Mano a mano che si procede, i bluff e le scenate abbondano....e' piaciuto a tutti, soprattutto a chi non mastica giochi da tavolo e, abituato a risiko, e' restato sopreso della qualita' e semplicita' del gioco.
    Glen more è un gdt ambientato nella scozia che cerca di riunire alcune meccaniche da giochi diversi: un po' carcassonne per la disposizione delle tessere, che ricordano quelle di Caylus. Un po' seven Wonders e altri per il conteggio dei punti al termine delle tre fasi di gioco. Originale nell'ordine di prelievo delle tessere: chiunque prende cio' che vuole, ma tocca sempre a chi e' posizionato ultimo sul tabellone, ha un modo non comune di conteggio punti che prevede di verificare la differenza per ogni valore tra chi ha il minimo di punteggio e il giocatore. Da valutare meglio, l'inizio e' stato un po' ostico....
    Il compleanno mi ha portato 4 giochilli! :)
    - 7 Wonders (e vabbè)
    - Cosmic Encounter
    - London
    - Grimoire

    A breve impressioni varie. :)
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  10. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6120544
    tengolapallaPreso pure Alta tensione. Gioco storico. Curioso di sapere impressioni da chi lo ha già provato.

    Il capolavoro di Friese secondo me. Molto bello, forse un po' freddino ma assai divertente. Tra l'altro, l'hanno espanso bene con parecchie mappe tutte ben strutturate.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.
  11.     Mi trovi su: Homepage #6120587
    Stefano CastelliIl capolavoro di Friese secondo me. Molto bello, forse un po' freddino ma assai divertente. Tra l'altro, l'hanno espanso bene con parecchie mappe tutte ben strutturate.

    Non l'ho ancora giocato ma ho letto ben bene le regole. Mi sembra abbia le caratteristiche del classico, per il bilanciamento, la semplicita' e la profondita' dei meccanismi di gioco.
  12. Smazzato  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6121284
    tengolapallaNon l'ho ancora giocato ma ho letto ben bene le regole. Mi sembra abbia le caratteristiche del classico, per il bilanciamento, la semplicita' e la profondita' dei meccanismi di gioco.

    Una dritta: per 5 dollari (spedzione WW compresa) lo store di BGG vende il set di 8 carte promo per il gioco.
    --
    Stef
    Ex Redattore apodittico di Nextgame.it ed ex-ex-curatore di Deck & Board
    Rantolii, niuz e boiate videoludiche su Il Paradroide e Outcast.it.

  Provati di recente (giugno/luglio 2011)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina