1.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6093322
    Come accennato il prox romanzo di Donato uscirà il 1° settembre con il titolo ufficiale di "Il tribunale delle anime".
    Non posso darvi anticipazioni, vi dico solo che sarà una storia ambientata tra Roma e gli USA.
    Presentazione UFFICIALE moderata dal sottoscritto per il ciclo corpi freddi itinerari noir, SABATO 26 NOVEMBRE alle 17.30 alla Libreria Coop Nautilus di Mantova.
    Ovviamente poi tutti a cena con Donato e il killer :-)
    a.k.a. "Il killer Mantovano" il giocatore più scarso di Nextgame
    L'esperto di thriller di Nextgame. Il topo di biblioteca di materiale malato.
    Festivaletteratura di Mantova 2009: Donato Carrisi e il killer Mantovano
  2. bulletstorm  
        Mi trovi su: Homepage #6139276
    Letto Il Suggeritore, avevo voglia di un thrillerone estivo.
    Non riesco a condividere il vostro entusiasmo. La scrittura è secca e scorrevole, senza particolari guizzi. I personaggi sono piatti e un pò troppo stereotipati. L'ambientazione praticamente è generica e non caratterizzata. I colpi di scena sono telefonatissimi e già dalle prime pagine del romanzo si capisce l'andazzo.
     L'intervento della medium poi è totalmente inutile e fuori luogo. Il legame del suggeritore con gli assassini non viene nemmeno accennato (ma è voluto, anche se fuorviante). Il figlio immaginario di Gavila puzza di fantasma già dopo due pagine (personaggio introdotto senza uno scopo e dimenticato per tutto il libro fino al finale...praticamente l'ho capito dopo la sua introduzione). Altre cose senza senso come l'interrogatorio sotto ipnosi completano il quadro. L'unico guizzo è il resoconto di Mila da ragazzina del suo rapimento, che depista un pò il lettore facendo pensare che ci si trovi davanti all'esperienza della bambina numero 6...
    .
    A dirvi la verità ero davvero curioso di leggere qualche thriller, ma se questo è il meglio del genere direi di fare un passo indietro (già un mezzo passo indietro l'avevo fatto con Chattam).
    Se avete dei consigli "crime" di scrittori che oltre a narrare una storia sanno anche far vivere vicende e personaggi...sono bene accetti!
  3.     Mi trovi su: Homepage #6139735
    dusteppe
    Se avete dei consigli "crime" di scrittori che oltre a narrare una storia sanno anche far vivere vicende e personaggi...sono bene accetti!

    Siamo OT, ma James Ellroy? Un po' pesantino come stile, ma quello fa decisamente vivere i personaggi. Forse un po' troppo, nel senso che nei suoi libri si riconoscono delle tipologie "comuni", ma in ogni caso ben definite.
    Oppure Jeffery Deaver, non male ma molto più leggero, i colpi di scena sono più telefonati e lo stile è decisamente meno crudo. Non da buttare comunque come scrittore di polizieschi / gialli.

    G.
    "Wrong" is one of those concepts that depends on witnesses.
  4.     Mi trovi su: Homepage #6172941
    Finito anche "Il tribunale delle anime".
    Bello, anche se mi è parso meno ispirato de "Il suggeritore".
    Comunque ottimo secondo romanzo, sempre temibile come prova per uno scrittore.

    Alcune osservazioni senza spoilerare nulla.
    Carrisi è evidentemente "ossessionato" dal numero 5
    5 sono le bimbe morte ne Il suggeritore, 5 sono i casi che deve affrontare marcus

    con degli intervalli che raccontano antefatti della vita del protagonista
    la prigonia di Mila da bambina, la caccia del trasformista


    Per questo la "struttura" dei due romanzi di Carrisi è molto simile
    "bianco che abbraccia il nero"
  5.     Mi trovi su: Homepage #6177536
    non avevo notato questo thread.

    ieri ho sentito l'autore a Deejay chiama estate alla radio.
    mi è sembrato:
    - intelligente
    -divertente
    -umile e serio
    -con tante cose da dire


    quindi mi leggerò il primo, anche perchè adoro i thriller.

    che gande, descivendo se stesso ha detto
    "scrivo thriller, vengo dalla puglia e qando scrivo sto nei trulli. quindi scrivo thuller!"
    "al mio segnale...scatenate l'inferno!" dissi io, davanti alla colazione dell'hotel a 4 stelle di Padova...
  6.     Mi trovi su: Homepage Homepage #6177805
    equusnon avevo notato questo thread.

    ieri ho sentito l'autore a Deejay chiama estate alla radio.
    mi è sembrato:
    - intelligente
    -divertente
    -umile e serio
    -con tante cose da dire


    quindi mi leggerò il primo, anche perchè adoro i thriller.

    che gande, descivendo se stesso ha detto
    "scrivo thriller, vengo dalla puglia e qando scrivo sto nei trulli. quindi scrivo thuller!"


    Confermo che Donato è veramente una gran bella persona. Umile come pochi in questo ambiente.


    Ricordo che presenterò Donato Carrisi con "Il tribunale delle anime" sabato 5 novembre alle ore 17.00 a Mantova, per la rassegna corpi freddi itinerari noir c/o Libreria Coop Nautilus - P.zza 80° Fanteria.
    a.k.a. "Il killer Mantovano" il giocatore più scarso di Nextgame
    L'esperto di thriller di Nextgame. Il topo di biblioteca di materiale malato.
    Festivaletteratura di Mantova 2009: Donato Carrisi e il killer Mantovano
  7.     Mi trovi su: Homepage #6177940
    sillkillConfermo che Donato è veramente una gran bella persona. Umile come pochi in questo ambiente.


    Ricordo che presenterò Donato Carrisi con "Il tribunale delle anime" sabato 5 novembre alle ore 17.00 a Mantova, per la rassegna corpi freddi itinerari noir c/o Libreria Coop Nautilus - P.zza 80° Fanteria.



    .


    Peccato che per me è un po' fuori mano.

    Dimenticavo il carino crossover di pagina 400 tra "Il tribunale delle anime" e "Il suggeritore".
    E giusto per non farmi mancare nulla, consiglio di recuperare il racconto "Falene" di Carrisi uscito insieme al Corriere della Sera.
    "bianco che abbraccia il nero"
  8.     Mi trovi su: Homepage #6180736
    Finito adesso Il Tribunale delle Anime.
    Ora, lasciando chiaramente da parte la sincera antipatia che nutro nei confronti del personaggio (non l'ho sentito in veste informale su Radio Deejay, ma sono bastati i patetici e banalissimi interventi da puro "venditore del dolore" in quel di Matrix a farmelo stare sui coglioni al pari di una Barbara D'Urso qualsiasi), non posso nascondere la delusione verso un romanzo a mio avviso inconcludente ed assolutamente mal congegnato.

    Laddove Il Suggeritore (che ora come ora non ricordo neanche di striscio, ma vabbé coi romanzi mi rendo conto di avere una RAM limitata! :P) a dispetto di una personalità un po' anonima aveva saputo coinvolgermi ed intrigarmi, Il Tribunale delle Anime non mi ha lasciato davvero NULLA: personaggi poco interessanti e privi di carisma, suspence praticamente mai pervenuta (hai detto poco in un thriller!), ritmo fastidiosamente altalenante.
    Per non parlare della storia: un pastrocchio a metà strada tra il forzatamente complesso (con cambi di spazi, di luoghi e di personaggi che oltre a disorientare anche retroattivamente dicono davvero poco...) ed il banale a livelli sconcertanti
    si veda sopra ad ogni cosa il COME Marcus si intrufola in ogni dove, manipolando serrature e lucchetti a piacimento (roba da far morire d'invidia il Lupin di Monkey Punchiana memoria!), oppure il modo  rocambolescamente naif con cui i personaggi giungono alla risoluzione di alcuni "enigmi". 


    L'unica nota positiva, che alla fine salva in corner il romanzo rendendolo COMUNQUE una lettura piacevole, è da ricercarsi nella scrittura di Carrisi: lo stile è scorrevolissimo ed accattivante, e le pagine volano senza nemmeno rendersene conto.
    Peccato che purtroppo alla base di tutto ci sia una storiella inconcludente... Sarà per la prossima volta, si spera.


    Adesso mi recupero quello nuovo di Thilliez, sperando che non sia una sola e che soprattutto contenga quel distillato di malvagità a tinte forti completamente assente ne Il Tribunale delle Anime (ma deliziosamente presente nella trilogia di Chattam, nelle opere di Grangé, in Ketchum ed in tanti altri ancora).
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  9.     Mi trovi su: Homepage #6180747
    dusteppeLetto Il Suggeritore, avevo voglia di un thrillerone estivo.
    Non riesco a condividere il vostro entusiasmo. La scrittura è secca e scorrevole, senza particolari guizzi. I personaggi sono piatti e un pò troppo stereotipati. L'ambientazione praticamente è generica e non caratterizzata. I colpi di scena sono telefonatissimi e già dalle prime pagine del romanzo si capisce l'andazzo.
     L'intervento della medium poi è totalmente inutile e fuori luogo. Il legame del suggeritore con gli assassini non viene nemmeno accennato (ma è voluto, anche se fuorviante). Il figlio immaginario di Gavila puzza di fantasma già dopo due pagine (personaggio introdotto senza uno scopo e dimenticato per tutto il libro fino al finale...praticamente l'ho capito dopo la sua introduzione). Altre cose senza senso come l'interrogatorio sotto ipnosi completano il quadro. L'unico guizzo è il resoconto di Mila da ragazzina del suo rapimento, che depista un pò il lettore facendo pensare che ci si trovi davanti all'esperienza della bambina numero 6...
    .
    A dirvi la verità ero davvero curioso di leggere qualche thriller, ma se questo è il meglio del genere direi di fare un passo indietro (già un mezzo passo indietro l'avevo fatto con Chattam).

    Se avete dei consigli "crime" di scrittori che oltre a narrare una storia sanno anche far vivere vicende e personaggi...sono bene accetti!

    Io per restare in ambito thriller dico Grangé.
    Secondo me il suo romanzo migliore è Il Volo Delle Cicogne (strepitoso, a parte le ultime 10 pagine, anche Miserere...), ma a livello di personaggi mi ha colpito TANTISSIMO Il Giuramento: la storia, soprattutto verso la fine, si indebolisce sempre di più, ma il modo in cui è delineato il protagonista (con il suo background atipico e dettagliatissimo) davvero lascia il segno.
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  10.     Mi trovi su: Homepage #6347687
    beh i punti di vista chiaramente cambiano da persona a persona.

    ho iniziato il suggeritore. all'inizio mi sempbrava un pò freddino, ma pian piano mi sta incolando alle pagine.

    appena lo finisco mi metto subito a leggere i dialoghi in spoiler e poi dovrei procurarmi il secondo libri!
    "al mio segnale...scatenate l'inferno!" dissi io, davanti alla colazione dell'hotel a 4 stelle di Padova...

  Il suggeritore (trovate le differenze)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina