1.     Mi trovi su: Homepage #6107929
    Sempre più spesso in questa generazione, nei vari forum, sento parlare di monotonia e ripetitività nei giochi.
    Ad essere sotto accusa sono soprattutto gli action ma a volte capita anche con i cosiddetti sanbox, giochi in cui di solito è concessa libertà al giocatore di compiere una vasta serie di azioni, persino LA Noire è stato etichettato come ripetitivo pur prevedendo tre diversi schemi di gioco (esplorazione/ricerca, sparatutto e interrogatori).

    Gli action a sfondo picchiaduro sono sempre etichettati come ripetitivi: "ma tanto si picchia dall'inizio alla fine, che monotonia!".

    Ora, sinceramente non capisco questa tendenza, il videogioco non è forse ripetitivo per sua natura? Escludendo casi particolari come i multievento tipo The Adventures of Bayou Billy per NES in cui sono previsti tre diversi schemi (picchiaduro, guida e sparatutto con zapper) o sportivi multidisciplina come Track and Field o Hyper Sports, non è forse vero che generalmente nei giochi si compie sempre la stessa azione dall'inizio alla fine?

    Negli sparatutto si spara, nei platform si salta, nei picchiaduro si picchia e così via.

    Ecco, non sento invece parlare mai di monotonia parlando di fps e tps, cosa cambia?
    Non si spara forse dall'inizio alla fine?
    Forse dipende dal fatto che, soprattutto l'fps, è un genere relativamente moderno almeno in ambito console (il boom è nato nella scorsa generazione soprattutto su xbox grazie ad Halo), non è quindi ancora sopraggiunta una stanchezza tale da provocare l'effetto monotonia.

    Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate voi, cos'è che rende un gioco monotono?
    Cos'è che rende invece un gioco molto vario?
    Vivo per Rocksmith
  2.     Mi trovi su: Homepage #6108341
    interessantissimo il tuo punto di vista, in effetti io ho 33 anni suonati ma praticamente la mia descrizione tipo corrisponde a quella di tuo fratello, cerco giusto qualcosa che non sia troppo impegnativo, che si possa fruire anche a piccole sessioni. Dunque sarebbe anche il "contorno" inteso come storia, curva di apprendimento ecc ecc a non far avvertire la monotonia, o fattori "esterni" come l'online negli fps a far variare un pò le cose, in effetti non ci avevo mai pensato, essendo fondamentalmente un single player tendo a trascurare i risvolti dell'online.
    Ottimo intervento, mi hai spiegato quali sono le possibili cause che non sono da ricercare esclusivamente nelle meccaniche del gameplay ^^
    Vivo per Rocksmith

  Ripetitività e monotonia, cosa s'intende?

Commenta

Per scrivere su Videogame.it devi essere registrato!

         

Online

Ci sono 0 ospiti e 0 utenti online su questa pagina