1.     Mi trovi su: Homepage #6089427
    Ma oggi quale giovane non gioca ai Videogames?
    Di solito in questi giochi si prende le parti dei buoni contro i cattivi, si salva il mondo..........

    Videogiochi o meno il tipo norvegese avrebbe lo stesso fatto la strage, perchè spinto da motivazioni politico-religiose.
  2.     Mi trovi su: Homepage #6089429
    ROTFL, che tristezza assoluta.
    Se devono fare i pressapochisti perché non fanno un bel servizio dedicato al fatto che il folle fosse un fanatico ultracattolico (cosa assodata e certa al 101%), invece che lanciarsi in improbabili deduzioni legate ad una sua eventuale passione per i videogames?
    Il Generale Shark così parlò: "...mi dia tempo e il mondo userà i pollici solo per suonare il campanello di casa."
    *Oo RimaNi Col Dubbio oO*
    ..:: BLoOd Is My AvAtaR ::..
  3. Protomentale  
        Mi trovi su: Homepage Homepage #6089516
    Il discorso è che serve un capro espiatorio univoco ed il videogioco è quello più accessibile.
    Comunque sì è innegabilmente vero che i videogiochi violenti sono in qualche maniera relati a comportamenti aggressivi ma anche tv, giocattoli, libri, fumetti, canzoni ideologie, alcol, droga, famiglia e mille altre cose....
    E' assurdo come vengono buttati in pasto alla gente certi servizi per la gioia di roba come il MOIGE e co...che pensassero a fare un buon giornalismo serio piuttosto...

  Il TG delle vergogna riesce a cadere sempre più in basso (TG1 e strage si Oslo)

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina